20°

Parma

Scuola Don Cavalli: la preside si scusa con le famiglie

Scuola Don Cavalli: la preside si scusa con le famiglie
Ricevi gratis le news
3

Continua a fare discutere il caso della scuola media Don Cavalli, dove è stato pubblicato per errore l’elenco delle nuove classi prime contenente dati sensibili sulla salute degli alunni. Nella lista era indicato, di fianco al nome e cognome di alcuni, il fatto che fossero seguiti da un insegnante di sostegno, come prevede la legge 104 sugli studenti disabili. Dopo le proteste, l’elenco è stato rimosso e sostituito da una lista con i soli nomi. Sull’episodio interviene la dirigente scolastica, Elisabetta Botti, che si scusa con le famiglie e ricostruisce l’accaduto. «Quello che è successo è un fatto gravissimo - dice -.».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • nocciola

    25 Luglio @ 12.11

    Ma la dirigente non aveva assolutamente il dovere di scusarsi! Il fatto che uno studente sia ripetente è un dato PUBBLICO, soprattutto dopo l'esposizione dei tabelloni con gli esiti degli scrutini, e il riferimento alla 104 è di un'ipocrisia unica! Lo sanno tutti e lo vedono tutti chi è l'alunno che necessita dell'insegnante di sostegno. Non è una cosa per la quale provare vergogna! E non è un buon motivo per tirare su delle mammolette senza spina dorsale che non sanno affrontare le conseguenze dei loro comportamenti (e ovviamente mi riferisco ai ripetenti). Basta trattare i bambini e i ragazzi come se fossero statuine di cristallo! Se si scornano una volta, saranno più forti e preparati la successiva! E' la vita!

    Rispondi

  • federico

    24 Luglio @ 16.25

    Ecco Bene!!! siamo proprio in buone mani! la dirigente che parla di fatto gravissimo...e poi ci stupiamo se vengono su dei bamboccioni! La famiglia e la scuola sono corresponsabili della totale inettitudine al lavoro e alla vita sociale dei giovani di oggi.

    Rispondi

  • brico

    24 Luglio @ 15.35

    Sono molto dispiaciuto per questa esposizione mediatica eccessiva, che rischia di oscurare tutto il paziente lavoro che la Dirigente, gli insegnanti ed i medici specializzati hanno svolto in tutti questi anni a favore dei ragazzi diversamente abili o con vari problemi di apprendimento. Infatti, vorrei ricordare che all'interno di una classe non vi è solo l'inserimento di un "104", ma di tante altre realtà, alcune anche di più difficile gestione. I grandi risultati ottenuti alla Don Milani e alla Don Cavalli sono alla luce di tutti, ma mai pubblicizzati proprio per il rispetto verso gli altri. E' stato fatto un errore tecnico non voluto, ma sicuramente questo non deve essere spunto di "lettere al giornale" per cercare un colpevole, quando in questo Istituto Comprensivo ci sono tante persone che lavorano onestamente per il bene dei ragazzi e delle loro famiglie.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Selfie in montagna e maltempo d'agosto: Gazzareporter, ecco le foto premiate

INIZIATIVA

Selfie in montagna e maltempo: Gazzareporter, ecco le foto premiate

A Rocco Casalino il primo Tapiro d'oro della nuova stagione di Striscia la notizia

Rocco Casalino

TELEVISIONE

A Rocco Casalino il primo Tapiro d'oro della nuova stagione di Striscia la notizia

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

fashion week

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Smartphone: da nemici ad alleati in classe

HI-TECH

Smartphone in classe: nemici o alleati?

di Riccardo Anselmi

Lealtrenotizie

Massaggi

FIAMME GIALLE

Prostituzione: sequestrati 22 centri massaggi cinesi, 34 denunciati

Identificate 25 ragazze cinesi. Il denaro era spedito in Cina via money transfer

CALCIO GIOVANILE

«Mio figlio col braccio rotto, ma nessuno ferma l'azione»

VIABILITA'

Via Europa, il cantiere provoca il caos

1commento

VIABILITA'

Incidente in viale Milazzo, due auto coinvolte. Disagi anche in autostrada

Via Emilia Ovest

Il ladro scappa. Ma lascia i documenti

Archeologia

Torna alla luce l'antica Tannetum

MEDESANO

Ladri all'asilo: rubano e danneggiano e poi si fanno la pizza

1commento

FIDENZA

Fallimento Di Vittorio, Gli alloggi verso la vendita a una nuova coop

NUOVO PADIGLIONE

Barilla, il futuro è green

San Polo D'Enza

Perde un panetto di hashish e il telefono con i numeri dei clienti: 20enne nei guai

PRIMO PIANO

I negozi e la domenica: "Aperti, sono comodi", "no, meglio stare in famiglia" Videoinchiesta

Viaggio tra commesse, clienti, negozianti: ecco cosa pensano della proposta del ministro Di Maio di chiudere gli esercizi la domenica

INCIDENTE

Paura a Soragna per un bimbo in bicicletta urtato da un'auto

incidente

Schianto contro un'auto a Collecchio: grave un motociclista

guardia di finanza

Frode fiscale internazionale, coinvolto anche il Basket Parma

Fra i 16 indagati c'è l'ex presidente Bertolazzi. Sequestro per 25 milioni. Ecco come funzionava il sistema di sponsorizzazioni

Varano Melegari

Mirko Reggiani, morire a 42 anni

controlli

Ponte Taro: otto in una notte alla guida sotto l'effetto di alcol o droga

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le offese a Giulia e l'odiatore che è in noi

di Anna Maria Ferrari

2commenti

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

ITALIA/MONDO

Napoli

"Lo sposo è scappato con i soldi dei regali". Scoppia una rissa al matrimonio

1commento

REGGIO EMILIA

Tentò di stuprare la figlia di 11 anni: condannato a 4 anni e 8 mesi

1commento

SPORT

CICLISMO

Il Giro d'Italia 2019 partirà da Bologna. Crono-prologo sul monte di San Luca

Pallavolo

Italia nel girone con Serbia e Polonia

SOCIETA'

curiosità

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

1commento

parma centro

Con "S-Chiusi in galleria" il teatro riapre i negozi sfitti

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno