20°

Parma

Centinaia di migliaia di euro distratti: indagati due ex dirigenti del Parma calcio

Ricevi gratis le news
17

PARMA CALCIO E CRAC PARMALAT - Parma calcio: due ex dirigenti del Parma legati alla famiglia Tanzi sono indagati per distrazione di svariate centinaia di migliaia di euro dalle casse del vecchio Parma calcio. Lo ha rivelato nell'incontro settimanale con la stampa il procuratore capo Laguardia.

Top secret i nomi. I fatti risalgono al 2003, nell'imminenza del crac. L'ipotesi di reato e' concorso in bancarotta.

STU PASUBIO - Laguardia ha parlato anche della Stu Pasubio, dopo le polemiche di ieri in Consiglio comunale. "Non abbiamo ricevuto esposti, ma è una questione da noi gia' attenzionata. Abbiamo aperto un facicolo, modello 45, atti relativi. Senza indagati".

I dettagli della conferenza stampa del procuratore -  Sono due gli indagati nel terzo 'filone' d’inchiesta sul crac del Parma Calcio, gestione Calisto Tanzi. Le indagini condotte dalla Procura di Parma sono arrivate agli sgoccioli e saranno chiuse entro breve tempo. Secondo le informazioni raccolte, i due sono ex dirigenti della società gialloblù: per entrambi l’accusa è concorso in bancarotta per distrazione. Attraverso artifici, i due indagati avrebbero distratto centinaia di migliaia di euro per sottrarli al fallimento del Parma Ac che, come del resto quello della Parmalat, si annunciava prossimo.

I fatti risalgono agli ultimi mesi del 2003, anno nel quale si consumò il crac da 14 miliardi di euro della multinazionale di Tanzi. Per ora c'è il più stretto riserbo sui nomi dei due indagati, perchè la Procura parmigiana non ha ancora emesso avvisi di garanzia nei loro confronti: l’impressione è che le indagini ruotino intorno ad un tentativo riuscito dell’ultimo minuto di sottrarre danaro al fallimento della società sportiva colpita dal crac dell’intero gruppo alimentare.

Sono stati chiusi nei mesi scorsi invece gli altri due 'filoni' di inchiesta sempre relativi al Parma della gestione Tanzi: il primo riguarda il pagamento 'in nero' di alcuni giocatori, mentre il secondo si riferisce al ruolo di presunto prestanome di Calisto Tanzi di Giambattista Pastorello, all’ epoca della sua gestione da presidente dell’Hellas Verona, società sportiva che gli inquirenti invece ritengono facesse direttamente capo all’ex patron di Parmalat. Tanzi di conseguenza avrebbe avuto la proprietà e la gestione di due società della massima serie del calcio Italia
 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Geronimo

    09 Maggio @ 08.07

    Signor Peppino, questo lo dice lei perchè non ha mai visto la realtà del carcere (io da lavoratore), mi fanno ridere le persone che raccolgono firme per la scarcerazione di una determinata persona, come mai lo fanno? perchè solo per una e non per chi sta come o peggio di lui?

    Rispondi

  • Peppiniello

    09 Maggio @ 00.26

    Credo che chiunque altro detenuto nelle condizioni fisiche di Calisto Tanzi sarebbe già ai domiciliari da un pezzo. Questo accanimento ê umanamente molto crudele.

    Rispondi

  • salvatore pizzo

    14 Luglio @ 02.20

    Inoltre al signore che mi ricorda che il filone Parmalat è al 2° grado, preciso che quello è il processo principale Parmalat, ma di processi "Parmalat" solo a Parma ne esistono o sono esistiti almeno altri sei o sette : Parmalat/Parmatour, Parmalat/City Bank e Deutusche Bank, Parmalat/Bank of America, Parmalat/Parma Calcio, Parmalat/Ciappazzi-Geronzi...(così a "sboccio" perchè la memoria potrebbe ingannarmi), poi c'è sicuramente qualche rivolo minore... Cordiali saluti

    Rispondi

  • salvatore pizzo

    14 Luglio @ 02.14

    Al signore che prima ha scritto che io ho preso lucciole per lanterne, ricordo che nel 2004, dopo il crack, il Tribunale fallimentare di Parma ha emesso un provvedimento (dichiarazione dello stato d'insolvenza) in cui si riteneva, che il Parma Ac era da considerare di fatto una componente del gruppo Parmalat e che la multinazionale del latte (dell'epoca Tanzi) doveva essere considerata sua controllante, anche ai fini della legge Marzano (cosiddetto decreto salva-Parmalat). Le distrazioni, stando alle carte fino ad ora circolate tra i cronisti di giudiziari, si sono avute da Parmalat verso il Parma Calcio. Una sorta di giocattolo di famiglia pagato con i soldi della Parmalat...se parliamo di distrazioni, poi se ci sono altre condotte questo non lo sappiamo, anche perchè giuridicamente non sono state ancora qualificate. Infatti non sappiamo ai due signori, quali precise condotte si contestano.... Salvatore Pizzo (cronista di giudiaziaria)

    Rispondi

  • stefano

    07 Luglio @ 11.46

    La notizia è quella data dal procuratore Laguardia. Sono stati sottratti un fracco di soldi dalle casse del Parma ac. e ci sono due indagati. Quando le indagini lo permetteranno e ci saranno le condizioni, saranno fatti anche i nomi, e allora potrai godere. Certo è strano e fa pensare come il procuratore Laguardia non abbia usato lo stesso prinicipo con la faccenda SPIP (vedi notizia al primo posto con i nomi a caratteri cubitali).

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Ricordando... un'estate in piscina: foto da Campora

PGN

Ricordando... un'estate in piscina: foto da Campora

E' iniziato il Grande Fratello Vip. Benedetta Mazza: "Cerco l'amore" Video

TELEVISIONE

E' iniziato il Grande Fratello Vip. Benedetta Mazza: "Cerco l'amore" Video

Selfie in montagna e maltempo d'agosto: Gazzareporter, ecco le foto premiate

INIZIATIVA

Selfie in montagna e maltempo: Gazzareporter, ecco le foto premiate

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Smartphone: da nemici ad alleati in classe

HI-TECH

Smartphone in classe: nemici o alleati?

di Riccardo Anselmi

Lealtrenotizie

Massaggi

FIAMME GIALLE

Prostituzione: sequestrati 22 centri massaggi cinesi, 34 denunciati

Identificate 25 ragazze cinesi. Il denaro era spedito in Cina via money transfer

1commento

CALCIO GIOVANILE

«Mio figlio col braccio rotto, ma nessuno ferma l'azione»

VIABILITA'

Incidente in viale Milazzo, due auto coinvolte. Code anche in Autocisa

CARABINIERI

Operazione antidroga: arrestato tunisino sfuggito all'arresto in giugno

Il 30enne, residente a Parma, è stato fermato al porto di Genova, al suo rientro dalla Tunisia

VIABILITA'

Via Europa, il cantiere provoca il caos

1commento

Via Emilia Ovest

Il ladro scappa. Ma lascia i documenti

Archeologia

Torna alla luce l'antica Tannetum

MEDESANO

Ladri all'asilo: rubano e danneggiano e poi si fanno la pizza

1commento

FIDENZA

Fallimento Di Vittorio, Gli alloggi verso la vendita a una nuova coop

NUOVO PADIGLIONE

Barilla, il futuro è green

San Polo D'Enza

Perde un panetto di hashish e il telefono con i numeri dei clienti: 20enne nei guai

PRIMO PIANO

I negozi e la domenica: "Aperti, sono comodi", "no, meglio stare in famiglia" Videoinchiesta

Viaggio tra commesse, clienti, negozianti: ecco cosa pensano della proposta del ministro Di Maio di chiudere gli esercizi la domenica

INCIDENTE

Paura a Soragna per un bimbo in bicicletta urtato da un'auto

incidente

Schianto contro un'auto a Collecchio: grave un motociclista

guardia di finanza

Frode fiscale internazionale, coinvolto anche il Basket Parma

Fra i 16 indagati c'è l'ex presidente Bertolazzi. Sequestro per 25 milioni. Ecco come funzionava il sistema di sponsorizzazioni

Varano Melegari

Mirko Reggiani, morire a 42 anni

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le offese a Giulia e l'odiatore che è in noi

di Anna Maria Ferrari

2commenti

UNIVERSITA'

L'Ateneo di Parma visto dagli studenti

di Katia Golini

ITALIA/MONDO

Napoli

"Lo sposo è scappato con i soldi dei regali". Scoppia una rissa al matrimonio

1commento

REGGIO EMILIA

Tentò di stuprare la figlia di 11 anni: condannato a 4 anni e 8 mesi

1commento

SPORT

CICLISMO

Il Giro d'Italia 2019 partirà da Bologna. Crono-prologo sul monte di San Luca

Pallavolo

Italia nel girone con Serbia e Polonia

SOCIETA'

curiosità

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

1commento

parma centro

Con "S-Chiusi in galleria" il teatro riapre i negozi sfitti

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno