20°

Parma

Gino e Riccardina, morti a 24 ore di distanza dopo 69 anni insieme

Gino e Riccardina, morti a 24 ore di distanza dopo 69 anni insieme
Ricevi gratis le news
1

Luca Molinari

Se ne sono andati assieme, a meno di ventiquattro ore di distanza l’uno dall’altro, dopo avere vissuto sessantanove anni fianco a fianco. Gino Iotti e Riccardina Gatti, di 95 e 94 anni, sono morti rispettivamente lunedì e martedì. Non appena Gino è stato ricoverato e le sue condizioni si sono aggravate, fino a portarlo alla morte, la moglie Riccardina, pur non essendo a conoscenza delle condizioni di salute del marito, a casa è stata colta da un vero e proprio crollo fisico, che si è concluso con la sua scomparsa.
«Forse si tratta soltanto una coincidenza - spiega il figlio Bruno assieme alla moglie Anna - ma mi piace pensare che sia stato mio padre a chiamare mia madre dall’alto. Pur essendo triste e provato dal lutto, comprendo di essere stato molto fortunato a vivere per così tanto tempo al mio fianco i miei genitori. Erano due persone speciali che mi hanno insegnato tanto». Gino Iotti, litografo, è stato uno dei fondatori delle «Industrie grafiche Fratelli Zafferri»; un vero e proprio pilastro dell’azienda, dove ha lavorato per ben sessant’anni. «E’ entrato in azienda a 13 anni - ricorda il figlio, con grande emozione -. Raccontava che i primi tempi spingeva un carretto con il materiale stampato da vicolo Grossardi alla Stazione poi, nel corso degli anni, è diventato capo del reparto stampa».
Gli unici «impegni» di Gino Iotti erano la famiglia e il lavoro. «Mio padre ha vissuto per la famiglia e il lavoro - rimarca il figlio, ora libero professionista, ma che per anni a lavorato alla «Zafferri» , anche se con incarichi diversi dal padre - mi ha insegnato davvero tanto. Era una persona davvero unica». La madre Riccardina, casalinga, ha dedicato tutta la propria esistenza alla cura dei propri famigliari. «Era una persona molto tranquilla, dolce - sottolineano Bruno e Anna - una vera donna di casa, nel senso più alto del termine». Legatissimi ai nipoti Massimiliano ed Evelina, hanno sempre vissuto un ottimo rapporto con tutti i famigliari. «Non ci sono mai state liti o problemi particolari - continuano Bruno e Anna - è stato un rapporto idilliaco». Gino e Riccardina Iotti hanno vissuto per oltre mezzo secolo in via Volturno, in una delle primissime abitazioni realizzate lungo la via. «Negli ultimi tempi - ricorda il figlio Bruno - quando avevano qualche problema di salute, ho vissuto parecchio con loro. E’ stato bello stargli vicino per tutto questo tempo». Molto conosciuti e rispettati da tutti, i coniugi Iotti hanno vissuto la propria esistenza sempre fianco a fianco. Un’unione salda, che neppure la morte ha spezzato. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • NONNO VIGILE

    07 Luglio @ 21.22

    La mia compagna da trentasette anni, Chiara mi dice sempre sarebbo bello andare avanti assieme uN BACIO GROSSO AMORE MIO

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Selfie in montagna e maltempo d'agosto: Gazzareporter, ecco le foto premiate

INIZIATIVA

Selfie in montagna e maltempo: Gazzareporter, ecco le foto premiate

A Rocco Casalino il primo Tapiro d'oro della nuova stagione di Striscia la notizia

Rocco Casalino

TELEVISIONE

A Rocco Casalino il primo Tapiro d'oro della nuova stagione di Striscia la notizia

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

fashion week

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Smartphone: da nemici ad alleati in classe

HI-TECH

Smartphone in classe: nemici o alleati?

di Riccardo Anselmi

Lealtrenotizie

«Mio figlio col braccio rotto, ma nessuno ferma l'azione»

CALCIO GIOVANILE

«Mio figlio col braccio rotto, ma nessuno ferma l'azione»

VIABILITA'

Via Europa, il cantiere provoca il caos

VIABILITA'

Incidente in viale Milazzo, due auto coinvolte. Disagi anche in autostrada

Via Emilia Ovest

Il ladro scappa. Ma lascia i documenti

Archeologia

Torna alla luce l'antica Tannetum

MEDESANO

Ladri all'asilo: rubano e danneggiano e poi si fanno la pizza

FIDENZA

Fallimento Di Vittorio, Gli alloggi verso la vendita a una nuova coop

NUOVO PADIGLIONE

Barilla, il futuro è green

San Polo D'Enza

Perde un panetto di hashish e il telefono con i numeri dei clienti: 20enne nei guai

PRIMO PIANO

I negozi e la domenica: "Aperti, sono comodi", "no, meglio stare in famiglia" Videoinchiesta

Viaggio tra commesse, clienti, negozianti: ecco cosa pensano della proposta del ministro Di Maio di chiudere gli esercizi la domenica

INCIDENTE

Paura a Soragna per un bimbo in bicicletta urtato da un'auto

incidente

Schianto contro un'auto a Collecchio: grave un motociclista

guardia di finanza

Frode fiscale internazionale, coinvolto anche il Basket Parma

Fra i 16 indagati c'è l'ex presidente Bertolazzi. Sequestro per 25 milioni. Ecco come funzionava il sistema di sponsorizzazioni

Varano Melegari

Mirko Reggiani, morire a 42 anni

controlli

Ponte Taro: otto in una notte alla guida sotto l'effetto di alcol o droga

1commento

via emilio lepido

Ladri nella notte da Pittarosso: sparita la cassaforte

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le offese a Giulia e l'odiatore che è in noi

di Anna Maria Ferrari

1commento

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

ITALIA/MONDO

REGGIO EMILIA

Tentò di stuprare la figlia di 11 anni: condannato a 4 anni e 8 mesi

GENOVA

Tredicenne litiga con la mamma, si butta dal balcone e muore

SPORT

CICLISMO

Il Giro d'Italia 2019 partirà da Bologna. Crono-prologo sul monte di San Luca

Pallavolo

Italia nel girone con Serbia e Polonia

SOCIETA'

curiosità

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

1commento

parma centro

Con "S-Chiusi in galleria" il teatro riapre i negozi sfitti

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno