18°

28°

Parma

Scuola, nel Parmense saranno 156 i docenti assunti definitivamente

Scuola, nel Parmense saranno 156 i docenti assunti definitivamente
Ricevi gratis le news
18

"Il Ministro della Pubblica Istruzione Francesco Profumo ha informato la comunità scolastica, per il tramite delle organizzazioni sindacali, che a partire dal prossimo 1 settembre verranno definitivamente assunti ben 156 docenti “precari storici” nelle scuole del territorio Parmense". A renderlo noto sono  Maestri e maestre autoconvacati di Parma e provincia".

Le assunzioni saranno così ripartirte, secondo quando comunicato dal Minstero: 3 docenti di scuola materna, 57 di scuola primaria (ex elementare), 40 di scuola secondaria di primo grado (ex medie), 34 di scuola secondaria di secondo grado (ex superiori), 14 di sostegno e 8 educatori.

La decisione, che dovrà essere ufficializzata nei prossimi giorni con un Decreto Ministeriale, rientra nel piano di assunzioni di 21.112 docenti che in tutta Italia il governo si appresta a stabilizzare, in quanto da anni seppur regolarmente abilitati all’insegnamento ricoprivano posti vacanti in organico, ma il loro contratto di assunzione veniva prorogato di anno in anno. Il Ministero così facendo ha coperto il 60% dei posti che erano disponibili. Tra i “precari storici” interessati dal provvedimento c’è anche Salvatore Pizzo portavoce del gruppo Maestre e Maestri, autoconvocati, di Parma e Provincia: “E’ nostra intenzione ringraziare le organizzazioni sindacali, che senza nemmeno un’ora di sciopero hanno ottenuto un risultato così importante in periodo di profonda crisi – continua – non nascondo la mia personale emozione, ho superato un concorso nel lontano 1995, rimane l’amarezza di vivere in un Paese che pretende dalle persone una “gavetta” di 17 anni”.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • michele

    10 Agosto @ 09.09

    Signor Pizzo, lavoro nel pubblico quindi so benissimo che le denunce alla Procura della Repubblica sono rarissime e, ripeto, rischia di più chi le fa che chi le subisce. In tutti gli altri casi (99,9%) i sindacati centrano, ECCOME! e NEL PUBBLICO il costo dei loro "protetti" è maggiore del beneficio della loro presenza. Questa è una mia opinione, ma a parole lo ammetterebbero tutti! Pensi solamente alle baby pensioni, gente che ha "lavorato" 15 anni (con un misero riscatto della laurea) e da mantenere per altri 40-50 più reversibilità: la politica le ha concesse per populismo, ma perchè i sindacati, che i conti li sanno fare, non hanno detto subito che sarebbero state insostenibili?

    Rispondi

  • salvatore pizzo

    09 Agosto @ 21.19

    Nel commento precedente volevo dire che condivido il signor Edi, ho confuso con Maurizio, scusate.

    Rispondi

  • salvatore pizzo

    09 Agosto @ 21.16

    Condivido lo spirito dell'intervento del Signor Maurizio, ma in merito ai sindacati è meglio chiarire che non hanno titolo ad assistere persone indagate penalmente dalla Procura della Repubblica, li ci vogliono gli avvocati penalisti. Io in due scuole sono stato in passato rappresentante sindacale, raro per un precario, ma cosa avrei potuto fare di fronte ad un'inchiesta di polizia, oppure davanti alle manette se ci fosse stato un caso estremo? Di fronte alle proteste sindacali i carabinieri o la ps avrebbero nella migliore delle ipotesi sorriso per compatire. Poi sarebbe imbarazzante dover dire che ha ragione uno che risulta assente, magari in malattia, e poi è sano come un pesce a fare i cavoli suoi. Queste persone, in tutti i comparti esistono ma sinceramente con le norme degli ultimi anni il fenomeno si è ridotto anche perchè in generale controlli a campione ne stanno facendo, specialmente con questo governo, e da nord a sud, tra falsi invalidi, evasori ed assenteisti ne trovano, non è sufficiente ma almeno un'inversione di tendenza la si nota. Riguardo ai sindacati, spesso li si critica ma qualcuno che rappresenti i dipendenti nei posti di lavoro dovrà pur essere eletto, altrimenti chi andrebbe a seguire le contrattazioni o a rappresentare le persone nei disparati contesti, sono tra i pochi che vengono ancora eletti con le preferenze.

    Rispondi

  • Geronimo

    09 Agosto @ 20.34

    Edi hai ragione e questo danneggia anche e soprattutto chi nel pubblico lavora e bene, comunque la risposta del signor pizzo mi è sembrata un pò come un'accusa verso chi non ha denunciato, è vero gli alunni sono colpevoli ma alzi la mano chi a 16 anni avrebbe denunciato e a mio parere le mancanze sono per questo più gravi quelle degli adulti o chi deve vigilare ma che non lo sa.

    Rispondi

  • michele

    09 Agosto @ 16.22

    Maurizio ti rispondo io: perchè la prova dell'indecenza di un insegnante ce l'ha appunto solo il sedicenne, che davanti a un "voi giocate pure col cellulare, basta non rompetemi i ..." al 99% non si aspetta altro, la capirà 10 anni dopo. Il collega che sta in un'altra stanza (per non parlare del precario che ambirebbe a quel posto, ma non è nemmeno lì in servizio) lo sa per certo, ma solo per "sentito dire", e in Italia in tutti i campi rischia di più che denuncia (perchè fa un atto scritto e deve provare le sue accuse, col rischio di beccarsi una controdenuncia) che chi compie un illecito, anche davanti agli occhi di tutti, perchè è difficile riunire le testimonianze e far firmare una denuncia. E quando ci si riesce ci si trova il muro delle raccomandazioni o dei sindacati, che proteggono ciecamente 'sti str... in nome dei "diritti acquisiti". Quindi quei pochi che ci hanno provato si sono scornati, e quei pochissimi che ci sono riusciti sono addirittura andati sui tg nazionali, dal tanto che il caso è frequente. E' anche per questo che il comparto pubblico (non solo la scuola) è messo male, e agli occhi del contribuente considerato ancor peggio.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"A du pass": aperitivo italo-rumeno. Ecco chi c'era: foto

FESTE PGN

"A du pass": aperitivo italo-rumeno Foto

Belen Iannone

VIP

Belen ha lasciato Iannone: sul web impazza il gossip

Scurano, tuffi e bagni di sole nello scenario del Fuso

PGN

Scurano, tuffi e bagni di sole nello scenario del Fuso Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

57 annunci di lavoro

LA BACHECA

Ecco 57 offerte per chi cerca lavoro

Lealtrenotizie

Incidente Autocisa

INCIDENTI

Auto incastrata sotto un camion in Autocisa: muore una donna

AUDITORIUM PAGANINI

"Il meglio di noi": 12 TvParma presenta le novità, dal palinsesto ai nuovi studi

2commenti

FATTO DEL GIORNO

Parma Europa, lo sport, "Parma-Reggio A/R" e altri programmi: ecco come cambia 12 TvParma

CARABINIERI

Minaccia l'ex compagna e pretende sempre più denaro: arrestato 33enne di Polesine 

L'uomo è accusato di estorsione. E' stato arrestato dai carabinieri dopo l'ultima richiesta: 300 euro da consegnare in un parcheggio

via bixio

La casa dello spaccio con le dosi cucite nelle lenzuola: tre arresti grazie ai residenti "sentinella" Video

5commenti

12 tg parma

Presto il via libera al taser anche a Parma. Ma la polemica sicurezza continua Video

5commenti

49 ANNI

Addio a Sonia Angela Santagati

storia

C'era una volta Parma sul tram (e sui primi bus): inaugurato l'Archivio storico Tep Foto

colorno

Botte e minacce alla moglie per costringerla a rapporti sessuali: arrestato Video

1commento

Fontevivo

«Grattato» il parmigiano: giallo alla Festa dell'Uva

Tizzano

La Regione risponde su Capriglio: "Nessun ritardo, lavori per 1,2 milioni"

VIABILITA'

Via Europa, insieme al cantiere partono anche i disagi

3commenti

SERIE A

Parma, che tour de force

FIERA

Il Salone del Camper di Parma si è chiuso con 130mila visitatori

arte

Complesso della Pilotta, apre la nuova biglietteria: e i primi 100 entrano gratis

STAZIONE

Sfilò 15 euro a un giovane e lo aggredì, condannato

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le Olimpiadi dei litigi nel Paese dei campanili

di Aldo Tagliaferro

2commenti

L'ESPERTO

Disoccupazione: come funziona la Naspi

di Paolo Zani*

ITALIA/MONDO

A21

Incidente a Piacenza: un morto e tre feriti gravissimi. Due bimbi portati al Maggiore

ROMA

Auto investe pedoni vicino a San Pietro: 4 polacchi feriti

SPORT

CHAMPIONS

La Juve in dieci stende il Valencia. Roma travolta dal Real

INTERVISTA

Golf, inizia il Tour Championship: sfida importante per Francesco Molinari Video

SOCIETA'

nuoto

Federica Pellegrini: "Credo ancora all'amore ma con meno paranoie"

natura

Sarà un autunno da record per la raccolta di funghi in tutta Italia

MOTORI

I PIANI DELLA ROSSA

"In arrivo Ferrari Purosangue. Ma non chiamatelo Suv"

La pagella

Al volante di Volvo XC40 D4 R-Design