17°

28°

Parma

Movida, debutto tra le polemiche. Ma nessuna multa

Movida, debutto tra le polemiche. Ma nessuna multa
Ricevi gratis le news
4

di Chiara Pozzati
Via D’Azeglio: l’ordinanza «mannaia», come la chiamano in molti, si abbatte su Kikko fin dal primo mercoledì. Il locale rischia la multa per alcune bottiglie in vetro «clandestine» e alle 23.30 cala la saracinesca. Alcuni clienti sono stati pizzicati a sorseggiare birra nel contenitore vietato sul marciapiede.
 L’unità speciale, composta da vigili, carabinieri ed esercito, entra nel bar per far rispettare il provvedimento, la sala si svuota a tempo record. «Sono stati gentili, ho spiegato loro com’è andata: non posso controllare tutti i clienti che escono. – spiega il titolare Marco Ricò -. Ad ogni modo non ho preso contravvenzioni: la chiusura è stata una mia scelta. Non sappiamo gestire quest’ordinanza, ho già fissato un incontro con l’assessore».  Poco lontano da Kikko, invece, volano tre secchi d’acqua. Siamo in borgo Barnabei: un residente decide di farsi giustizia da solo. Scene da movida sul piede di guerra, forse, ma comunque la strada è meno affollata del solito. Sotto i portici dell’Ospedale Vecchio, a onor del vero, non è cambiato granché: i ragazzi sono stravaccati un po’ dappertutto. Alcuni giovani stranieri sono circondati da tazzine (in plastica, ovviamente) da caffè: «Siamo in Ramadan», spiegano senza tanti giri di parole.
 Un debutto tutto sommato meno traumatico del previsto, anche se il vetro non è scomparso proprio del tutto: qualcuno si attarda a sgombrare i tavolini esterni e un bicchierone di Coca e rum viene «sequestrato» dal cameriere ben oltre le 21. Per non parlare dei minibicchieri da «shortino», la bomba alcolica da tracannare d’un fiato tanto per intenderci, che qualcuno «dimentica» sotto le stelle fino all’una e mezza. Niente pioggia di vetri in terra, però. Nel complesso, dunque, fila tutto liscio. A parte i nervi in subbuglio dell’esercito di baristi e kebabari che non si rassegna a invitare i clienti a rimanere entro le quattro mura o sull’uscio del locale. Lì dove fa fede il plateatico (per chi ce l’ha).
 Semideserta strada Garibaldi, mentre fino all’una e trenta qualche sparuto grappolo di giovani si gode il prato di piazza della Pace. Spunta qualche bottiglia di superalcolico: «Ma questo ce lo siamo portati da casa», tagliano corto. In Ghiaia invece tortellata con pioggia per Le Spritz e il solito «tourbillon» di universitari e non per l’Acquolina Leoni. Plastica, plastica e ancora plastica. All’una e mezza, però, non c’è già quasi più nessuno. Occorre tutta la pazienza delle forze dell’ordine, impegnate in un tour a ritmo continuo, dalle 19 all’una di notte. Si buscano qualche fischio e i commenti sgradevoli di alcuni ragazzi, ma non reagiscono e continuano imperterriti. Avanti e indietro da via D’Azeglio.

 Si accende il dibattito fra i lettori: 1 - 2

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • claudio

    28 Luglio @ 17.07

    No, ma che dici, Lara? Molti (commercianti & C.) si ostinano a ripetere che la "Movida"...faccia bene alla città! Dà vivacità, impulso economico, vita (e tasche piene a loro)! Vuoi mettere una città "mortorio" dove tutto è civiltà, ordine e pulizia? Come farebbero a "divertirsi" i nostri poveri studenti (tanto studiare è la loro ultimissima preoccupazione, visto che vengono promossi in massa)? Il tragico degrado è coinciso con la calata in massa dei nuovi barbari: gli studenti dal sud Italia! Potete riempirvi la bocca con qualsiasi ipocrita buonismo, ma la realtà incontestabile è questa! Se ne tornassero a casa loro (per sempre)!!!

    Rispondi

  • GIALLOBLU'

    28 Luglio @ 14.32

    Sono pienamente daccordo con Davide. E comunque per me questa movida è una gran c.....ta. Voglio dire che senso ha, giovani fuori di testa ubriachi in strada, ove hanno creato lo scompiglio nei parmigiani facendo anche danni a chi purtroppo deve passare da quella strada, come è successo a me che una sera passavo di lì in macchina. Avevo il finestrino aperto e mi hanno versato addosso della birra, oltre a questo non mi lasciavano passare e mi hanno daanneggiato lo specchietto destro, Avevo anche fretta oltre tutto.Inutile discutere con degli ubriachi, Anche se ero inca,,ta nera. Si comportano come animali e non hanno rispetto per niente e nessuno

    Rispondi

  • emanuela

    28 Luglio @ 11.31

    Proprio così, Davide! I centri sociali, fulgide fucine del buon vivere e delle nuove idee, sono gli stessi che accolgono in massa gli studenti universitari sfaccendati e parassiti! Alzassero le chiappe al mattino presto avrebbero meno voglia di rompere le scatole agli altri!

    Rispondi

  • Edward Bunker

    28 Luglio @ 10.43

    Adesso gli universitari poretti,si ritroveranno tutti nei favolosi e culturali centri sociali. Andate a zappare fannulloni parassiti.

    Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"A du pass": aperitivo italo-rumeno. Ecco chi c'era: foto

FESTE PGN

"A du pass": aperitivo italo-rumeno Foto

Da Dua Lipa al figlio Matteo: un album ricco di duetti per Andrea Bocelli

MUSICA

Da Dua Lipa al figlio Matteo: un album ricco di duetti per Andrea Bocelli

Belen Iannone

VIP

Belen ha lasciato Iannone: sul web impazza il gossip

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Disoccupazione: come funziona la Naspi

L'ESPERTO

Disoccupazione: come funziona la Naspi

di Paolo Zani*

Lealtrenotizie

Sicurezza: 60 nuove telecamere e più agenti di polizia municipale

PARMA

Sicurezza: 60 nuove telecamere e più agenti di polizia municipale

Ecco i progetti annunciati dal Comune

4commenti

PARMA

I ladri prelevano 1750 euro con il bancomat dopo il borseggio sul bus

LAGASTRELLO

Un fungaiolo cade in un dirupo e muore fra il Parmense e la Lunigiana

Il recupero del corpo è difficile, perché si trova in una zona impervia

incontro

Nando Dalla Chiesa: "Criminalità, mai abbassare la guardia" Video

LIRICA

Macbeth inaugura il Festival Verdi 2018 al Teatro Regio

La "prima" è in programma giovedì 27 settembre

gazzareporter

Bici e pure la borsetta sotto il ponte

PARMA

Riporta il carrello dopo la spesa e la borsa sparisce dall'auto: denunciato un 29enne

INCIDENTE

Auto sbanda e finisce contro un albero: muore un 69enne a San Polo d'Enza

Montechiarugolo

E' morto Mino Bruschi, fu psicoterapeuta nella clinica di Monticelli

Fidenza

Audi nel mirino dei ladri: da una rubato anche il volante

INCIDENTE

Ciclista investito in via Langhirano

INCIDENTI

Auto incastrata sotto un camion in Autocisa: muore una donna

Felino

Incendio di Poggio Sant'Ilario: Mohon condannato a dieci anni

MOBILITA'

In bici sulla pista ciclabile numero 4, tra buche e lampioni

8commenti

SIVIZZANO

Addio all'imprenditore Romano Schiappa

49 ANNI

Addio a Sonia Angela Santagati

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Sicurezza: nessuno volti le spalle alla città

di Filiberto Molossi

FATTO DEL GIORNO

Parma Europa, lo sport, "Parma-Reggio A/R" e altri programmi: ecco come cambia 12 TvParma

ITALIA/MONDO

OMICIDIO-SUICIDIO

Uccide la madre e si getta da un ponte nel Reggiano

CULTURA

E' morta Inge Feltrinelli, aveva 87 anni

SPORT

Calciomercato

Inter, vicino il rinnovo di Icardi

CHAMPIONS

La Juve in dieci stende il Valencia. Roma travolta dal Real

SOCIETA'

McDonald’s

Il Big Mac compie 50 anni: nacque dall'idea di un italoamericano

bergamo

15enne scopre dopo un anno che dall'altra parte della chat erotica c'è il papà

5commenti

MOTORI

I PIANI DELLA ROSSA

"In arrivo Ferrari Purosangue. Ma non chiamatelo Suv"

La pagella

Al volante di Volvo XC40 D4 R-Design