19°

30°

Parma

Referendum per l'abolizione degli stipendi d'oro dei parlamentari: dove si firma

Ricevi gratis le news
14

COMUNICATO

E' partita la raccolta firme per il referendum (abrogazione Art. 2 L. 31/10/1965, n. 1261) per tagliare gli stipendi d'oro dei parlamentari.
Ogni cittadino può firmare presso l'Ufficio Elettorale del Comune di Residenza entro il 26 luglio 2012 e bisognerà raccogliere almeno 500.000 firme.
E' una vergogna,  nessuno ne parla. Diamo una mano a noi stessi, spargiamo la voce e andiamo a firmare.
A Parma si può andare a firmare al DUC o in Municipio.

Alzi la mano chi sapeva che presso i Comuni è possibile firmare per un Referendum abrogativo parziale sulla legge per le indennità parlamentari (Art. 2 L. 31/10/1965, n. 1261). Ben pochi, credo.
Unione popolare, propone un referendum per abrogare l’art.2 della legge 1265, n. 1261.
Pertanto, qualora il referendum fosse approvato ai Parlamentari non verrà più corrisposta la “diaria a titolo di rimborso delle spese di soggiorno a Roma”. Resta comunque ferma la corresponsione dell’indennità disciplinata dall’Art 1 della predetta legge.
Si tratta di un referendum, si, l’ennesimo referendum che però ha un fine più che nobile: il taglio degli stipendi della casta politica. La raccolta firme si concluderà il 30 luglio 2012 (termine per la presentazione al Comitato promotore 31/07/2012).
Cosa occorre fare? Nulla di più semplice: recarsi presso il proprio Comune ed andare a firmare. Articolo 2 della Legge 31 Ottobre 1965, n. 1261
Ai membri del Parlamento è corrisposta inoltre una diaria a titolo di rimborso delle spese di soggiorno a Roma. Gli Uffici di Presidenza delle due Camere ne determinano l’ammontare sulla base di 15 giorni di presenza per ogni mese ed in misura non superiore all’indennità di missione giornaliera prevista per i magistrati con funzioni di Presidente di Sezione della Corte di Cassazione ed equiparate; possono altresì stabilire le modalità per le ritenute da effettuarsi per ogni assenza dalle sedute e delle Commissioni.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • freeskipper

    28 Ottobre @ 15.29

    FIRMA LA PETIZIONE DI FREESKIPPER PER ABOLIRE LE DISPARITA’ DI TRATTAMENTO ECONOMICO NELLA P.A. Vicino al fuoco ci si scalda! E’ un po’ quello che avviene per i cosiddetti “stipendi d’oro” di alcuni dipendenti pubblici più “privilegiati” di altri, anche se poi, per entrambi, il datore di lavoro è sempre il medesimo: lo Stato italiano! Più si è vicini al potere più si gode di luce riflessa, ovvero dei vantaggi, dei privilegi e soprattutto degli stipendi riservati agli inquilini di Quirinale, Montecitorio, Palazzo Madama, Corte dei Conti, Csm e via discorrendo. Così pure avviene nei ministeri, nelle regioni e nei comuni: più si è vicini alla “stanza dei bottoni” più si “guadagna”, più si è vicini al “capo” e più alto è lo stipendio seppure a parità di anzianità, qualifica e titolo di studio con gli altri “colleghi” dei piani inferiori. Basta spostarsi di appena qualche stanza o svoltare un corridoio per trovare retribuzioni nettamente inferiori a quelle percepite da chi siede vicino al “fuoco”! Insomma, nelle pubbliche amministrazioni, vale in termini di emolumenti e indennità accessorie il secondo principio della termodinamica che tiene conto del carattere di irreversibilità del passaggio di calore da un corpo caldo ad un corpo freddo. Ma allorquando i presidenti di Camera e Senato – dopo essersi ridotto il proprio stipendio, in un momento di particolare crisi in cui tutti gli italiani sono stati chiamati a tirare la cinghia per salvare il Paese dalla bancarotta – hanno solo paventato l’idea di estendere i tagli anche alle retribuzioni dei dipendenti di Camera e Senato – a dir poco “faraoniche” rispetto a quelle non solo di un qualsiasi altro dipendente pubblico, ma di qualsiasi altro lavoratore da qui fino a Marte – c’è stata l’alzata di scudi dei sindacati!!! Assurdo? Sì, ma è andata proprio così. Dai sindacati è arrivato il niet alla moralizzazione di certi emolumenti! Ma un volta il sindacato, prima di diventare il trampolino di lancio dei suoi leader nella pappatoria della politica, non era ‘il garante’ dei diritti di tutti i lavoratori, oppure nel corso delle varie tangentopoli, parentopoli, scandali, ruberie e porcate varie è assurto a tutela dei soli privilegi e dei più fortunati e garantiti? Nonostante le centinaia di migliaia di lavoratori a 1.200 euro al mese che hanno stracciato la tessera del sindacato nella P.A., lo tsunami del cambiamento non è ancora arrivato nelle segreterie confederali, laddove ancora oggi vige la discriminante che una tessera vale di più a Montecitorio che al Ministero della Pubblica Istruzione, che un loro iscritto vale cento al Senato e uno in fabbrica. Ma proprio da quei lavoratori italiani che le stesse organizzazioni sindacali considerano di “serie B” per il solo fatto di prestare servizio lontano dal “fuoco dove ci si scalda”, arriverà presto quel “declassamento” che ridurrà la “Triplice” alla sola rappresentanza di se stessa e della “casta”! Per cercare di sanare questa anomalia tutta italiana è stata promossa da “freeskipper” una raccolta firme per dire “basta agli stipendi d’oro nella Pubblica Amministrazione”! Per eliminare le disparità di trattamento economico tra lavoratori dello stesso settore, in quanto non è più accettabile che un dipendente del Quirinale, della Camera o del Senato guadagni cinque, sei volte di più di un impiegato del Catasto con pari requisiti. E’ una sperequazione economica inaccettabile per gli stessi dipendenti pubblici. E’ uno spreco di risorse pubbliche insostenibile per i cittadini costretti a pagare certi stipendi a fronte di tasse sempre in aumento e in tempi di grave recessione economica come quelli attuali. La petizione è rivolta a sanare una palese discriminazione e a ridurre gli sprechi, nel tentativo estremo di migliorare l’efficienza e l’efficacia del servizio pubblico reso ai cittadini, per uno Stato più giusto, equo e solidale con i propri dipendenti e per una Pubblica Amministrazione che non sia più la palla al piede del Paese, ma il volano di un’Italia che funziona! <a href="http://freeskipper.blogspot.it/" target="_blank">www.freeskipper.it</a>

