18°

28°

Parma

VistodaParma - Quel prato è diventato ormai un deserto «rosso». Adottiamolo

VistodaParma - Quel prato è diventato ormai un deserto «rosso». Adottiamolo
Ricevi gratis le news
0

Pino Agnetti

Naturalmente, possiamo dare tutta la colpa a Scipione, Caronte e Minosse: il terribile trio di anticicloni africani che ci sta regalando l’estate più torrida degli ultimi 50 anni. Ma i parmigiani già sufficientemente preoccupati e indignati per l’ormai quotidiano allarme sicurezza in piazzale della Pace, hanno purtroppo un motivo in più per guardare avviliti alla distruzione sistematica di una delle aree verdi più belle, oltre che storicamente e idealmente rilevanti, dell’intera città. Area verde? Ma per favore… Piuttosto, chiamiamola «deserto rosso»! Roba da fare invidia alle sabbie mitiche del Kalahari. O alla californiana Death Valley, verso cui proprio oggi è volato il nostro grande «ultra runner», Paolo Bucci, per tentare un’altra delle sue imprese pazzesche. Non abbastanza pazzesca, però, come la visione lunare che accoglie chiunque osi avventurarsi dalle parti della predetta e desolata landa ducale. Cantava il «molleggiato» dei tempi d’oro: «Là dove c’era l'erba…». Per poi prendersela con la cementificazione dilagante e selvaggia che si era bevuta anche l’amata via Gluck. Ma in questo caso, ai piedi della Pilotta e del monumento a Verdi e a due passi dal Teatro Regio, sembra che ci sia passata non una colata di calcestruzzo. Bensì, una frusta infuocata che ha incenerito quasi tutto. Lasciando, qua e là, solo alcune patetiche e sempre più striminzite chiazze di verde, accerchiate da una marea giallastra e grigia pronta a divorarsi implacabile anch’esse.

Eppure, era appena il Duemila (dopo e non di prima di Cristo…) quando s’inaugurava quello che, nei dépliant turistici, è tuttora descritto come «il grande spazio verde progettato dall’architetto Mario Botta». Che magari non sarà mai piaciuto a tutti. Però, con quello che ci è costato… A proposito di costi. Non sappiamo esattamente a quanto ammonti la spesa del Comune di Parma alla voce «verde pubblico». A occhio e croce, però, dovremmo viaggiare attorno a qualche milione di euro su base triennale. Ma il punto non è questo. Il punto è: costa di più innaffiare, oppure ogni volta dover rifare completamente da capo prati e piantumazione? E siccome Parma è piena (lo segnalava ieri in una lettera anche un lettore della Gazzetta) di aree cosiddette «verdi», ma in realtà ridotte più o meno nelle stesse tristi condizioni (un altro orrore? il parco di via Newton), quanto ci è già costato lasciarle andare in malora? E quanto, provare a riportarle in vita? Ora, essendo ampiamente assodato che «degrado e incuria chiamano solo altro degrado e altra incuria» (con tutto quel che ne consegue pure sui livelli di sicurezza e dell’ordine pubblico) e che invece «il bello chiama il bello», forse è giunto il momento che anche Parma dica «no» ai primi e «sì» al secondo. In cassa non c’è una lira? Un momento: prima, almeno, facciamo una bella verifica. Non si sa mai... Ma comunque, e per terminare come è nello stile di questa rubrica con una proposta, esiste anche un’altra via. Quale? Siano i cittadini stessi ad «adottare» e a curare il loro - il «nostro» - verde pubblico. Altrove, hanno già cominciato a farlo: chi con una aiuola o una rotonda, chi (magari raccordandosi fra residenti dello stesso quartiere) con un giardino o una piazza. Serve a far risparmiare soldi pubblici. E poi fa pure bene alla salute. Quella di ognuno di noi. E - sempre che l’abbiamo davvero a cuore - della città intera.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Asia Argento

GOSSIP

Asia Argento, compleanno con ringraziamento a X Factor. Riammessa?

Corona: in appello pena ridotta da 1 anno a 6 mesi

MILANO

Corona: (in tribunale con il figlio) in appello pena ridotta da 1 anno a 6 mesi

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Verdi Off - La danza verticale “Full Wall” e l'installazione “Macbeth”

SPETTACOLI

Verdi Off - La grande notte in piazza Duomo Tutti gli appuntamenti

Lealtrenotizie

L'hacker: «Frequenti siti porno, ora paga»

SEXY RICATTO

L'hacker: «Frequenti siti porno, ora paga»

Montechiarugolo

Addio a Carboni, il sindaco che amava la sua terra

WEEKEND

Tra street food in Ghiaia, sport in Cittadella e mercatini: l'agenda del sabato

Meteo

Settembre da record: dall'11 al 20 i giorni più caldi in 140 anni. E la pioggia non arriva.

COLLECCHIO

Polemica sui bus vecchi, il Comune: «In arrivo nuovi mezzi»

Emergenza

Droga: consumatori insospettabili e sempre più giovani

Colorno

Tortél Dóls: ora è guerra tra confraternita e sindaco

CRAC

Spip, chiesti 2 anni e 10 mesi per Buzzi. Frateschi e Costa rischiano 2 anni e mezzo

Scuola

Cattedre vuote: a Parma mancano 1.260 insegnanti. E 300 bidelli

Qualità dell’aria

Parma attiva il piano regionale: da ottobre a marzo banditi anche i diesel euro 4

12 TG PARMA

"Svuotato il conto dalla sera alla mattina": la testimonianza del pensionato truffato Video

anteprima gazzetta

"Visiti siti porno, paga o diciamo tutto": anche a Parma la truffa on line del momento

Varano

E' l'ora della Dallara Academy: due piani di storia, idee e futuro Gallery

70 anni

Maxiraduno: Salso diventa la capitale mondiale dell'Ape Piaggio Le foto

ricordo

In tutte le librerie Feltrinelli, il valzer del Gattopardo dedicato a Inge Video: Parma

consorzio di tutela

Bertinelli: "Troppo falso Parmigiano vogliamo una 'legge autenticità' "''

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Lega, 5 Stelle e progetti di alleanze europee

di Luca Tentoni

EDITORIALE

Sicurezza: nessuno volti le spalle alla città

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

milano

Ultimo saluto a Inge, rivoluzionaria fino alla fine Fotogallery

PIACENZA

Si ribalta il trattore, grave un agricoltore di Alseno

SPORT

VOLLEY

L'Italia travolge la Finlandia nel primo match della seconda fase

Moto

Ora è ufficiale: la Fim ritira a Fenati la licenza per il 2018

SOCIETA'

hi-tech

Debutta il nuovo iPhone. Fan in coda, ma meno che in passato

milano

Risse e furti, la Questura chiude per 10 giorni i "Magazzini generali"

MOTORI

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"