16°

28°

Parma

Nuova lite tra africani sull'affitto: spunta un coltello. Un denunciato

Ricevi gratis le news
18

Domenica mattina in via Zarotto alcuni immigrati africani si sono affrontati in strada per contrasti sul pagamento di un affitto. Ieri sera una nuova lite tra due dei ghanesi coinvolti è scoppiata in strada, stavolta in via Mascagni. Erano le 22,30 circa quando i due uomini hanno iniziato a litigare in strada. Uno dei due ha estratto un coltello. Gli agenti delle Volanti hanno sequestrato il coltello e hanno denunciato l'immigrato per porto di oggetti atti ad offendere.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Geronimo

    24 Luglio @ 10.06

    Indiana che dicono queste cose è vero ma spesso non corrisponde alla realtà, tra l’altro io me ne guarderei bene dall’assumere uno straniero se fossi un imprenditore e non è questione di razzismo (chi mi legge lo sa, sono sempre il solito che si firma Maurizio, penso di essere tutt’altro che razzista) ma di eventuali problemi futuri semplicemente perché a differenza di noi fanno valere i loro diritti nella stragrande maggioranza dei casi e un eventuale risparmio immediato (in genere non ti chiedono aumenti e si accontentano della paga base) mi può creare problemi futuri (alcuni hanno difficoltà a fare lavori diversi dal semplice compitino, difficoltà di apprendimento se gli fai frequentare i corsi professionali anche se occorre dire che spesso i corsi professionali organizzati servono più che altro ad avere una qualifica ma formano poco, infatti si fa il test finale dove si è sempre promossi) oltre al fatto che dal punto di vista della sicurezza sul lavoro sembrano come le nostre passate generazioni, sono poco attenti. Per le campagne sarà ma io che ho a che fare con bambini e ragazzi dai 10 ai 18 anni vedo che preferiscono andare in palestra o piscina o far nulla piuttosto che andare a fare le campagne, almeno i miei amici che facevano quella dei pomodori (io optavo per le cipolle avendo la fortuna di fare le vacanze al mare al sud spendendo poco dai nonni) si licenziavano a fine agosto per andare in vacanza ma almeno lavoravano. Uno dei mali in Italia perché se ne abusa sono appunto le agenzie interinali, agenzie che a mio parere dovrebbero servire soltanto per dare lavoro a studenti o persone comunque che necessitano di un lavoro instabile, non persone che vogliono costruire il proprio futuro. Comunque in bocca al lupo per la Danimarca, io tengo duro ma penso che tra qualche anno sarò costretto anche io ad andare la ma penso che la colpa per questo sia di tante persone, non solo degli stranieri che hanno, a differenza di quel che si ama dire, gli stessi nostri diritti.

    Rispondi

  • Shunkakan

    24 Luglio @ 00.30

    Maurizio visto che ti attacchi ad ogni mio commento risponderò anche a questo: oltre all'ufficio di collocamento parecchie aziende mi hanno confermato che hanno sgravi fiscali se assumono stranieri ( a me hanno detto così oltre al fatto che io sono troppo qualificata secondo loro per svolgere alcune mansioni); mi sono anche sentita dire che con la mia esperienza e i miei studi per me è più facile trovare lavoro di altri (!) e che quindi preferivano "aiutare" qualcun altro che invece di qualifiche non ne ha. Certe agenzie interinali di Parma mi hanno detto tranquillamente in faccia che devo ritenermi fortunata ad essere di Parma e che gli stranieri hanno più bisogno di lavorare di noi. Anch'io mi sono fatta pochi anni fa le campagne estive, pomodori però, ed: eravamo quasi tutti studenti italiani. Gli studenti con cui parlo ora mi dicono che anche loro ci andrebbero ma non c'è mai posto, il come mai lo chiedo a te. Visto che qui se sei italiano con capacità,volontà, esperienza, laurea e qualifiche non c'è posto io me ne vado in Danimarca: avere amici stranieri conta! ma non porterò via il lavoro ai danesi bensì investirò i pochi soldi messi con fatica da parte con anni di durissimo lavoro e con il ricavato della mia casa che ho messo in vendita ( dopo anni di sudato mutuo) in un'attività con animali che darà lavoro a qualcuno di loro ( spero) e porterà benessere agli animali.

    Rispondi

  • Geronimo

    22 Luglio @ 20.12

    Indiana, quello che dice marie in parte è vero, ormai non si trova più un vaccaro italiano o di parma se non della stessa famiglia dei contadini anche se vengono pagati ottimamente anche se stranieri, l'altro giorno poi mi è capitato di passare in campagna 5 minuti dopo le 12 e mi è balzato all'occhio il gruppo di raccoglitori di cipolle che aveva appena termianto il turno, tutti di colore. Non è questione di assunzione con sgravi fiscali perchè nei lavori di agricoltura non ce ne sono e ormai gli sgravi fiscali per l'assunzione di stranieri non esistono più (trovami la legge, visto che ormai le leggi sono pubblicate tutte su internet, hanno recentemente tolto anche quelli per il sud), io fino a 14 anni fa le campagne delle cipolle le ho fatte, eravamo tutti giovani ragazzi studenti italiani, adesso no, come mai? Concludo chiedendoti il motivo per cui un'azienda che conosco che fa attività di fonderia a parte un anziano italiano ha solo stranieri pur preferendo gli italiani... Qual'è il motivo secondo te se non riesce a trovare nessuno?

    Rispondi

  • Marie

    22 Luglio @ 19.53

    L'inizio del mio commento infatti diceva "alcuni di voi". Io sono straniera e vivo qui da 10 anni. Prima che arrivassi io, mia mamma ha fatto gli stessi lavori che hai fatto tu, Indiana, ha lavorato in varie cooperazioni di pulizie e lavora in casa di riposo così come anche mia sorella. Non sto generalizzando quando dico che alcuni sono degli ipocriti, ma per quanto gli italiani possano ritenere che non ci sia lavoro, da quel che vedo e sento, alcuni appartenenti alla nuova generazione affermano spesso che non sono disposti ad abbassarsi e compiere gli stessi lavori svolti in passato dai loro parenti o nonni e vivere nelle stesse condizioni in cui vivevano. Il vedere inoltre parenti stretti abbandonati in case di riposo e forse maltrattati sono cose all'ordine del giorno per chi vi ci lavora. A questo mi spieghi chi dovrebbe svolgere quelle mansioni che gli altri non vogliono? Il tuo caso è davvero esemplare, comunque. Ma non tutti, credo, sarebbero pronti o vorrebbero fare le stesse cose che tu fai in modo ammirevole. Non sto generalizzando, ripeto. Ma "alcuni" italiani non vogliono fare certi lavori.

    Rispondi

  • Shunkakan

    22 Luglio @ 17.43

    Marie io sono italiana del nord ( Parma) con una laurea e diverse qualifiche ed esperienze lavorative eppure per pagarmi l'università visto che per gli italiani non c'erano altri lavori ho pulito le stalle delle mucche ( lavoro che si dice gli italiani non fanno), ho munto alzandomi alle 4 del mattino tutti i giorni, anche la domenica, ho pulito le stalle negli ippodromi dove poi addestravo i cavalli, fatto la legna con motosega e bindello, e non mi sono mai lamentata, e nessuno dei miei parenti è o sarà mai messo in casa di riposo o affidato a qualche badante perchè ce ne occupiamo noi regolarmente a turni. Quindi piantiamola con la storia che gli italiani certi lavori non li vogliono fare! Questa è pura falsità! Gli italiani non li possono fare perchè le aziende preferiscono assumere gli stranieri grazie agli sgravi che il nostro governo elargisce per loro ( riferitomi dall'ufficio di collocamento in persona); infatti i lavori che ho fatto me li sono trovata da sola grazie a quei " razzisti" che ancora preferiscono affidare i propri animali o la propria azienda a quelli del proprio paese. Io non ho niente contro gli stranieri onesti ma visto che il lavoro scarseggia anche per noi trovo più giusto dare lavoro e casa agli italiani e non fare entrare nessuno, specialmente i delinquenti.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

TELEVISIONE

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

Asia Argento

GOSSIP

Asia Argento, compleanno con ringraziamento a X Factor. Riammessa?

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Le cime tempestose di Kate Bush

IL DISCO

Le cime tempestose di Kate Bush

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Schianto a Vicopò: viabilità nel caos, si attivano i residenti (che protestano)

incidente

Schianto a Vicopò: viabilità nel caos, si attivano i residenti (che protestano)

incidente

Auto finisce nel canale: un ferito grave a Polesine

meteo

L'autunno debutta col caldo, ma da martedì temperature in calo

Oltretorrente

Oltretorrente, la notte di "Zorro": compaiono (e poi spariscono) le figurine di pusher e clienti Foto

Ghiretti insultata sul web

Giulia: «Volate oltre l'odio»

2commenti

Via d'Azeglio

Blitz nei kebab, i commercianti: «Avanti così».

1commento

WEEKEND

Il saluto all'estate? Pic-nic a castello, sport e profumo di porcini: l'agenda

LUTTO

Addio a Elide La Vecchia, poetessa anarchica e gentile

Denuncia

I cacciatori: «Aggrediti dagli animalisti»

3commenti

viabilità

Oggi chiuso il Ponte sul Taro. Ponte sul Po Boretto-Viadana, possibili sensi unici alternati

1commento

FIDENZA

Anziano stroncato da un infarto al cimitero

Fontanellato

Bocconi avvelenati a Parola: due cagnoline salvate in extremis

PARMA

Gervinho, che gol!

1commento

12 TG PARMA

Controlli dei carabinieri in piazza della Pace, un 34enne arrestato Video

Assistenza pubblica

Trent'anni di automedica

Varano

E' l'ora della Dallara Academy: due piani di storia, idee e futuro Gallery Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Locanda Marzolara» generosa tradizione e tanta qualità

di Chichibio

ITALIA/MONDO

ASTI

Il pick-up del padre lo investe: muore un bimbo di tre anni

brescia

Carabiniere dà fuoco ai peluches della figlia e la chiude nella casa in fiamme

SPORT

MotoGp

Ad Aragon vince Marquez davanti a Dovizioso. Rossi solo ottavo

Tour Championship

Il ritorno della tigre: tutti pazzi per Tiger Woods Video

SOCIETA'

verona

Sciame di calabroni durante una gara podistica, in sette all'ospedale

gazzareporter

Quando il fungo pesa 2,5 kg...

MOTORI

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"