13°

23°

Parma

Sicurezza, Pizzarotti: "Nuovi regolamenti per movida e piazzale della Pace". Stop a nuovi esercizi pubblici in via D'Azeglio

Sicurezza, Pizzarotti: "Nuovi regolamenti per movida e piazzale della Pace". Stop a nuovi esercizi pubblici in via D'Azeglio
Ricevi gratis le news
72

 

 

 

Chiara Cacciani

"Non sono i controlli a fine serata, quando già ci sono centinaia di persone sul posto, a risolvere il problema. Ma serve un presidio costante per far percepire la presenza dei controlli". E' questa l'indicazione - parole del sindaco Pizzarotti -  che sta seguendo l'assessore Cristiano Casa per arrivare a due nuovi regolamenti: quello ad hoc per la movida - via D'azeglio, via Farini ma anche la Ghiaia - e quello per piazzale della Pace. "Al di là delle regole - insiste su questo punto Pizzarotti - è il come farle rispettare il punto fondamentale. Ed è quello che è mancato nel passato. Noi partiremo da qui".

L'annuncio arriva durante l'incontro del martedì coi giornalisti,e a poche decine di minuti dall'avvio del tavolo sulla sicurezza in Prefettura, in cui il primo cittadino si troverà di fronte i rappresentanti delle forze di polizia. E arriva all'indomani della notte "movimentata" di piazzale della Pace con relativi allarmi e polemiche. "Stiamo parlando di un degrado sistemico che perdura da alcuni anni, tanto che è stato al centro delle polemiche durante il governo della passata amministrazione - aveva già detto ieri Pizzarotti -. L’insicurezza, per intenderci, non è un fenomeno degli ultimi mesi, e soprattutto non si combatte con l’installazione di gabbiotti pressoché inutilizzati, o attraverso le famose ordinanze dei sindaci sceriffi che altro non hanno fatto se non ledere i diritti degli individui. Assieme alla rappresentanza delle forze dell’ordine,  porremo le basi per una nuova politica di sicurezza”.

Poi il via al Tavolo in Prefettura, con al centro le situazioni - definite "emergenziali" in una nota del Comune - di alcune parti dell'Oltretorrente e di Piazzale della Pace.  "Si è discusso sulle possibili azioni in grado di implementare la sicurezza - continua la nota -: oltre all’utilizzo del personale delle forze dell’ordine in modo più marcato e costante, si è parlato anche della possibilità di potenziare gli strumenti di monitoraggio come le telecamere che, per specifici reati, ad esempio lo spaccio di droga, conferisce la possibilità di sanzionare e perseguire in un periodo successivo alla consumazione del reato. Nel breve termine è stato programmato un nuovo tavolo di coordinamento tra forze dell’ordine e sindaco nel quale si discuterà ogni azione di contrasto agli atti delinquenziali, nello specifico, per ogni quartiere della città".

Ma nel frattempo emerge anche il primo provvedimento concreto che prenderà l'Amministrazione. Già nei prossimi giorni sarà firmata un'ordinanza - a confermarlo è l'assessore Cristiano Casa - che vieterà l'apertura di nuovi esercizi pubblici in via D'Azeglio. Bar, insomma.  E a ruota potrebbe arrivare lo stesso provvedimento per via Farini. Intanto domani è previsto l'incontro tra casa e i residetni di via D'Azeglio e, poche ore dopo, quello dei loro rappresentanti con gli esercenti della via. Obiettivo: soluzioni condivise che permettano un cambio di rotta rispetto al presente, senza rinunciare alla movida ma nemmeno alla sicurezza.

Quella alla sicurezza è una delle deleghe non ancora assegnate. Al momento resta in carico al sindaco - che ribadisce che terrà per sè, e per certo, solo le materia del Personale e della Innovazione tecnologica - ma fra qualche settimana potrebbe venire definitivamente presa in carico da un o dei membri della giunta. "Stiamo valutando come funziona la distribuzione degli incarichi, se ci sarà bisogno di rimodulazioni e poi prenderemo una decisione"

 .

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • bonacelli brenno

    12 Luglio @ 16.58

    Fin che ci sono partiti, associazioni e una certa magistratura che difendodono queste persone è tutto iinutile...............

    Rispondi

  • Cato censor

    12 Luglio @ 11.15

    Il problema della sicurezza urbana è molto complesso perchè attiene al livello di sensibilità civica e rispetto della convivenza civile che possiede una comunità, e gli strumenti per far crescere questo livello, se sono repressivi, in uno stato democratico che voglia rispettare i diritti dei cittadini, non si individuano facilmente : è lecito vietare il consumo di un gelato ( come da ordinanza del Sindaco di Verona ) in pubblico a causa dei maleducati che buttano per terra i resti di ciò che consumano ? Se gli strumenti sono educatuvi, ovviamente,per ottenere risultati occorre molto tempo L'unico metodo praticabile non è quello di inventarsi nuove regole come dice il sindaco, il sistema delle decine di ordinanze sindacali sulla sicurezza urbana esistenti va bene, occorre obbligare, con un piano straordinario, tutte le forze dell'ordine, polizia e carabinieri compresi,ad effettuare presidio e controlli giorno e notte, magari per un arco di tempo di sei mesi; qua casca l'asino dell'autonomia dei poteri che non accettano, con motivazioni diverse, imposizioni alla loro competenza ( pubblica sicurezza questore,carabinieri comandante provinciale, guardia di finanza altro comandante provinciale ecc.) Il Sindaco,chiunque sia, ha poco da inventarsi anche perchè la polizia urbana è un potere molto corporativo e sindacalizzato.

    Rispondi

  • Giuio

    11 Luglio @ 17.28

    @Paola: inserisci pure i tuoi commenti, se può servire questa mia difesa nei tuoi confronti. Non c'è da meravigliarsi se nonostante si dica che la gente vuole sicurezza come il buon senso e la logica suggeriscono, c'è tuttavia gente che deve ostinarsi a dire il contrario per partito preso (o schieramento politico) perchè abbiamo a che fare con certi italiani che strumentalizzano tutto in chiave politica e pretendono di zittire tutti nonostante i fatti portino a ben altre conclusioni. Siamo in Italia e i più grandi nemici delgi italiani sono gli italiani stessi: dal vertice alla base della società, dal politico al normale cittadino. Siamo la nazione che come nessuna ha la capacità di mostrarsi più disunita in termini di identità culturale e di spirito nazionalistico. Ecco perchè l'Europa approfitta di questa disgregazione per dominarci e renderci schiavi economicamente, politicamente e imponendoci l'immigrazione. Creeranno gli Stati Uniti d'Europa e questo è il prezzo che stiamo pagando.

    Rispondi

  • paola

    11 Luglio @ 16.03

    E' la prima volta che intervengo in questo spazio con una mia opinione...sono certa che sarà l'ultima! ho solo espresso uno stato d'animo di una donna che vive in una città un tempo sicura e ora, forse, concedetemelo, più vulnerabile! E devo sentirmi dire che sono in malafede, che non conosco Cuba, che ho bisogno di uno psicologo... Vi chiedo scusa e mi ritiro!!! auguro buonavita a tutti i benpensanti!!!

    Rispondi

  • Luigi

    11 Luglio @ 14.37

    In prima battura i loschi figuri si fermano, si identificano e se non hanno dissa dimora si accompagnano ai luoghi di provenienza o se delinquono si accompagnano alle patrie galere. Nelle zone più calde, punti informativi della Polizia con tre poliziotti che spiegano le conseguenze di certi comportamenti - abuso di alcol e droghe - con video e brochure. Questo metodo è molto più utili di tre pattuglie a braccia conserte in bella vista! Provare per credere.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Bruce Springsteen, oggi il Boss compie 69 anni

compleanno

Bruce Springsteen, oggi il Boss compie 69 anni

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

fashion week

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

TELEVISIONE

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

Notiziepiùlette

Giulia: «Volate oltre l'odio»
Ghiretti insultata sul web

Giulia: «Volate oltre l'odio»

Ultime notizie

Le cime tempestose di Kate Bush

IL DISCO

Le cime tempestose di Kate Bush

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Ponte sul Taro, arrivano i droni

Lavori

Ponte sul Taro, arrivano i droni

PRIMO PIANO

I negozi e la domenica: "Aperti, sono comodi", "no, meglio stare in famiglia" Videoinchiesta

Viaggio tra commesse, clienti, negozianti: ecco cosa pensano della proposta del ministro Di Maio di chiudere gli esercizi la domenica

Varano Melegari

Mirko Reggiani, morire a 42 anni

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

Via Mantova

Dopo l'incidente, i residenti insorgono: «Qui tutti corrono troppo»

lesignano

Incidente sulla pista da motocross: è gravissimo

VIA TOSCANA

Il rumore dei treni? Fuori legge notte e giorno

CALCIO

Gervinho non ricorda Tino?

LUTTO

Addio alla prof Bacchi, una vita per la scuola

Mariano

«Via Parasacchi, pericolo erbacce»

COLORNO

Tortél Dóls, il sindaco contrattacca la Confraternita.

incidente

Auto finisce nel canale: un ferito grave a Polesine

incidente

Schianto a Vicopò: viabilità nel caos, si attivano i residenti (che protestano)

1commento

anteprima

Una domenica di incidenti sulle strade (e non) del Parmense

Triathlon

Stratosferico Zanardi: record mondiale arrivando quinto (battendo 3mila normodotati)

evento

70 anni di Uisp: lo sport "esplode" in Cittadella Le foto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

LA PEPPA

La ricetta - Mini budini salati

ITALIA/MONDO

terrore a chieti

Violenta rapina in villa: tagliato il lobo dell’orecchio alla donna, «Peggio di Arancia Meccanica»

Reggio

Si schianta il deltaplano. Due feriti. Donna ricoverata al Maggiore

SPORT

Pallavolo

Battuta l’Olanda 3-1. La Polonia è l'ultima qualificata della Final-Six

5a giornata

Ancora Ronaldo: Juve a punteggio pieno. Roma ko, Milan pari. E quel Parma lì... Risultati, classifica

SOCIETA'

GAZZAREPORTER

Pratospilla, un altro porcino gigante

TENDENZE

Nuovi alimenti: presto i primi prodotti sul mercato. Ma non vedremo i grilli nel piatto

MOTORI

SERIE SPECIALE

La Mini Countryman imbocca... Baker Street

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno