17°

28°

Parma

Cittadella, orgoglio verde tra sport e relax

Cittadella, orgoglio verde tra sport e relax
Ricevi gratis le news
0

Mariagrazia Manghi

 
 
Quasi perfetta la Cittadella. Un parco pubblico su due livelli - che si contende con il Parco Du-
cale il titolo del «più amato della città» - aperto tutti i giorni dalle 7 alle 21. Un anello a piano terra con spazi verdi e giochi per i bimbi e uno superiore caratterizzato da cinque bastioni frequentato principalmente da podisti ma da godere a piedi, in bicicletta o con i pattini, da soli, in compagnia, spingendo la carrozzina o per una passeggiata con il cane. 

Per farne un cuore verde privo di difetti  o smagliature basterebbe poco, soprattutto interventi poco  costosi, la manutenzione di quel che c’è: acqua per gli alberi, cura costante dei percorsi sportivi e attenzione alle attrezzature sportive e ai giochi per i bimbi, lampadine per illuminare gli accessi durante l’inverno, un sano programma di pulizia delle strade e dei bagni. 
 
Un luogo frequentato comunemente, quotidianamente da varie fasce di cittadini di generazioni diverse, un parco vivo in cui si possono praticare molteplici attività sportive, un luogo di socialità, di ritrovo, vissuto in sicurezza, di aggregazione dei ragazzi anche con gli adulti che si trovano a giocare in modo spontaneo. 
Ci sono una rete per la pallavolo due campi di calcio, due di basket, oltre al grande prato centrale che in questo periodo verso sera è frequentato da un gruppo di ragazzi, in gran parte indiani e pakistani, che giocano a cricket.
 
Tanti sport, tanti giovani e non solo, di tutti i colori e di tante etnie oltre a molti anziani a chiacchierare o giocare a carte sulle panchine.
 
I problemi non mancano, ma le richieste dei cittadini che vivono il Parco vanno principalmente nella direzione di interventi ispirati al buonsenso e alla sobrietà: installazione e pulizia di servizi igienici adeguati, manutenzione costante dell’esistente, del verde, dei campi, delle attrezzature sportive rovinate, delle panchine rotte, dei giochi per i bimbi poco sicuri, cura dell’illuminazione.
 
Gli ultimi lavori hanno riguardato il restauro del Bastione Santa Maria, quello rivolto a nord ovest tra viale delle Rimembranze e via Solferino completato nel 2010, con un costo di circa 700.000 euro, intervento realizzato in collaborazione con la Soprintendenza ai Beni architettonici di Parma e Piacenza. 
 
Transennato per 26 anni, è stato restituito sotto forma di museo a cielo aperto, mettendo in evidenza le tracce del bastione come era stato concepito e realizzato da Pierluigi Farnese e resta comunque non praticabile per la corsa con i ponticelli in legno, le vie di fuga, cannoniere, edifici sotterranei. 
 
La risistemazione delle aree verdi, oltre 120.000 metri quadrati è iniziata nel 2010 e un cartello ben visibile dall’ingresso di via Pizzi racconta i buoni propositi degli interventi del primo stralcio funzionale di riqualificazione del patrimonio arboreo, in pratica la messa a dimora di nuovi alberi, abbattimento delle piante infestanti, rigenerazione dei tappeti erbosi, fornitura di piante aromatiche, messa a dimora di specie arbustive in vaso e di siepi di carpino oltre a nuove recinzioni in legno e nuovo impianto di distribuzione dell’acqua per l’irrigazione. Il costo totale del progetto è indicato in euro 1.129.550,00 e la fine lavori a ottobre 2010.
 
Oggi quell’impianto di irrigazione non è ancora entrato in funzione, prati e alberi soffrono della carenza di acqua e soprattutto le piccole piante sistemate giusto alla base di quelle ad alto fusto hanno vita piuttosto difficile.
 
Della sistemazione degli spazi bassi con campi da calcetto in erba sintetica o campo recintato di pallacanestro previsti nessuno sente davvero l’esigenza e tutti mostrano grande soddisfazione nel vedere queste aree mantenute libere e aperte per i giochi di tutti.

Nel circuito del «piano nobile» quello che si trova all’altezza dei bastioni utillizzato principalmente per praticare jogging e marcia si è provveduto ad installare un sistema di Time Championchip grazie al quale i praticanti possono leggere su un apposito tabellone i tempi, la velocità e altri valori preimpostati. Non è praticamente mai utilizzato, da mesi dicono i podisti non si legge un nome: «Noi il microchip ce l’abbiamo nella testa e nelle gambe». 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"A du pass": aperitivo italo-rumeno. Ecco chi c'era: foto

FESTE PGN

"A du pass": aperitivo italo-rumeno Foto

Belen Iannone

VIP

Belen ha lasciato Iannone: sul web impazza il gossip

Scurano, tuffi e bagni di sole nello scenario del Fuso

PGN

Scurano, tuffi e bagni di sole nello scenario del Fuso Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Disoccupazione: come funziona la Naspi

L'ESPERTO

Disoccupazione: come funziona la Naspi

di Paolo Zani*

Lealtrenotizie

I ladri prelevano 1750 euro con il bancomat dopo il borseggio sul bus

PARMA

I ladri prelevano 1750 euro con il bancomat dopo il borseggio sul bus

Montechiarugolo

E' morto Mino Bruschi, fu psicoterapeuta nella clinica di Monticelli

INCIDENTE

Auto sbanda e finisce contro un albero: muore un 69enne a San Polo d'Enza

Felino

Incendio di Poggio Sant'Ilario: Mohon condannato a dieci anni

Fidenza

Audi nel mirino dei ladri: da una rubato anche il volante

INCIDENTI

Auto incastrata sotto un camion in Autocisa: muore una donna

PARMA

Ponte Romano, sopralluogo in vista dell'inaugurazione Foto

SIVIZZANO

Addio all'imprenditore Romano Schiappa

calcio

Riecco Ciciretti

MOBILITA'

In bici sulla pista ciclabile numero 4, tra buche e lampioni

5commenti

SALSO

E' morto Ruggero Vanucci, storico edicolante

MONTAGNA

Soccorso Alpino attivato nella zona del Lagastrello per soccorrere una persona ferita

INTERVISTA

Golf, inizia il Tour Championship: sfida importante per Francesco Molinari Video

STORIA

C'era una volta Parma sul tram (e sui primi bus): inaugurato l'Archivio storico Tep Foto

Fontevivo

«Grattato» il parmigiano: giallo alla Festa dell'Uva

CARABINIERI

Minaccia l'ex compagna e pretende sempre più denaro: arrestato 33enne di Polesine 

L'uomo è accusato di estorsione. E' stato arrestato dai carabinieri dopo l'ultima richiesta: 300 euro da consegnare in un parcheggio

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le Olimpiadi dei litigi nel Paese dei campanili

di Aldo Tagliaferro

3commenti

FATTO DEL GIORNO

Parma Europa, lo sport, "Parma-Reggio A/R" e altri programmi: ecco come cambia 12 TvParma

ITALIA/MONDO

CULTURA

E' morta Inge Feltrinelli, aveva 87 anni

SPAM

Porno-ricatto via e-mail: allarme (e consigli) della polizia postale

SPORT

Calciomercato

Inter, vicino il rinnovo di Icardi

CHAMPIONS

La Juve in dieci stende il Valencia. Roma travolta dal Real

SOCIETA'

McDonald’s

Il Big Mac compie 50 anni: nacque dall'idea di un italoamericano

bergamo

15enne scopre dopo un anno che dall'altra parte della chat erotica c'è il papà

5commenti

MOTORI

I PIANI DELLA ROSSA

"In arrivo Ferrari Purosangue. Ma non chiamatelo Suv"

La pagella

Al volante di Volvo XC40 D4 R-Design