18°

Parma

La giunta: "Movida e varchi, presto nuove regole"

La giunta: "Movida e varchi, presto nuove regole"
Ricevi gratis le news
39

All'indomani della prima giunta , il sindaco Pizzarotti ha incontrato questa mattina i giornalisti in Municipio. C'erano anche gli assessori all'Urbanistica Michele Alinovi, Cristiano Casa (Attività produttive) e Gabriele Folli (Ambiente).

La conferenza stampa è stata convocata per illustrare il lavoro della Giunta in diversi campi.

L'assessore Casa ricorda di aver incontrato diverse associazioni di categoria (un incontro all'Unione industriali è in programma per la prossima settimana). Inoltre ha spostato il suo ufficio al Duc, dove c'è la maggior parte degli impiegati dei suoi settori: «E' importante per l'efficienza e la produttività, se bisogna fare una riunione ci si organizza velocemente».
Casa spiega che il turismo è fra le priorità della giunta, per rivitalizzare il centro storico e per ravvivare il “marchio Parma”. L'ufficio del turismo sarà spostato da via Melloni alla piazza, dove già adesso molti turisti vanno a chiedere informazioni (ad esempio, all'ingresso dell'Albo pretorio). Importanti per il Comune sono anche i mercati agricoli, che rappresentano un esperimento di successo. Anzi, vari agricoltori hanno chiesto di entrarvi. Per il momento c'è stata una proroga di 6 mesi rispetto alla scadenza del 30 giugno (perché, spiega Casa, erano nati nel 2008 per una sperimentazione di 6 mesi). La fase sperimentale è ampiamente terminata e l'assessore parlerà con le associazioni per trovare una collocazione definitiva dei mercati.   

Per quanto riguarda la movida, l'assessore Casa spiega che ci saranno incontri con i rappresentanti dei residenti delle zone coinvolte e si cercherà di trovare una soluzione che accontenti tutti. «L'idea è di mettere in piedi un regolamento per via Farini, via D'Azeglio e la Ghiaia - dice Casa -. La situazione più difficoltosa è quella di via D'Azeglio. Ci saranno anche controlli adeguati». «E' quello che è mancato in passato», aggiunge il sindaco.

Rispondendo a una domanda sui varchi elettronici Folli spiega che ci saranno «dei ragionamenti con l'assessore Casa». Non si sa la tempistica dei cambiamenti, comunque «l'idea è di ripensarli andando incontro alle diverse esigenze. Non c'è l'intenzione di levare i varchi però lavoreremo sugli orari». Oltre che sui permessi per l'accesso al centro storico.

Trasporto pubblico: la giunta ha deliberato una proroga di 6 mesi del contratto di Tep. Dopodiché ci saranno nuove proroghe. Rispondendo ai cronisti, Folli sottolinea che la volontà del Comune è quella di mantenere autonoma la Tep, senza ipotizzare fusioni con Seta (che gestisce i trasporti pubblici a Modena, Reggio Emilia e Piacenza). «Vogliamo valorizzare questa azienda, è sana con 520 dipendenti e ha delle eccellenze - dice l'assessore Folli -. Siamo terzi a Parma per l'utilizzo del trasporto pubblico e Tep è stata classifica ta prima per la qualità del servizio nel 2011 e nel 2012 su 33 aziende considerate». Folli ha ricordato che i filobus elettrici «hanno un sistema di recupero dell'energia in frenata simile al kers della Formula Uno, che fa risparmiare il 25% dei consumi».
Sarà anche promossa la tessera «Mi muovo» per i trasporti pubblici.
Per quanto riguarda il problema degli abusivi sugli autobus, Folli aggiunge che è un altro tema in agenda. In occasione dell'assemblea di bilancio gli è stato riferito che c'è un calo delle vendite di biglietti: si cercherà di verificare se ci sia un calo di uso dei mezzi pubblici o se al calo corrisponda un aumento degli abusivi.

Un altro tema forte è il Ponte Nord. L'assessore Alinovi spiega che il Comune valuta l'apertura al traffico. Ci sono però diversi problemi da affrontare. Per quanto riguarda la parte superiore, poi, in base alla normativa non è uno spazio abitabile e trovare una destinazione d'uso è un problema rilevante.
Alinovi spiega che sono in corso simulazioni per valutare i flussi di traffico una volta aperto il ponte. Studi in parte fatti in passato ma «devono essere rinnovati e messi a punto». Bisogna anche valutare se servano opere di completamento nella zona del ponte, cioè altre infrastrutture. Dal momento che le risorse sono poche, eventuali interventi sulla viabilità della zona sarebbero costi da valutare con attenzione.
Un altro grosso problema riguarda la parte superiore: la funzione che potrà avere resta un'incognita. Alinovi sta studiando «norme e atti che regolano la destinazione d'uso del ponte». La parte superiore non è abitabile (tra l'altro ora è un "guscio" senza impianti né infissi) e «studiamo le possibilità. E' una problematica abbastanza importante: il ponte è stato pensato come un'infrastruttura ed è difficile dal punto di vista normativo» metterci «funzioni abitabili». Per il momento quindi, niente ipotesi di uffici o cose del genere. La legge Galasso, aggiunge l'assessore, «impone di non realizzare fabbricati sui corsi d'acqua. E se c'è un volume chiuso (sopra il Ponte Nord, ndr) diventa un edificio». Forse si potrà sbrogliare la matassa ma per ora la situazione è intricata.

L'assessore Alinovi sta lavorando anche a cambiamenti nel Rue, il Regolamento urbanistico edilizio. Una «manutenzione straordinaria», come la chiama lui: l'impianto di base del Rue non cambierà ma c'è l'intenzione di semplificare le procedure, a vantaggio sia dei cittadini sia dell'amministrazione pubblica. Questa mattina c'è stato un primo incontro tecnico: la revisione del Rue dovrebbe essere completata in tempi brevi per questa materia, 6-8 mesi. Saranno appianate alcune incongruenze e “falle” che possono generare interpretazioni diverse e «discrezinalità pericolose», spiega Alinovi. Si pensa di trasformare il calcolo dei costi di costruzione (da pagare in caso di ristrutturazioni) non più in base al computo metrico ma ai costi tabellari. I computi metrici asseverati (realizzati dai progettisti) devono essere verificati dagli uffici comunali, che rischiano di intasarsi. Se sarà introdotto questo cambiamento nei calcoli tutto sarà più semplice: se ristrutturo un tot di metri quadrati si guardano le tabelle e si paga in base alla categoria di opere realizzate. Alinovi spiega che il criterio è più semplice: si snelliscono le pratiche per i cittadini e non si fanno differenze. Il cambiamento permesso dalle leggi regionali.

Il sindaco Pizzarotti ha risposto anche a una domanda sulla presenza di CasaPound nel quartiere Montanara e sulla manifestazione di protesta nei suoi confronti. «L'amministrazione, pur condannando le azioni portate avanti da questa associazione, on ha strumenti per agire sulla sede», ha detto il sindaco. Il fatto che un'associazione così si trovi in un quartiere simbolo della Resistenza «è sicuramente un problema» ma si tratta pur sempre di un luogo privato e non è ruolo del Comune proporre una soluzione.
Alla manifestazione ci saranno consiglieri comunali e probabilmente anche una rappresentanza dell'Amministrazione.

(A. V.)

La cronaca della conferenza stampa attraverso la nostra pagina twitter

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • FelpPlayday

    30 Settembre @ 17.48

    Lfhbuo <a href="http://cheapnfljerseyst.blinkweb.com/">Learn More</a> Zaexxz <a href="http://cheapnfljerseyst.blinkweb.com/">cheap nfl jerseys</a> Fmhelm <a href="http://cheapnfljerseyst.blinkweb.com/">cheap nfl jerseys free shipping</a> Iufjkx http://cheapnfljerseyst.blinkweb.com/ Zoyhep <a href="http://sacchaneln.monwebeden.fr/">sacs chanel</a> Mrzppw <a href="http://sacchaneln.monwebeden.fr/">sacoche chanel</a> Vqsyqu <a href="http://sacchaneln.monwebeden.fr/">sacs chanel</a> Jjxlxp http://sacchaneln.monwebeden.fr/

    Rispondi

  • S.Otto

    01 Luglio @ 09.41

    Le giunte precedenti di centrodestra ci hanno messo 20 anni per mandare in default (fallimento) il comune di Parma che ha, se non ricordo male, oltre 600 milioni di Euro di debito. Vogliamo lasciare tempo alla nuova giunta di fare le cose con calma e ponderatezza? Uno o due mesi per formare la nuova giunta non sono nulla al confronto dei 20 anni utilizzati dal centrodestra a indebitare ogni abitante di Parma di migliaia di Euro.

    Rispondi

  • Francesco

    30 Giugno @ 10.49

    IO NON VORREI CONTINUARE A SCRIVERE PIOGGE DI MESSAGGI SU QUESTO "FORUM" COME HO FATTO FINO AD ORA, per almeno due ragioni : la prima che, quel che avevo da dire , l' ho detto, per cui , chi la vuol capire , l' ha capita , e con chi, in mala fede, non l' ha voluta capire, è inutile insistere , non essendoci peggior sordo di chi non vuol sentire. La seconda è che , questo stucchevole "tira e molla" , mi è proprio venuto a noia , come a molti lettori , e, probabilmente , anche alla stessa Redazione. Non mi sembra da scartare l' invito a stare a vedere cosa faranno, e giudicare su quella base . L' inizio non è stato esaltante . Lento, impacciato, improntato a criteri di lottizzazione , se non partitica, quanto meno ideologica, sostanzialmente simile a quello della "vecchia politica" , con poco o nulla di quella democrazia aperta , referendaria e popolare , che si andava sbandierando. Secondo me , non credevano neanche loro di vincere, per cui sono stati colti del tutto impreparati. Del resto , se, come pare, il "movimento 5 stelle" diventerà espressione della protesta di quella larga parte di cittadini italiani che non si riconoscono più nell' attuale sistema istituzionale , inevitabilmente dovrà diventare anch' esso un partito. La Società attuale è troppo grande e complessa per poter ritornare ad essere gestita nell' "agorà" delle antiche "polis". VORREI TORNARE A SCRIVERE SOLO QUANDO HO QUALCOSA DI NUOVO DA DIRE , E NON PER RIPETERE SEMPRE LE STESSE COSE. Però, mando questo messaggio perchè è comparso qualche buontempone , insinuando il dubbio che, chi scrive contro i katharnafili , sia prezzolato "dal PD" . Torniamo a quelli che mangiano i bambini ! IO NON SONO PREZZOLATO DA NESSUNO , E CHI , DA ANNI ABITUATO A PROPAGAR BALLE , SI INVENTA ANCHE QUESTA , FAREBBE MEGLIO A BADARE ALLA SUA ENORME CODA DI PAGLIA . SONO ANNI CHE GLI ESALTATI ADEPTI DEL GCR - MOVIMENTO 5 STELLE FANNO BLOCCO NEI MESSAGGI SU QUESTO "FORUM". QUANDO SCRIVE UNO ARRIVA SUBITO UNA PIOGGIA DI COMPLICI A SUO SOSTEGNO , E SI ACCENDONO L' UN CON L' ALTRO TUTTE LE "STELLINE" DI GRADIMENTO. Non avete notato che, appena arriva un loro scritto , ci sono già le cinque stelline tutte accese ? ADESSO CHE, FINALMENTE , MOLTI CITTADINI DI PARMA STANNO COMINCIANDO A DARE SEGNI DI RISVEGLIO (peccato che, alle elezioni, dormissero...) , SALTANO FUORI I "PREZZOLATI DEL PD" ! GCR -CINQUE STELLE , POSSIAMO COLTIVARE LA SPERANZA CHE, UN GIORNO O L' ALTRO, COMINCIATE A COMPORTARVI DA PERSONE SERIE ?

    Rispondi

  • Francesco

    30 Giugno @ 09.41

    SI SA QUALCOSA SULL' ASSEGNAZIONE DELLE "CONSULENZE" ?

    Rispondi

  • Ivano

    30 Giugno @ 08.29

    Ma quelli che spammano con tanto di stipendio non potrebbero essere anche del PDL??? .... A già quelli hanno votato il Pizza quindi è impossibile!!!

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Carlotta Maggiorana mantiene il titolo di Miss Italia. "Quelle foto osè erano rubate"

decisione

Carlotta Maggiorana mantiene il titolo di Miss Italia. "Quelle foto osé erano rubate"

Zanza

Maurizio Zanfanti, detto "Zanza"

RIMINI

Malore fatale con una ragazza: è morto "Zanza", re dei playboy

Mirco Levati "paparazzato" con Belen

GOSSIP

Mirco Levati "paparazzato" con Belen Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Il Cammino dei sapori: dall’Appennino al mare tra natura e gastronomia

La copertina del libro

NOSTRE INIZIATIVE

Il Cammino dei sapori: dall’Appennino al mare tra natura e gastronomia

Lealtrenotizie

Blitz nei centri massaggi, dalle tenutarie ai personaggi tuttofare: ecco i retroscena

L'INCHIESTA

Blitz nei centri massaggi, dalle tenutarie ai personaggi tuttofare: ecco i retroscena

1commento

CALCIO

Napoli-Parma: turnover leggero per i crociati, confermati Gervinho e Inglese Diretta dalle 21 

Segui gli aggiornamenti minuto per minuto a partire dalle 21

FIDENZA

Stazione, 23enne aggredita da un extracomunitario

3commenti

LAUREA

La farfalla Giulia è diventata dottoressa

3commenti

CONTROLLI

Polizia a cavallo nei parchi cittadini

1commento

Fontevio

Choc anafilattico, vivo per miracolo. La farmacista: "Ecco come l'ho salvato" Video

LUTTO

Addio ad Armido Guareschi, ex patron della Lampogas

università

UniRankings 2019: l'ateneo di Parma 501esimo nella classifica mondiale

PARMA

Scontro auto-bici in via Zarotto: un ferito

Fuga di gas nella notte: vigili del fuoco in via Gobetti

PARMA

Lavori in Cittadella: arrivano operai e ponteggi Foto

LANGHIRANO

Castello di Torrechiara chiuso, rabbia e proteste

2commenti

FIDENZA

Vandalismo: distrutto il lunotto di una Lancia Y

Corniglio

Sesta diventa un set per il film di Giovanni Martinelli

12 TG PARMA

Rifugiati: il Ciac lancia una petizione sul web contro il decreto Salvini Video

EXPORT

A Parma boom nel secondo trimestre: +13%

CALCIO GIOVANILE

«Mio figlio col braccio rotto, ma nessuno ferma l'azione»

3commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I «like», la morte e il valore della vita

di Patrizia Ginepri

CHICHIBIO

Borgo Casale - Chef giovane, con qualità ed equilibrio

ITALIA/MONDO

mafia

Aemilia, il procuratore generale di Bologna: "Usare l'aula bunker anche per l'appello"

CHIETI

Violenta rapina a Lanciano: arrestati tre romeni. E si cerca il capobanda italiano

SPORT

procura

Moto, Fenati ora è indagato per violenza privata

sport

D'Aversa: "Napoli fortissimo, ma nella vita niente è impossibile" Video

SOCIETA'

GUSTO LIGHT

La ricetta "green" - Vellutata delicata ai cannellini

LA CURIOSITA'

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

4commenti

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

RESTYLING

Mazda CX-3 dà ancora fiducia al diesel