17°

29°

Parma

I genitori di alcuni bimbi: "60 euro per portare i figli a scuola? Un colpo basso"

Ricevi gratis le news
24

Trenta genitori di bambini che frequentano la scuola dell'infanzia "L'Aquilone" protestano per la decisione, annunciata dal Comune, di far pagare 60 euro per ogni stagione scolastica a chi transita nelle ztl per portare i figli a scuola. I papà e le mamme hanno scritto una lettera al sindaco Federico Pizzarotti, al vicesindaco Nicoletta Paci e all'assessore Gabriele Folli, inviandola anche ai media, per spiegare le ragioni del "proprio disappunto", poiché non sempre - dicono - si può fare a meno di portare i bambini con l'automobile. I genitori definiscono "un colpo basso" la scelta di far pagare 60 euro, soprattutto per "quei genitori che certo non guidano dei suv e che hanno basso reddito".

Ecco la lettera del gruppo di genitori de "L'Aquilone":

Con la presente, i firmatari in calce (genitori di bimbi frequentanti la Scuola dell’Infanzia comunale “L’Aquilone”) vogliono esprimere il proprio disappunto per l’avvenuta trasformazione dei permessi gratuiti di transito in ZTL in permessi di tipo BZS.
L’assessore Gabriele Folli ha giustificato la decisione presa facendo appello a “motivi di bilancio”, del tutto verosimili in questo periodo, e a più improbabili “motivi ambientali”, facendo così intendere che la diminuzione del traffico in un’esigua fascia oraria e in alcune vie gioverebbe alla qualità dell’aria in città.
Non solo, ma nell’allegato al modulo di richiesta del suddetto permesso, che ci è stato consegnato a scuola, troviamo scritto: “…si è deciso di introdurre un onere che, seppur modesto, pensiamo possa fungere come deterrente alla richiesta di permessi per accedere alle scuole con mezzi privati…”. Forse l’Assessore non pensa che spesso accompagnare i figli a scuola in auto non è una scelta, ma è l’unica soluzione possibile.
Quando un bambino non abita nel quartiere in cui è situata la scuola che frequenta (non è follia, è solo il risultato dei criteri di distribuzione dei posti  e delle liste d’attesa), quando entrambi i genitori hanno degli orari da rispettare per recarsi al lavoro, quando magari in famiglia ci sono altri fratelli e sorelle che devono raggiungere le rispettive scuole, forse il fatto di dover  pagare per avere il permesso di transitare davanti all’edificio scolastico non è un deterrente. E’ solo una condizione a cui bisogna sottostare, anche se a malincuore.
Noi riteniamo che un genitore abbia il diritto di accompagnare il figlio a scuola in caso di necessità. Ognuno, in cuor suo, non volendo contribuire a congestionare il traffico in città, saprà optare per soluzioni diverse dall’auto, se solo gli sarà possibile. Tuttavia, far pagare tale diritto con almeno 60 euro appare un colpo basso, soprattutto nei confronti di quei genitori che certo non guidano dei suv e che hanno basso reddito.
Ma certamente l’Assessore avrà tenuto conto di questo, ed avrà in mente la tipologia d’utenza che frequenta le scuole colpite dal provvedimento.
Noi genitori speriamo che l’Amministrazione comunale tenga conto del disagio creato e che revochi tale provvedimento.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Mario

    24 Settembre @ 20.25

    @Vercingetorige Chi protesta deve pagare doppio? Bell'esempio di fascio-democrazia a 5 neuroni!!!!

    Rispondi

  • Mario

    24 Settembre @ 20.24

    @Silvia SCRIVI: Se un provvedimento scontenta solo 30 persone su 5mila che hanno i figli che vanno a scuola in centro direi che non è un provvedimento così cattivo Io credo che la bontà di un provvedimento non la si giudichi da quante sono le persone che si tassano. Personalmente porto i bambini a scuola a piedi ma penso che la tua frase sia demenziale. Guadagno bene ma se non fossi costretto a pagare le tasse guadagnerei ancora meglio. Nonostante tutto credo che sia giusto pagare le tasse: significa dare a tutti gli stessi servizi foss'anche che a non poterseli pagare da solo fosse una sola persona. Continuate sempre a scandalizzarvi solo di quello che vi tocca direttamente: complimenti!!!

    Rispondi

  • Mario

    24 Settembre @ 20.17

    @EL DIABLO o ci sei o ci fai ...qui non si parla di fare 500 o 600 metri. E non si parla di bambini di 6 anni (a parte il fatto che anch'io a sei anni andavo a scuola da solo ma oggi i miei figli di 9 e 7 li porto fino alla scuola - peraltro legalmente non posso farli andare da soli....) ma di bambini della scuola materna (dai 3 ai 5) che sono stati assegnati ad un asilo che non è nel circondario ma che può essere dall'altra parte della città. E non hanno chiesto i loro genitori di venire assegnati ad una materna del centro. E di giorno corrono di quà e di là e non stanno alle 3 del pomeriggio a girare su internet....

    Rispondi

  • marco

    22 Settembre @ 19.50

    e' una soluzione da vecchia politica introdurre un nuovo balzello grande o piccolo che sia. Potevano per esempio fare uno sconto simbolico alla mensa per chi i figli li porta a piedi. Attendevo da Pizzarotti una politica un po' diversa.

    Rispondi

  • EL DIABLO

    22 Settembre @ 15.33

    Ai miei tempi, già a 6 anni, andavo a scuola da solo con la cartella in spalla percorrendo 500-600 mt. senza lamentarmi. Oggi questi genitori viziosi piangono per un esborso di soli 60 euro per avere il pregio di una comodità. Che si vergognino!!! Fossi il "Sindaco" imporrei il costo del "passi" a 1000 euro....così forse poi smetteranno di avere dei figli obesi e costretti a forza a tante altre attività fisiche/colturali nel tempo libero. Camminare a piedi fa bene alla salute e al corpo!!!

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Miss Italia, spuntano foto di nudo, Carlotta rischia il titolo

Il caso

Miss Italia, spuntano foto di nudo, Carlotta rischia il titolo

"A du pass": aperitivo italo-rumeno. Ecco chi c'era: foto

FESTE PGN

"A du pass": aperitivo italo-rumeno Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Disoccupazione: come funziona la Naspi

L'ESPERTO

Disoccupazione: come funziona la Naspi

di Paolo Zani*

Lealtrenotizie

Furgone in fiamme all'incrocio tra via Venezia e via Trento

san leonardo

Furgone in fiamme all'incrocio tra via Venezia e via Trento. Video: lo spaventoso incendio - 2

PARMA

Sicurezza: 60 nuove telecamere e più agenti di polizia municipale Video

Ecco i progetti annunciati dal Comune

5commenti

PARMA

I ladri prelevano 1750 euro con il bancomat dopo il borseggio sul bus

3commenti

LAGASTRELLO

Un fungaiolo cade in un dirupo e muore fra il Parmense e la Lunigiana

Il recupero del corpo è difficile, perché si trova in una zona impervia

gazzareporter

Vandali e maleducati in azione in borgo Felino Gallery

carabinieri

Salumi contraffatti: sequestri a Parma (Reggio e Piacenza) Video

trasporti

Campari (Lega) richiama Ferrovie: "Alta velocità, collegamenti con Parma carenti"

incontro

Nando Dalla Chiesa: "Criminalità, mai abbassare la guardia" Video

visita

Ferrero, il presidente "esplosivo" a Parma

LIRICA

Macbeth inaugura il Festival Verdi 2018 al Teatro Regio

La "prima" è in programma giovedì 27 settembre

QUARTIERE TAMBURI

Fondazione Pizzarotti e Parole di Lulù onlus insieme per i bambini di Taranto

gazzareporter

Bici e pure la borsetta sotto il ponte

PARMA

Riporta il carrello dopo la spesa e la borsa sparisce dall'auto: denunciato un 29enne

INCIDENTE

Auto sbanda e finisce contro un albero: muore un 69enne a San Polo d'Enza

Montechiarugolo

E' morto Mino Bruschi, fu psicoterapeuta nella clinica di Monticelli

Fidenza

Audi nel mirino dei ladri: da una rubato anche il volante

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Sicurezza: nessuno volti le spalle alla città

di Filiberto Molossi

PGN

La festa di Casaltone, Benassi e i Megaborg al Mu, e il nuovo «Operaswing»

ITALIA/MONDO

OMICIDIO-SUICIDIO

Uccide la madre e si getta da un ponte nel Reggiano

CULTURA

E' morta Inge Feltrinelli, aveva 87 anni

SPORT

Calciomercato

Inter, vicino il rinnovo di Icardi

CHAMPIONS

La Juve in dieci stende il Valencia. Roma travolta dal Real

SOCIETA'

dublino

Aereo tenta l'atterraggio: il vento costringe a riprendere il volo

PARMA

Ponte Romano, sopralluogo in vista dell'inaugurazione Foto

MOTORI

ANTEPRIMA

Honda, il nuovo CR-V. Come va in 5 mosse

motori

Il tempo libero secondo Mercedes