-1°

Parma

Quartieri e Frazioni: Baganzola - Scuola sovraffollata dopo il boom edilizio

Quartieri e Frazioni: Baganzola - Scuola sovraffollata dopo il boom edilizio
Ricevi gratis le news
3

Il paese cresce e la scuola scoppia. A Baganzola, il nuovo edificio che ospita le elementari è stato costruito per 85 bambini. Adesso ce ne sono 210. La struttura è stata realizzata nel 2000, per spostare gli alunni lontano dalla Tav. Con l’espansione urbanistica, le famiglie sono aumentate. E ora per ospitare tutti gli studenti, sono state tolte le aule laboratorio e quelle degli insegnanti, è stata ridotta anche la palestra delle elementari Campanini. Stesso discorso per la scuola media, dove la sala mensa viene utilizzata come aula e capita che i ragazzi pranzino sui banchi.
2.301 abitanti, Baganzola è anche una frazione alle prese con l’alta velocità. Ad impensierire non è il rumore dei convogli della Tav, neppure quello gli aerei che, fuori dall’abitato, «accarezzano» i tetti dei casolari e nemmeno quella dell’autostrada, che scorre accanto al cartello di ingresso del paese.
L’alta velocità che preoccupa gli abitanti è quella delle vetture che sfrecciano nel rettilineo centrale di Baganzola, è quella degli autoarticolati che le persone vedono passare sotto le finestre di casa. Basterebbero dei dossi, dicono i residenti, per evitare gli incidenti che si ripetono. Qualcuno vorrebbe gli autovelox, altri suggeriscono più controlli per fare rispettare i divieti di accesso, nelle vie laterali, a trattori e camion. Lo stesso problema riguarda anche le altre frazioni che sono sulla strada provinciale: Viarolo e Vicomero.
Baganzola dista dal centro di Parma circa cinque chilometri. Con la bici si raggiunge attraverso la pista ciclabile sull’argine del torrente che domina campi di grano e poderi. La vista è magnifica, ma in alcuni tratti, vicino a Parma, il tracciato è fin troppo verde, con carreggiata ristretta da piante infestanti. Dal lato sud, il paese confina con Tav, aeroporto e autostrada. Mentre in tutti gli altri punti cardinali si estendono ettari di terra coltivata, alberi e frumento. Il biglietto da visita è l’ex sede del quartiere, edificio storico appena ristrutturato, chiuso, in attesa di conoscere il proprio destino. Dall’altra parte della via c’è il parco delle Raganelle, inaugurato nel 2010. D’estate è completamente vuoto. «Hanno spostato la scuola elementare dalla Tav per poi farci un parco giochi per bambini» si legge sulla pagina facebook di «Questa è Baganzola», che ripercorre con affetto e ironia i simboli del paese.
Motivo d’orgoglio di questa frazione è aver avuto «la squadra di ciclismo più forte al mondo». La Salvarani, che vinse tre volte il giro d’Italia, con Vittorio Adorni nel 1965 e Felice Gimondi nel ’67 e ’69, il Tour del France, la Vuelta e il mondiale con Marino Basso. Oggi al posto della fabbrica Salvarani ci sono negozi, appartamenti e una grande piazza, quasi sempre deserta. Non mancano impianti sportivi e centri di aggregazione e volontariato. Il circolo Arci Golese, il circolo Anspi Baganzola, la casa della gioventù, l’Avis «Mario Mazzaschi», il gruppo Aido e l’associazione di promozione sociale il Filodijuta, che tesse progetti in Bangladesh.
La chiesa di San Pietro Apostolo, ferita dal terremoto, è riaperta e resiste. Il simbolo del paese è il Torrione quattrocentesco, «al toriòn», costruito dai conti Valeri. L’edificio è in buone condizioni ed è abitato, con un’antenna televisiva che punta verso il cielo, oltre le merlature ghibelline. Fra gli abitanti di questa zona c’è il cantante di una delle band musicali italiane, più famose: Giuliano Sangiorgi, leader dei Negramaro. Vive in una casa colonica, nella strada che porta a Viarolo. Dalla parte opposta, oltre il torrente, c’è una piccola frazione gemella di Baganzola: Baganzolino. Vicina alla città ma «nascosta»: infatti si raggiunge attraverso un tragitto ad una sola corsia, che sale e scende sull’argine, oppure attraverso una strada sterrata da Moletolo. Il punto di riferimento di Baganzolino è la chiesa Natività di Maria vergine. Mentre colpiscono le case all’interno dell’argine, soggette a rischio inondazioni. Sono disabitate, alcune sono diventate piccole discariche a cielo aperto. Chi ci viveva si è spostato lo scorso anno, sfruttando un contributo economico della Regione Emilia-Romagna. Gli abitanti della frazione chiedono che siano demolite, prima che diventino rifugi per senzatetto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • bea

    12 Agosto @ 19.40

    Oltre alle scuole che hanno la priorità e sono al collasso, Baganzola ha un bellissimo parco, chiamato: "DELLE RAGANELLE". Esso ha un estensione enorme, per il paesedi Baganzola, bene piantumato perchè è destinato alla mitigazione della ferrovia TAV e, per esso, si consuma una grande quantità di energia elettrica per illuminarlo di notte, ma è sempre deserto. Nessuno si è mai chiesto per quale ragione? Non perchè è vicino alla ferrovia e c'è rumore, ma per il fatto che non è attrezzato, mancano tutto, necessita di una serie di attrezzature per stimolare i bambini con le mamme e gli anziani a frequentarlo. C'è una struttura di legno che potrebbe essere utilizzata dai residenti per compleanni dei bambini e per altre varie iniziative, ma di fatto anchessa è abbandonata, sembra di fatto il parco di nessuno. Confido nell'attenzione della NUOVA AMMINISTRAZIONE perchè provveda ad attrezzare questo spazio in modo adeguato, in quanto, il parco, è stoto costruito con i soldi della TAV e, con tutte le tasse di urbanizzazione pagate dai cittadini che hanno costruito residenze e negozi a Baganzola, credo che l'amministrazione abbia il dovere di attrezzare per il tempo libero una struttura così bella e importante come quella.

    Rispondi

  • Ago&Filo

    12 Agosto @ 14.14

    gli amministratori ci avevano raccontato che era proprio l'espansione urbanistica che permetteva di reperire i fondi, tramite gli oneri di urbanizzazione, per costruire le scuole. Dove sono andati a finire quei danari?

    Rispondi

  • massimo

    12 Agosto @ 13.29

    lo stesso boom edilizio che ha causato delle morti...chiamiamola speculazione edilizia...a parma non c'è bisogno di case, si tratta di tirare via alle banche quelle sfitte.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

C'è anche un ex calciatore del Parma all'Isola deifamosi

Ghezzal quando giocava nel Parma (foto d'archivio)

Canale 5

C'è anche un ex calciatore del Parma all'Isola dei famosi

Ecco le nomination per gli Oscar 2019: dieci per La Favorita e Roma.

Cinema

Ecco le nomination per gli Oscar 2019: dieci per La Favorita e Roma

Quasi 6 mln e 21.9% per 1/a parte Adrian

ASCOLTI TV

Quando c'è il Molleggiato in scena quasi 6 milioni di spettatori per "Adrian"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Nino Frassica a Roccabianca, Amanda Sandrelli a Fidenza, aspettando Flashdance al Regio

VELLUTO ROSSO

Attesa per Flashdance al Regio

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Nasce la figlia e lui diventa violento: condannato

MALTRATTAMENTI

Nasce la figlia e lui diventa violento: condannato

SPACCIO

Due anni e mezzo allo studente che teneva in casa quasi 2 chili di marijuana

Romagnosi

«La mia civetta? Un simbolo dell'antica Grecia»

BALI LAWAL

Da top model a mediatrice culturale: «Insegno ai giovani ad essere liberi»

Borgotaro

È morto Marco Terroni, il prof cercatore di funghi

BERCETO

Addio al consigliere comunale Roberto Ablondi

LUTTO

Maria Gorreri, stroncata da una malattia rarissima a 60 anni

Teatro Due

RezzaMastrella, l'adrenalina in scena

immigrazione

"Caso Cara", Pizzarotti: "Pagina nera del governo"

bedonia

Scopre il ladro in casa, lo insegue e lo riconosce: arrestato un giovane del paese Video

Parma

Minacce, insulti e tensione alla biglietteria della stazione: denunciata una 25enne

legambiente

Brescia, Lodi e Monza le città più inquinate. Parma seconda in Emilia: "Si respira smog un giorno su tre"

2commenti

sentenza

Tecnici rapiti in Libia: condannati 3 manager della Bonatti, "Pronti all'appello"

La società: «Pur non condividendo l’esito del giudizio, siamo vicini alle famiglie dei dipendenti deceduti nei tragici fatti».

Udinese-Parma

Parma-San Daniele, dal campo alla tavola lo sfottò è...affettato Video

La storia

Linda Vukaj, dalla fuga in barcone ai viaggi da fotografa senza confini-Gli scatti

Just eat

Healthy food: Parma nella top ten in Italia

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Da Cagliari è salpato il partito del non voto

di Vittorio Testa

2commenti

LA BACHECA

Ecco 78 offerte per chi cerca lavoro

ITALIA/MONDO

Mantova

Lo chef stellato Tamani rapinato e sequestrato per 1 ora nel suo ristorante

POLITICA

Di Maio: "Lino Banfi nominato nella commissione Unesco". L'ironia di Salvini

SPORT

calciomercato

E' fatta, Piatek va al Milan (per 40 milioni)

arbitri

Nicchi: "Var, i tifosi tranne pochi scemi sono meglio di addetti ai lavori"

SOCIETA'

WASHINGTON

Le cascate del Niagara ghiacciate Video

ristoranti stellati

Chef italiano festeggia la terza stella Michelin in Francia

MOTORI

ANTEPRIMA

Toyota, il nuovo Rav4 arriva a marzo

MOTORI

Citroën: ecco C3 Uptown, l'auto «pour homme»