17°

29°

Parma

Consiglio comunale: scontro durissimo su relazione Ciclosi e responsabilità dei debiti In Piazza i lavoratori del Regio

Consiglio comunale: scontro durissimo su relazione Ciclosi e responsabilità dei debiti In Piazza i lavoratori del Regio
Ricevi gratis le news
47

Seconda seduta del Consiglio comunale dopo l'elezione di Federico Pizzarotti, dopo una vigilia  caratterizzata dalle polemiche sulle commissioni consiliari non ancora costituite.

Primo tema di discussione la situazione della Stu Pasubio: il consigliere Ettore Manno (PdCI) ha preannunciato un esposto in Procura e una denuncia alla Corte dei Conti nei confronti del sindaco, per una presunta illegittimità nella procedura seguita.

Polemiche di Roberto Ghiretti (Parma Unita) e di Maria Teresa Guarnieri (Altra Politica) perché il sindaco fotografa il Consiglio con il cellulare.

Il Consiglio ha poi reso omaggio al regista Giuseppe Bertolucci e a Vittorio Zoni, un protagonista nella storia dell'Avis.
Vescovi ha espresso le preoccupazioni sulla situazione del teatro Regio, i cui lavoratori hanno manifestato, in concomitanza con il Consiglio, in Piazza Garibaldi. E durante una sospensione della seduta, Pizzarotti ha incontrato i lavoratori del Regio che protestavano sotto i Portici del Grano: «A me interessa più parlare con le persone che alimentare la polemica», ha detto il sindaco, assicurando che sarebbe sceso comunque per parlare con i lavoratori del teatro. «Faremo un cda per cercare di capire come muoverci - ha continuato Pizzarotti -. Abbiamo già detto in passato del nostro impegno per cercare di individuare un percorso che porti alla stabilizzazione di alcune figure». Pizzarotti, che in qualità di primo cittadino è anche presidente della Fondazione Teatro Regio, ha cercato di placare gli animi esacerbati dal fatto che a tutt'oggi nessun incontro tra l’Amministrazione comunale e i lavoratori del Teatro è ancora avvenuto. Sull'incontro Pizzarotti ha dichiarato la propria disponibilità, pur non indicando una data precisa. Per le altre richieste delle maestranze si è riservato di decidere dopo la riunione del cda.
Uno dei lavoratori che partecipavano alla protesta ha chiesto al sindaco: "Può escludere una conferma di Meli?" La risposta del sindaco: "No".

Alla ripresa della seduta viene approvata la proposta di Ghiretti di una seduta straordinaria sulla relazione del commissario Ciclosi. Da lì, inizia (specie dopo l'intervento di De Lorenzi, che ha parlato di "rapina") uno scontro piuttosto duro su indebitamento e responsabilità. Dopo la reazione dai banchi della minoranza (durissimi Ghiretti e Pellacini, poi Buzzi e Ubaldi, con annunci di uscire dall'aula al momento del voto e con minacce di querele da parte dei capigruppo di Parma Unita e Udc), poi sospensione decretata per 10 minuti, riunione dei capigruppo che in realtà dura poco più di un'ora. La polemica è stemperata: De Lorenzi ritira la mozione e ne presenta una congiunta fra i capigruppo, approvata all'unanimità: la nuova mozione prevede un Consiglio straordinario futuro per discutere dei problemi del debito e impegna la giunta a informare la Corte dei Conti se dovessero emergere nuove problematiche dai documenti sulla passata gestione.
De Lorenzi si scusa con Ghiretti, Pellacini e Ubaldi, sottolineando di non aver voluto fare attacchi personali ma di aver parlato del modo di amministrare nella scorsa legislatura. Ghiretti ha anche ringraziato il sindaco per il suo ruolo di mediazione nel comporre la frattura.  

Durante la seduta del Consiglio, inoltre, Pizzarotti ha rivelato che domani sarà reso noto il nome dell'assessore al Welfare e alla sanità.

