10°

27°

Parma

"Mio padre è molto malato e sta morendo in carcere"

"Mio padre è molto malato e sta morendo in carcere"
Ricevi gratis le news
3

«Ogni giorno che passa, ogni ora, ormai sono di troppo. Se si aspetterà ancora mio padre potrebbe morire in carcere». Il figlio di A.P., detenuto da qualche tempo nel carcere di via Burla parla con tono concitato: «non c'è tempo da perdere, non aggiungiamo il nome di mio padre a quello dell'ennesimo morto in carcere». Un appello straziante reso più doloroso dalle foto dell'uomo recluso  da più di una decina di anni e con una lunga pena da scontare. Ma ormai distrutto nel corpo e nello spirito. «Dal 1996 al 2008 mio padre è stato scarcerato sette volte per incompatibilità tra la sua condizione fisica e il regime carcerario fino a quanto, nel 2008, ha raggiunto i 38 chili di peso e, per questo, ne è stato deciso il trasferimento agli arresti domiciliari. Questo beneficio è durato sino al 6 dicembre 2011 quando è stato nuovamente internato a Secondigliano. E da li è cominciato il nostro calvario». L'uomo infatti, nonostante sia stato descritto da uno specialista  di psichiatria forense in una perizia di parte come «affetto da psicosi cronica atipica con atteggiamento autistico e tendenza all'anoressia mentale» è stato negli ultimi mesi spostato in diverse case di reclusione: da Opera a Parma e quindi all'Ospedale Psichiatrico giudiziario di Livorno.  E ora di nuovo a Parma. «Queste continue traduzioni ci impediscono di attivare la procedura per  ottenerne il ritorno ai domiciliari:  non abbiamo tempo di poter mandare un avvocato a discutere con il giudice di sorveglianza che mio padre viene trasferito in un altro carcere». Esigenze che il figlio sottolinea sono in contrasto con il peggioramento ulteriore delle condizioni di salute dell'uomo che deve fare i conti oltre che con un fine pena fissato al 2028 con il suo corpo devastato. «Che mio padre stia male lo certifica il fatto che è stato riconosciuto invalido civile al 100% con indennità di accompagnamento da parte dell'Inps - prosegue il figlio - mentre la perizia di parte lo definisce come “disorientato nel tempo e nello spazio, estremamente balbuziente nelle poche parole incomprensibili che tenta di dire e non in grado di deambulare autonomamente”». Un quadro in effetti difficilmente conciliabile con i limiti della assistenza in una cella come peraltro ribadito nell'ultima perizia. «Ecco perchè chiediamo che si faccia qualcosa per mio padre: l'unica cosa che può rendere meno drammatiche le sue condizioni è trovarsi in un contesto familiare, tra persone che conosce e riconosce. Per questo speriamo che i responsabili decidano velocemente e consentano i domiciliari. ma si deve fare presto: ogni giorno o ogni ora che si aspetta può essere fatale per mio padre».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Rosaria

    14 Luglio @ 16.21

    Se il mondo fosse migliore, questa persona non si trovava in queste condizioni, sicuramente l'avrebbero già mandato dai propri familiari, anche perche' sapendo che era malato e molto grave non poteva fare niente di male... Se poi il figlio ha detto che e' stato accusato ingiustamente cosa potrebbe fare una persona in fin di vita...?! Percio' sicuramente si devono eseguire tutte le regole della legge, ma in questo caso anche un po di cuore ci vuole, dovreste mettervi voi al posto della famiglia e di quella persona.... !!! Sta pagando una pena già dai 1996 e si vede che ogni volta e' sempre la stessa storia, si sa che questa persona e' molto malata, perche' lo fate stare nel carcere... Soprattutto quando non e' lui il colpevole... [CERCHIAMO DI SALVARE QUESTA PERSONA, CAVOLO STA MORENDO, MA C'E' L'AVETE UN CUORE DICO IO...] - Ciao Pippo senti tua madre stara' anche male sicuramente ci vuole la badante ma a questo devi pensarci tu a prenderti cura di lei, almeno tu la tieni vicina cosa devono dire queste persone che hanno un familiare in carcere ingiustamente e che sta morendo...?! Ovviamente devono dare anche a tua madre l'invalidità ma non e' cosa che riguarda questo, se a questa persona l'hanno data vuol dire che e' davvero molto grave....!!!! Percio' devono prendere un provvedimento e cerchiamo di stare vicino a queste persone e non lasciamo morire una persona come noi...!!!

    Rispondi

  • simone puglisi

    14 Luglio @ 13.31

    ciao pippo mi presento sono simone il figlio della persona in cui si parla nell articolo ci tengo a precisare una cosa mio padre e stato accusato di un reato mai commesso.per questo motivo abbiamo inoltrato domanda di revisione di processo. tu hai ragione quando dici che la giustizia e sbagliata ma e sbagliata nel tuo caso e nel mio..mio padre e molto malato e sta morendo in una stanza 2m x 2m e ti posso garantire che sta morendo ingiustamente.. pesa 36 kili e una larva umana e la vita se lo sta portando via a me dispiace per l'accaduto a tua madre però ti prego di rispettare almeno in questi commenti noi familiari che abbiamo ogni giorno una grade paura di una telefonata brutta e lui stesso che sta morendo...

    Rispondi

  • Massimo

    13 Luglio @ 20.27

    Mia madre, dopo aver lavorato e pagato tasse per 40anni, è stata dichiarata invalida al 100%, non c'è più con la testa, e ha bisogno di una badante, moldava, che oltre a prendere un consistente regolare stipendio (inclusi vitto e alloggio), le ruba in casa. A mia madre NON E' STATA DATA L'INDENNITA' DI ACCOMPAGNAMENTO dall'Inps per mancanza di fondi. Ora, leggere che un galeotto, di cui non sappiamo il reato commesso ma solo che è in galera almeno dal 1996, quindi brava persona certo non è, prenda l'indennità di accompagnamento e mia madre no, ci da il senso di giustizia che c'è in questo paese.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Bruce Springsteen, oggi il Boss compie 69 anni

compleanno

Bruce Springsteen, oggi il Boss compie 69 anni

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

fashion week

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

TELEVISIONE

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

Notiziepiùlette

Giulia: «Volate oltre l'odio»
Ghiretti insultata sul web

Giulia: «Volate oltre l'odio»

Ultime notizie

Lavoro all'estero: il requisito dei 183 giorni

L'ESPERTO

Lavoro all'estero: il requisito dei 183 giorni

di Daniele Rubini*

Lealtrenotizie

Schianto contro un'auto a Collecchio: grave un motociclista

incidente

Schianto contro un'auto a Collecchio: grave un motociclista

guardia di finanza

Frode fiscale internazionale, nel mirino sponsorizzazioni a squadra di basket parmigiana

16 indagati e sequestro per 25 milioni

controlli

Ponte Taro: otto in una notte alla guida sotto l'effetto di alcol o droga

via emilio lepido

Ladri nella notte da Pittarosso: sparita la cassaforte

Lavori

Ponte sul Taro, arrivano i droni

PRIMO PIANO

I negozi e la domenica: "Aperti, sono comodi", "no, meglio stare in famiglia" Videoinchiesta

Viaggio tra commesse, clienti, negozianti: ecco cosa pensano della proposta del ministro Di Maio di chiudere gli esercizi la domenica

VIA TOSCANA

Il rumore dei treni? Fuori legge notte e giorno

4commenti

Varano Melegari

Mirko Reggiani, morire a 42 anni

LUTTO

Addio alla prof Bacchi, una vita per la scuola

Via Mantova

Dopo l'incidente, i residenti insorgono: «Qui tutti corrono troppo»

lesignano

Incidente sulla pista da motocross: è gravissimo

CALCIO

Gervinho non ricorda Tino?

2commenti

COLORNO

Tortél Dóls, il sindaco contrattacca la Confraternita

gazzareporter

La segnalazione: "Capolinea del bus davanti a passo carrabile?"

Mariano

«Via Parasacchi, pericolo erbacce»

libri

Jeffery Deaver, il maestro del thriller americano  torna a Parma

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le offese a Giulia e l'odiatore che è in noi

di Anna Maria Ferrari

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

ITALIA/MONDO

genova

Toti: "Il ponte si può costruire in 12-15 mesi: non accetteremo ritardi"

vezzano sul crostolo

Pizzaiolo coltiva marijuana in un bosco, preso con la "fototrappola"

1commento

SPORT

Pallavolo

Battuta l’Olanda 3-1. La Polonia è l'ultima qualificata della Final-Six

5a giornata

Ancora Ronaldo: Juve a punteggio pieno. Roma ko, Milan pari. E quel Parma lì... Risultati, classifica

SOCIETA'

l'indiscrezione

Versace in vendita a un gruppo americano?

il caso

Bennett in tv: "Asia? La chiamavo mamma. Lei mi ha violentato"

1commento

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

SERIE SPECIALE

La Mini Countryman imbocca... Baker Street