10°

27°

Parma

Un solo 118 per Parma, Reggio e Piacenza: sede al Maggiore

Un solo 118 per Parma, Reggio e Piacenza: sede al Maggiore
Ricevi gratis le news
5

L'annuncio è arrivato  dal palco della festa Pd a Modena  dall'assessore regionale alla Sanità Carlo Lusenti: un'unica centrale 118 fra Parma, Piacenza e Reggio Emilia, con sede nel nostro ospedale.  Sono gli effetti della spending review che  dovrebbe portare  a tre (dalle attuali sette) le centrali 118 della regione: oltre a Parma,  Bologna che coprirà anche Ferrara e Modena,  e Ravenna che già copre  la Romagna.

Il condizionale è d'obbligo perchè le città i cui 118  dovrebbero  essere accorpati (e che, fra l'altro,  rischiano anche di perdere le province) hanno già alzato gli scudi chiedendo incontri urgenti con prefetti e  politici.  Piacenza grida, dalle colonne della «Libertà», al «ribaltone» di Lusenti, che nelle settimane scorse avrebbe rassicurato la città, e la Gazzetta di Reggio riporta i timori  di  ripercussioni occupazionali. Tutto comunque sarà demandato alle conferenze socio sanitarie, dove nelle prossime settimane si cercherà di mediare fra le varie istanze.
Il direttore della centrale 118 dell'ospedale Maggiore, Adriano Furlan, non entra nella polemica politica, limitandosi ad osservare che «dal punto di vista clinico è un'operazione assolutamente possibile. Basti dire che in Spagna  c'è  un'unica centrale di emergenza a Madrid. Le tecnologie permettono di mettere in memoria le carte geografiche, così che la gestione dell'emergenza potrebbe avvenire anche, paradossalmente, da Zurigo. L'importante, in queste operazioni, è conoscere la modalità operativa di tutte le centrali coinvolte, per  uniformarla».
Il direttore sanitario dell'azienda ospedaliero-universitaria di Parma, Luca Sircana, premette di non aver ancora ricevuto nessuna comunicazione   da Bologna sulla ristrutturazione del 118 (che alcuni voci vorrebbero imminente, forse già entro fine anno), ma aggiunge che «è giusto parlarne sia per i risparmi economici che comporterebbe che per i vantaggi operativi derivanti dall'integrazione dei sistemi, come il presidio di alcune aree di confine e l'omogeneità di rilevazione dei dati».
Se e quando arriverà l'indicazione dalla Regione, «il percorso sarà portato avanti   con il coinvolgimento di operatori e volontari», assicura  Sircana.  Tradotto: cercando anche di salvaguardare posti di lavoro.
 «Il 118 funziona già bene, dobbiamo solo migliorarlo -  continua  Sircana -  L'orientamento di centralizzare a Parma ha senso per vari motivi: la presenza nel nostro ospedale di centri di riferimento regionale   legati all'emergenza, come gli hub per i traumi, la cardiochirurgia, il centro ustioni e la neurochirurgia; la nostra posizione baricentrica rispetto alle altre province; l'inaugurazione, nel febbraio 2011, della nuova sede del 118, una centrale  all'avanguardia  integrata  con   strutture di emergenza come polizia municipale, polizia provinciale e protezione civile». 
Resta la (comprensibile) rabbia   dei 118 che sembrano destinati all'accorpamento. «E'  una scelta  che è  già stata fatta altrove - fa notare Sircana -  In un momento difficile come questo, occorre coesione e lavorare come sistema».m. t. 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Edward Bunker

    03 Settembre @ 01.33

    PARMA CAPUT MUNDI.............

    Rispondi

  • Pavesin Luciano

    01 Settembre @ 22.57

    assurdo, i risparmi non si possono fare in un settore cosi' delicato, a scapito di un servizio di soccorso. e' gia' problematico gestire una sola provincia. Solo l'elisoccorso (come e' gia' oggi) puo' essere gestito da Parma per le tre province.

    Rispondi

  • fabrizio

    01 Settembre @ 22.11

    Meno male...il 118 è un carrozzone importante ma molto dispendioso,,Troppe volte vengono mandate fuori ambulanze x sciocchezze assurde tipo mal di denti ad extracomunitari,epistassi nasali ,ubriachi e sciocchezze peggiori ..lo so perchè lavoro sulle ambulanze.tutto qui.e noi paghiamo.

    Rispondi

  • GIALLOBLU'

    01 Settembre @ 21.38

    Io penso che ogni città si debba organizzare in modo da avere un pronto soccorso attivo, specialmente per i casi gravi. Li mandano tutti o quasi a Parma E' importante che ogni ospedale sia atrezzato di mezzi per potere aiutare chi è in gravi condizioni di salute o adirittura può rischiare la vita

    Rispondi

  • Dany Ghiro

    01 Settembre @ 18.15

    Ottimo:soluzione risparmiosa,di questi tempi! (speriamo che "qualcuno" non dimostri che la posizione baricentrica e' Reggio Emilia...;.)

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Bruce Springsteen, oggi il Boss compie 69 anni

compleanno

Bruce Springsteen, oggi il Boss compie 69 anni

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

fashion week

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

TELEVISIONE

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

Notiziepiùlette

Giulia: «Volate oltre l'odio»
Ghiretti insultata sul web

Giulia: «Volate oltre l'odio»

Ultime notizie

Lavoro all'estero: il requisito dei 183 giorni

L'ESPERTO

Lavoro all'estero: il requisito dei 183 giorni

di Daniele Rubini*

Lealtrenotizie

Schianto contro un'auto a Collecchio: grave un motociclista

incidente

Schianto contro un'auto a Collecchio: grave un motociclista

guardia di finanza

Frode fiscale internazionale, nel mirino sponsorizzazioni a squadra di basket parmigiana

16 indagati e sequestro per 25 milioni

controlli

Ponte Taro: otto in una notte alla guida sotto l'effetto di alcol o droga

via emilio lepido

Ladri nella notte da Pittarosso: sparita la cassaforte

Lavori

Ponte sul Taro, arrivano i droni

PRIMO PIANO

I negozi e la domenica: "Aperti, sono comodi", "no, meglio stare in famiglia" Videoinchiesta

Viaggio tra commesse, clienti, negozianti: ecco cosa pensano della proposta del ministro Di Maio di chiudere gli esercizi la domenica

VIA TOSCANA

Il rumore dei treni? Fuori legge notte e giorno

4commenti

Varano Melegari

Mirko Reggiani, morire a 42 anni

LUTTO

Addio alla prof Bacchi, una vita per la scuola

Via Mantova

Dopo l'incidente, i residenti insorgono: «Qui tutti corrono troppo»

lesignano

Incidente sulla pista da motocross: è gravissimo

CALCIO

Gervinho non ricorda Tino?

2commenti

COLORNO

Tortél Dóls, il sindaco contrattacca la Confraternita

gazzareporter

La segnalazione: "Capolinea del bus davanti a passo carrabile?"

Mariano

«Via Parasacchi, pericolo erbacce»

libri

Jeffery Deaver, il maestro del thriller americano  torna a Parma

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le offese a Giulia e l'odiatore che è in noi

di Anna Maria Ferrari

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

ITALIA/MONDO

genova

Toti: "Il ponte si può costruire in 12-15 mesi: non accetteremo ritardi"

vezzano sul crostolo

Pizzaiolo coltiva marijuana in un bosco, preso con la "fototrappola"

1commento

SPORT

Pallavolo

Battuta l’Olanda 3-1. La Polonia è l'ultima qualificata della Final-Six

5a giornata

Ancora Ronaldo: Juve a punteggio pieno. Roma ko, Milan pari. E quel Parma lì... Risultati, classifica

SOCIETA'

l'indiscrezione

Versace in vendita a un gruppo americano?

il caso

Bennett in tv: "Asia? La chiamavo mamma. Lei mi ha violentato"

1commento

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

SERIE SPECIALE

La Mini Countryman imbocca... Baker Street