13°

28°

Parma

GCR: Ciclosi da che parte stava?

GCR: Ciclosi da che parte stava?
Ricevi gratis le news
1
Comunicato stampa
 
 
Il sequestro dell'inceneritore di Parma, proposto al Gip dalla Procura di Parma, ha fatto tornare al centro dell'attenzione la vicenda del progetto dei Paip di Ugozzolo.
L'ultima puntata della lunga querelle aveva visto uscire vittoriosa Iren, alla quale il Tar di Parma aveva dato ragione in merito all'abuso edilizio del cantiere, che aveva portato allo stop dei lavori nel luglio dell'anno scorso.
Il comune di Parma aveva infatti ravvisato l'assenza del permesso a costruire e di conseguenza il mancato pagamento degli oneri dovuti all'ente locale (circa 400 mila euro), pur trovando fra le carte prova delle necessità del titolo stesso, più volte sottolineata dalla stessa multiutility in diversi carteggi.
Oggi proponiamo un documento di Enia del 17 giugno 2009, nel quale l'azienda mette nero su bianco la vicenda del permesso edilizio, manifestando l'intenzione di farne richiesta “prima” dell'avvio dei lavoro del forno. Si legge a pagina 5: “Le opere in progetto si svolgono tutte su area di proprietà Enia, che è libera da vincoli e risulta disponibile per esecuzione dei lavori medesimi previa acquisizione del permesso di costruire che sarà richiesto prima dell'avvio dei lavori, al Comune di Parma ai sensi dell'art. 7, punto c) della L.R. n. 31 del 25.11.2002”.
La lettera è indirizzata anche alla Provincia, all'Arpa, all'Ausl, otre che al Comune di Parma.
 
Sappiamo che quella intenzione rimase sulla carta (è proprio il caso di dirlo) e mai Iren si attenne ai suoi propositi, dimenticando di fare richiesta dell'apposito permesso.
Ciò che stupisce oggi, dopo la quanto meno dubbia sentenza del Tar, è il fatto che nonostante Iren si ripromettesse di chiedere i danni al comune già nella fase di difesa davanti al tribunale, l'amministrazione comunale non si sia appellata al Consiglio di Stato, facendo scadere i termini per il ricorso.
Di fronte al rischio di danno per le casse comunali l'amministrazione avrebbe dovuto procedere d'ufficio all'appello a Roma, proprio per coprirsi le spalle di fronte alle bellicose intenzioni di Iren.
Sulla poltrone di sindaco sedeva in quei mesi Mario Ciclosi, il commissario che sostituì nel ruolo di sindaco pro tempore Anna Maria Cancellieri, diventata nel frattempo ministro dell'Interno della Repubblica.
Oggi la grande domanda che ci poniamo è quali siano state le motivazioni di Ciclosi per decidere di lasciar trascorrere il tempo e rinunciare all'appello in Consiglio di Stato per poter difendere il Comune da lui diretto.
Con quali giustificazioni il commissario abbandonò una doverosa azione negli interessi di Parma, di fronte al rischio (poi rivelatosi fondato) di una rivalsa di Iren nei confronti dell'amministrazione?
La multiutility ha proceduto, non appena la sentenza del Tar è passata in giudicato, a portare Parma in tribunale, chiedendo al Tar di costringere il comune a rifondere la modica cifra di 28 milioni a titolo di risarcimento per i danni derivati dallo stop al cantiere.
Una gatta da pelare pesantissima per le casse vuote dell'ente locale.
Un problema che in questo caso ha un nome e un cognome come origine.
I cittadini avrebbero diritto di sapere come mai fu presa questa sciagurata decisione di non agire.
 
Associazione Gestione Corretta Rifiuti e Risorse di Parma - GCR
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • massimiliano

    07 Settembre @ 00.09

    Arieccoli a fare insinuazioni e gettare fango su altri per nascondere le loro gravi mancanze e la loro grande incompetenza, oramai dopo poco più di 120 giorni hanno stufto, nulla di nuovo da proporre,solo accusare gli altri..... Bravi, continuate così

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Selfie in montagna e maltempo d'agosto: Gazzareporter, ecco le foto premiate

INIZIATIVA

Selfie in montagna e maltempo: Gazzareporter, ecco le foto premiate

A Rocco Casalino il primo Tapiro d'oro della nuova stagione di Striscia la notizia

Rocco Casalino

TELEVISIONE

A Rocco Casalino il primo Tapiro d'oro della nuova stagione di Striscia la notizia

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

fashion week

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

10 edifici scolastici della nostra città: li riconosci tutti?

GAZZAFUN

10 edifici scolastici della nostra città: li riconosci tutti?

Lealtrenotizie

Paura a Soragna per un bimbo in bicicletta urtato da un'auto

Si è attivato anche l'elicottero del 118

INCIDENTE

Paura a Soragna per un bimbo in bicicletta urtato da un'auto

incidente

Schianto contro un'auto a Collecchio: grave un motociclista

guardia di finanza

Frode fiscale internazionale, coinvolto anche il Basket Parma

Fra i 16 indagati c'è l'ex presidente Bertolazzi. Sequestro per 25 milioni. Ecco come funzionava il sistema di sponsorizzazioni

FATTO DEL GIORNO

Lavori in viale Europa: molti disagi

1commento

controlli

Ponte Taro: otto in una notte alla guida sotto l'effetto di alcol o droga

1commento

via emilio lepido

Ladri nella notte da Pittarosso: sparita la cassaforte

PRIMO PIANO

I negozi e la domenica: "Aperti, sono comodi", "no, meglio stare in famiglia" Videoinchiesta

Viaggio tra commesse, clienti, negozianti: ecco cosa pensano della proposta del ministro Di Maio di chiudere gli esercizi la domenica

Varano Melegari

Mirko Reggiani, morire a 42 anni

LUTTO

Addio alla prof Bacchi, una vita per la scuola

VIA TOSCANA

Il rumore dei treni? Fuori legge notte e giorno

4commenti

INTERVISTA

I fotografi svelano i "segreti" delle chiese di Colorno. In attesa del "PhotoLife"... 
Video Foto

L'associazione Color's Light compie 30 anni e propone la mostra "Le chiese di Colorno" in Reggia

Lavori

Ponte sul Taro, arrivano i droni

Golf

Molinari presenta la Ryder Cup che si gioca questa settimana a Parigi Video

lesignano

Incidente sulla pista da motocross: è gravissimo

GAZZAREPORTER

Pratospilla, un altro porcino gigante

Via Mantova

Dopo l'incidente, i residenti insorgono: «Qui tutti corrono troppo»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le offese a Giulia e l'odiatore che è in noi

di Anna Maria Ferrari

1commento

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

ITALIA/MONDO

REGGIO EMILIA

Tentò di stuprare la figlia di 11 anni: condannato a 4 anni e 8 mesi

GENOVA

Tredicenne litiga con la mamma, si butta dal balcone e muore

SPORT

CICLISMO

Il Giro d'Italia 2019 partirà da Bologna. Crono-prologo sul monte di San Luca

Pallavolo

Italia nel girone con Serbia e Polonia

SOCIETA'

curiosità

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

1commento

parma centro

Con "S-Chiusi in galleria" il teatro riapre i negozi sfitti

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno