19°

29°

Parma

La splendida favola della signora del tennis

La splendida favola della signora del tennis
Ricevi gratis le news
0

Margherita Portelli
La signora del tennis italiano non ha dubbi: «Bellissima. La mia vita è stata davvero bellissima».
E con questo  entusiasmante messaggio che ieri Lea Pericoli ha concluso l’incontro organizzato alla Pinacoteca Stuard dall’«Associazione mogli medici italiani», con il patrocinio del Comune di Parma.
È partita dai ricordi d’infanzia, l’ex campionessa poi divenuta apprezzata scrittrice e giornalista.
Ospite  della rassegna di incontri «Da donna a donna», ha raccontato avventure e successi di un’esistenza passata tra lo sport, il giornalismo e il sociale (è noto il suo impegno nella lotta contro il cancro, portato avanti attivamente in associazioni come «Airc» e «Lilt»).
«Una donna  d’eccezione, che ancora oggi è un esempio» - ha specificato Adele Quintavalla, presidente di Ammi.
«Più che una donna speciale, un vero e proprio mito» - ha aggiunto Mariangela Rinaldi, past president Ammi, che ha intervistato e premiato la Pericoli con il premio «Donna Speciale 2012».
Cresciuta  in Etiopia, la bionda sportiva è riuscita, nella sua carriera, a guadagnare 27 titoli italiani e a collezionare 264 presenze in nazionale: «Mi ricordo l’Africa. Ero appena una bambina e mi ero trasferita là con la mia famiglia. Guardavo i grandi giocare a tennis dalla finestra mentre io dovevo fare i compiti di matematica: mi innamorai subito di quello sport. Volevo giocare, ma essendo la più piccola mi era concesso misurarmi solo con un tale, un avvocato sovrappeso che era il più scarso tra gli adulti. Mi batteva sempre, e io versavo fiumi di lacrime. Così imparai a perdere, e poi un giorno finì che vinsi». Vicina alle donne, la Pericoli non ama però definirsi femminista: «Trovo che la cosa più giusta sia ricordarsi che siamo diverse dagli uomini, e che spesso sappiamo essere infinitamente migliori».
Autrice  di quattro libri («Questa bellissima vita», «C’era una volta il tennis», «Maldafrica» e «L’angelo capovolto»), l’ex tennista - soprannominata da Giorgio Bellani «La divina» - è stata anche conduttrice televisiva e giornalista: «Fu Montanelli a volermi al Giornale, e devo dire grazie a lui che mi ha insegnato a scrivere in modo semplice e diretto» - ha ricordato.
La più importante  partita giocata e vinta da Lea Pericoli è stata senz’altro quella contro il cancro: colpita da un carcinoma nel 1973, riuscì a vincere il titolo italiano sei mesi dopo l’operazione: «Il tennis mi ha insegnato che facendo un passo alla volta si riesce a fare tanta strada, questo mi ha aiutata nel mio lavoro di giornalista, e anche nell’affrontare la malattia» - ha spiegato. Lea Pericoli è stata insignita del premio «Donna Speciale 2012», quale «esempio di eccellenza, correttezza, serietà nel mondo del tennis, ma anche per il suo impegno nel mondo del sociale».
Il prossimo  incontro di «Da donna a donna» ospiterà, in settembre, la scrittrice Margaret Mazzantini.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Miss Italia, spuntano foto di nudo, Carlotta rischia il titolo

Il caso

Miss Italia, spuntano foto di nudo, Carlotta rischia il titolo

"A du pass": aperitivo italo-rumeno. Ecco chi c'era: foto

FESTE PGN

"A du pass": aperitivo italo-rumeno Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Disoccupazione: come funziona la Naspi

L'ESPERTO

Disoccupazione: come funziona la Naspi

di Paolo Zani*

Lealtrenotizie

Residenti e commercianti: «Via Bixio non è una strada di spacciatori. C'è gente tranquilla e belle botteghe»

Dopo il blitz

Residenti e commercianti: «Via Bixio non è una strada di spacciatori. C'è gente tranquilla e belle botteghe»

3commenti

SICUREZZA

Nuove videocamere e altri 7 vigili urbani

1commento

Vigatto

Emergenza viabilità, tangenziale «rimandata»

1commento

FONTANELLATO

Brucia la corte dei Boldrocchi: addio al recupero?

Intervista

Pertusi: «Nel mio sangue scorre Verdi»

COLLECCHIO

Sagra della Croce, pochi bagni chimici

Pieveottoville

E' morta Renata Barbieri, «colonna» del volontariato

Libro

Un saggio su Bartali, eroe mito del Novecento

san leonardo

Furgone in fiamme all'incrocio tra via Venezia e via Trento. Video: lo spaventoso incendio - 2

2commenti

SPETTACOLI

Verdi Off - La grande notte in piazza Duomo Tutti gli appuntamenti

Si comincia con la danza verticale "Full Wall" e l'installazione "Macbeth"

PARMA

Sicurezza: 60 nuove telecamere e più agenti di polizia municipale Video

Ecco i progetti annunciati dal Comune

6commenti

Crédit Agricole

Giampiero Maioli insignito Cavaliere della Legione d’Onore dall'Ambasciata Francese

anteprima gazzetta

Sicurezza a Parma, il caso ora è politico: "Ma ai parmigiani interessa che si faccia qualcosa"

1commento

LAGASTRELLO

Un fungaiolo cade in un dirupo e muore fra il Parmense e la Lunigiana

Il recupero del corpo è difficile, perché si trova in una zona impervia

PARMA

I ladri prelevano 1750 euro con il bancomat dopo il borseggio sul bus

6commenti

carabinieri

Salumi contraffatti: sequestri a Parma (Reggio e Piacenza) Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Sicurezza: nessuno volti le spalle alla città

di Filiberto Molossi

GAZZAFUN

10 piazze della nostra provincia: in quale comune siamo?

ITALIA/MONDO

cagliari

In attesa del medico impegnato in una consulenza: "Tutta colpa di un negro"

INDIA

Panico in volo: passeggeri, sangue da naso e orecchie

SPORT

EUROPA LEAGUE

Zampata di Higuain: il Milan stende il Dudelange

Serie C

Sospese fino a data da destinarsi le gare dell'Entella

SOCIETA'

sospetto

Test di medicina, picco su Google: "Qualcuno ha barato"

STATI UNITI

Aragoste sedate con la marijuana prima di finire in pentola

MOTORI

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"

ANTEPRIMA

Honda, il nuovo CR-V. Come va in 5 mosse