17°

28°

Parma

Gli "indignados" al sindaco: "Valuti bene le spese: i cittadini non devono pagare per gli errori del passato"

Gli "indignados" al sindaco: "Valuti bene le spese: i cittadini non devono pagare per gli errori del passato"
Ricevi gratis le news
6

La "Commissione di Audit" sul debito del Comune, gruppo creato dai cosiddetti "indignados" per una partecipazione politica dal basso, scrive una lettera aperta al sindaco Federico Pizzarotti per chiedergli di verificare quali siano le spese effettivamente da sostenere e quali invece dipendano da speculazioni "di tipo privatistico" figlie di scelte del passato. In particolare, la "Commissione" chiede chiarezza sulla vendita della quota pubblica in Stu Pasubio e critica la "formula Ciclosi", vale a dire "pagare tutto e subito", imponendo ai cittadini nuovi tributi che portano a sacrifici "insostenibili e iniqui".

Ecco il testo completo del comunicato, intitolato "Pressante richiesta al Sindaco di Parma ed alla Giunta comunale":

La Commissione di Audit per l'inchiesta sul debito pubblico, che si è insediata per volontà espressa dei cittadini, riuniti in assemblea pubblica, allo scopo di verificare che le ingentissime spese maturate nel corso delle precedenti Amministrazioni comunali e delle loro società partecipate non siano state eseguite a favore degli interessi di pochi e ai danni della intera collettività,

presa visione della Relazione finale sulla gestione commissariale, recentemente resa pubblica dal commissario Ciclosi, che in modo inequivocabile mette in luce come l’entità del debito si sia accumulata in un contesto di illegalità diffusa, che ampiamente giustifica l’insediamento della Commissione di Audit,

volendo corrispondere in modo costruttivo all'invito di partecipazione dal basso e di collaborazione, che la nuova Amministrazione comunale ha dichiarato di voler porre alla base del suo rapporto con la città,

ravvisa la necessità di chiedere al Sindaco di porre in atto tutte le possibili cautele che gli consentano di valutare, nei tempi necessari, quali siano gli oneri dovuti a spese effettivamente giustificate e quali a guadagni speculativi di tipo privatistico.

In particolare desidera richiamare l'attenzione sulle davvero singolari coincidenze di tempi (la decisione di alienare la quota del Comune in STU Pasubio è stata presa il 21 maggio, giorno stesso del ballottaggio) e sulle procedure attuate, che non appaiono trasparenti, relativamente in particolare alla vendita della quota pubblica di STU Pasubio, ma non solo. Oggi si impone per la nuova Amministrazione una drastica riduzione dello spreco di denaro pubblico,  valutando e correggendo le decisioni commissariali  attraverso il filtro della pubblica utilità e dell’insostituibile bene dei cittadini.

Di fronte alle imminenti scadenze relative alla vendita delle quote pubbliche della STU Pasubio e a quanto prima espresso, si chiede al Sindaco di valutare l’opportunità di una sospensione ai sensi della L. 241 della deliberazione, che consenta a Lui, alla Giunta, al Consiglio Comunale, ai cittadini tutti, di approfondire e verificare, in tempi stretti, ma ragionevoli, le problematiche sottese.

Ci si permette di osservare, più in generale, che la “ricetta Ciclosi” non è accettabile per affrontare i gravi problemi economico-finanziari del Comune di Parma.
Dovrà infatti essere rapidamente affrontata, sia in sede pubblica (la Commissione l'ha programmata per il 5 luglio prossimo), sia nelle sedi istituzionali, una discussione per individuare linee operative in grado di garantire che non siano i cittadini, già stremati, a dover subire le conseguenze degli errori politici precedenti.
Si intende evidenziare con forza che la “formula Ciclosi”, che si evince dalla Relazione, secondo la quale occorre pagare tutto e subito, impone ai cittadini tasse e sacrifici praticamente insostenibili e iniqui, alla luce delle vere ragioni che hanno creato il debito.
È necessario infatti che, pur in un contesto di legalità, siano le scelte politiche a far individuare le soluzioni tecniche e non viceversa.

Commissione di Audit per il debito pubblico

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Renato

    24 Giugno @ 13.57

    Car Pizzarotti , ridi meno e fai piu fatti!!!lo sai che il sorriso abbonda sulla faccia degli ???? Be' tu sembri esserlo sai?????

    Rispondi

  • Francesco

    24 Giugno @ 11.28

    SI, VABBE' , IL GIOCO DELLE PARTI ............. SIGNORA ROBERTI ED AMICI , CAPISCO LA VOSTRA AMAREZZA PER ESSERE STATI TROMBATI ALLE ELEZIONI COMUNALI , MA LA "VOLATA", A CHI VI HA "TROMBATO" , AVETE CONTRIBUITO A "TIRARGLIELA" ANCHE VOI ! E, adesso, comincia il tiro al piccione (che pò, second mi, l' è miga un piciòn, ma un nèdor, però disema "tir al piciòn" parchè "tir al nèdor " a 'n l' ho mei sentì ) traduzione per il presidente del consiglio comunale di Parma (sic !) , Vagnozzi da Terni : "che poi, secondo me, non è un piccione, ma un' anitra, però diciamo "tiro al piccione", perchè "tiro all' anitra" non l' ho mai sentito")

    Rispondi

  • Renato

    24 Giugno @ 11.04

    CAR PIZZAROTTI ,TI HANNO VOTATO IN MOLTI (PER PROTESTA)MA SEI UGUALE IDENTICO A TUTTI GLI ALTRI ,POLITICI,,NON HAI ANCORA INZIATO E GIA SI VEDONO LE TUE LINEEE POLITICHE DI UGUAGLIANZA CON I TUOI AMICI DEL PDLL-E DEL PD ---CHE SCHIFO -GRILLO DOVE SEI??????????

    Rispondi

  • donn

    24 Giugno @ 09.13

    sacrosante parole, soprattutto quelle della parte finale della lettera nella quale si sottolinea che il debito non devono pagarlo, come al solito, i cittadini, ma chi l'ha creato......anche perchè si sta già pagando quello "naziionale".....grazie ai nostri politici amministratori del cazzo

    Rispondi

  • Anna Maria

    24 Giugno @ 01.58

    Sono una parmense non residente credo sia utile difendere il diritto dei cittadini a un ampia informazione sulla natura e caratteristiche delle spese che hanno contribuito a costituire il deficit di bilancio del Comune. E' indispensabile individuare meccanismi di controllo della spesa per ridurre le spese correnti e comprendere se viè stato spreco dei soldi pubblici. Sono convinta che se sono state violate le norme e vi è stato un abuso di potere, corruzione o concussione il responsabile deve assumersi la responsabilità del suo operato e contribuire a colmare il deficit di bilancio. Tutti sono uguali per la legge non vi sono privilegi per gli amministratori. Desidererei essere informata sulle iniziative del Comitato, è possibile avere l'indirizzo elettronico o altro.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"A du pass": aperitivo italo-rumeno. Ecco chi c'era: foto

FESTE PGN

"A du pass": aperitivo italo-rumeno Foto

Da Dua Lipa al figlio Matteo: un album ricco di duetti per Andrea Bocelli

MUSICA

Da Dua Lipa al figlio Matteo: un album ricco di duetti per Andrea Bocelli

Belen Iannone

VIP

Belen ha lasciato Iannone: sul web impazza il gossip

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Disoccupazione: come funziona la Naspi

L'ESPERTO

Disoccupazione: come funziona la Naspi

di Paolo Zani*

Lealtrenotizie

Sicurezza: 60 nuove telecamere e più agenti di polizia municipale

PARMA

Sicurezza: 60 nuove telecamere e più agenti di polizia municipale

Ecco i progetti annunciati dal Comune

PARMA

I ladri prelevano 1750 euro con il bancomat dopo il borseggio sul bus

LAGASTRELLO

Un fungaiolo cade in un dirupo e muore fra il Parmense e la Lunigiana

Il recupero del corpo è difficile, perché si trova in una zona impervia

PARMA

Riporta il carrello dopo la spesa e la borsa sparisce dall'auto: denunciato un 29enne

INCIDENTE

Auto sbanda e finisce contro un albero: muore un 69enne a San Polo d'Enza

Montechiarugolo

E' morto Mino Bruschi, fu psicoterapeuta nella clinica di Monticelli

Fidenza

Audi nel mirino dei ladri: da una rubato anche il volante

INCIDENTE

Ciclista investito in via Langhirano

INCIDENTI

Auto incastrata sotto un camion in Autocisa: muore una donna

Felino

Incendio di Poggio Sant'Ilario: Mohon condannato a dieci anni

MOBILITA'

In bici sulla pista ciclabile numero 4, tra buche e lampioni

6commenti

SIVIZZANO

Addio all'imprenditore Romano Schiappa

49 ANNI

Addio a Sonia Angela Santagati

PARMA

Ponte Romano, sopralluogo in vista dell'inaugurazione Foto

calcio

Riecco Ciciretti

STORIA

C'era una volta Parma sul tram (e sui primi bus): inaugurato l'Archivio storico Tep Foto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le Olimpiadi dei litigi nel Paese dei campanili

di Aldo Tagliaferro

3commenti

FATTO DEL GIORNO

Parma Europa, lo sport, "Parma-Reggio A/R" e altri programmi: ecco come cambia 12 TvParma

ITALIA/MONDO

OMICIDIO-SUICIDIO

Uccide la madre e si getta da un ponte nel Reggiano

CULTURA

E' morta Inge Feltrinelli, aveva 87 anni

SPORT

Calciomercato

Inter, vicino il rinnovo di Icardi

CHAMPIONS

La Juve in dieci stende il Valencia. Roma travolta dal Real

SOCIETA'

McDonald’s

Il Big Mac compie 50 anni: nacque dall'idea di un italoamericano

bergamo

15enne scopre dopo un anno che dall'altra parte della chat erotica c'è il papà

5commenti

MOTORI

I PIANI DELLA ROSSA

"In arrivo Ferrari Purosangue. Ma non chiamatelo Suv"

La pagella

Al volante di Volvo XC40 D4 R-Design