17°

29°

Parma

La Fondazione Teatro Regio perde i pezzi

La Fondazione Teatro Regio perde i pezzi
Ricevi gratis le news
29

Francesco Bandini

Il Teatro Regio perde un altro pezzo. Manca solo la conferma ufficiale, ma sembra ormai certo che la Camera di commercio abbia già preso ufficialmente la decisione di uscire dalla Fondazione Teatro Regio, di cui fa parte in qualità di socio fondatore. La scelta sarebbe stata adottata venerdì scorso durante la seduta della giunta esecutiva dell'ente di via Verdi. Lo stesso giorno era stato il presidente della Camera di commercio, Andrea Zanlari, a rassegnare le proprie dimissioni dal cda del Regio (di cui appena pochi giorni prima era stato nominato vicepresidente), nel quale rappresentava appunto l'ente camerale: una decisione che era stata ratificata all'unanimità il giorno stesso proprio dalla giunta esecutiva. La quale, con ogni probabilità, ha in quella stessa sede stabilito anche la definitiva uscita dal Regio.

IL PRECEDENTE: LE DIMSSIONI DI ZANLARI

A dieci settimane dalla prevista apertura del sipario, sul Festival  Verdi di addensano nuvole scure: Andrea Zanlari, presidente della Camera di commercio, ha spedito venerdì pomeriggio la lettera di dimissioni dal Consiglio di amministrazione della Fondazione Teatro Regio. Una decisione che Zanlari, contattato dalla «Gazzetta», non vuol commentare.  Ma secondo i bene informati alla base della sua scelta  ci sarebbero  le troppe incognite che ancora avvolgono il Festival verdiano.  Non solo: a breve - forse già domani -  la Camera di Commercio potrebbe decidere di uscire dalla Fondazione. E qualcuno ventila  l'ipotesi che anche la Fondazione Monte possa fare  un passo indietro: proprio in settimana  si terrà  un  consiglio di amministrazione dell'ente di piazzale Sanvitale.  
Questo dunque il quadro attuale dopo le dimissioni di Zanlari:    nel cda della Fondazione siedono   il sindaco Federico Pizzarotti, nel ruolo di presidente,  l'assessore comunale alla cultura Maria Laura Ferraris  e Pier Luigi Gaiti consigliere (in quota a Fondazione Monte).  «All'interno della Fondazione - commenta Pizzarotti le dimissioni di Zanlari -  di fatto si è verificata una spaccatura fra chi voleva mantenere un certo corso e chi vuole cambiare».
I mal di pancia all'interno  della Fondazione Teatro Regio sono legati in primis alla definizione del Festival Verdi (in programma dal primo al 28 ottobre), con un cartellone «ancora da definire», come  ammette   il sindaco Pizzarotti.
Un ritardo clamoroso, che rischia di penalizzare la partecipazione di pubblico e l'indotto  della manifestazione.
Ma pesano anche  l'incertezza della guida artistica   dopo la scadenza del contratto,   il 30 giugno scorso, del soprintendente Mauro Meli, e   la  situazione debitoria del Teatro. Con voci secondo le quali il primo cittadino avrebbe consegnato al baritono Leo Nucci  100 mila euro a saldo di debiti pregressi con il teatro, ignorando   le rivendicazioni creditorie di   altre maestranze.  «Falsissimo - ribatte Pizzarotti - Abbiamo incontrato Nucci e gli abbiamo consegnato  piccoli acconti sul totale dei soldi a lui dovuti, che complessivamente non arrivano neppure a 100 mila euro. Ma lo stesso abbiamo fatto incontrando altre maestranze del Teatro Regio, cui abbiamo saldato altre cifre».
«Il Festival Verdi si farà, le date sono confermate, si sta verificando e definendo meglio il tema delle opere», continua il sindaco, che promette per la fine della prossima settimana l'annuncio del cartellone definitivo, anche alla presenza di alcuni degli artisti impegnati.
Dei due titoli annunciati ad aprile dal commissario Mario Ciclosi (cinque rappresentazioni di «Otello» e  cinque de «La battaglia di Legnano», un programma molto snellito rispetto ai tre-quattro titoli  delle edizioni precedenti), uno potrebbe saltare ed essere sostituito «in corsa». «Abbiamo preso in mano un programma ancora non ben organizzato e  stiamo recuperando le fila del lavoro», si limita a dire il sindaco.
Interpellato sulla situazione,  Mauro Meli non rilascia dichiarazioni. Come noto l'attuale sovrintendente  si era offerto di rimanere un anno gratis alla guida del teatro,   proprio per far    arrivare in porto il festival.    Del resto   Anna Maria Cancellieri, in qualità di  commissario di   Bologna, aveva riconfermato provvisoriamente Marco Tutino al Teatro comunale felsineo  per organizzare un adeguato passaggio di consegne.
Il nome che circola insistentemente come successore di Meli è quello di Carlo Fontana, ex sovrintendente del Teatro alla Scala.
Ma anche su questo il  sindaco Pizzarotti  non si sbottona: «Ci stiamo orientando per una figura che segni un cambiamento, stiamo lavorando su  più fronti e abbiamo sentito varie persone».
Resta il fatto che per il festival - ma con il cartellone annunciato ad aprile  -  sarebbero già stati venduti molti biglietti all'estero.  Qualcuno parla  di oltre mille prenotazioni. Cifra che Pizzarotti puntualizza: «A noi risultano venduti  800 su circa 1500 biglietti opzionabili per i tour operator».  Quanto alle dimissioni di Zanlari, Pizzarotti si dice «dispiaciuto», aggiunge di averlo sentito al telefono e assicura la reciproca «voglia di collaborare per la riuscita del Festival Verdi».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • maddalena

    24 Luglio @ 18.05

    Meglio soli che male accompagnati!!!!!!!!!. Ps: e possibilmente con tanti soldini.

    Rispondi

  • JOHN GALT

    24 Luglio @ 17.33

    LA PRESTIGIOSA NAVE CARICA DI ONERI E ONORI AFFONDA SOTTO UNA GESTIONE FALLIMENTARE ........... I CORAGGIOSI TOPONI SCENDONO IN FRETTA E FURIA ......... SCHETTINO DOCET ! LA VETRINA E' BELLA SE E' FACILE E FRUTTUOSA , SE INVECE C'E' DA RISCHIARE PER RISOLLEVARNE LE SORTI .... LA SCHIENA FA' MALE. ECCO I "GRANDI AMMINISTRATORI" SONO QUELLI CHE COME C'E' IL DANNO ....... VANNO !!

    Rispondi

  • Fred

    24 Luglio @ 12.57

    Inutile inserire commenti se sono contro l'operato di Meli. Non verranno pubblicati.

    Rispondi

  • Pattysmithdenoiantri

    23 Luglio @ 23.09

    Renzo, ma cosa vai dicendo. Hai la sfera di cristallo, forse? Secondo me hai solo tanta fantasia e un po' di follia. Fatti una bella dormita. Tomorrow will be another day...

    Rispondi

  • Gianni Cesari

    23 Luglio @ 19.53

    ho letto che tra i rispettabili lettori molti avversano la lirica, l'opera, a tal punto di volerla abolire. Io nn sn un "brontosauro" (cito qualche lettore). Mi piace la musica elettronica, tanti altri generi contemporanei, magari un pò di jicchia, non proprio commerciali, ma per me "abolire la lirica" è come dare in fiamme la Gioconda... Sarete giovani, ma Dio....quanto siete miopi...

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Leo Ortolani racconta la trans Cinzia in un "graphic novel"

fumetti

Leo Ortolani racconta la trans Cinzia in un "graphic novel"

Scurano, tuffi e bagni di sole nello scenario del Fuso

PGN

Scurano, tuffi e bagni di sole nello scenario del Fuso Foto

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

MISS ITALIA

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

10 date che hanno cambiato la storia: vediamo se te le ricordi tutte!

GAZZAFUN

Ricomincia la scuola: pronti per un ripasso di cultura generale?

Lealtrenotizie

Incidente Autocisa

INCIDENTI

Auto incastrata sotto un camion in Autocisa: muore una donna

AUDITORIUM PAGANINI

"Il meglio di noi": 12 TvParma presenta le novità, dal palinsesto ai nuovi studi

2commenti

CARABINIERI

Minaccia l'ex compagna e pretende sempre più denaro: arrestato 33enne di Polesine 

L'uomo è accusato di estorsione. E' stato arrestato dai carabinieri dopo l'ultima richiesta: 300 euro da consegnare in un parcheggio

via bixio

La casa dello spaccio con le dosi cucite nelle lenzuola: tre arresti grazie ai residenti "sentinella" Video

4commenti

12 tg parma

Presto il via libera al taser anche a Parma. Ma la polemica sicurezza continua Video

2commenti

49 ANNI

Addio a Sonia Angela Santagati

Tizzano

La Regione risponde su Capriglio: "Nessun ritardo, lavori per 1,2 milioni"

colorno

Botte e minacce alla moglie per costringerla a rapporti sessuali: arrestato Video

1commento

Fontevivo

«Grattato» il parmigiano: giallo alla Festa dell'Uva

storia

C'era una volta Parma sul tram (e sui primi bus): inaugurato l'Archivio storico Tep Foto

VIABILITA'

Via Europa, insieme al cantiere partono anche i disagi

3commenti

SERIE A

Parma, che tour de force

FIERA

Il Salone del Camper di Parma si è chiuso con 130mila visitatori

arte

Complesso della Pilotta, apre la nuova biglietteria: e i primi 100 entrano gratis

STAZIONE

Sfilò 15 euro a un giovane e lo aggredì, condannato

sicurezza

Dura risposta del Viminale: "Parma merita attenzione, non un sindaco che alza polveroni"

15commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le Olimpiadi dei litigi nel Paese dei campanili

di Aldo Tagliaferro

1commento

LA BACHECA

Ecco 57 offerte per chi cerca lavoro

ITALIA/MONDO

AVELLINO

15enne a scuola con la marijuana: arrestato in classe

Milano

Tangenti Algeria, il tribunale assolve Scaroni e l'Eni

SPORT

ZEBRE RUGBY

Mike Bradley: "La fiducia sta crescendo nella squadra, con Cardiff Blues è stata fantastica" Video

Pallavolo

Mondiale: Slovenia rimontata, en plein Italia

SOCIETA'

bergamo

15enne scopre dopo un anno che dall'altra parte della chat erotica c'è il papà

4commenti

natura

Sarà un autunno da record per la raccolta di funghi in tutta Italia

MOTORI

I PIANI DELLA ROSSA

"In arrivo Ferrari Purosangue. Ma non chiamatelo Suv"

La pagella

Al volante di Volvo XC40 D4 R-Design