 La cronaca della seduta sulla pagina  Twitter di gazzettadiparma.it

(foto: il sindaco Federico Pizzarotti incontra i precari del Regio e i sindacalisti)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • JOHN GALT

    09 Ottobre @ 13.43

    CERTO CHE PREFERISCO LE GIUNTE APERTE, FOTOGRAFATE, FILMATE E COMMENTATE IN DIRETTA VIA WEB O TV AI SOTTERFUGI DA CORRIDOIO E ALLE MUTANDE SPORCHE DELLA FILOSOFICA POLITICA ITALIANA IN CUI OGNI PARTITO, OGNI GIORNO DICE E DISDICE LE PROPRIE INTENZIONI. COALIZIONI VAGANTI IN UN MARE DI PERCENTUALINE IRRISORIE .. CI VORREBBE UNO SBARRAMENTO AL 10% E UNO STOP DEFINITIVO AD OGNI FORMA DI FINANZIAMENTO PUBBLICO DEI PARTITI E DELLE ETERNE CARRIERE POLITICHE ....

    Rispondi

  • JOHN GALT

    09 Ottobre @ 13.36

    RAGAZZI CHE CAGNARA .... POSSIAMO PROVARE A FISSARE DEI PUNTI FERMI. A - NON SONO CERTO GLI ATTUALI AMMINISTRATORI I COLPEVOLI DEL BUCO NELL'OZONO COMUNALE. B - SE LA POPOLAZIONE NON HA VOTATO BERNAZZOLI , VISTO CHE SIAMO IN UNA DEMOCRAZIA, ANCHE SE PER QUALCUNO HA SBAGLIATO E' IL RESPONSO CIVILE DELLA GENTE DI PARMA E VA ACCETTATO DA TUTTI. C - SE VOGLIAMO RISALIRE , SEMPRE CHE CI SI RIESCA, LA CHINA DEL BILANCIO DOBBIAMO ESSERE COLLABORATIVI E COSTRUTTIVI. D - PER QUANTO RIGUARDA LE COLPE , LASCIO AGLI STORICI L'ARDUO COMPITO E ,PARZIALMENTE, ME NE FREGO IN QUANTO VORREI CHE LA DIRIGENZA COMUNALE SI POTESSE CONCENTRARE SUL PRESENTE E SULLE POSSIBILI SOLUZIONI. AUSPICO UN SENSO CIVICO ADEGUATO ANCHE ALLE PROSSIME VOTAZIONI POLITICHE, PERCHE' PREMIARE UN SISTEMA BIPOLARE CHE NON SI E' MAI POSTO IN CONTRASTO CHIARO E ONOREVOLE , ANZI SPESSO COME NEL CASO DEL GOVERNO TECNICO CHIARAMENTE COLLUSO TRA LE PARTI. IL M5S RESTERA' NEL PROSSIMO PANORAMA ITALIANO L'UNICA PORTA SICURA PER UN RINNOVAMENTO ETICO E PROCEDURALE PRIMA DI FINIRE COME NEL PROSSIMO FUTURO GRECO VERSO FORMAZIONI DECISAMENTE ANTI-DEMOCRATICHE ( ALBA DORATA ) CHE PORTERANNO AD UNA VIOLENZA SOSTANZIALE E ILLIBERALE.

    Rispondi

  • sbairsda

    06 Luglio @ 12.52

    chi ha rubato la marmellata? chi - lo - sa Chi ha fatto 800 milioni di debito? chi - sa - rà Chi mi ha intestato la villa al amre? chi - lo - sa Chi mi ha laureato in albania? chi - lo- sa Io non c'ero, non son stato, non son mai venuto qui a quell'ora faccio sempre la pipì! Ma il bassotto poliziotto scoprirà la verità, il bassotto poliziotto scoprirà la verità.

    Rispondi

  • Francesco

    06 Luglio @ 12.32

    SCUSATEMI , SONO D' ACCORDO SUL FATTO CHE L' ENORME DEBITO DEL COMUNE DI PARMA SIA UNO SCANDALO , PERO' ,nel consiglio comunale attuale , CHI CI E' RIMASTO DI RESPONSABILE DI QUEL DISASTRO ? IL PD NON C' ENTRA CON LA "CITTA' CANTIERE" , CAUSA PRIMA DEL DISSESTO . NEGLI ULTIMI QUATTORDICI ANNI PARMA E' STATA AMMINISTRATA DAL CENTRODESTRA, NON DAL PD ! Dunque , dei responsabili , in consiglio, chi ci è rimasto ? Ubaldi , Buzzi , Ghiretti , la Guarnieri ? TRA L' ALTRO UBALDI BUZZI E GHIRETTI HANNO FATTO VINCERE PIZZAROTTI AL BALLOTTAGGIO , GIRANDOGLI I LORO VOTI , pur di sabotare Bernazzoli. Adesso di che si lamentano ? Dovrebbero esser contenti !

    Rispondi

  • mirco

    06 Luglio @ 10.46

    A me sembra che alla fine l'italiano stia bene nella melma. Ci hanno governato male per decenni e tutto andava bene, ora che da pochissimo tempo queste persone stanno provando a fare qualcosa di buono, e già critiche feroci senza senso. Diamogli un po' di fiducia senno' non lamentiamoci più. Un po' di visione delle cose non a un cemtimentro ma almeno a qualche metro. Mi rendo comto che decenni di malainformazione e di mancanza di crescita civica, hanno lasciato profondamente il segno, e ci vorrà molto tempo a scrollarle di dosso.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Miss Italia, spuntano foto di nudo, Carlotta rischia il titolo

Il caso

Miss Italia, spuntano foto di nudo, Carlotta rischia il titolo

"A du pass": aperitivo italo-rumeno. Ecco chi c'era: foto

FESTE PGN

"A du pass": aperitivo italo-rumeno Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Disoccupazione: come funziona la Naspi

L'ESPERTO

Disoccupazione: come funziona la Naspi

di Paolo Zani*

Lealtrenotizie

Furgone in fiamme all'incrocio tra via Venezia e via Trento

san leonardo

Furgone in fiamme all'incrocio tra via Venezia e via Trento. Video: lo spaventoso incendio - 2

PARMA

Sicurezza: 60 nuove telecamere e più agenti di polizia municipale Video

Ecco i progetti annunciati dal Comune

5commenti

PARMA

I ladri prelevano 1750 euro con il bancomat dopo il borseggio sul bus

3commenti

LAGASTRELLO

Un fungaiolo cade in un dirupo e muore fra il Parmense e la Lunigiana

Il recupero del corpo è difficile, perché si trova in una zona impervia

carabinieri

Salumi contraffatti: sequestri a Parma (Reggio e Piacenza) Video

trasporti

Campari (Lega) richiama Ferrovie: "Alta velocità, collegamenti con Parma carenti"

incontro

Nando Dalla Chiesa: "Criminalità, mai abbassare la guardia" Video

visita

Ferrero, il presidente "esplosivo" a Parma

LIRICA

Macbeth inaugura il Festival Verdi 2018 al Teatro Regio

La "prima" è in programma giovedì 27 settembre

QUARTIERE TAMBURI

Fondazione Pizzarotti e Parole di Lulù onlus insieme per i bambini di Taranto

gazzareporter

Bici e pure la borsetta sotto il ponte

PARMA

Riporta il carrello dopo la spesa e la borsa sparisce dall'auto: denunciato un 29enne

INCIDENTE

Auto sbanda e finisce contro un albero: muore un 69enne a San Polo d'Enza

Montechiarugolo

E' morto Mino Bruschi, fu psicoterapeuta nella clinica di Monticelli

Fidenza

Audi nel mirino dei ladri: da una rubato anche il volante

INCIDENTE

Ciclista investito in via Langhirano

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Sicurezza: nessuno volti le spalle alla città

di Filiberto Molossi

PGN

La festa di Casaltone, Benassi e i Megaborg al Mu, e il nuovo «Operaswing»

ITALIA/MONDO

OMICIDIO-SUICIDIO

Uccide la madre e si getta da un ponte nel Reggiano

CULTURA

E' morta Inge Feltrinelli, aveva 87 anni

SPORT

Calciomercato

Inter, vicino il rinnovo di Icardi

CHAMPIONS

La Juve in dieci stende il Valencia. Roma travolta dal Real

SOCIETA'

dublino

Aereo tenta l'atterraggio: il vento costringe a riprendere il volo

PARMA

Ponte Romano, sopralluogo in vista dell'inaugurazione Foto

MOTORI

ANTEPRIMA

Honda, il nuovo CR-V. Come va in 5 mosse

motori

Il tempo libero secondo Mercedes