21°

Parma

Augias parla di laicità e critica il vescovo

Augias parla di laicità e critica il vescovo
Ricevi gratis le news
1

 Laura Ugolotti

«Fate arrivare al vescovo di Parma il mio messaggio: il suo comportamento, quando ha posto un veto sulla mia presenza in città su invito di don Luciano Scaccaglia, è stato scorretto».
Non le ha mai mandate a dire a nessuno, Corrado Augias, e monsignor Enrico Solmi non poteva certo fare eccezione. Men che meno se l’occasione per togliersi un sassolino dalla scarpa è un incontro dal titolo «Libera chiesa in libero Stato?», organizzato dalla Consulta di Parma per la laicità delle istituzioni e che si è tenuto ieri nell’aula dei Filosofi dell’Università.
L’episodio a cui ieri ha fatto riferimento Augias è datato febbraio 2011, quando don Scaccaglia invitò il noto giornalista, scrittore e presentatore televisivo, in Santa Cristina per partecipare ad un dibattito sulla figura di Gesù di Nazareth per un ateo. «Fu sua Eminenza - ricorda Augias - a non volere la mia presenza. Un comportamento che giudico sbagliato e scorretto, dal punto di vista civile e religioso, perché significa chiudere le porte a chi la pensa diversamente, anche quando non si tratta di dogmi ma di comportamenti pubblici. Sarebbe stato più corretto aprire quelle porte e poi controbattere, intervenire, dialogare». 
Lo stesso spirito che era alla base dell’incontro di ieri, svoltosi in un’aula dei filosofi a dir poco affollata. Tema centrale: il rapporto tra Stato e Chiesa cattolica, due entità che per Augias sono distinte e, soprattutto, devono restare separate. «Mentre la spiritualità è una faccenda personale e privata su cui non è legittimo discutere, i comportamenti religiosi nella vita pubblica, per quanto siano una questione molto complessa, devono poter essere dibattuti». Una questione complessa che ha origini antiche: «Non sono un anticlericale, ma la storia della Chiesa cattolica, come confessione religiosa e come Stato sovrano, e la storia dello Stato italiano sono state legate per troppo tempo, 16 secoli; è un intreccio difficile da sciogliere».
Il concetto cavouriano di «Libera Chiesa in libero Stato», così, è rimato sulla carta, già tradito - dice Augias - dai Patti lateranensi per cui comunque quella cattolica era riconosciuta come legge dello Stato, e dal concordato che porta la firma di Bettio Craxi, «che concesse alla Chiesa lo strumento dell’8 per mille. Per arrivare al Governo Monti, che non ha mai dato seguito alle intenzioni di riscuotere l’Imu anche sui beni immobili della Chiesa».
Augias non usa mezzi termini neanche per il cardinale Ruini, «un politico sopraffino, che ha più a che vedere con lo spirito di Machiavelli che con quello del Vangelo. Se la chiesa facesse più, la chiesa forse avrebbe meno potere e meno soldi ma ne acquisirebbe in dignità spirituale». «C’è una commistione insana, invece, tra Stato e chiesa, che è difficile da sciogliere. Non credo sia normale che ci siano i crocefissi nelle aule di tribunale». «Vorrei vivere in un Paese - ha concluso Augias - dove la legge è legge, e se ne risponde davanti ad un tribunale e dove le scritture sono scritture e se ne risponde solo davanti alla propria coscienza».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • domenico

    22 Settembre @ 07.26

    Caro Corrado: le sue critiche nei confronti di "sua eccellenza" mons. Enrico Solmi e di "sua eminenza" card. Camillo Ruini... notare eccellenza ed eminenza alla faccia del concilio e di Paolo VI... sono fuori luogo in quanto non mi sembra intelligente ridurre il tutto a polemica personale... e tanto meno sprecare parole su di un crocefisso nelle aule di tribunale... tutte polemiche che lasciano il tempo che trovano e distolgono dal problema reale. Il problema fondamentale che lei giustamente pone e che andrebbe approfondito e magari dibattuto è che la chiesa soprattutto gerarchica, concretamente, anche se a parole se ne dicono tante, ama mantenere ed esercitare il proprio potere... vivere nei privilegi... essere servita...riverita...ossequiata... ama il denaro...la ricchezza... . Il Vangelo di domani ci dice ..."per la via ( i discepoli) avevano discusso tra loro di chi fosse il più grande..." in Vaticano... nelle commissioni...nelle diocesi... purtroppo si continua questa discussione. La chiesa soprattutto gerarchica, caro Corrado, non è più credibile; ne è prova per esempio la crisi vocazionale che si vive in particolare a Parma, ma non solo... . Se oggi a Parma i giovani non entrano in seminario non è certo colpa della società...della famiglia ..o di che altro...ma della chiesa particolare di Parma: non è credibile... .

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

E' iniziato il Grande Fratello Vip. Benedetta Mazza: "Cerco l'amore" Video

TELEVISIONE

E' iniziato il Grande Fratello Vip. Benedetta Mazza: "Cerco l'amore" Video

Ricordando... un'estate in piscina: foto da Campora

PGN

Ricordando... un'estate in piscina: foto da Campora

Dogman di Matteo Garrone è il candidato italiano agli Oscar

Cinema

Dogman di Matteo Garrone è il candidato italiano agli Oscar

Notiziepiùlette

Ultime notizie

È in corso il Festival del Prosciutto: quanto conosci questa specialità della nostra cucina?

GAZZAFUN

10 quesiti sulla cucina parmigiana: scopri se sai davvero tutto!

Lealtrenotizie

Massaggi

FIAMME GIALLE

Prostituzione: sequestrati 22 centri massaggi cinesi, 34 denunciati

Identificate 25 ragazze cinesi. Il denaro era spedito in Cina via money transfer

1commento

MONTAGNA

Fungaiolo ferito in zona Prato Spilla

Il Soccorso alpino sta intervenendo

PARMA

Sparano "per gioco" a un distributore e una finestra: denunciati tre giovani Foto

La pistola era ad aria compressa. La finestra è stata danneggiata. Sono intervenuti i carabinieri

CALCIO GIOVANILE

«Mio figlio col braccio rotto, ma nessuno ferma l'azione»

FONTANELLATO

Un cane in cerca del suo padrone vagava in A1: salvato dalla Polstrada

Il proprietario, un autotrasportatore di Alessandria, non si era accorto che il cane lo aveva seguito

VIABILITA'

Incidente in viale Milazzo, due auto coinvolte. Auto sbanda, code in Autocisa

CARABINIERI

Operazione antidroga: arrestato tunisino sfuggito all'arresto in giugno

Il 30enne, residente a Parma, è stato fermato al porto di Genova, al suo rientro dalla Tunisia

VIABILITA'

Via Europa, il cantiere provoca il caos

1commento

Via Emilia Ovest

Il ladro scappa. Ma lascia i documenti

Archeologia

Torna alla luce l'antica Tannetum

MEDESANO

Ladri all'asilo: rubano e danneggiano e poi si fanno la pizza

2commenti

FIDENZA

Fallimento Di Vittorio, Gli alloggi verso la vendita a una nuova coop

NUOVO PADIGLIONE

Barilla, il futuro è green

INIZIATIVA

Selfie in montagna e maltempo: Gazzareporter, ecco le foto premiate

San Polo D'Enza

Perde un panetto di hashish e il telefono con i numeri dei clienti: 20enne nei guai

PRIMO PIANO

I negozi e la domenica: "Aperti, sono comodi", "no, meglio stare in famiglia" Videoinchiesta

Viaggio tra commesse, clienti, negozianti: ecco cosa pensano della proposta del ministro Di Maio di chiudere gli esercizi la domenica

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il non-detto dietro la legge di stabilità

di Domenico Cacopardo

L'ESPERTO

Terreni comunali: quando è possibile l'usucapione

di Arturo Dalla Tana*

ITALIA/MONDO

MOTORI

Il Motor Show diventa Festival e trasloca da Bologna a Modena

MONTE SERRA

Incendio nel Pisano: 700 sfollati, in azione i Canadair. "Scenario apocalittico" Foto

SPORT

CALCIO

Doping: Giuseppe Rossi a processo, chiesto un anno di stop

SPORT

Rugby Colorno, ecco come cambierà la squadra: intervista a Nick Scott Video

SOCIETA'

curiosità

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

1commento

Economia

Lasciano i co-fondatori di Instagram Video

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

RESTYLING

Mazda CX-3 dà ancora fiducia al diesel