19°

Parma

La crisi abbassa le saracinesche: 103 negozi chiusi nel 2012

La crisi abbassa le saracinesche: 103 negozi chiusi nel 2012
Ricevi gratis le news
25

Andrea Del Bue

Anche nel 2012 i consumi pro capite diminuiranno. E sempre più imprese e negozi chiuderanno i battenti. E’ quanto rivela l’analisi
a livello nazionale fornita da Ascom Confcommercio: la previsione di quest’anno è di un calo dei consumi a persona del 3,3%.
Anche Parma paga il conto della congiuntura sfavorevole: le imprese attive sul nostro territorio, a giugno di quest’anno, sono diminuite dell’1% rispetto allo stesso periodo del 2011.

(...) Nel primo semestre 2012, infatti, hanno chiuso, tra Parma e provincia, 103 imprese nel settore del commercio, di cui 60 operanti
nel dettaglio. Anche il saldo tra imprese iscritte e cessate è negativo: nel commercio in generale, la differenza è di -20 attività, mentre nel dettaglio sale a -30............................L'articolo completo, con interviste e commenti, sulla Gazzetta di Parma in edicola

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • nicola

    07 Settembre @ 14.16

    Io credo che si tratti di una crisi epocale, senza tirare in ballo gli altri paesi, ma guardando agli ultimi fatti salienti italiani. La chiusura di attività, in special modo quelle commerciali al dettaglio e le piccole artigiane - le fasce più deboli - mi sembra sia dovuta ad un "mix" micidiale di fattori negativi; sicuramente i grandi centri commerciali e le grandi catene di ogni tipo e settore, hanno dato un significativo colpo al negozio "di città", per la loro stessa specificità (grandi parcheggi, al coperto, insieme di negozi di genere diversi, prezzi spesso apparentemente più bassi, possibilità di mangiare, etc.) spostando di fatto il "centro", la "vasca" fuori dal loro ambito naturale. Fenomeno conosciuto in tutto il mondo, in Italia ha avuto tuttavia effetti devastanti, perché nel contempo non si è tenuto conto del servizio che comunque il negozio sotto casa svolgeva, spesso della storicità di certe attività, mai protette da politiche mirate, (scarsamente considerate da sindacati e politici), e molto spesso della qualità dei prodotti venduti. Così il centro ha incominciato a spegnersi, certe zone sono state conquistate da malavita, degrado, certe altre, al tempo già al margine topografico, sono state fatalmente escluse. Grandi entrate per i comuni? Una cosa in cambio di altre socialmente utili? ...Mazzette? Forse, effetto della globalizzazione... Il risultato è che adesso ci troviamo in un panorama d'offerta assolutamente standardizzato da nord a sud, e per trovare un prodotto un pò originale bisogna espatriare, e a volte non basta. La crisi economica, la minore disponibilità di denaro, una diversa cultura fatta crescere attraverso sistemi di promozione massicci ed invasivi, hanno fatto secondo me il resto. Poco potevano, contro tale dispiego di forza, coloro che hanno chiuso. La speranza è che tali attività vengano ritenute socialmente utili e si crei una sorta di "protezione", fatta di agevolazioni di vario tipo, oppure un vero e proprio scudo. Esagerando, un UNESCO delle piccole attività. Altrimenti, sarà la forza dei singoli, da soli o in associazioni, a dover contrastare l'impatto con un'onda sempre più alta e distruttiva.

    Rispondi

  • massimiliano

    06 Settembre @ 22.51

    @Federico (strano hai lo stesso nome del Sig. Sindaco e anche idee simili), fossi in te, mi vergognerei di quanto hai scritto. Guarda che avere un negozio non vuol dire solo starsene mollememte seduti ad aspettare clienti. A me pare che tu sia invidioso di quelle persone che hanno avuto la fortuna di aprire una attività in proprio, forse anche tu volevi e non te lo sei potuto permettere?????? Spero anche io che la tua azienda chiuda, così saprai cosa vuol dire non avere neanche i soldi per dar da mangiare ai figli (ammesso che tu ne abbia). L'inetto sei tu che godi e speri che altra gente perda il lavoro, io spero tanto che tu perda il tuo..........................

    Rispondi

  • NONNO VIGILE

    06 Settembre @ 19.16

    Mio padre, titolare di un negozio di ottica in Piemonte, ha dovuto chiudere per le troppe tasse, Federico lavora 12 13 ore al giorno e non si arrichhito

    Rispondi

  • NONNO VIGILE

    06 Settembre @ 19.13

    Federico, prima di scrivere c,,,,,, metti in moto il cervello, e mi fermo qui. perchè quello che scriverei sarebbe da denuncia penale

    Rispondi

  • a m'e' davis

    06 Settembre @ 18.41

    love is in the air....everywhere i look around... perdonatemi una battutaccia tanto per stemperare....tanto ci pensano i "lavorator"i dell'est a riaprirle le saracinesche

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Selfie in montagna e maltempo d'agosto: Gazzareporter, ecco le foto premiate

INIZIATIVA

Selfie in montagna e maltempo: Gazzareporter, ecco le foto premiate

A Rocco Casalino il primo Tapiro d'oro della nuova stagione di Striscia la notizia

Rocco Casalino

TELEVISIONE

A Rocco Casalino il primo Tapiro d'oro della nuova stagione di Striscia la notizia

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

fashion week

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

10 edifici scolastici della nostra città: li riconosci tutti?

GAZZAFUN

10 edifici scolastici della nostra città: li riconosci tutti?

Lealtrenotizie

Paura a Soragna per un bimbo in bicicletta urtato da un'auto

Si è attivato anche l'elicottero del 118

INCIDENTE

Paura a Soragna per un bimbo in bicicletta urtato da un'auto

incidente

Schianto contro un'auto a Collecchio: grave un motociclista

guardia di finanza

Frode fiscale internazionale, coinvolto anche il Basket Parma

Fra i 16 indagati c'è l'ex presidente Bertolazzi. Sequestro per 25 milioni. Ecco come funzionava il sistema di sponsorizzazioni

FATTO DEL GIORNO

Lavori in viale Europa: molti disagi

2commenti

controlli

Ponte Taro: otto in una notte alla guida sotto l'effetto di alcol o droga

1commento

via emilio lepido

Ladri nella notte da Pittarosso: sparita la cassaforte

PRIMO PIANO

I negozi e la domenica: "Aperti, sono comodi", "no, meglio stare in famiglia" Videoinchiesta

Viaggio tra commesse, clienti, negozianti: ecco cosa pensano della proposta del ministro Di Maio di chiudere gli esercizi la domenica

Varano Melegari

Mirko Reggiani, morire a 42 anni

LUTTO

Addio alla prof Bacchi, una vita per la scuola

VIA TOSCANA

Il rumore dei treni? Fuori legge notte e giorno

4commenti

INTERVISTA

I fotografi svelano i "segreti" delle chiese di Colorno. In attesa del "PhotoLife"... 
Video Foto

L'associazione Color's Light compie 30 anni e propone la mostra "Le chiese di Colorno" in Reggia

Lavori

Ponte sul Taro, arrivano i droni

Golf

Molinari presenta la Ryder Cup che si gioca questa settimana a Parigi Video

lesignano

Incidente sulla pista da motocross: è gravissimo

GAZZAREPORTER

Pratospilla, un altro porcino gigante

Via Mantova

Dopo l'incidente, i residenti insorgono: «Qui tutti corrono troppo»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le offese a Giulia e l'odiatore che è in noi

di Anna Maria Ferrari

1commento

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

ITALIA/MONDO

REGGIO EMILIA

Tentò di stuprare la figlia di 11 anni: condannato a 4 anni e 8 mesi

GENOVA

Tredicenne litiga con la mamma, si butta dal balcone e muore

SPORT

CICLISMO

Il Giro d'Italia 2019 partirà da Bologna. Crono-prologo sul monte di San Luca

Pallavolo

Italia nel girone con Serbia e Polonia

SOCIETA'

curiosità

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

1commento

parma centro

Con "S-Chiusi in galleria" il teatro riapre i negozi sfitti

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno