19°

30°

Parma

"Movida a punti? Non a Parma"

"Movida a punti? Non a Parma"
Ricevi gratis le news
4

Andrea Del Bue

Con una definizione mutuata dal codice della strada, è stato chiamato «patente a punti» il nuovo patto tra gestori di locali della movida e l’amministrazione comunale di alcune città italiane. Ogni esercente parte con un totale di 20 punti; ad ogni passo falso, gliene vengono decurtati un po’; quando si arriva a quota zero, le sanzioni vanno dalla sospensione dell’attività da 1 a 5 giorni, fino alla chiusura del locale. Tra le violazioni più gravi, pena cinque punti, ci sono gli schiamazzi degli avventori fuori dal locale, le offerte speciali sugli alcolici, la mancata pulizia del plateatico, l’assenza di richiami ai clienti più rumorosi, la mancanza degli steward dopo le 23. Meno tre punti, invece, per chi non segnala alle forze dell’ordine gli assembramenti di gente che disturbano la quiete pubblica o bloccano il traffico, per chi non garantisce la fruibilità dei bagni, per chi non ha i contenitori dei rifiuti o non li svuota periodicamente durante la serata. Anche la mancanza del kit per l’alcol test costa tre punti, così come la vendita da asporto in contenitori aperti. Infine, due punti in meno a chi non pubblicizza a dovere l’adesione al patto con l’amministrazione. In cambio di tali oneri, il Comune offre patrocinio e sgravi per alcune iniziative, orari più ampi e una partecipazione privilegiata ai tavoli di concertazione quando c’è da decidere in tema di movida. I punti, come per la patente di guida, possono anche essere guadagnati, fino ad un massimo di trenta; 4 punti, ad esempio, vanno a chi non commette infrazioni per quattro mesi consecutivi. A lanciare l’idea, tre anni fa, è stata Torino. A ruota è arrivata Firenze e presto le nuove regole per il divertimento notturno nei locali del centro saranno introdotte anche a Bari e Palermo. Per risolvere i problemi legati a sicurezza, sporcizia e degrado che talvolta può generare la movida, anche i Comuni di Brescia, Napoli, Catania, Roma, Pisa e Udine stanno pensando ad una patente a punti. I titolari dei locali, dopo le prime sperimentazioni, sono generalmente soddisfatti: apprezzano l’incremento di sicurezza, civiltà e pulizia. C’è però chi sottolinea come questo nuovo modo di regolamentare la movida prenda in considerazione i soli esercenti, dimenticando completamente le condotte dei clienti. E’ proprio per questo motivo che l’assessore comunale al Commercio, Cristiano Casa, esclude che a Parma possa essere introdotto qualcosa di simile: «Consideriamo la movida un vero e proprio fenomeno sociale - spiega - che, come tale, coinvolge tutte le parti in causa, ossia non soli i gestori dei locali, ma anche i clienti e le persone che abitano nelle zone interessate. La patente a punti è un’idea interessante, ma non risolve il problema, che va affrontato in una visione più ampia».
Entro il 30 settembre, giorno in cui scadrà l’ordinanza che regolamenta le modalità di somministrazione di alcolici in via D’Azeglio e nelle zone limitrofe, il Comune prenderà quasi sicuramente un nuovo provvedimento: «Stiamo facendo una serie di incontri con soggetti che sanno come ci si deve muovere in questi casi - rivela Casa -. Venerdì avremo un’altra riunione, probabilmente decisiva. Abbiamo un’idea ormai chiara di come vogliamo gestire la movida, tenendo in considerazione le esigenze di tutti, ma è presto per spiegare l’iniziativa nei dettagli». Sull’ordinanza che ha fatto tanto discutere, l’assessore spiega: «E’ un provvedimento urgente, una pezza che abbiamo dovuto mettere in attesa della soluzione definitiva a cui stiamo arrivando in questi giorni. Se questo provvedimento ha penalizzato qualcuno, mi dispiace». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • claudio

    06 Settembre @ 09.45

    Va beh, di fronte agli Illuminati commenti di Paolo e Wdurruti (?), depongo le armi. Alcol, sballo e trasgressione come ALTA missione educativa per i giovani? Certi commenti non meritano neppure risposta.

    Rispondi

  • Paolo

    05 Settembre @ 23.10

    w la movida chissa che fastidio ti danno

    Rispondi

  • cristian sindaco

    05 Settembre @ 22.58

    se a un giovane togli alcool, gusto della trasgressione e dello sballo... cosa rimane? un triste vecchio che non ha mai vissuto... carpe diem!

    Rispondi

  • claudio

    05 Settembre @ 18.06

    Movida a punti? No, Movida da eliminare. E' una autentica piaga sociale, diffondendo il consumo di alcol e, quel che è peggio, modelli di comportamento sbagliati presso i giovani: il gusto della trasgressione e dello sballo.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Asia Argento

GOSSIP

Asia Argento, compleanno con ringraziamento a X Factor. Riammessa?

Corona: in appello pena ridotta da 1 anno a 6 mesi

MILANO

Corona: (in tribunale con il figlio) in appello pena ridotta da 1 anno a 6 mesi

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Verdi Off - La danza verticale “Full Wall” e l'installazione “Macbeth”

SPETTACOLI

Verdi Off - La grande notte in piazza Duomo Tutti gli appuntamenti

Lealtrenotizie

Parma attiva il piano regionale. Stop alle auto più inquinanti

Qualità dell’aria

Parma attiva il piano regionale: da ottobre a marzo banditi anche i diesel euro 4

12 TG PARMA

"Svuotato il conto dalla sera alla mattina": la testimonianza del pensionato truffato Video

Varano

E' l'ora della Dallara Academy: due piani di storia, idee e futuro Gallery

Dopo il blitz

Residenti e commercianti: «Via Bixio non è una strada di spacciatori. C'è gente tranquilla e belle botteghe»

7commenti

sicurezza

Pd: "Fondi per le periferie, scippo del governo". M5S: "Progetti esecutivi garantiti"

SICUREZZA

Nuove videocamere e altri 7 vigili urbani

2commenti

12 TG PARMA

Incendio a Fontanellato: non si esclude l'origine dolosa del rogo Video

Vigatto

Emergenza viabilità, tangenziale «rimandata»

3commenti

gazzareporter

Viale Vittoria, nuovi cartelli anti-spaccio Foto

1commento

messa

La Guardia di finanza di Parma celebra san Matteo, il patrono

Intervista

Pertusi: «Nel mio sangue scorre Verdi»

COLLECCHIO

Sagra della Croce, pochi bagni chimici

Pieveottoville

E' morta Renata Barbieri, «colonna» del volontariato

Libro

Un saggio su Bartali, eroe mito del Novecento

san leonardo

Furgone in fiamme all'incrocio tra via Venezia e via Trento. Video: lo spaventoso incendio - 2

2commenti

PARMA

Sicurezza: 60 nuove telecamere e più agenti di polizia municipale Video

Ecco i progetti annunciati dal Comune

6commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Lega, 5 Stelle e progetti di alleanze europee

di Luca Tentoni

EDITORIALE

Sicurezza: nessuno volti le spalle alla città

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

milano

Ultimo saluto a Inge, rivoluzionaria fino alla fine Fotogallery

PIACENZA

Si ribalta il trattore, grave un agricoltore di Alseno

SPORT

Moto

Ora è ufficiale: la Fim ritira a Fenati la licenza per il 2018

Tour Championship

Molinari, primo giro in sordina. "Ora tocca migliorare" Video

SOCIETA'

70 anni

Maxiraduno: Salso diventa la capitale mondiale dell'Ape Piaggio

milano

Risse e furti, la Questura chiude per 10 giorni i "Magazzini generali"

MOTORI

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"