19°

Parma

Bambini fragili: cresce il disagio nelle famiglie

Bambini fragili: cresce il disagio nelle famiglie
Ricevi gratis le news
7

Benedetta Bragadini
Bambini sempre più fragili, anche a causa delle difficoltà delle famiglie. Ragazzi che a 15-16 anni e, in numero ancor maggiore, a 18-24 vivono nell’incertezza: non lavorano, non studiano e non hanno prospettive. Una vera emergenza sociale.
Le 7 cooperative che lavorano nell’ambito «Infanzia, minori e giovani» operano per dare risposte a queste problematiche, ma non solo: valorizzano le risorse dei singoli individui e del territorio e sanno fare impresa con un’accezione sociale che permetta un rafforzamento locale per non delegare e dipendere del tutto dall’ente pubblico.
«Siamo fortemente presenti nei tavoli istituzionali per costruire quello che è il nuovo welfare in una fase difficile - afferma Alessandro Catellani, referente del Consorzio Solidarietà Sociale per il settore -. Bisogna individuare le priorità per definire le scelte future e per dare vita a un modello diverso, che va creato insieme alla comunità, cercando di salvaguardare una risposta basata sugli effettivi contributi che possono dare i vari soggetti. Le risorse delle istituzioni non devono essere distribuite in maniera uguale, ma a seconda delle possibilità: questo è un passaggio molto delicato».
Numerose realtà del Consorzio lavorano in maniera sinergica all’interno del mondo della scuola con progetti consortili, rapportandosi quotidianamente con Comune, Provincia e Ufficio Scolastico.
«Portiamo avanti soprattutto sperimentazioni per trovare risposte innovative ai bisogni - spiega Catellani -. Ma oltre alla prevenzione del disagio mettiamo in campo anche interventi rivolti al gruppo per la promozione del benessere e della crescita comune».
 «Incoraggiamo al protagonismo: e quando il nodo centrale inizia ad essere il lavoro il pensiero progettuale va in questa direzione - sottolinea Stefano Manici del Gruppo Scuola - Grazie alla capacità camaleontica delle imprese sociali riusciamo a creare occasioni per chi viene da percorsi consueti e per chi invece arriva da situazioni difficili».  «Dobbiamo essere in grado di leggere questi fenomeni e di co-costruire le opportunità con i ragazzi, senza cercare soluzioni preconfezionate - dichiara Ilaria Dall’Olio della Terra dei Colori -. Centri giovani e asili, oltre alle scuole, diventano luoghi di relazione e di scambio tra chi è portatore di un bisogno che non sa interpretare e chi lavora sul territorio».  «Anche nei servizi all’infanzia infatti - precisa Gabriella Rollo di Giromondo - non si risponde più in maniera tradizionale, è necessario anche approntare percorsi che sostengano i genitori nell’accudimento».
«Nei singoli e nelle famiglie c’è una crescita del disagio, ma non da diagnosi medica psichiatrica - sottolinea Ursula Zambelli di Le Mani Parlanti - si tratta un malessere generato dall’incertezza e da una pressione che nella maggior parte dei casi associamo alle condizioni di lavoro e alla strutturazione della quotidianità. Spesso aiutiamo i nuclei a ricostruirsi e a recuperare la consapevolezza del proprio patrimonio e della complessità dell’essere famiglia. Notiamo anche che i genitori separati, sempre in aumento, hanno una consapevolezza maggiore nella gestione dei figli, come se avessero metabolizzato questo disagio».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • lele

    10 Agosto @ 18.28

    @Marco.Per fortuna ci sei tu che non riesci a capire le problematiche sollevate dal mio post.Se ti aspettavi invece soluzioni magiche in quattro e quattro otto,dovevi leggere qualche libro di magia!

    Rispondi

  • roberto

    10 Agosto @ 14.14

    Io mi schiero a favore dei primi 4 commenti!!! E aggiungo che vorrei conoscere le statistiche, ovvero, i disagiati chi sono? E poi lo "spesore" si capisce al volo ...... ognuno a casa propria... nella propria nazione ..dove trova la sua cultura, non si deve adattare (che i genitori non vogliono!), il loro ritmo di vita, ecc. Certo che prendere una famiglia che fa degli aiuti un vivere perchè è più comodo farsi dare i soldi dall'ente pubblico, ovvero MANTENERE, che guadagnarseli sudando con un lavoro come molti altri .... Poi discorso a parte ma sempre in zona: i figli di chi spaccia, si prostituisce e delinquera come saranno? Fragili!!! E allora cosa facciamo? Radrizziamo nel gergo di mettere in riga i genitori e poi di riflesso vi andranno anche i figli. Da piante malate spesso nascono e crescono altre piante malate!!! Ma la colpa è della società Italiana? Un discorso a parte sui servizi sociali...Ne scampi e liberi..Amen! Arrivano spesso tardi e su segnalazione e poi ... è meglio lasciar perdere per non dire ...se è meglio che intervengano o che se ne stiano chiusi nelle loro teorie!!! Per certe famiglie non va bene sempre fornigli la carota a macca ma occorre anche provvedere in altro modo ... immaginate con che cosa?

    Rispondi

  • Marco

    10 Agosto @ 09.01

    Certo che se su un tema importante come questo i commenti sono dello spessore dei primi tre mi chiedo se abbia senso tenere aperto un forum.

    Rispondi

  • andrea

    10 Agosto @ 08.10

    andiamo a vedere dentro ai servizi sociali cosa fanno veramente.....perchè credetemi...parole ...tante...... fatti pochi.......

    Rispondi

  • lele

    10 Agosto @ 02.47

    Probabilmente anche i genitori sono fragili.Come e' fragile la societa' contemporanea ed i valori su cui si basa.Il troppo storpia,liberta' compresa!

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Selfie in montagna e maltempo d'agosto: Gazzareporter, ecco le foto premiate

INIZIATIVA

Selfie in montagna e maltempo: Gazzareporter, ecco le foto premiate

A Rocco Casalino il primo Tapiro d'oro della nuova stagione di Striscia la notizia

Rocco Casalino

TELEVISIONE

A Rocco Casalino il primo Tapiro d'oro della nuova stagione di Striscia la notizia

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

fashion week

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

10 edifici scolastici della nostra città: li riconosci tutti?

GAZZAFUN

10 edifici scolastici della nostra città: li riconosci tutti?

Lealtrenotizie

Paura a Soragna per un bimbo in bicicletta urtato da un'auto

Si è attivato anche l'elicottero del 118

INCIDENTE

Paura a Soragna per un bimbo in bicicletta urtato da un'auto

incidente

Schianto contro un'auto a Collecchio: grave un motociclista

guardia di finanza

Frode fiscale internazionale, coinvolto anche il Basket Parma

Fra i 16 indagati c'è l'ex presidente Bertolazzi. Sequestro per 25 milioni. Ecco come funzionava il sistema di sponsorizzazioni

FATTO DEL GIORNO

Lavori in viale Europa: molti disagi

2commenti

controlli

Ponte Taro: otto in una notte alla guida sotto l'effetto di alcol o droga

1commento

via emilio lepido

Ladri nella notte da Pittarosso: sparita la cassaforte

PRIMO PIANO

I negozi e la domenica: "Aperti, sono comodi", "no, meglio stare in famiglia" Videoinchiesta

Viaggio tra commesse, clienti, negozianti: ecco cosa pensano della proposta del ministro Di Maio di chiudere gli esercizi la domenica

Varano Melegari

Mirko Reggiani, morire a 42 anni

LUTTO

Addio alla prof Bacchi, una vita per la scuola

VIA TOSCANA

Il rumore dei treni? Fuori legge notte e giorno

4commenti

INTERVISTA

I fotografi svelano i "segreti" delle chiese di Colorno. In attesa del "PhotoLife"... 
Video Foto

L'associazione Color's Light compie 30 anni e propone la mostra "Le chiese di Colorno" in Reggia

Lavori

Ponte sul Taro, arrivano i droni

Golf

Molinari presenta la Ryder Cup che si gioca questa settimana a Parigi Video

lesignano

Incidente sulla pista da motocross: è gravissimo

GAZZAREPORTER

Pratospilla, un altro porcino gigante

Via Mantova

Dopo l'incidente, i residenti insorgono: «Qui tutti corrono troppo»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le offese a Giulia e l'odiatore che è in noi

di Anna Maria Ferrari

1commento

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

ITALIA/MONDO

REGGIO EMILIA

Tentò di stuprare la figlia di 11 anni: condannato a 4 anni e 8 mesi

GENOVA

Tredicenne litiga con la mamma, si butta dal balcone e muore

SPORT

CICLISMO

Il Giro d'Italia 2019 partirà da Bologna. Crono-prologo sul monte di San Luca

Pallavolo

Italia nel girone con Serbia e Polonia

SOCIETA'

curiosità

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

1commento

parma centro

Con "S-Chiusi in galleria" il teatro riapre i negozi sfitti

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno