17°

28°

Parma

Arrestato, condannato, liberato: il ladro con i calzini di nuovo in azione e di nuovo arrestato. E di nuovo liberato

Arrestato, condannato, liberato: il ladro con i calzini di nuovo in azione e di nuovo arrestato. E di nuovo liberato
Ricevi gratis le news
76

Dopo arresto e condanna (con pena sospesa), gli sono bastati 10 giorni per tornare in azione. Ma con lo stesso risultato: e così, il ladro "con i calzini" è tornato in carcere, ma solo per poco.

Ad arrestarlo, sono stati i poliziotti delle Volanti, che hanno così sventato il tentativo di furto al Solarium di San Pancrazio. Un colpo a quattro mani: ma mentre uno dei due malviventi è riuscito a dileguarsi prima dell'arrivo degli agenti, l'altro è stato preso con la refurtiva (200 euro), e con le mani nei....calzini, secondo la tecnica già utilizzata in via Pellico. Con lo stesso risultato: l'uomo (Roberto Caputo, di Foggia) era stato arrestato e condannato: ma la pena, un anno e 10 mesi, era stata sospesa. Una "lezione" che, evidentemente, non gli è servita........

Ma anche questa volta la sua detenzione è durata poche ore: nella direttissima di questa mattina, l'uomo ha patteggiato 14 mesi, con nuova sospensione della pena. Ed è tornato in libertà.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Paolo Reggiani

    10 Agosto @ 11.15

    Questo più che un commento (ormai fuori tempo) è un invito al signor “Kevin” a contenere la sua esuberanza lessicale nei confronti delle altre idee. Essendo praticamente l’unico di tanti commentatori ad aver trattato l’assurda vicenda nel suo aspetto più ampio, cioè laddove stanno le cause prime di questo sistema che indigna tutti, sono uno dei beneficiari delle locuzioni “pazzesco” e “cervello in putrefazione” usate dal signor “Kevin” e di godere pure dell’affermazione del “c’è pure chi la butta in politica” con cui ha aperto il suo commento: che comunque condivido nella sua gran parte. Io, da buon e convinto apolitico (come dev’essere un tecnico), non la metto in politica ma sono costretto a riconoscere che l’origine dei fatti in una nazione è sempre politica in quanto è la politica a fornire i parlamentari che fanno le leggi, anche quelle che permettono la sceneggiata del mettere in libertà un ladruncolo e permettono la casistica citata dal signor “Kevin” nel suo scritto. Siccome siamo in un regime democratico i parlamentari sono l’espressione del volere popolare che si esprime con le elezioni. Avendo constatato quanto sono vibrate le proteste dei commentatori mi sono permesso di essere una specie di “grillo parlante” che stava tanto antipatico a Pinocchio e forse mi sono anch’io reso tale. Preferirei, però, che chi mi è giustamente contrario me lo dica con un pacato e civile confronto, senza termini offensivi soprattutto nei riguardi di una singola o piccolo gruppo di persone. Oltretutto, come si può ben constatare, non mi nascondo dietro uno pseudonimo nelle mie affermazioni.

    Rispondi

  • mario

    08 Agosto @ 12.38

    aristarco a me non me ne frega una mazza se il carcere non rieduca, il carcare deve tener chiusa in gabbia la gente pericolosa/dannosa. PUNTO.

    Rispondi

  • Giancarlo

    08 Agosto @ 11.46

    C'è pure chi la butta in politica.Pazzesco.Un ladro viene più volte pizzicato,condannato e liberato e qualcuno,col cervello in putrefazione,imputa la responsabilità al governo Berlusconi.Al contrario,qualcun'altro,incolpa la legge Giovanardi/Fini di troppa severità.Questa è la dimostrazione che il sole di questi giorni non danneggia solo le colture.E' vero,il nostro codice penale è troppo indulgente coi delinquenti ed i giudici lo apllicano sempre nella maniera più favorevole agli imputati.Se dai uno schiaffo ad un carabiniere rischi la galera ma se in una manifestazione no-global o dei centri sociali distruggi una città o bastoni la polizia rischi,si e no,una romanzina.Non credo,quindi,che il codice penale lo permetta ma credo che siano le troppe attenuanti che i giudici concedono ai criminali incalliti a rimetterli in circolazione.

    Rispondi

  • Paolo Reggiani

    08 Agosto @ 11.35

    Comprensibile l’indignazione dei commentatori a quest’ennesimo caso di patente assurdità che -attenzione!- non è dei giudici, in quanto in Italia sono i notai della legge, ma delle ancor più assurde leggi che devono applicare. Uno sdegno che si esprime con parole dure od accorate. È la rabbia di chi si sente sperduto in questa nazione di furbastri, furbetti, politicanti corrotti ed incapaci. Di chi si sente beffato ed indifeso. Poi si leggono i sondaggi e si scopre che quasi il 50% (suddivisi tra destra sinistra e centro) degli elettori rivoterebbe quegli stessi partiti ed uomini che hanno fatto quelle leggi assurde, che ci hanno portato a questo stato di cose ancor più assurdo, che hanno rubato a man salva, che hanno approvato le leggi di Monti: leggi che hanno portato alla rovina milioni di famiglie ma non toccato le grandi ricchezze, i patrimoni (in ottemperanza ai ricatti del precedente presidente del consiglio), eccetera, eccetera, eccetera. Ma allora non è, per caso, che siamo noi a cercare le rogne e poi piangere perché ce le dobbiamo grattare? Non è, sempre per caso, che questi piagnistei sono l’ennesima forma di ipocrisia collettiva? Parolaia (e con che parole sappiamo protestare!) ma quando si tratta poi di agire c’è il fuggi fuggi. Vedremo quanto tale sdegno e rabbia si esprimerà nelle urne elettorali. Vedremo se ci sarà un vero cambiamento di questa classe politica marcia e decotta. Ma se prevarrà il timore del cambiamento, se queste inguardabili facce di politici attuali ci saranno ancora alla prossima chiusura dei seggi … beh, allora armiamoci tutti di calzini e troviamo qualcosa da rubare, evitiamo di andare nei giardinetti regno di spaccio e prostituzione e godiamoci i bivacchi di nullafacenti ubriachi nelle nostre piazze. Perché senza una politica nuova e completamente diversa quello sarà, in sunto, il nostro futuro.

    Rispondi

  • uomo in crisi

    08 Agosto @ 07.34

    Caro Sig. Caputo, posso inviarle il mio CV? Non arrivo a fine mese e ho bisogno di un part time, posso esserle utile sia come manovale (serramentista e bravo ad aprire le porte) che come contabile (ho una piccola referenza, ho rubato soldi alla parrocchia per anni senza essere mai scoperto). Disponibilità immediata, automunito, disponibilità a trasferte, autorizzo al trattamento dei dati personali, ah...dimenticavo, cosa non indifferente: SONO INCENSURATO, quindi anche se mi beccano posso entrare e uscire di galera almeno un paio di volte senza perdere il posto di lavoro. Attendo sue nuove, colgo l'occasione per porgerle i miei più distinti saluti... con osservanza ed in fede.. "uomo in crisi"

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

TELEVISIONE

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

Asia Argento

GOSSIP

Asia Argento, compleanno con ringraziamento a X Factor. Riammessa?

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Le cime tempestose di Kate Bush

IL DISCO

Le cime tempestose di Kate Bush

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Giulia: «Volate oltre l'odio»

La Ghiretti insultata sul web

Giulia: «Volate oltre l'odio»

Via d'Azeglio

Blitz nei kebab, i commercianti: «Avanti così».

WEEKEND

Il saluto all'estate? Pic-nic a castello, sport e profumo di porcini: l'agenda

LUTTO

Addio a Elide La Vecchia, poetessa anarchica e gentile

FIDENZA

Anziano stroncato da un infarto al cimitero

Denuncia

I cacciatori: «Aggrediti dagli animalisti»

Assistenza pubblica

Trent'anni di automedica

SERIE A

Inglese e Gervinho fanno esultare il Tardini. Parma-Cagliari 2-0 Foto

2commenti

parma calcio

D'Aversa promuove Gervinho: "Per Parma fa la differenza" Video

viabilità

Domani chiuso il Ponte sul Taro. Ponte sul Po Boretto-Viadana, possibili sensi unici alternati Video

PARMA

Gervinho, che gol!

Fontanellato

Bocconi avvelenati a Parola: due cagnoline salvate in extremis

ricerche in corso

Albareto, soccorsi attivati per un altro fungaiolo disperso

APPENNINO

E' morto il fungaiolo colto da malore nei boschi di Albareto

Si tratta di un 80enne di Bergamo

12 TG PARMA

Controlli dei carabinieri in piazza della Pace, un 34enne arrestato Video

parma

Lavoro nero: sospesa la licenza a un kebab di via D'Azeglio. Multati altri locali

Controlli interforze in diverse zone della città

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

E' Berlusconi l'arma anti Di Maio di Salvini

di Vittorio Testa

CHICHIBIO

«Locanda Marzolara» generosa tradizione e tanta qualità

di Chichibio

ITALIA/MONDO

Medicina

Primo trapianto di faccia in Italia. E' su una donna

governo

Pensioni: ipotesi quota 100 con 36-37 anni contributi

1commento

SPORT

Pallavolo

L'Italia perde con la Russia al quinto set, ma è già in final-six Foto

Moto

Super pole di Lorenzo, pasticcio Valentino Rossi: 18esimo

SOCIETA'

gazzareporter

Quando il fungo pesa 2,5 kg...

Ivrea

"Vorrei vedere il mare per l'ultima volta": l'ambulanza si ferma vicino alla spiaggia

MOTORI

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"