13°

23°

Parma

Ministro tedesco frena la Bce: "Sia indipendente"

Ministro tedesco frena la Bce: "Sia indipendente"
Ricevi gratis le news
0

L'«uno-due» assestato alla speculazione da Draghi prima e da Merkel-Hollande poi con le dichiarazioni a sostegno dell’euro ha riportato un po' di calma sui mercati. Ma la strada da percorrere per ridare stabilità all’eurozona è ancora lunga e resta in salita, come dimostra l'altolà alla Bce arrivato  dal ministro dell’Economia tedesco Philipp Roesler, che nella partita tutta interna alla Germania tra «falchi» e «colombe» si schiera con la Bundesbank: «La Bce deve restare indipendente, il suo compito è assicurare la stabilità dell’euro, non finanziare l’indebitamento degli Stati» ha avvertito. A Bruxelles, tra la ristretta pattuglia di funzionari e diplomatici rimasti a presidiare istituzioni già in clima vacanziero, si respira un clima di attesa alla vigilia di un’altra settimana densa di incognite e appuntamenti importanti.

Tour internazionale di Monti
Nei prossimi giorni il presidente del Consiglio Mario Monti volerà prima a Parigi e poi a Helsinki, per approdare infine a Madrid, per un tour che si inquadra nella girandola di incontri e contatti tra le cancellerie per dare seguito alle decisioni del vertice Ue di giugno sullo scudo anti-spread e l’unione bancaria.

Draghi affila le armi
Mentre il presidente della Bce – che affila le armi per combattere la speculazione – incontrerà il segretario al Tesoro Usa Tim Geithner e il collega della Bundesbank, Jens Weidmann, prima della riunione del Consiglio dell’istituto di Francoforte, fissata per giovedì, su cui sono puntati tutti i riflettori. Nel frattempo si vedrà se la tregua tra speculazione e eurozona reggerà. C'è chi dice che dietro la dichiarazione congiunta franco-tedesca ci sia un finalmente ritrovato spirito comune che testimonia la volontà politica di Angela Markel e Francois Hollande di sostenere insieme l’Europa.

Spagna e Grecia fanno paura
Ma la Spagna continua ad essere fonte di grande preoccupazione e instabilità. Ed anche se il ministro delle Finanze tedesco Walfgang Schaeuble ha  categoricamente smentito che esista un piano per l’acquisto di titoli pubblici spagnoli da parte del fondo salva-Stati Efsf, in molti ritengono che solo così Madrid potrà superare le attuali difficoltà. C'è poi la questione della Grecia. Un grande nodo politico destinato ad arrivare al pettine al più tardi a settembre, che però sta già facendo sentire i suoi effetti destabilizzanti. Un gruppo formato da almeno sei Paesi è infatti fortemente contrario all’ipotesi di un nuovo salvataggio e questo scenario rilancia l’ipotesi di una possibile uscita della Grecia dall’euro.

L'incubo speculazione
In attesa degli sviluppi della situazione, il vicepresidente della Commissione Ue, Antonio Tajani, sottolinea che gli eventi di questi ultimi giorni hanno dimostrato come, davanti a segnali «forti» lanciati dalla politica (Francia-Germania) e dalle istituzioni (Bce), «la speculazione fa marcia indietro. È un fatto importante che ci fa ben sperare. Bisogna far capire che c'è una strategia condivisa da tutti – istituzioni e Paesi membri – per difendere la moneta unica». Una strategia che deve però fare i conti quotidianamente con i «distinguo» e le prese di distanza che arrivano da più parti, in primo luogo dalla Germania. Dove il ministro dell’Economia, il liberale Roesler, già fonte di tensioni a causa delle sue dichiarazioni sulla possibile uscita di Atene dall’euro, è nuovamente sceso in campo al fianco della Bundesbank per sottolineare la sua contrarietà all’acquisto, da parte della Bce, dei titoli di Stato dei Paesi sotto attacco. Un’ipotesi che spaventa anche il settimanale «Spiegel», il quale agita lo spettro più temuto dai tedeschi, ovvero quello di un’inflazione fuori controllo come risultato di una politica Bce troppo accomodante.

Settimana decisiva
Intanto si apre una settimana decisiva per la strategia anti-crisi dell’euro, e la palla è in mano al presidente della Bce Mario Draghi, chiamato a tradurre in fatti la promessa fatta giovedì quando ha proiettato l’Eurotower in prima linea nella difesa dell’euro. Con le sue parole – faremo «tutto il necessario» contro la crisi dei debiti che minaccia l’Eurozona – Draghi si è messo in una posizione scomoda: le attese sono fortissime, i mercati hanno segnato un rally in due giorni per le aspettative di misure davvero incisive contro gli spread. Per non deludere, il banchiere centrale sta lavorando a pieno ritmo con i vertici europei per definire una strategia in grado di fare muro contro la fuga degli investitori dall’Europa del Sud prima della pausa estiva. Obiettivo, convincere che esiste davvero un «firewall» europeo prima che l’assottigliarsi dei volumi in borsa e le ferie dei leader lascino i Btp italiani, i Bonos spagnoli e l'euro in balia degli umori di mercato.

Giovedì appuntamento chiave
L'appuntamento chiave è giovedì, quando i consiglieri dell’Eurotower si riuniranno a Francoforte trovando sul tavolo una serie di proposte che rimettono alla Bce il ruolo di difensore ultimo della tenuta dei Diciassette. Draghi, nel frattempo, ha portato a casa una dichiarazione di sostanziale sostegno politico dai leader di Francia e Germania Hollande e Merkel, riuscendo così a mettere in ombra il «no» pronunciato con forza dalla Bundesbank a nuovi acquisti dei titoli di Stato in caduta libera.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Bruce Springsteen, oggi il Boss compie 69 anni

compleanno

Bruce Springsteen, oggi il Boss compie 69 anni

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

fashion week

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

TELEVISIONE

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

Notiziepiùlette

Giulia: «Volate oltre l'odio»
Ghiretti insultata sul web

Giulia: «Volate oltre l'odio»

Ultime notizie

Le cime tempestose di Kate Bush

IL DISCO

Le cime tempestose di Kate Bush

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Ponte sul Taro, arrivano i droni

Lavori

Ponte sul Taro, arrivano i droni

PRIMO PIANO

I negozi e la domenica: "Aperti, sono comodi", "no, meglio stare in famiglia" Videoinchiesta

Viaggio tra commesse, clienti, negozianti: ecco cosa pensano della proposta del ministro Di Maio di chiudere gli esercizi la domenica

Varano Melegari

Mirko Reggiani, morire a 42 anni

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

Via Mantova

Dopo l'incidente, i residenti insorgono: «Qui tutti corrono troppo»

lesignano

Incidente sulla pista da motocross: è gravissimo

VIA TOSCANA

Il rumore dei treni? Fuori legge notte e giorno

CALCIO

Gervinho non ricorda Tino?

LUTTO

Addio alla prof Bacchi, una vita per la scuola

Mariano

«Via Parasacchi, pericolo erbacce»

COLORNO

Tortél Dóls, il sindaco contrattacca la Confraternita.

incidente

Auto finisce nel canale: un ferito grave a Polesine

incidente

Schianto a Vicopò: viabilità nel caos, si attivano i residenti (che protestano)

1commento

anteprima

Una domenica di incidenti sulle strade (e non) del Parmense

Triathlon

Stratosferico Zanardi: record mondiale arrivando quinto (battendo 3mila normodotati)

evento

70 anni di Uisp: lo sport "esplode" in Cittadella Le foto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

LA PEPPA

La ricetta - Mini budini salati

ITALIA/MONDO

terrore a chieti

Violenta rapina in villa: tagliato il lobo dell’orecchio alla donna, «Peggio di Arancia Meccanica»

Reggio

Si schianta il deltaplano. Due feriti. Donna ricoverata al Maggiore

SPORT

Pallavolo

Battuta l’Olanda 3-1. La Polonia è l'ultima qualificata della Final-Six

5a giornata

Ancora Ronaldo: Juve a punteggio pieno. Roma ko, Milan pari. E quel Parma lì... Risultati, classifica

SOCIETA'

GAZZAREPORTER

Pratospilla, un altro porcino gigante

TENDENZE

Nuovi alimenti: presto i primi prodotti sul mercato. Ma non vedremo i grilli nel piatto

MOTORI

SERIE SPECIALE

La Mini Countryman imbocca... Baker Street

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno