17°

29°

Parma

Benzina scontata nel weekend: fila al distributore

Benzina scontata nel weekend: fila al distributore
Ricevi gratis le news
23

Enrico Gotti

Benzina, è tempo di «sottocosto». Code ai distributori per il maxi sconto al fine settimana. Spostandosi da un impianto all’altro della città si può arrivare a risparmiare fino a dieci euro su un pieno da quaranta litri. A lanciare la guerra al ribasso è stata l’Eni, azienda partecipata dallo Stato, che dalle ore 13 di sabato alle 7 di lunedì, nel self-service ha stracciato i prezzi. Altre compagnie, come la Q8, hanno prima fatto denuncia all’antitrust, ma poi si sono allineate per non restare indietro. Anche la Esso ha abbassato i prezzi, nel weekend. Gli iper-ribassi dureranno probabilmente fino al 2 settembre e per i gestori sarà un’estate molto calda. «È stata fatta una mossa, da parte dell’azienda leader di Stato, che nei paesi anglosassoni sarebbe stata portata in tribunale, perché il dumping, cioè la vendita in perdita per prendere quote di mercato, è considerata reato. – dice Pietro Calersi, presidente regionale e vice nazionale della Faib, federazione italiana autonoma benzinai – Qui però l’antitrust ha chiuso tutti e due gli occhi e l’operazione è andata avanti. Oltre alla Q8, anche la Assopetroli, che gestisce il 47% del mercato, si è rivolta all’autorità della concorrenza e del mercato perché l’azienda di Stato, con l’iniziativa “riparti con Eni”, vende il carburante ad un prezzo minore rispetto a quello che vende a loro». «Come Federazione diciamo: ben vengano i prezzi bassi della benzina, ma bisogna fare in modo che tutti i gestori possano praticarli. – continua Calersi – Se si può fare, facciamolo su tutti gli impianti. In questo modo invece, con il dumping, perdiamo valore tutti. Si porterà al fallimento un sacco di gestori. Alla fine avremo distrutto miliardi di euro, perché il carburante viene venduto in perdita. Sono mancati guadagni». Con gli ipersconti gli automobilisti tirano però un sospiro di sollievo. Molti riempiono il serbatoio completamente, cosa che non accadeva da mesi, e al contempo si svuotano le cisterne dei rivenditori. È successo, all’inizio dell’iniziativa, che alcune pompe di benzina, il lunedì mattina, rimanessero a secco. «I gestori non hanno abbastanza liquidità per riempire le cisterne – spiega Calersi – Le compagnie fanno questa operazione: il benzinaio si rifornisce a prezzo di listino, quindi più alto di quello messo in vendita, poi loro fanno un rimborso, per ritornare alla pari, ma questo arriva dopo trenta giorni. Quindi il gestore si espone per fare questa cosa. Considerato che il margine di guadagno del rivenditore è il 2%, si capisce quanto è difficile affrontare questa situazione».

Economicissimi
La novità? Gli impianti ghost
La novità di quest’ultimo mese in città sono gli impianti di benzina «ghost», cioè fantasma. Abbandonati dai gestori perché non riuscivano più a rientrare nei conti, sono stati riattivati dalle compagnie, ma senza personale alla cassa. Sono aperti 24 ore su 24, ma si può pagare solo introducendo banconote o carte di credito nella macchinetta self-service. I gestori dei distributori di carburante protestano. «Va contro la legge regionale e nazionale. Per almeno sei ore l’impianto deve essere presidiato dal personale. – dice Pietro Calersi, vicepresidente nazionale di Faib – Chiederemo al Comune di intervenire. Faremo un esposto di denuncia». «Un mese fa è comparso il primo impianto in via Emilia est – dice Paolo Bolognesi – i prezzi sono sempre iperbassi, vanno bene per i clienti, ma ci rimettiamo noi. Il rischio è che qualcuno lavori in perdita per fare chiudere gli altri». «È successo questo: il gestore ha abbandonato la stazione. La situazione è talmente critica che parecchie gestioni hanno cessato, ma la compagnia ha tenuto in piedi l’impianto facendolo funzionare». e.g. 


 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Massimo

    19 Luglio @ 11.23

    @Felice, scusa ma chi l'ha detto che l'ENI ci rimette 200.000.000????? Ma per piacere....... non diciamo ERESIE!!!!

    Rispondi

  • Ettore Musini

    18 Luglio @ 16.43

    Forse come si diceva una volta "sono di campagna" pero' pensavo che la percentuale che il gestore incassa, al litro, fosse la stessa sia di domenica che gli altri giorni.

    Rispondi

  • Felice

    18 Luglio @ 15.47

    @Frank, esatto comprate la Benzina dalla ENI, ma lo sa qualcuno che la ENI ci rimette 200.000.000 per questa pazza IDEA che ha avuto dei 20 cent. di sconto??ma qualcuno sa che queste perdite alla fine influiranno sul dividendo degli azionisti,voglio vedere quando a fine anno non ci sarà dividendo che giustificazione troverà per quelli che hanno comprato azioni ENI,e poi non è vero che fa gli sconti per aiutare gli Italiani,li fa perchè ha i depositi e raffinerie piene di prodotto e se non cerca di triplicare le vendite in questo modo non saprebbe dove immagazzinare il prodotto che ha gia acquistato e che è sulle petroliere al largo che incassano penali per ogni giorno che sono costrette a stare ferme....altro che far ripartire gli italiani...questi li vogliono fermare del tutto. Felice

    Rispondi

  • medioman

    18 Luglio @ 08.56

    @pippo: evidentemente, sei molto giovane. Io sono uno che si regola ancora la carburazione da solo, su macchine senza centralina. Però, se pensi che un distributore automatico non ti possa "fregare"..... Sai cosa succede, eliminando i gestori? Prima di tutto si riducono i distributori (sai, bisogna abbattere i costi!), poi ti spingeranno ad andare ad un outlet per fare il pieno (magari, ti regaleranno una bambolina da attaccare allo specchietto), poi ti obbligheranno ad usare una "miscela" speciale (sarà l'unica che troverai ad un prezzo ribassato). Morale: dovrai perdere mezza giornata, in coda, felice e contento. Io preferisco andare al distributore vicino a casa, dove conosco il gestore; per certi motori, preferisco utilizzare carburanti con numero ottano superiore, o con maggiore volatilità. Vuoi veramente risparmiare? Lascia l'auto in garage!!

    Rispondi

  • Marchino

    18 Luglio @ 03.35

    Caro pippo, permettimi di dirti che il tuo commento è fuori luogo e anche un tantino ignorante. Come se un panettiere sbagliasse di proposito a dare il resto ai clienti o taroccasse la cassa, allora dovremmo considerare ladri tutti i panettieri. O un fruttivendolo alterasse la bilancia dovremmo spazzare via dal mercato tutti i fruttivendoli! Per cortesia!! E comunque voglio vedere senza gestori nelle aree di servizio se tutta la clientela sarebbe in grado di controllare autonomamente e senza problema di sporcarsi le mani l'olio, il paraflu, le gomme, i vari livelli, o se avrebbe voglia di lavare a mano l'auto, fare un passaggio con la macchina da lavaggio a caldo, oppure di mettere la macchina sul ponte e fare un cambio dell'olio (che di norma si paga molto meno dal benzinaio che in officina pur utilizzando lo stesso olio...). I gestori forniscono questi servizi e offrono un controllo generale alla macchina senza dover prenotare l'officina o dover perdere un mezzo pomeriggio. Vigilano anche sul buon funzionamento dell'impianto e sulla sicurezza di struttura e clienti. Scusate la difesa della categoria, ma credo che i lavoratori che giornalmente si sbattono sulle nostre strade meritino di più.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Miss Italia, spuntano foto di nudo, Carlotta rischia il titolo

Il caso

Miss Italia, spuntano foto di nudo, Carlotta rischia il titolo

"A du pass": aperitivo italo-rumeno. Ecco chi c'era: foto

FESTE PGN

"A du pass": aperitivo italo-rumeno Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Disoccupazione: come funziona la Naspi

L'ESPERTO

Disoccupazione: come funziona la Naspi

di Paolo Zani*

Lealtrenotizie

Furgone in fiamme all'incrocio tra via Venezia e via Trento

san leonardo

Furgone in fiamme all'incrocio tra via Venezia e via Trento. Video: lo spaventoso incendio - 2

1commento

PARMA

Sicurezza: 60 nuove telecamere e più agenti di polizia municipale Video

Ecco i progetti annunciati dal Comune

6commenti

Crédit Agricole

Giampiero Maioli insignito Cavaliere della Legione d’Onore dall'Ambasciata Francese

anteprima gazzetta

Sicurezza a Parma, il caso ora è politico: "Ma ai parmigiani interessa che si faccia qualcosa"

1commento

SPETTACOLI

Verdi Off - La grande notte in piazza Duomo Tutti gli appuntamenti

Si comincia con la danza verticale "Full Wall" e l'installazione "Macbeth"

LAGASTRELLO

Un fungaiolo cade in un dirupo e muore fra il Parmense e la Lunigiana

Il recupero del corpo è difficile, perché si trova in una zona impervia

carabinieri

Salumi contraffatti: sequestri a Parma (Reggio e Piacenza) Video

PARMA

I ladri prelevano 1750 euro con il bancomat dopo il borseggio sul bus

5commenti

visita

Ferrero, il presidente "esplosivo" a Parma

incontro

Nando Dalla Chiesa: "Criminalità, mai abbassare la guardia" Video

trasporti

Campari (Lega) richiama Ferrovie: "Alta velocità, collegamenti con Parma carenti"

QUARTIERE TAMBURI

Fondazione Pizzarotti e Parole di Lulù onlus insieme per i bambini di Taranto

gazzareporter

Bici e pure la borsetta sotto il ponte

PARMA

Riporta il carrello dopo la spesa e la borsa sparisce dall'auto: denunciato un 29enne

INCIDENTE

Auto sbanda e finisce contro un albero: muore un 69enne a San Polo d'Enza

Montechiarugolo

E' morto Mino Bruschi, fu psicoterapeuta nella clinica di Monticelli

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Sicurezza: nessuno volti le spalle alla città

di Filiberto Molossi

GAZZAFUN

10 piazze della nostra provincia: in quale comune siamo?

ITALIA/MONDO

MILANO

Pedofilia: 6 anni e 4 mesi a don Galli

OMICIDIO-SUICIDIO

Uccide la madre e si getta da un ponte nel Reggiano

SPORT

EUROPA LEAGUE

Zampata di Higuain: il Milan stende il Dudelange

Serie C

Sospese fino a data da destinarsi le gare dell'Entella

SOCIETA'

STATI UNITI

Aragoste sedate con la marijuana prima di finire in pentola

dublino

Aereo tenta l'atterraggio: il vento costringe a riprendere il volo

MOTORI

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"

ANTEPRIMA

Honda, il nuovo CR-V. Come va in 5 mosse