17°

29°

Parma

Eternit, i lavori alla scuola Ferrari completati prima che tornino gli studenti

Eternit, i lavori alla scuola Ferrari completati prima che tornino gli studenti
Ricevi gratis le news
5

Il Comune ha pubblicato su YouTube un breve video dell'assessore all'Urbanistica Michele Alinovi, che spiega come alla scuola "Ferrari" sia iniziata la rimozione dell'eternit. Ed entro fine anno saranno pubblicati nuovi bandi per interventi sui tetti di altri istituti scolastici in cui sia ancora presente l'eternit. I futuri interventi saranno affidati a privati che monteranno impianti fotovoltaici sui tetti: quando i gestori avranno recuperato l'investimento, spiega l'assessore, gli impianti resteranno al Comune.

«La nostra battaglia contro le fibre di amianto continua - dice Alinovi nel video -. Come promesso, abbiamo cominciato la rimozione dell'eternit dagli edifici scolastici della città. Il cantiere della scuola media Ferrari è cominciato da circa una settimana. La rimozione dell'eternit è in atto. Questo darà la possibilità di sostituire una copertura fatiscente e pericolosa per la salute dei bambini con una struttura in lamiera, inossidabile, coibentata e quindi adeguata anche ai regimi energetici che la legge ci impone. Il costo dell'opera è di 182.500 euro, completamente finanziati». I lavori saranno conclusi prima dell'inizio dell'anno scolastico.
Il Comune sta approntando una serie di bandi di gara da pubblicare entro fine anno per rimuovere l'eternit in altre scuole, mediante - spiega Alinovi - «bandi di gara nei quali società private, a fronte della realizzazione di impianti fotovoltaici» sui tetti delle scuole, «realizzeranno la rimozione dell'eternit». Per alcuni anni queste società trarranno beneficio dagli impianti fotovoltaici dopodiché, spiega l'assessore, «resteranno a noi e potranno abbattere i consumi delle bollette con energia pulita e sostenibile».
Alinovi si dice contento di questo risultato e chiude il video ringraziando i dipendenti comunali.


 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Geronimo

    03 Agosto @ 18.31

    Occhio a dire che i pannelli fotovoltaici sono solo rifiuti speciali o tossici non riciclabili perchè non è vero, quelli attuali hanno materiali riciclabili di circa un 80% e gli altri non sono rifiuti tossici e nemmeno speciali, sono svariati anni che si producono questi tipi di pannelli solari ma non so come mai (sono ingenuo) è nell'interesse di qualcuno raccontare balle per impedire l'aumento di energia rinnovabile nel nostro paese. Strano però che paesi più virtuosi di noi e più attenti di noi sul tema ambiente utilizzino i pannelli fotovoltaici

    Rispondi

  • mephaust00

    03 Agosto @ 16.18

    Non ho capito bene: dopo quanti anni il tetto FV passa in proprietà del Comune di Parma? Non è che passerà proprio quando la "vita utile" dei pannelli è oramai andata e questi diventano solo rifiuti speciali da smaltire, vero?

    Rispondi

  • UMBERTO

    03 Agosto @ 15.10

    Dico solo che mi trovo completamente daccordo è penso che l'iniziativa che ritengo ottima, abbia anche con un'ottima tempistica. Lo dico da persona che non ha votato il nuovo sindaco ma che nel programma di chi ha votato aveva personalmente caldeggiato l'uso del fotovoltaico, ocme mezzo diristrutturazione utile anche per la riqualificazione dei fabbricati. In questo caso suggerisco di eseguirlo integrato nella nuova copertura offrirebbe un risparmio anche superiore a fronte di un maggiore contributo statale, sull'energia eccedente il fabbisogno della scuola.( naturalmente questo varrà nel caso i pannelli non coprissero l'intera superficie delle falde del tetto- credo che comunque non accadrà in quanto i pannelli non andranno localizzati sulle falde a nord che soffrono per minore esposizone ai raggi solari). Come vedete metto la mia città davanti ad ogni scelta politica e quando incontro iniziative meritevoli non lesino complimenti a chi non ha le mie opinioni e considero assolutamente che in questi casi i complimenti siano convintamente meritati.

    Rispondi

  • dd_77

    03 Agosto @ 14.05

    si non ci vuole un genio per capire che la copertura eternit (leggi amianto) non è stata installata l'anno scorso. ora grida allo scandalo?? mi sembra fuori luogo lamentarsi ora quando è proprio ORA, con il nuovo sindaco, che si stanno prendendo misure per sanare una situazione EREDITATA.. la scuola Ferrari è l'apripista nel piano di ristrutturazione delle scuole perchè, se non ricordo male, era quella nelle condizioni peggiori. le altre seguono a ruota con un ciclo di interventi mirato e ben pianificato per non dare disservizi. piccola nota: le notizie non le trovi sul Topolino o il Corriere dei Piccoli!!

    Rispondi

  • mammapreoccupata

    03 Agosto @ 13.46

    leggo queste parole : "sostituire una copertura fatiscente e pericolosa per la salute dei bambini ....". e mi chiedo: quindi fino ad oggi la salute dei nostri bambini era a rischio ??? anche alla Don Cavalli faranno questo intervento ??? quando ??? per quanto tempo la salute dei nostri figli sarà minacciata da "coperture fatiscenti e pericolose" ??? Appello ai genitori : facciamoci sentire !!! anche i sindacati dovrebbero intervenire per tutelare il personale delle scuole ....

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Miss Italia, spuntano foto di nudo, Carlotta rischia il titolo

Il caso

Miss Italia, spuntano foto di nudo, Carlotta rischia il titolo

"A du pass": aperitivo italo-rumeno. Ecco chi c'era: foto

FESTE PGN

"A du pass": aperitivo italo-rumeno Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Disoccupazione: come funziona la Naspi

L'ESPERTO

Disoccupazione: come funziona la Naspi

di Paolo Zani*

Lealtrenotizie

Sicurezza: 60 nuove telecamere e più agenti di polizia municipale

PARMA

Sicurezza: 60 nuove telecamere e più agenti di polizia municipale Video

Ecco i progetti annunciati dal Comune

4commenti

PARMA

I ladri prelevano 1750 euro con il bancomat dopo il borseggio sul bus

2commenti

LAGASTRELLO

Un fungaiolo cade in un dirupo e muore fra il Parmense e la Lunigiana

Il recupero del corpo è difficile, perché si trova in una zona impervia

carabinieri

Salumi contraffatti: sequestri a Parma (Reggio e Piacenza) Video

trasporti

Campari (Lega) richiama Ferrovie: "Alta velocità, collegamenti con Parma carenti"

incontro

Nando Dalla Chiesa: "Criminalità, mai abbassare la guardia" Video

LIRICA

Macbeth inaugura il Festival Verdi 2018 al Teatro Regio

La "prima" è in programma giovedì 27 settembre

visita

Ferrero, il presidente "esplosivo" a Parma

QUARTIERE TAMBURI

Fondazione Pizzarotti e Parole di Lulù onlus insieme per i bambini di Taranto

gazzareporter

Bici e pure la borsetta sotto il ponte

PARMA

Riporta il carrello dopo la spesa e la borsa sparisce dall'auto: denunciato un 29enne

INCIDENTE

Auto sbanda e finisce contro un albero: muore un 69enne a San Polo d'Enza

Montechiarugolo

E' morto Mino Bruschi, fu psicoterapeuta nella clinica di Monticelli

Fidenza

Audi nel mirino dei ladri: da una rubato anche il volante

INCIDENTE

Ciclista investito in via Langhirano

INCIDENTI

Auto incastrata sotto un camion in Autocisa: muore una donna

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Sicurezza: nessuno volti le spalle alla città

di Filiberto Molossi

PGN

La festa di Casaltone, Benassi e i Megaborg al Mu, e il nuovo «Operaswing»

ITALIA/MONDO

OMICIDIO-SUICIDIO

Uccide la madre e si getta da un ponte nel Reggiano

CULTURA

E' morta Inge Feltrinelli, aveva 87 anni

SPORT

Calciomercato

Inter, vicino il rinnovo di Icardi

CHAMPIONS

La Juve in dieci stende il Valencia. Roma travolta dal Real

SOCIETA'

dublino

Aereo tenta l'atterraggio: il vento costringe a riprendere il volo

PARMA

Ponte Romano, sopralluogo in vista dell'inaugurazione Foto

MOTORI

motori

Il tempo libero secondo Mercedes

IL TEST

Fiat 500X si rifà il trucco. Ecco come va