18°

30°

Parma

Province: la riforma non cancella Parma

Province: la riforma non cancella Parma
Ricevi gratis le news
7

di Gian Luca Zurlini

Parma e Bologna sono le uniche 2 fra le nove province dell'Emilia-Romagna che rispettano i criteri fissati dal Governo per il mantenimento dell'autonomia dell'ente. Dunque, Parma non perderà la propria provincia, a differenza di quanto invece dovrà accadere, se la riforma verrà approvata, alle vicine Piacenza, Reggio Emilia e Modena, che dovranno comunque cercare forme di accorpamento per poter in qualche modo sopravvivere.
L'anticipazione  è stata data ieri dal «Corriere della Sera», che ha esplicitato sia i criteri che il numero delle Province destinato a sopravvivere alla riforma predisposta per «tagliare» i costi della politica. Sarebbero così soltanto 54 le province destinare a salvarsi rispetto alle attuali 107. Il «dimagrimento» sarebbe però non solo nel numero, ma anche nelle funzioni e nelle istituzioni. In base alla proposta che potrebbe essere presentata sotto forma di un decreto legge nel giro delle prossime settimane, alle Province rimarrebbero soltanto le competenze sulla gestione delle strade, dell'ambiente e delle aree vaste, mentre le altre passerebbero a Comuni e Regioni. Inoltre è previsto l'azzeramento delle Giunte e la riduzione consistente del numero dei consiglieri, non più eletti dai cittadini, ma indicati dagli enti del territorio.
Parma si salva perché risponde ad almeno due dei tre requisiti previsti dalla legge approntata dal ministro Patroni Griffi: la provincia di Parma ha infatti più di 350 mila abitanti (per l'esattezza quasi 429 mila) e ha un'estensione superiore ai tremila chilometri quadrati (per l'esattezza 3.449), mentre sarebbe al di sotto dei 50 comuni richiesti, in quanto nel Parmense ne sono presenti 47. E' comunque soprattutto l'estensione del territorio a «salvare» Parma, visto che, Rimini e Piacenza a parte (non soddisfano nessuno dei 3 requisiti), tutte le altre province emiliano-romagnole non  rientrano nei parametri del minimo dei comuni presenti e della superficie di estensione.
Clamorosi sono poi  i casi  della Toscana, dove l'unica provincia che rientra nei requisiti è quella di Firenze, e della Liguria, dove solo Genova «sopravviverebbe», mentre fra le grandi regioni la meno toccata sarebbe la Lombardia dove sarebbero soppresse solo le province di Lecco e di Lodi.
La Provincia di Parma dunque rimarrà presente come ente territoriale  in ogni caso. Non è però ancora chiaro cosa accadrà per quelle province che non rispondono ai requisiti del Governo. E' comunque probabile che possano richiedere degli accorpamenti per territori contigui e potrebbe dunque accadere e Parma potrebbe dunque «accorparsi», ma da una posizione ovviamente dominante, con Piacenza o con Reggio Emilia, che però sconterebbero in partenza il fatto di non poter «sopravvivere» senza legarsi  alla nostra provincia, destinata invece a rimanere in vita comunque. Resta però da vedere se il decreto-legge sul «taglio» delle Province riuscirà a sopravvivere al prevedibile «fuoco incrociato» dei vari  territori che vedrebbero «scomparire» la propria autonomia amministrativa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • francesco brundo

    26 Giugno @ 07.21

    a che servono le provincie ? vorrei che qualcuno me lo spiegasse.

    Rispondi

  • Paolo Reggiani

    25 Giugno @ 16.45

    Gentile "Temerario", ottimo commento perché propositivo, c'è un dettaglio da sottolineare che riorganizzando così l'ente provincia il risparmio economico sarebbe risibile ed i comuni avrebbero forse qualche spesa in più. I comuni sono troppo piccoli per superficie ed abitanti in relazione alle risorse che devono trovare, ed anche raggruppandoli come si vuole resterebbero troppo piccoli per le risorse necessarie. Bisogna intendere la provincia come naturale e storico raggruppamento di comuni e far sparire (quelli sì) oltre 8000 doppioni di uffici e, come giustificatamente Lei dice, cadreghe. Per fare un raffronto divida i 301.246 km2 dell'Italia per 8000 (quanti sono i comuni) e 100 (come dovrebbero tornare ad essere le provincie) e faccia lo stesso conto con gli abitanti. Lì si vede perché è meglio tenere le provincie e riformarle radicalmente.

    Rispondi

  • ROS56

    25 Giugno @ 13.21

    NON CANCELLA PARMA E NEMMENO BERNAZZOLI PECCATO AVREI VOLUTO VEDERLO LAVORARE...........

    Rispondi

  • Temerario

    25 Giugno @ 12.25

    Un compromesso accettabile, invece dell'abolizione, sarebbe che le province gestissero solo strade, infrastrutture, territorio e parchi, con un organico ridotto. Basta vigili provinciali, guardiacaccia e guardiapesca (ci pensino i forestali che sicuramente non sono oberatissimi), basta assessorati doppioni di quelli comunali e regionali (scuole, servizi sociali, sport, pari opportunità) che servono solo a dare una cadrega con ricco stipendio a qualcuno. Le scuole vadano alle regioni, tra l'altro il bacino di chi frequenta non coincide sempre con il territorio provinciale. E dovrebbero essere finanziate esclusivamente dai comuni che ne fanno parte. Per chi non lo sapesse ci sono imposte dedicate alla provincia (come la famigerata IPV) che sarebbe ora sparissero. E niente elezione diretta, le nomine dei consiglieri le facciano i sindaci con un voto per ogni abitante. Anche questi bei soldini risparmiati.

    Rispondi

  • massimo

    25 Giugno @ 11.52

    invece io speravo di si perchè il centro per l'impiego (nello specifico il SILD) mi hanno rovinato la vita!

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

TELEVISIONE

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

Asia Argento

GOSSIP

Asia Argento, compleanno con ringraziamento a X Factor. Riammessa?

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Le cime tempestose di Kate Bush

IL DISCO

Le cime tempestose di Kate Bush

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Inglese e Gervinho fanno esultare il Tardini. Parma-Cagliari 2-0 Foto

SERIE A

Inglese e Gervinho fanno esultare il Tardini. Parma-Cagliari 2-0 Foto

2commenti

parma calcio

D'Aversa promuove Gervinho: "Per Parma fa la differenza" Video

parma

Lavoro nero: sospesa la licenza a un kebab di via D'Azeglio. Multati altri locali

Controlli interforze in diverse zone della città

1commento

APPENNINO

E' morto il fungaiolo colto da malore nei boschi di Albareto

Si tratta di un 80enne di Bergamo

viabilità

Domani chiuso il Ponte sul Taro. Ponte sul Po Boretto-Viadana, possibili sensi unici alternati

SEXY RICATTO

L'hacker: «Frequenti siti porno, ora paga»

3commenti

NUOTO

Commenti beceri verso Giulia Ghiretti: denuncia (e tanto sostegno) via Facebook

L'atleta paralimpica pubblica la schermata con alcuni commenti per i quali si definisce "disgustata"

2commenti

Varano

E' l'ora della Dallara Academy: due piani di storia, idee e futuro Gallery Video

sicurezza stradale

Massese, allarme per quelle righe orizzontali ormai "fantasma"

politica

Pizzarotti sulla vicenda Casalino: "Le minacce sono il metodo 5 Stelle"

Verdi Off

Danza verticale e giochi di luce: pubblico con il fiato sospeso in piazza Duomo Foto Video

ECONOMIA

Rinnovato il contratto integrativo in Barilla: previsto premio da 10.800 euro in 4 anni

PARMA

Viale Vittoria: cartello anti-spaccio già strappato e gettato nella campana del vetro Foto

4commenti

WEEKEND

Tra street food in Ghiaia, sport in Cittadella e mercatini: l'agenda del sabato

Emergenza

Droga: consumatori insospettabili e sempre più giovani

Qualità dell’aria

Parma attiva il piano regionale: da ottobre a marzo banditi anche i diesel euro 4

15commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

E' Berlusconi l'arma anti Di Maio di Salvini

di Vittorio Testa

CHICHIBIO

«Locanda Marzolara» generosa tradizione e tanta qualità

di Chichibio

ITALIA/MONDO

Medicina

Primo trapianto di faccia in Italia. E' su una donna

governo

Pensioni: ipotesi quota 100 con 36-37 anni contributi

SPORT

Moto

Super pole di Lorenzo, pasticcio Valentino Rossi: 18esimo

GOLF

Secondo giro del Tour Championship: Molinari in difficoltà

SOCIETA'

gazzareporter

Quando il fungo pesa 2,5 kg...

Ivrea

"Vorrei vedere il mare per l'ultima volta": l'ambulanza si ferma vicino alla spiaggia

MOTORI

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"