18°

28°

Parma

Il Gcr: "Ecco com'è la città che vogliamo".

Il Gcr: "Ecco com'è la città che vogliamo".
Ricevi gratis le news
4

COMUNICATO


La rivoluzione di Parma è in corso.

Ovviamente con i suoi tempi, che non sono quelli dei giornali, che come certi orologi bizzosi: continuano ad andare avanti senza rimedio.

Sarà un processo lento e impegnativo, noi speriamo anche inesorabile.

Mettersi al comando di una portaerei senza essere passati dal brevetto comporta un lasso di tempo dedicato al prendere confidenza col mezzo.

Non parliamo poi del fatto che il compito sia quello di condurla fuori dalle secche, anche se non si è responsabili dell'incagliamento.

E' una sfida, a cui tutta Italia guarda con comprensibile ansia.

E noi guardiamo alla sfida che ci riguarda, quella dell'inceneritore e della gestione corretta dei rifiuti, una cartina di tornasole per leggere il futuro della nostra città.

Al posto di un assessore che credeva le grigliate pericolose e gli inceneritori un toccasana, oggi c'è un sostenitore della nostra battaglia, quel Gabriele Folli che poche settimane prima andava negli incontri pre elettorali dei partiti a spiegare la proposta alternativa.

La svolta è evidente e certa.

Ora si tratta di concretizzare i passi necessari a raggiungere l'obiettivo.

Ma com'è fatta una città che vede i rifiuti come una risorsa?

Come la possiamo riconoscere?

Anche noi in questo caso andiamo avanti, spiegando una tela che ancora non c'è e i cui fili sono in queste ore raccolti di qua e di là per costruire un ordito convincente.

Una città a riciclo totale tiene in grande considerazione le regole dettate dall'Europa e la scala di importanza che la Ue ha indicato come road map indispensabile a raggiungere risultati soddisfacenti.

E una città di questo genere la si riconosce in base ad alcune sue caratteristiche che la collocano inequivocabilmente su un fronte ben preciso.

Per le strade non ci sono cassonetti: tutti i materiali sono infatti trattati e selezionati nelle case dei cittadini, nei locali delle aziende.

Le frazioni riciclate sono molteplici: carta, cartone, tessuti, calzature, pannolini, pannoloni, il vetro come monomateriale, la plastica assieme al barattolame.

E' incentivato e sostenuto il compostaggio domestico con sconti sulla tariffa.

La stessa tariffa è puntuale, quindi si paga per la quota di indifferenziato che si produce ma non per le frazioni riciclate.

In città ci sono diversi punti di prelievo di acqua del sindaco, per favorire la riduzione degli imballaggi e l'inquinamento dei trasporti.

Nelle mense scolastiche non si usano bottiglie di plastica ma acqua di rubinetto filtrata.

In tutti i supermercati ci sono prodotti alla spina.

E' sostenuto in tutto il territorio comunale la filosofia del km zero: quindi sviluppo dei prodotti locali, elaborazione di una etichetta del territorio, sostegno all'incremento dei gruppi di acquisto solidale.

La raccolta differenziata porta a porta è presente in ogni utenza ed in ogni situazione: cittadini e imprese, ma anche nelle mense, nelle palestre, nei mercati, nelle fiere, nelle feste all'aperto, nei centri sportivi, nelle piscine, negli uffici pubblici, negli ospedali, negli ambulatori.

Lo sfalcio del verde pubblico è trattato sul posto col compostaggio esteso anche ai cittadini che vogliono conferire in queste aree dedicate ai margini dei parchi e delle aree verdi.

Sono estesi e ben organizzati: piste ciclabili, aree verdi e piantumate, parchi, parcheggi scambiatori, linee di trasporto pubblico a basso impatto ambientale, tetti fotovoltaici, illuminazione a led, incentivi all'efficienza energetica degli immobili, car sharing, bike sharing, car pooling.

Potremmo proseguire ancora a lungo.

Ma alcuni tratti fondamentali sono stati individuati.

E' una Parma differente da quella che conosciamo oggi.

E' una città migliore.

 


Associazione Gestione Corretta Rifiuti e Risorse di Parma - GCR
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • nocciola

    11 Luglio @ 15.56

    "Per le strade non ci sono cassonetti: tutti i materiali sono infatti trattati e selezionati nelle case dei cittadini, nei locali delle aziende." Scusate?! E come dovremmo "trattare" esattamente i rifiuti? Ma qualche idea concreta in testa ce l'avete o è solo fuffa teorica? No perchè io, all'atto pratico, non ho ancora sentito nulla di concreto, di "come si fa", ma solo sogni, utopie.... fuffa! Se si parla di differenziata, quella già si fa. Plastica, vetro, barattolame, carta, organico, batterie, olio esausto, sfalci di verde.... e i centri di raccolta per i rifiuti strani... che cacchio dobbiamo fare ancora? La classica scopa in... corpo, come suggeriva Elio e le storie tese?

    Rispondi

  • paola

    11 Luglio @ 14.24

    Io aggiungerei anche un corso di italiano!!!!......in piscina nel bidone giallo con la scritta "solo bottiglie di plastica" alla sera ci trovi di tutto....... nel condominio nel cassonetto blu con la scritta "carta" ci trovi anche sacchetti di plastica e lattine..........

    Rispondi

  • Emiliano

    11 Luglio @ 13.55

    Alcune cose bisogna ammettere che sono condivisibili, molta è utopia, qualcosa è sbagliato ( a mio parere ) ad esempio bene il concetto del km 0, fate pure se volete il car sharing, ma quello chi i cittadini mangiano e usano e come vogliono spostarsi, incluso il mezzo privato deve rimanere una scelta personale e comunque sostenuta dall' amministrazione con varietà di prodotti parcheggi ecc senza discrimenazioni. poi due domande ma se spariscono i cassonetti tutto ciò che non si ricicla dove lo si butta? e poi, ma bruciare i rifiuti per produrre energia a km 0 e senza inquinare ( come nei termovalorizzatori ) non è anche questa una gestione corretta dei rifiuti?

    Rispondi

  • gerospot

    11 Luglio @ 13.43

    Di blasfemi ne ho sentiti tanti , ma mai a queto livello.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Carlotta Maggiorana è la vincitrice

concorso

Carlotta Maggiorana è la nuova Miss Italia. Terza Chiara, reginetta con la protesi Foto

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

MISS ITALIA

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

1commento

Fabrizio Corona Zoe

GOSSIP

Fabrizio Corona e Zoe si sono lasciati: colpa di un sms

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

HI-TECH

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

di Riccardo Anselmi

Lealtrenotizie

L'amarezza di Pizzarotti e Casa: «Poliziotti in più solo grazie a Minniti»

SICUREZZA

L'amarezza di Pizzarotti e Casa: «Poliziotti in più solo grazie a Minniti»

49 ANNI

Addio a Sonia Angela Santagati

VIABILITA'

Via Europa, insieme al cantiere partono anche i disagi

Lentigione

Piena dell'Enza, risarcimenti e polemiche

STAZIONE

Sfilò 15 euro a un giovane e lo aggredì, condannato

TIZZANO

Frana di Capriglio, l'ira del sindaco Bodria: «I lavori subito o evacuo il paese»

Fontevivo

«Grattato» il parmigiano: giallo alla Festa dell'Uva

SERIE A

Parma, che tour de force

sicurezza

Dura risposta del Viminale: "Parma merita attenzione, non un sindaco che alza polveroni"

5commenti

anteprima gazzetta

"La (poca) sicurezza a Parma sta diventando un caso nazionale"

2commenti

sissa trecasali

Un altro rave party sulle rive del Po (a Coltaro): 28 denunciati Video

sicurezza

Incontro al Viminale, Casa: "15 agenti in più. Ma sul presidio in stazione dovremo arrangiarci" Video

5commenti

Prefettura

Boom di patenti ritirate per alcol e droga: giovani, professionisti e tante donne

2commenti

gazzareporter

"Acqua alta" in un vagone del treno Bologna-Milano

centro

Ponte Romano, lavori finiti: apertura confermata il 7 ottobre Video

Parma (e regione)

Ondate maltempo 2016-2107, entro il 23 ottobre le domande di risarcimento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La felice discordia di Salvini e Di Maio

di Vittorio Testa

LA BACHECA

Ecco 57 offerte per chi cerca lavoro

ITALIA/MONDO

MONZA

Portata in Pakistan con l'inganno chiede aiuto (con una lettera) a scuola

rebibbia

Detenuta tenta di uccidere i due figli nell'asilo del carcere: la più piccola è morta

SPORT

Pallavolo

Mondiale: Slovenia rimontata, en plein Italia

CHAMPIONS

Magie di Icardi e Vecino, l'Inter vince all'ultimo respiro

SOCIETA'

BARI

Chitarrista dei Negramaro, i medici: "Un pizzico di ottimismo"

gossip

Il re delle notti? "Troppo noioso", la moglie lascia Bob Sinclar

MOTORI

I PIANI DELLA ROSSA

"In arrivo Ferrari Purosangue. Ma non chiamatelo Suv"

La pagella

Al volante di Volvo XC40 D4 R-Design