18°

28°

Parma

Segnaletica cercasi sulle strade delle frazioni

Segnaletica cercasi sulle strade delle frazioni
Ricevi gratis le news
1

Gian Luca Zurlini

Se la situazione generale della segnaletica orizzontale e dell'asfalto  sulle vie  urbane della città è  quantomeno precaria, quella delle strade definite «basse» dai parmigiani è disastrosa a dir poco.  E il vero problema è che, con le casse comunali vuote e nessun programma di manutenzione annunciato, il rischio è che, non appena arriverà l'autunno, con piogge e nebbie, la sicurezza sulle vie extraurbane  del comune di Parma diventi precaria, con il rischio di incidenti anche gravi che, vista la situazione attuale,  non potranno però essere imputati alla fatalità. E' bastato transitare su una parte di tutte le strade che si trovano al di fuori della cerchia urbana per verificare che, dall'inverno scorso, nessun intervento è stato attuato. E, se si considera che, a causa degli ormai tristemente noti problemi finanziari, già nel 2011 la segnaletica orizzontale  non era certo stata oggetto di grandi attenzioni, è chiaro come un intervento non sia più rinviabile.
Strisce sbiadite, incroci invisibili
In città, nella cosiddetta cerchia urbana, quasi ovunque le strisce non sono state rifatte. Ma in questo caso i problemi, che pure non mancheranno se non si attueranno interventi, vengono attenuati dalla presenza dell'illuminazione stradale, che nei mesi più bui dell'anno aiuta comunque la visibilità per gli automobilisti e consente di limitare i danni. Al di fuori della città, però, le cose sono ben diverse. E purtroppo, come dimostrano le foto che pubblichiamo in questa pagina, la situazione è pressoché identica in tutti i cosiddetti «quadranti» del Comune.  Le preziose strisce bianche che servono a delimitare la sede stradale sono ormai ovunque sbiadite e in alcuni casi pressochè invisibili. Ad aggravare le cose, poi, mancano quasi ovunque sull'asfalto i segnali che ricordano la precedenza agli incroci, ormai limitati alla sola presenza, dove non ci sono stati vandalismi come nel quartiere Golese, ai pali della segnaletica verticale.
Le situazioni più clamorose
Nella zona Nord del comune, quella generalmente più esposta alla presenza della nebbia, i problemi sono evidenti. Tanto che non si salvano neppure le strade che ruotano attorno al quartiere fieristico di Baganzola, che ospiterà diverse rassegne da settembre a fine anno.  Ad esempio, nel viale delle Esposizioni è ormai sparita la doppia riga di mezzeria, così come la delimitazione della doppia carreggiata, mentre in via Parma Rotta, dove anche l'asfalto è in cattive condizioni, non esistono più le strisce che delimitano la zona asfaltata dalla banchina a lato delle corsie stradali. Stesso discorso anche nella stretta via Rota Ligneres, mentre qualche chilometro più in là, l'incrocio dove si tiene ogni anno la classica fiera del Cornazzano è visibile soltanto a intuito, con strada del Maretto, che a lato ha un canale con una ripida scarpata, che è del tutto priva di strisce.
Le righe a Fraore? Un ricordo
Nella zona Ovest il panorama non cambia. Strada Mulattiera, a Fraore, è un nastro d'asfalto fra i campi dove la segnaletica è un optional. Ma lo stesso discorso vale anche per la più trafficata via Roma, che collega San Pancrazio a Vicofertile e dove le auto sfrecciano anche a velocità elevate: sparite le «zebre» degli attraversamenti pedonali, ma anche le segnalazioni degli incroci, oltre ovviamente alla delimitazione della carreggiata. Situazione non differente si ritrova anche in via Senerchia e via Fraore, dove gli innesti su via Vallazza arrivano all'improvviso e sono  segnalati (male) solo dal triangolo o dallo «stop».
Le strade della zona Sud
Anche nella parte di territorio che guarda verso la collina ci sono gli stessi problemi. Praticamente in tutte le laterali che si immettono su strada Martinella nel tratto che da Alberi va fino a Panocchia sono prive delle strisce, mentre gli attraversamenti pedonali di Alberi, Vigatto e Panocchia sono visibili soltanto dove sono stati messi dei dossi o delle illuminazioni «dedicate».  Strada Madonnina a Corcagnano, strada Argini a Mariano,  strada Cava a Marano  e strada Martorano sono esempi di vie in cui, in caso di nebbia, gli automobilisti dovranno alla sera dotarsi di «radar» per non uscire dalle strette carreggiate. La carenza di segnaletica è generalizzata e le strisce sono rimaste visibili soltanto nei punti in cui la carreggiata porta le auto a viaggiare più verso il centro che verso le zone laterali delle corsie.
Zona Est, asfalti e strisce ko
Il nostro «tour», per forza di cose limitato nel numero delle strade,  si conclude nella zona Est. Qui, se possibile, ci sono problemi ancor più evidenti. Strada Beneceto, ad esempio, ha l'asfalto ormai deteriorato e le strisce cancellate, comprese quelle davanti alla scuola materna statale, «salvate» solo dal dosso, peraltro mal segnalato.   A San Prospero il problema è presente in via Quingenti, stretta ma comunque molto frequentata, mentre la strada che porta a San Donato, frazione in cui si trova anche un asilo nido, è dissestata da anni, ha le strisce sbiadite e inoltre mancano o sono stati divelti i guardrail in alcuni punti dove scorrono canali e fossi piuttosto alti al suo fianco. 
Interventi entro l'autunno
La panoramica che abbiamo fatto è certamente incompleta per difetto, ma serve per far capire che la mancata manutenzione delle strade extraurbane minori del comune di Parma è generalizzata. Il problema per questo è molto serio e, anche se forse poco si potrà fare per le buche, è necessario che, per garantire almeno un minimo di sicurezza, si pensi a interventi in grado di tracciare almeno le strisce a lato delle carreggiate prima che la nebbia torni a essere padrona delle serate autunnali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Anonimo

    27 Agosto @ 10.16

    Ma tra i ricavati dei soldi delle multe non c'è una percentuale da destinare alla manutenzione stradale?

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Carlotta Maggiorana è la vincitrice

concorso

Carlotta Maggiorana è la nuova Miss Italia. Terza Chiara, reginetta con la protesi Foto

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

MISS ITALIA

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

1commento

Fabrizio Corona Zoe

GOSSIP

Fabrizio Corona e Zoe si sono lasciati: colpa di un sms

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

HI-TECH

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

di Riccardo Anselmi

Lealtrenotizie

Dura risposta del Viminale: "Parma merita attenzione, non un sindaco che alza polveroni"

sicurezza

Dura risposta del Viminale: "Parma merita attenzione, non un sindaco che alza polveroni"

5commenti

anteprima gazzetta

"La (poca) sicurezza a Parma sta diventando un caso nazionale"

2commenti

sissa trecasali

Un altro rave party sulle rive del Po (a Coltaro): 28 denunciati Video

sicurezza

Incontro al Viminale, Casa: "15 agenti in più. Ma sul presidio in stazione dovremo arrangiarci" Video

5commenti

Prefettura

Boom di patenti ritirate per alcol e droga: giovani, professionisti e tante donne

2commenti

gazzareporter

"Acqua alta" in un vagone del treno Bologna-Milano

centro

Ponte Romano, lavori finiti: apertura confermata il 7 ottobre Video

Parma (e regione)

Ondate maltempo 2016-2107, entro il 23 ottobre le domande di risarcimento

Viabilità

Via Europa, apre il cantiere. E partono le code

5commenti

la festa

Serata Dadaumpa: beneficenza a pubblica e Croce rossa  Gallery

Formaggio

Il caseificio dove il parmigiano è questione di fede. Ebraica

4commenti

BIMBO CONTESO

Fuggì in Spagna con il figlio, condannato a 1 anno

carabinieri

E prima della campanella arriva anche il cane anti-droga: controlli davanti alle scuole Foto Video

Al parco Ducale trovata droga nascosta sugli alberi

1commento

Ambiente

Dall'Olio dà mandato ai legali per diffamazione (contro M5S Forlì)

lavori

San Prospero, il fosso sarà ripulito e coperto. E nascerà un (agognato) marciapiede

1commento

SICUREZZA

Il sindaco a Presadiretta: "Chiediamo al governo un presidio permanente in stazione"

Il primo cittadino, che oggi sarà al Viminale, proporrà anche un aumento di organico per le Forze dell'Ordine

21commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La felice discordia di Salvini e Di Maio

di Vittorio Testa

LA BACHECA

Ecco 57 offerte per chi cerca lavoro

ITALIA/MONDO

MONZA

Portata in Pakistan con l'inganno chiede aiuto (con una lettera) a scuola

rebibbia

Detenuta tenta di uccidere i due figli nell'asilo del carcere: la più piccola è morta

SPORT

Pallavolo

Mondiale: Slovenia rimontata, en plein Italia

CHAMPIONS

Magie di Icardi e Vecino, l'Inter vince all'ultimo respiro

SOCIETA'

BARI

Chitarrista dei Negramaro, i medici: "Un pizzico di ottimismo"

gossip

Il re delle notti? "Troppo noioso", la moglie lascia Bob Sinclar

MOTORI

I PIANI DELLA ROSSA

"In arrivo Ferrari Purosangue. Ma non chiamatelo Suv"

La pagella

Al volante di Volvo XC40 D4 R-Design