17°

29°

Parma

Raffica di furti in tre anni: coppia in manette

Raffica di furti in tre anni: coppia in manette
Ricevi gratis le news
14

“Alleggerivano” i portafogli e in alcuni casi usavano le carte di credito e i bancomat delle vittime. Hanno rubato anche cellulari, computer, macchine fotografiche. Sono accusati di almeno 12 “colpi” compiuti fra il 2009 e il 2012 ai danni di studenti in biblioteca, dipendenti dell'Università, ospiti di ostelli e oratori. Ora la Squadra Mobile ha arrestato Susanna Achenza, romana 41enne, e il fidanzato Yuri Papini, 30enne grossetano. Il pm Paola Dal Monte ha chiesto e ottenuto dal gip Alessandro Conti un ordine di custodia cautelare. La donna è stata rintracciata nei giorni scorsi a Fidenza, mentre Papini si trovava a Collecchio: gli agenti li hanno portati in carcere. 

Ecco alcuni episodi nei quali, secondo quanto riferito dalla Squadra Mobile, sono coinvolti Papini e la Achenza (nei vari casi le indagini sono state effettuate da squadra mobile, polizia ferroviaria e carabinieri):

13 maggio 2009: una dipendente dell’Università denuncia il furto del portafogli nella Facoltà di Medicina e Veterinaria: conteenva 20 euro, documenti, assegni, tessera bancomat, carta di credito, macchina fotografica, un pc portatile. L’autore del furto ha fatto due acquisti per 190 euro con la carta di credito della vittima. Dopo aver acquisito le immagini di videosorveglianza è stata riconosciuta (e denunciata) come autrice del furto Susanna Achenza, pregiudicata.

7 luglio 2009: la parente di un degente del Maggiore denuncia il furto del proprio cellulare e del portafogli con 120 euro, documenti,  tessera bancomat che aveva lasciato sul comodino della stanza. Chi ha rubato quel portafogli ha poi usato la carta di credito della vittima per prelevare 250 euro e fare acquisti per 870 euro circa. Le immagini di videosorveglianza di banca e negozi hanno permesso di identificare Susanna Achenza come l'autrice del furto, mentre il prelievo e gli acquisti fraudolenti sono stati effettuati con la complicità del compagno Yuri Papini. In quell'occasione la Achenza è denunciata in stato di libertà per furto e utilizzo fraudolento di carte di credito in concorso, mentre Papini viene denunciato solo per l’utilizzo fraudolento di carte di credito in concorso.

25 giugno 2009: a due ospiti di un ostello di Collecchio vengono rubati due cellulari, una macchina fotografica, portafogli con 320 euro e carta di credito. Il furto è commesso da una ragazza sorpresa durante il "colpo". Quando le due vittime vedono la fotografia di Susanna Achenza la riconoscono: da qui una denuncia per furto in privata dimora. 

24 luglio 2009: due studenti che si trovavano nella biblioteca della facoltà di Fisica denunciano il furto delle somme di 40 e 50 euro dai propri portafogli, lasciati incustoditi all’interno delle borse. La Achenza viene denunciata per furto.
 

9 agosto 2009: due ospiti dell’oratorio della parrocchia di Collecchio denunciano il furto dall’interno della loro stanza di un cellulare, due macchine fotografiche, un giubbotto. I derubati hanno visto una donna che fuggiva a bordo di una vettura guidata da un uomo. Quando le forze dell'ordine hanno mostrato loro alcune foto, i derubati hanno rionosciuto Papini e la Achenza, in quell'occasione indagati in stato di libertà per il reato di furto in abitazione in concorso.

12 ottobre 2009: viene rubata la borsetta di una donna che si trovava nella Casa della Musica: c'erano il portafogli con 70 euro e vari documenti. L’acquisizione delle immagini videoregistrate ha permesso di identificare i fidenzati, nuovamente denunciati per furto aggravato in concorso.

23 novembre 2009: scompare il portafogli (con denaro e assegni) di una dipendente della Facoltà di Farmacia. Poco dopo una donna si presenta in una banca cercando di incassare un assegno rubato in Università, compilato per l’importo di 700 euro. Il tentativo non va a buon fine, grazie alla scrupolosità dell’impiegato. Le immagini della videosorveglianza inchiodano Susanna Achenza, questa volta denunciata per furto aggravato e falso.

25 novembre 2009: furto alla facoltà di Farmacia. A una dipendente scompare il portafogli con dentro 50 euro, documenti e una carta di credito. Poco dopo il furto, la carta di credito viene utilizzata per un acquisto di 129 euro in un negozio del Campus. Quando le forze dell'ordine hanno mostrato alcune foto al dipendente del negozio, questi ha riconosciuto con certezza Papini e la Achenza: si erano presentati come due normali clienti. In questa occasione scatta la denuncia a piede libero per furto aggravato e utilizzo fraudolento di carte di credito.

10 gennaio 2010: un avventore del circolo il Castelletto subisce il furto delle chiavi dell’auto, che teneva in una tasca della giacca  appoggiata alla sedia. A un altro avventore scompare il cellulare dalla giacca sull'appendiabiti. I due uomini riconoscono i due fidanzati dalle foto pubblicate sulla Gazzetta di Parma, in seguito a un arresto in flagranza avvenuto il 17 gennaio 2010. Per i furti del Castelletto i due hanno rimediato l'ennesima denuncia.

25 febbraio 2012: Papini e la Achenza sono indagati a piede libero per ricettazione in concorso. Son accusati di aver venduto due polizze di pegno di gioielli, precedentemente rubate a una donna di Parma.

31 gennaio 2012: un dipendente dell’Arpa denuncia il furto del portafogli, sparito dal proprio ufficio. Dentro c'erano 60 euro, documenti e la tessera bancomat. Poco dopo sono arrivati al derubati 4 sms relativi ad altrettanti tentativi di prelievo bancomat effettuati con la tessera rubata.  Gli accertamenti della squadra mobile hanno permesso di individuare le due filiali e dalle immagini hanno riconosciuto i fidanzati, in questo caso denunciati per furto in privata dimora e utilizzo fraudolento di carte di credito in concorso.

22 febbraio 2012: una dipendente di un poliambulatorio di Fidenza denuncia il furto del portafogli, con dentro 45 euro, documenti e la tessera bancomat. Il portafogli è sparito dal suo armadietto personale. Poco dopo alla donna è arrivato un sms relativo a un tentativo di prelievo bancomat con la sua tessera. Le immagini di videosorveglianza hanno permesso di identificare Susanna Achenza, denunciata per furto in privata dimora e utilizzo fraudolento di carte di credito.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Ilaria

    03 Luglio @ 13.12

    E intanto a me hanno rubato la terza bicicletta in 6 mesi. Tutte rigorosamente chiuse con tanto di catenona robusta, ma non c'è niente da fare, questi professionisti del furto trovano sempre il tronchese appropriato. Il carabiniere a cui sono andata a fare l'ennesima denuncia mi ha detto che l'unico consiglio che si sente di dare è di comprare bicici da spender poco perchè così il danno è minore. Siamo messi bene vero?

    Rispondi

  • Marcello

    03 Luglio @ 11.15

    a me fanno pena carabinieri polizia e altre forze dell'ordine... perchè devono puntare sta gente e prima di poterla arrestare devono sudare 7 camicie... sono furbi...furbissimi...e stronzissimi.... sta gente conosce bene tutti i suoi diritti e tutti i modi per aggirare la legge... tutti i modi per fregare la gente... meno male che almeno al nord italia la gente denuncia e non ha paura... al sud la gente manco denuncia e là le forze dell'ordine hanno le mani ancora più legate...non date la colpa al pesce piccolo.... in carcere a parma si sta da dio...o ..meglio star fuori o ai domiciliari...però ad esempio il carcere è l'unica alternativa sicura per permettere ad una persona tossicodipendente o alcoldipendente di farcela! perchè c'è molto controllo... il nostro carcere è davvero un modo per ricomincare daccapo e stare sulla buona via...ma c'è chi ha sbagliato per debolezza o problemi... e c'è invece chi non merita queso aiuto...perchè è stronzo dentro..vive sulle spalle degli altri...con l'odio verso il prossimo...col desiderio di fregare tutti e trionfare e farsi il mazzo il meno possibile... io non conosco sti tizi...non posso giudicare... e il giudice mica può scoprire il cuore di una persona..se è sincera o no.. ma sicuramente dopo che uno è stato aiutato più volte e poi la mette nel didietro ancora a tutti...basta.... non inneggio alla pena di morte...ma insomma la comprensione a chi se la merita!!!! se hanno messo le foto ci sarà un motivo! prima di sput..nare le persone secondo me ci pensano 100 volte!!!!

    Rispondi

  • francesco brundo

    03 Luglio @ 09.07

    Non hanno rubato al Giudice che li ha lasciati liberi, ecco perché hanno continuato...

    Rispondi

  • Luca

    02 Luglio @ 17.40

    ergastolo!!!

    Rispondi

  • Giuseppe

    02 Luglio @ 17.10

    Ma poverini !!!!!! In un paese dove, a cominciare dai politici, tutti rubano di tutto, loro erano solo convinti che il furto, al pari del falso in bilancio, fosse stato depenalizzato !!!!!!! Ma, non preoccupatevi: la giustizia trionferà e, tra pochi giorni,torneranno liberi di librarsi in volo come uccelli nel cielo azzurro.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"A du pass": aperitivo italo-rumeno. Ecco chi c'era: foto

FESTE PGN

"A du pass": aperitivo italo-rumeno Foto

Scurano, tuffi e bagni di sole nello scenario del Fuso

PGN

Scurano, tuffi e bagni di sole nello scenario del Fuso Foto

Leo Ortolani racconta la trans Cinzia in un "graphic novel"

fumetti

Leo Ortolani racconta la trans Cinzia in un "graphic novel"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

57 annunci di lavoro

LA BACHECA

Ecco 57 offerte per chi cerca lavoro

Lealtrenotizie

Incidente Autocisa

INCIDENTI

Auto incastrata sotto un camion in Autocisa: muore una donna

AUDITORIUM PAGANINI

"Il meglio di noi": 12 TvParma presenta le novità, dal palinsesto ai nuovi studi

2commenti

FATTO DEL GIORNO

Parma Europa, lo sport, "Parma-Reggio A/R" e altri programmi: ecco come cambia 12 TvParma

CARABINIERI

Minaccia l'ex compagna e pretende sempre più denaro: arrestato 33enne di Polesine 

L'uomo è accusato di estorsione. E' stato arrestato dai carabinieri dopo l'ultima richiesta: 300 euro da consegnare in un parcheggio

via bixio

La casa dello spaccio con le dosi cucite nelle lenzuola: tre arresti grazie ai residenti "sentinella" Video

5commenti

12 tg parma

Presto il via libera al taser anche a Parma. Ma la polemica sicurezza continua Video

5commenti

49 ANNI

Addio a Sonia Angela Santagati

storia

C'era una volta Parma sul tram (e sui primi bus): inaugurato l'Archivio storico Tep Foto

colorno

Botte e minacce alla moglie per costringerla a rapporti sessuali: arrestato Video

1commento

Fontevivo

«Grattato» il parmigiano: giallo alla Festa dell'Uva

Tizzano

La Regione risponde su Capriglio: "Nessun ritardo, lavori per 1,2 milioni"

VIABILITA'

Via Europa, insieme al cantiere partono anche i disagi

3commenti

SERIE A

Parma, che tour de force

FIERA

Il Salone del Camper di Parma si è chiuso con 130mila visitatori

arte

Complesso della Pilotta, apre la nuova biglietteria: e i primi 100 entrano gratis

STAZIONE

Sfilò 15 euro a un giovane e lo aggredì, condannato

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le Olimpiadi dei litigi nel Paese dei campanili

di Aldo Tagliaferro

2commenti

L'ESPERTO

Disoccupazione: come funziona la Naspi

di Paolo Zani*

ITALIA/MONDO

WASHINGTON

Usa: sparatoria in Wisconsin, bilancio è di quattro feriti

AVELLINO

15enne a scuola con la marijuana: arrestato in classe

1commento

SPORT

Serie A

Samp e Fiorentina, un pareggio (1-1) nel recupero

ZEBRE RUGBY

Mike Bradley: "La fiducia sta crescendo nella squadra, con Cardiff Blues è stata fantastica" Video

SOCIETA'

nuoto

Federica Pellegrini: "Credo ancora all'amore ma con meno paranoie"

MISS ITALIA

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

1commento

MOTORI

I PIANI DELLA ROSSA

"In arrivo Ferrari Purosangue. Ma non chiamatelo Suv"

La pagella

Al volante di Volvo XC40 D4 R-Design