16°

29°

Parma

Gli alunni della Racagni alla Corridoni? Il vicesindaco: "E' solo una delle ipotesi"

Gli alunni della Racagni alla Corridoni? Il vicesindaco: "E' solo una delle ipotesi"
Ricevi gratis le news
16

Oggi è circolata la voce di uno spostamento (riportata per primo dal blog di Luigi Boschi) della Racagni all'ex Corridoni. Nel pomeriggio è arrivata questa precisazione dall'Ufficio stampa del Comune.

Spostamento degli alunni della Racagni alla scuola Corridoni
 
In merito al possibile trasferimento degli alunni della scuola Racagni alla Corridoni il vice sindaco del Comune di Parma, Nicoletta Paci, precisa che “il trasferimento è solo una delle ipotesi presentata al Consiglio d’Istituto dell’Istituto Comprensivo Parmigianino”. 
 
 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • max

    05 Luglio @ 20.04

    mi pare che la soluzione non piaccia né ai genitori della racagni né a quelli della corridoni. a questo punto mi chiedo di chi può essere stata questa pensata geniale...la risposta purtroppo la sappiamo: questa amministrazione comunale si sta rivelando una compagine di persone non competenti e non preparate a un incarico così delicato. La questione personalmente non mi riguarda ma si può pensare di risolvere un problema raddoppiandolo: invece di avere cento bambini sballottati da una parte all'altra della città ne avremo il doppio.

    Rispondi

  • Maristella Tassi

    05 Luglio @ 13.08

    Quali siano le altre ipotesi è piuttosto relativo, perche la soluzione ideale non c\'è. Manca la scuola di un popoloso quartiere e a questo problema si può rispondere in modo esuriente solo con una scuola nuova in quel quartiere. Se non erro il Commissario Ciclosi aveva creto le condizioni per accellerare al massimo i tempi per la demolizione e la ricostruzione dell\'edificio, limitando al massimo i disagi che i ragazzi,le famiglie e il personale della Racagni stanno subendo in questi mesi, adesso,senza nulla togliere alla partecipazione e alla condivisione del territorio, occorre procedere rapidamente , per ridare al Pablo la sua scuola. Alcuni concetti sono già stati esaurientemente espressi da tutii i soggetti in campo:\r\n 1) la nuova scuola deve essere posizionata dove ore c\'è la vecchia.\r\n2) Il quartiere necessita rapidamente della sua scuola perchè con il trasferimento della Racagni il quartiere stesso ha ricevuto una pesante penalizzazione.\r\nPoi si può discutere se le aule ci piaccione gialle o rosse, se la palestra è troppo grande o troppo piccola, ma sono aspetti rapidamente risolvibili con un paio di incontri. Che l\'appello alla grande mobilitazione non nasconda un pericoloso rinvio della soluzione: vuoi perchè il finanziamento previsto serve per altro o vuoi perchè si confidi nell\' esurimento naturale del problema ( non più iscrizioni per una scuola così martoriata) . Questo davvero non passerà. Nel frattempo i costi di supporto al trasferimento quotidiano delle classi sono da mettere in conto, come pure i disagi del \"popolo\" della Racagni e di tutti coloro obbligati ad ospitarci e la tristezza di un quartiere popolare e popoloso che aveva solo la scuola ed ora non ha neppure quella.

    Rispondi

  • Maria Elena

    05 Luglio @ 09.47

    La cosa veramente assurda e ridicola è che a distanza di tanti mesi dal forzato trasloco dei bambini della scuola Racagni l'Amministrazione Comunale non è stata in grado di dare una risposta certa alla cittadinanza ed ai genitori dei bambini interessati. Sicuramente ora come ora fare un scuola nuova richiede mesi o anni, ma nell'attesa bisogna che vengano date informazioni certe alla gente perchè non si può sempre vivere alla giornata. Caro Beppe Grillo penso che i bamini non valgano meno dell'ecologia, del traffico o delle tue tante care battaglie "personali".

    Rispondi

  • elisabetta

    04 Luglio @ 14.22

    Riporto di seguito la mail inviata al Sindaco in data 22/05/2012 che non ha mai ricevuto risposta: Gentile Sindaco Pizzarotti Mi chiamo Elisabetta e sono una docente della Scuola Racagni. Non ho mai avuto una tessera politica in tutta la mia vita perché ritengo di essere una persona trasparente ed onesta! Ci tengo a ribadirlo affinché colga a pieno il senso di questa mia lettera. Certamente sarà al corrente dell’annosa questione “Scuola Racagni” e dell’assoluto stato di disagio che noi tutti stiamo vivendo. Come Lei ben saprà la nostra scuola è frequentata da circa 300 alunni, per la maggior parte stranieri e in quasi tutte le classi vi è la presenza di un bambino disabile. Da gennaio siamo suddivisi in due scuole (10 classi alla scuola Cocconi e 6 classi alla scuola Corazza) vivendo un disagio notevole. In particolare in qualità di insegnante, ma penso di esprimere i sentimenti di tutto il personale scolastico, sono fortemente preoccupata per varie questioni: - alcune classi, sistemate presso la Scuola Cocconi, sono poste in un luogo inadeguato in termini di ambiente e di spazi fisici (la cubatura minima per bambino non rispetta i termini di legge); - ci è stato vietato l’utilizzo dei laboratori (musica, informatica..) e, con grosse limitazioni, anche l’uso della palestra, non garantendo in questo modo pari opportunità didattiche a tutti i bambini frequentanti la scuola; - il trasporto da/per la Scuola Racagni sarà garantito fino a quando?? Queste preoccupazioni sono concrete e richiedono la massima attenzione da parte della nuova amministrazione. Nonostante tutti questi disagi, La informo che, per il prossimo anno scolastico la Scuola Racagni formerà 3 classi prime a dimostrazione del fatto che i cittadini credono molto nella nostra scuola e nelle professionalità presenti in essa. Personalmente ho seguito tutta la vicenda del “trasloco lampo” (incontri con i servizi educativi del Comune, con il commissario Ciclosi, con una delegazione di insegnanti e cittadini del quartiere Pablo etc…) e ad oggi quello che sappiamo è che: - sono stati messi a bilancio 8.000.000 di euro, con delibera del Commissario Ciclosi N. 115/2011, per i lavori di costruzione ex novo della Scuola Racagni in Via Bocchi 33; - esiste un progetto, che abbiamo visionato, redatto dall’ing. Monteverdi; Se le risorse ci sono, occorre avviare i lavori con la massima urgenza, e soprattutto garantire, nel frattempo, ai nostri alunni, un’adeguata frequenza scolastica nelle strutture ospitanti. FACCIO APPELLO ALLA SUA SENSIBILITA’ E AI SUOI DOVERI DI AMMINISTRATORE; RIBADISCO LA NECESSITA’ E L’URGENZA DI GARANTIRE L’ACCESSIBILITA’ ALLA SCUOLA PER TUTTI I BAMBINI E DI ASSICURARE LORO LE STESSE OPPORTUNITA’ IN UN AMBIENTE SICURO; LE OFFRO TUTTA LA MIA COLLABORAZIONE QUALORA LEI VOLESSE INTERPELLARMI PER AVERE CHIARIMENTI A RIGUARDO E PER POTER COLLABORARE ATTIVAMENTE ALLA RISOLUZIONE DELLE PROBLEMATICHE PRECEDENTEMENTE DESCRITTE.Sicura e fiduciosa che queste parole non rimarranno semplici segni su carta, ma si trasformeranno in segni visibili che testimoniano la volontà di cambiamento e di rinnovamento che ritrovo tra le pagine del suo interessante e coinvolgente programma Le auguro buon inizio di lavoro per il bene di tutti i cittadini di Parma! Parma 22/05/2012 Ins. Elisabetta Giannossi – Scuola Racagni

    Rispondi

  • cristianogiampietri

    03 Luglio @ 20.05

    con mio rammarico vedo che anche con il cambio di sponda politica non e\' cambiato niente,speravo in pizzarotti per cambiare le cose ma vedo che una volta seduto sulla poltrona chi se ne frega dei bambini che devono subire un altro trasloco,vorrei vedere se ci fosse solo un figlio di un assessore alla racagni forse la scuola sarebbe gia in costruzione...............................

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

fashion week

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

TELEVISIONE

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

Asia Argento

GOSSIP

Asia Argento, compleanno con ringraziamento a X Factor. Riammessa?

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Le cime tempestose di Kate Bush

IL DISCO

Le cime tempestose di Kate Bush

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Trovato a terra sulla pista da motocross: è gravissimo

lesignano

Incidente sulla pista da motocross: è gravissimo

incidente

Auto finisce nel canale: un ferito grave a Polesine

incidente

Schianto a Vicopò: viabilità nel caos, si attivano i residenti (che protestano)

evento

70 anni di Uisp: lo sport "esplode" in Cittadella Le foto

meteo

L'autunno debutta col caldo, ma da martedì temperature in calo

Oltretorrente

Oltretorrente, la notte di "Zorro": compaiono (e poi spariscono) le figurine di pusher e clienti Foto

5commenti

Triathlon

Stratosferico Zanardi: record mondiale arrivando quinto (battendo 3mila normodotati)

Ghiretti insultata sul web

Giulia: «Volate oltre l'odio»

5commenti

viabilità

Oggi chiuso il Ponte sul Taro. Ponte sul Po Boretto-Viadana, possibili sensi unici alternati

1commento

WEEKEND

Il saluto all'estate? Pic-nic a castello, sport e profumo di porcini: l'agenda

LUTTO

Addio a Elide La Vecchia, poetessa anarchica e gentile

Denuncia

I cacciatori: «Aggrediti dagli animalisti»

10commenti

Via d'Azeglio

Blitz nei kebab, i commercianti: «Avanti così».

6commenti

FIDENZA

Anziano stroncato da un infarto al cimitero

PARMA

Gervinho, che gol!

1commento

verdi off

Bianchi, rossi, verdi: variazioni (e sorrisi) a tema pic-nic al Parco Ducale Foto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Locanda Marzolara» generosa tradizione e tanta qualità

di Chichibio

ITALIA/MONDO

paura

Fuori da Buckingham Palace con un taser, arrestato

Firenze

Un sedicente artista rompe un quadro in testa a Marina Abramovic

SPORT

3a giornata

Roma ko a Bologna, crisi nera. E quel Parma lì, chi l'avrebbe detto Risultati, classifica

MotoGp

Ad Aragon vince Marquez davanti a Dovizioso. Rossi solo ottavo

SOCIETA'

verona

Sciame di calabroni durante una gara podistica, in sette all'ospedale

Ivrea

"Vorrei vedere il mare per l'ultima volta": l'ambulanza si ferma vicino alla spiaggia

MOTORI

LA PROVA

Kia Sportage diventa «Mild Hybrid»

ANTEPRIMA

Honda, il nuovo CR-V. Come va in 5 mosse