    Rispondi

  • Giorgio Ossimprandi

    01 Agosto @ 01.41

    Tanto,il giorno dopo ti inventano una gratifica per meriti speciali!!!!!!

    Rispondi

  • Antiga Dante

    20 Luglio @ 10.45

    questo mi fa pensare che i politici che eleggiamo per fare i nostri intessi,siano a questo punto dei marrani atti a soddisfare la loro voracità e quindi mi chiedo se valga ancora la pena di votarli

    Rispondi

  • gianni

    19 Luglio @ 12.05

    bisognerebbe votare online sarebbero molto di più gli aderenti al referendum anche perchè molti per vari motivi non riescono a votare vui per il tempo vuoi per mancanza di chede o altro.

    Rispondi

  • mirco

    19 Luglio @ 07.49

    Non si possono tenere referendum i 12 mesi prima e 6 dopo le elezioni. Perciò sicuramente non si potrà fare prima del 2014 e quindi le firme non saranno più valide. L’associazione che l’ha promosso (unione popolare) è composta da ex dc e udc. Quest’associazione prenderà comunque i rimborsi elettorali nella cifra di 52 centesimi per ogni firma. I rimborsi verranno dati anche nel caso non si arrivi alle 500mila firme. Le spese sostenute sono praticamente nulle visto che non sono stati creati comitati locali, non sono stati fatti banchetti, ne manifesti o volantini. La trasparenza è stata nulla! Ecco perchè nessuno del movimento pubblicizza l’evento!! Informatevi!!!!

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Asia Argento

GOSSIP

Asia Argento, compleanno con ringraziamento a X Factor. Riammessa?

Corona: in appello pena ridotta da 1 anno a 6 mesi

MILANO

Corona: (in tribunale con il figlio) in appello pena ridotta da 1 anno a 6 mesi

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Verdi Off - La danza verticale “Full Wall” e l'installazione “Macbeth”

SPETTACOLI

Verdi Off - La grande notte in piazza Duomo Tutti gli appuntamenti

Lealtrenotizie

Parma attiva il piano regionale. Stop alle auto più inquinanti

Qualità dell’aria

Parma attiva il piano regionale: da ottobre a marzo banditi anche i diesel euro 4

12 TG PARMA

"Svuotato il conto dalla sera alla mattina": la testimonianza del pensionato truffato Video

anteprima gazzetta

"Visiti siti porno, paga o diciamo tutto": anche a Parma la truffa on line del momento

Varano

E' l'ora della Dallara Academy: due piani di storia, idee e futuro Gallery

70 anni

Maxiraduno: Salso diventa la capitale mondiale dell'Ape Piaggio Le foto

ricordo

In tutte le librerie Feltrinelli, il valzer del Gattopardo dedicato a Inge Video: Parma

consorzio di tutela

Bertinelli: "Troppo falso Parmigiano vogliamo una 'legge autenticità' "''

Dopo il blitz

Residenti e commercianti: «Via Bixio non è una strada di spacciatori. C'è gente tranquilla e belle botteghe»

7commenti

sicurezza

Pd: "Fondi per le periferie, scippo del governo". M5S: "Progetti esecutivi garantiti"

SICUREZZA

Nuove videocamere e altri 7 vigili urbani

2commenti

12 TG PARMA

Incendio a Fontanellato: non si esclude l'origine dolosa del rogo Video

Vigatto

Emergenza viabilità, tangenziale «rimandata»

3commenti

gazzareporter

Viale Vittoria, nuovi cartelli anti-spaccio Foto

1commento

GAZZAREPORTER

Rudo a gogò!

Lo sfogo di un lettore in pieno centro

LA POLEMICA

Sagra della Croce, pochi bagni chimici a Collecchio

messa

La Guardia di finanza di Parma celebra san Matteo, il patrono

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Lega, 5 Stelle e progetti di alleanze europee

di Luca Tentoni

EDITORIALE

Sicurezza: nessuno volti le spalle alla città

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

milano

Ultimo saluto a Inge, rivoluzionaria fino alla fine Fotogallery

PIACENZA

Si ribalta il trattore, grave un agricoltore di Alseno

SPORT

Moto

Ora è ufficiale: la Fim ritira a Fenati la licenza per il 2018

GOLF: Tour Championship

Molinari, primo giro in sordina. "Ora tocca migliorare" Videointervista

SOCIETA'

hi-tech

Debutta il nuovo iPhone. Fan in coda, ma meno che in passato

milano

Risse e furti, la Questura chiude per 10 giorni i "Magazzini generali"

MOTORI

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"