17°

28°

Parma

Iren chiede 28 milioni al Comune Folli: "Da Iren due pesi e due misure"

Iren chiede 28 milioni al Comune Folli: "Da Iren due pesi e due misure"
Ricevi gratis le news
43

Una richiesta di 28 milioni di euro di danni portata davanti al Tar da parte di Iren contro il Comune per lo stop al cantiere dell'inceneritore di Ugozzolo decretato lo scorso anno dalla giunta Vignali all'inizio di luglio e poi cancellato dal ricorso della multiutility al Tar e al Consiglio di stato. E' questa l'entità della somma richiesta dai vertici della multiutility di Parma per lo «stop» di alcuni  mesi ai lavori che nel corso del 2011 ha rallentato la realizzazione dell'impianto, ma soprattutto avrebbe già sottoposto Iren alla richiesta di salate penali da parte delle aziende appaltatrici  vista l'infondatezza delle ragioni dello «stop» decretata in seguito dai giudici amministrativi. 

Ieri non c'è stato modo di avere alcuna conferma ufficiale dell'avvio della nuova vertenza, né da parte dei vertici di Iren che da parte del Comune. Ma è comunque certo che la multiutility ha portato di fronte ai giudici la propria richiesta di risarcimento danni dalla quale il Comune sarà chiamato a difendersi. (...)

Intanto il cantiere prosegue la propria attività a pieno ritmo, con qualche centinaio di operai impegnati quotidianamente  nei lavori per la realizzazione del «colosso» che ormai è ben visibile in quella che sarà la sua struttura finale. (...)
L'articolo completo con tutti i dettagli è sulla Gazzetta di Parma in edicola

L'ASSESSORE FOLLI: "QUESTA AZIONE AUMENTEREBBE IL DANNO PER I CITTADINI. DA IREN ATTEGGIAMENTO OSTILE A PARMA". L’assessore all’Ambiente Gabriele Folli commenta, attraverso un comunicato, la notizia del ricorso di Iren per una richiesta al Comune di risarcimento: “Apprendiamo stamattina dalla stampa l’iniziativa legale condotta dalla multiutility Iren ai danni del Comune di Parma, a cui è seguita la notifica ufficiale del ricorso al Tar. La richiesta di risarcimento di 28 milioni di euro fa riferimento allo stop dei lavori del cantiere predisposto dalla precedente Giunta. Tale azione, ci preme ricordare, non farebbe che aumentare il danno economico per i cittadini di Parma. Per questo motivo, e nell’immediato, abbiamo attivato i nostri legali, al fine di tutelare la città.
Il comune si costituirà così come si costituirà anche in proprio la dirigente del servizio al quale il ricorso è stato notificato adducendo che avrebbe agito con colpa grave.
Ci preme comunque evidenziare l’atteggiamento ostile della società Iren nei confronti di Parma e del suo territorio, sostanzialmente differente rispetto ad altre realtà: il Comune di Torino, ad esempio, vanta verso Iren un debito di ben 260 milioni di euro, eppure è con Parma, così sembra, che si utilizza la politica del due pesi e due misure.
Va altresì ribadita la stranezza che i danni ora richiesti, quantificabili immediatamente, vengano richiesti a distanza di circa 10 mesi dalla pubblicazione della sentenza del TAR di Parma che aveva risolto la questione ora riproposta a livello semplicemente pecuniario”.

IREN PUNTUALIZZA: "NESSUN ATTEGGIAMENTO OSTILE, SOLO IL DOVERE DI TUTELARE GLI INTERESSI DI AZIENDA E AZIONISTI".
(Comunicato stampa di Iren) La presa di posizione dell’Assessore all’Ambiente del Comune di Parma in merito al deposito di richiesta di risarcimento danni per lo stop ai lavori del cantiere del Polo Ambientale Integrato, determinato dalle ordinanze emesse dal Comune di Parma la scorsa estate, contiene alcune affermazioni sulle quali Iren ritiene necessario puntualizzare.

Il 25 gennaio 2012 il TAR ha accolto il ricorso di Iren Ambiente, valutando la correttezza e la trasparenza dell’iter seguito per il rilascio delle autorizzazioni necessarie alla realizzazione del Polo Ambientale Integrato. Una sentenza rispetto alla quale il Comune di Parma non ha ritenuto di opporre ricorso nei termini previsti dalla normativa.

Nella piena convinzione della legittimità del proprio operato Iren Ambiente ha sempre dichiarato nelle proprie comunicazioni di voler tutelare gli interessi propri e dei propri azionisti a fronte dei danni provocati dalla sospensione dei lavori e, nei giorni scorsi, ha informalmente annunciato il deposito della richiesta al Sindaco Pizzarotti e all’Assessore Folli.

Stupisce poi che l’Assessore parli di “atteggiamento ostile” riferendosi a quello che non solo è l’esercizio di un diritto che spetta ad Iren Ambiente, a fronte di una sentenza del TAR che ha accolto il ricorso da questa presentato, ma che è per l’Azienda un obbligo e un dovere al fine di tutelare i propri interessi e quelli degli azionisti.

Difficile poi comprendere come si possa sostenere che Iren adotta un atteggiamento “due pesi due misure” rispetto ad altre realtà territoriali, facendo riferimento al debito del Comune di Torino per i servizi prestati dalle società del Gruppo Iren. Infatti così come nel corso degli ultimi mesi si è negoziato con il Comune di Parma per le sue posizioni debitorie, addivenendo ad un’ipotesi di accordo, altrettanto si è fatto per il Comune di Torino.

Il deposito della richiesta di risarcimento, invece, nulla ha a che fare con debiti scaduti, ma riguarda esclusivamente i danni che sono stati causati ad Iren Ambiente dalle ordinanze di sospensione dei lavori del Polo Ambientale Integrato.

Preme infine sottolineare che la richiesta di risarcimento è stata depositata in questi giorni, a sei mesi dalla pubblicazione della sentenza TAR, come avviene di consueto in prossimità della scadenza del termine e che comunque la sua predisposizione ha reso necessario un puntuale lavoro di analisi di tutte le voci di costo, tenuto conto anche dei danni subiti dalle imprese esecutrici.

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • gerospot

    27 Luglio @ 10.30

    Ma l'assessore Folli sa leggere ? Allora perchè nominare un consulente il cui compito sarà solo quello di rileggere e prendere atto della sentenza del TAR , FAVOREVOLE AD IREN , per il ricorso fatto l'anno scorso .ALTRI SOLDI BUTTATI . DOV'E' IL CAMBIAMENTO ?Forza Parma ce la farai lo stesso !!!!!!!!!

    Rispondi

  • Geronimo

    26 Luglio @ 16.03

    Federico ma come quando si tratta di accusare la colpa è solo del PD e di Bernazzoli, quando poi si entra nel merito della discussione facendo i nomi di chi ha voluto, chiesto e iniziato a costruire per te sono tutti uguali…. @GIOVANNI FESTA: Signor Giovanni come sta? Fatte le ferie? Quando risponderà alle domande fatte?

    Rispondi

  • Paolo

    26 Luglio @ 15.39

    Ciao Silvis. Intanto che ci sei ci dai anche i numeri del superenalotto e la data della mia morte? Mi spiace per te, ma sembra da recenti sondaggi ABACUS che l'elettorato medio del 5stelle sia composto in stragrande maggiornanza da ex non votanti, ex IDV e qualche ex rifondazione. Che poi un pò di votanti PDL o lega al ballottaggio abbia votato Pizzarotti per non votare Bernazzoli, questo ci sta in tutte le scelte bipolari secche, ma da qui a scrivere le sciocchezze che scrivi, passa una bella differenza.

    Rispondi

  • Fyllina

    26 Luglio @ 14.35

    Per Federico, la differenza fa PDL e PD esiste eccome! Evidentemente adesso che ti sei accorto cosa è il PDL hai vlotato gabbana e votato M5S......ti ricordo che a Parma i votanti del PD sono sempre gli stessi!......Gli elettori come te che votavano PDL o LEGA hanno dato il voto al M5S.....Ti forse Pdl-Lega=M5S dato che sono gli stessi

    Rispondi

  • Federico

    26 Luglio @ 11.40

    Maurizio ti faccio notare...MA TU VERAMENTE FAI ANCORA DISTINZIONE TRA PD E PDL? sono tutti d'accordo quando si tratta di guadagnarci! Ubaldi, Vignali, Bernazzoli a parte il taglio di capelli di differenze ne vedo poche!

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Carlotta Maggiorana è la vincitrice

concorso

Carlotta Maggiorana è la nuova Miss Italia. Terza Chiara, reginetta con la protesi Foto

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

MISS ITALIA

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

1commento

Fabrizio Corona Zoe

GOSSIP

Fabrizio Corona e Zoe si sono lasciati: colpa di un sms

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

HI-TECH

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

di Riccardo Anselmi

Lealtrenotizie

Sicurezza, stamane incontro al Viminale tra Pizzarotti, Casa e il sottosegretario Molteni

sicurezza

Incontro al Viminale, Casa: "15 agenti in più. Ma sul presidio in stazione dovremo arrangiarci" Video

anteprima gazzetta

"La (poca) sicurezza a Parma sta diventando un caso nazionale"

Prefettura

Boom di patenti ritirate per alcol e droga: giovani, professionisti e tante donne

gazzareporter

"Acqua alta" in un vagone del treno Bologna-Milano

centro

Ponte Romano, lavori finiti: apertura confermata il 7 ottobre Video

Parma (e regione)

Ondate maltempo 2016-2107, entro il 23 ottobre le domande di risarcimento

Viabilità

Via Europa, apre il cantiere. E partono le code

2commenti

la festa

Serata Dadaumpa: beneficenza a pubblica e Croce rossa  Gallery

Formaggio

Il caseificio dove il parmigiano è questione di fede. Ebraica

1commento

BIMBO CONTESO

Fuggì in Spagna con il figlio, condannato a 1 anno

carabinieri

E prima della campanella arriva anche il cane anti-droga: controlli davanti alle scuole Foto Video

Al parco Ducale trovata droga nascosta sugli alberi

Ambiente

Dall'Olio dà mandato ai legali per diffamazione (contro M5S Forlì)

lavori

San Prospero, il fosso sarà ripulito e coperto. E nascerà un (agognato) marciapiede

SICUREZZA

Il sindaco a Presadiretta: "Chiediamo al governo un presidio permanente in stazione"

Il primo cittadino, che oggi sarà al Viminale, proporrà anche un aumento di organico per le Forze dell'Ordine

16commenti

38 anni dopo

Strage di Bologna: ultimo sopralluogo sulle macerie, poi l’analisi dei frammenti a Parma

CORCAGNANO

Piazza Indipendenza off limits, scattano le proteste

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La felice discordia di Salvini e Di Maio

di Vittorio Testa

LA BACHECA

Ecco 57 offerte per chi cerca lavoro

ITALIA/MONDO

MONZA

Portata in Pakistan con l'inganno chiede aiuto (con una lettera) a scuola

rebibbia

Detenuta tenta di uccidere i due figli nell'asilo del carcere: la più piccola è morta

SPORT

Juventus

Sputo (gomitata e testata) a Di Francesco: 4 giornate a Douglas Costa

serie d

Audace Reggio - S.Marino al Tardini? Pare improbabile...

SOCIETA'

BARI

Chitarrista dei Negramaro, i medici: "Un pizzico di ottimismo"

NAPOLI

Il set di Gomorra al centro di una protesta degli inquilini

MOTORI

I PIANI DELLA ROSSA

"In arrivo Ferrari Purosangue. Ma non chiamatelo Suv"

La pagella

Al volante di Volvo XC40 D4 R-Design