18°

Parma

Gcr: "Ma Iren vuole bruciare i fanghi o spanderli?"

Ricevi gratis le news
2

COMUNICATO



Che Iren intenda bruciare i fanghi a Ugozzolo lo sapevamo di già, esattamente 50 mila tonnellate all'anno, da asciugare al calore dello stesso inceneritore prima di buttarglielo dentro.

Il totale per annata ammonta a 20 mila tonnellate di materiale secco.

Scopriamo però che nel frattempo Iren si dedica anche allo spandimento agronomico degli stessi. . E qualche domanda sorge spontanea.

E' stata infatti aperta una gara per aggiudicare la gestione di 36 mila tonnellate di fanghi da depurazione provenienti dai depuratori di Parma e Reggio Emilia gestiti da Iren.

La gara è la numero 4553 (Cig 42340619A9) ed è datata al 30 giugno 2012 come giorno di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale Ue.

La gara rimarrà aperta fino al 30 agosto, mentre è fissata al 4 settembre l'apertura e valutazione delle offerte ricevute.

Il periodo di competenza è quello va dal 1° dicembre 2012 al 30 novembre del 2015, 36 mesi, 3 anni di spandimenti. Come detto le quantità sono stimate in 36 mila tonnellate all'anno per una necessità di terreni di 1500 ettari.

Il tutto per una base d'asta di 840 mila euro, con il criterio di aggiudicazione dell'offerta economica più vantaggiosa.

Ma se Iren aveva intenzione di bruciare tutto nel forno, come mai ora intende destinare quote consistenti di questa sostanza organica allo spandimento agronomico?

Sta forse ripensando il suo programma del prossimo futuro?

Si sta chiedendo se riuscirà a portare a termine il suo focoso programma?

Il cantiere di Ugozzolo è in fervore, ma il traguardo sembra tanto lontano.

La prescrizioni imposte dall'Aia, l'autorizzazione integrata ambientale, assommano a 57 punti che Iren deve ottemperare prima di poter pensare all'accensione del falò.

Uno fra i tanti descrive la piantumazione del boschetto mangia polveri, da mettere a dimora almeno un anno prima dell'accensione.

Il boschetto non ci risulta ancora completato visto che in certe parti a nord ci sono ancora lavorazioni che impediscono di fatto la posa degli arbusti.

Viene quindi spontaneo pensare che almeno fino all'estate 2013 il camino di Ugozzolo debba languire, in attesa di tempi maggiormente propizi.

Nel frattempo siamo sempre speranzosi che Iren provi a guardare avanti, e si immagini un futuro meno impattante per il territorio di Parma sposando la via del riciclo, abbracciando il business del recupero dei materiali, invece che del loro incenerimento."

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • roberto

    17 Luglio @ 08.26

    In teoria i fanghi di depurazione non si potrebbero utilizzare in agricoltura essendoci residui di polielettroliti utilizzati durante il trattamento. Ad esempio i fanghi residui provenienti dal lavaggio degli inerti (ovvero terra + residui polielettroliti) vengono considerati rifiuti.

    Rispondi

  • Abby

    16 Luglio @ 22.23

    Si conferma sempre più che il GCR (e di conseguenza il comune, di cui è espressione) non ha alcuna idea su come impedire l'apertura dell'inceneritore: adesso sono ridotti a sperare che non riescano a piantare qualche arbusto. Incredibile...

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

E' iniziato il Grande Fratello Vip. Benedetta Mazza: "Cerco l'amore" Video

TELEVISIONE

E' iniziato il Grande Fratello Vip. Benedetta Mazza: "Cerco l'amore" Video

Harlem Gospel Choir

Auditorium Paganini

Arriva l'Harlem Gospel Choir

Ricordando... un'estate in piscina: foto da Campora

PGN

Ricordando... un'estate in piscina: foto da Campora

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

LA CURIOSITA'

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

di David Vezzali

3commenti

Lealtrenotizie

Blitz nei centri massaggi, dalle tenutarie ai personaggi tuttofare: ecco i retroscena

L'INCHIESTA

Blitz nei centri massaggi, dalle tenutarie ai personaggi tuttofare: ecco i retroscena

1commento

PARMA

Scontro auto-bici in via Zarotto: un ferito

Fuga di gas nella notte: vigili del fuoco in via Gobetti

FIDENZA

Stazione, 23enne aggredita da un extracomunitario

3commenti

PARMA

Lavori in Cittadella: arrivano operai e ponteggi Foto

LAUREA

La farfalla Giulia è diventata dottoressa

3commenti

LUTTO

Addio ad Armido Guareschi, ex patron della Lampogas

LANGHIRANO

Castello di Torrechiara chiuso, rabbia e proteste

2commenti

Corniglio

Sesta diventa un set per il film di Giovanni Martinelli

Teatro Due

Jeffery Deaver presenta stasera il nuovo romanzo

EXPORT

A Parma boom nel secondo trimestre: +13%

CALCIO GIOVANILE

«Mio figlio col braccio rotto, ma nessuno ferma l'azione»

3commenti

Fontevio

Choc anafilattico, vivo per miracolo. La farmacista: "Ecco come l'ho salvato" Video

16 novembre

Le "stelle" illuminano la città: per il terzo anno la Guida Michelin presentata a Parma

PARMA

Sparano "per gioco" a un distributore e una finestra: denunciati tre giovani Foto

La pistola era ad aria compressa. La finestra è stata danneggiata. Sono intervenuti i carabinieri

MODENA

Pugni e testate alla capotreno sul Bologna-Parma: denunciata 26enne

3commenti

dopo 12 anni

Esproprio ex Federale: Comune costretto a pagare 1,6 milioni di euro

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il non-detto dietro la legge di stabilità

di Domenico Cacopardo

L'ESPERTO

Terreni comunali: quando è possibile l'usucapione

di Arturo Dalla Tana*

ITALIA/MONDO

BOLOGNA

Il ragazzo ucciso scrisse: "Se mi volete morto, la fila è lunga"

RIMINI

Prostituzione e droga: sequestrato il night "Lady Godiva", 19 misure di custodia cautelare

SPORT

BASEBALL

Parma Clima: Yomel Rivera raggiunge i compagni in Arizona

Lega pro

Berlusconi compra il 100% del Monza. Galliani ancora al suo fianco

SOCIETA'

GUSTO LIGHT

La ricetta "green" - Vellutata delicata ai cannellini

Reggio

Disfunzione erettile, in Italia ne soffrono tra 3 e 5 mln

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

RESTYLING

Mazda CX-3 dà ancora fiducia al diesel