16°

29°

Parma

Corradi, Lega Nord: "Record di reclami al Maggiore nel 2010". L'ospedale: "Nessun primato negativo"

Corradi, Lega Nord: "Record di reclami al Maggiore nel 2010". L'ospedale: "Nessun primato negativo"
Ricevi gratis le news
0

 L’insoddisfazione dei cittadini per la sanità dell’Emilia-Romanga è in crescita, come attesta il numero di reclami che nel 2010 (ultimo dato disponibile), hanno raggiunto  quota  8.546. Il dato viene dal report regionale 2010 sulle segnalazioni dei cittadini agli Urp (Ufficio relazioni con il pubblico) delle aziende ospedaliere e sanitarie regionali.  Un dato che la Gazzetta - per quanto riguarda Ausl di Parma e ospedale Maggiore - aveva anticipato con  due inchieste a   maggio e giugno   2011. 

«Tra i risultati peggiori figura l’Ospedale di Parma, con 531 reclami, in forte crescita rispetto al passato (erano  429 nel 2009, e 284 nel 2008); mentre si registra il dato positivo dell’ASL di Parma, scesa nel 2010 a   258 reclami, rispetto ai 385 reclami del 2009 - scrive il consigliere regionale del Gruppo Lega Nord Padania, Roberto Corradi  -  Nell’ambito dei reclami presentati dai cittadini, particolare attenzione va posta nei confronti dei reclami classificati come “rilevanti per la gestione del rischio”; il cui numero complessivo a livello regionale, nel 2010, si è attestato a 647, di cui però ben 113 hanno interessato proprio l’Ospedale di Parma (“maglia nera” a livello regionale)», continua Corradi. 
 Corradi ha presentato un’interrogazione con la quale chiede alla Giunta di verificare per quali ragioni in alcune strutture sanitarie il numero delle lamentele aumenta, mentre in altre diminuisce; suggerendo di verificare se ai reclami dei cittadini seguono interventi per risolvere i problemi che le hanno generate. 
Per Corradi «i reclami dei cittadini possono interessare diversi aspetti ed avere diverse motivazioni, tuttavia non si può negare che siano un segnale di criticità da prendere in considerazione.  Dall’andamento dei dati si evince che alcune strutture sono probabilmente intervenute efficacemente (ed infatti si è ridotto sensibilmente il numero di reclami);  mentre in altri casi, ed in particolare nell’ospedale di Parma, si registra un costante e preoccupante incremento dei reclami.   Proprio l’andamento differenziato dei reclami tra le varie strutture sanitarie (Ausl e ospedali), ed in particolare quelli classificati come “rilevanti per la gestione del rischio”, dovrebbero indurre la Regione ad un’attenta verifica ed a puntuali interventi correttivi».
 Corradi chiede quindi  alla Giunta  verifiche sugli interventi correttivi adottati dalle strutture sanitarie dopo i reclami dei cittadini ritenuti fondati, e  di iniziare  il  controllo dall’ospedale di Parma,  che ha  il maggior numero di «reclami rilevanti per la gestione del rischio» a livello regionale. 

Pronta la replica che arriva dall'Ospedale Maggiore: Ospedale di Parma: "Non è corretto parlare di un record di reclami all’ospedale Maggiore. Nel corso del 2010 a fronte di oltre 52.803 ricoveri e 4.169.359 prestazioni ambulatoriali sono pervenuti 240 elogi, 531 reclami (circa la metà sono ricorsi ticket), 54 rilievi e 7 suggerimenti. Sicuramente l’ospedale Maggiore di Parma non è “maglia nera” a livello regionale, come si può evincere dai dati contenuti nella tabella in calce, tratta dal dossier dell’Agenzia sanitaria e sociale regionale. Per quanto riguarda i reclami, rispetto al 2009 si registra un aumento delle lamentele per il pagamento del ticket (+308%), in particolare relative all’introduzione di nuovi tariffe per l’accesso al Pronto Soccorso: 228 segnalazioni rispetto alle 74 del 2009. Si evidenzia inoltre una riduzione dei reclami relativi ad aspetti clinici, assistenziali, alberghieri o burocratici (-14%). Contestualmente si registra un aumento degli elogi (+20%). L’elevato numero di reclami relativi ai nuovi ticket di accesso al Pronto Soccorso è giustificato dal fatto che il Pronto Soccorso di Parma copre circa il 70% della domanda di assistenza in emergenza del territorio (oltre 82.000 accessi nel 2010, al quale si aggiungono i 17.000 di area pediatrica). Nella nostra regione la seconda realtà con elevata percentuale di accessi è l’ospedale di Reggio-Emilia che si assesta su una copertura del 45% circa. A proposito dei reclami classificati come “rilevanti per la gestione del rischio”, i numeri attribuiti all’Azienda parmense sono l’esito di una corretta adesione ai protocolli operativi regionali, come evidenziato nel testo introduttivo alla tabella del dossier regionale: “Questo sistema di registrazione è attualmente utilizzato da tutte le Aziende sanitarie, ma con diversa intensità da una all’altra”. È giusto rilevare, infine, che i dati riportati nel dossier necessitano di una corretta interpretazione, che tenga conto dalle dimensioni dell’ospedale Maggiore di Parma (il secondo in regione dopo il Sant’Orsola di Bologna) e della complessità di molte funzioni che sono svolte al suo interno. È infatti un luogo di cura ad alta specializzazione nel quale è riscontrabile un fattore di rischio più elevato. Per questo la Direzione aziendale rivolge massima attenzione alle segnalazioni, positive e negative, che giungono all’Urp, in gran parte inoltrate dai cittadini, a fronte delle quali sono effettuate verifiche e approfondimenti sui percorsi in atto.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Bruce Springsteen, oggi il Boss compie 69 anni

compleanno

Bruce Springsteen, oggi il Boss compie 69 anni

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

fashion week

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

TELEVISIONE

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Le cime tempestose di Kate Bush

IL DISCO

Le cime tempestose di Kate Bush

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

DOMENICA 1

PRIMO PIANO

I negozi e la domenica: "Aperti, sono comodi", "no, meglio stare in famiglia" Videoinchiesta

Viaggio tra commesse, clienti, negozianti: ecco cosa pensano della proposta del ministro Di Maio di chiudere gli esercizi la domenica

lesignano

Incidente sulla pista da motocross: è gravissimo

incidente

Auto finisce nel canale: un ferito grave a Polesine

incidente

Schianto a Vicopò: viabilità nel caos, si attivano i residenti (che protestano)

1commento

anteprima

Una domenica di incidenti sulle strade (e non) del Parmense

Triathlon

Stratosferico Zanardi: record mondiale arrivando quinto (battendo 3mila normodotati)

evento

70 anni di Uisp: lo sport "esplode" in Cittadella Le foto

Oltretorrente

Oltretorrente, la notte di "Zorro": compaiono (e poi spariscono) le figurine di pusher e clienti Foto

7commenti

meteo

L'autunno debutta col caldo, ma da martedì temperature in calo

Ghiretti insultata sul web

Giulia: «Volate oltre l'odio»

5commenti

viabilità

Chiuso per un giorno il Ponte sul Taro. Ponte sul Po Boretto-Viadana, possibili sensi unici alternati

1commento

WEEKEND

Il saluto all'estate? Pic-nic a castello, sport e profumo di porcini: l'agenda

LUTTO

Addio a Elide La Vecchia, poetessa anarchica e gentile

Denuncia

I cacciatori: «Aggrediti dagli animalisti»

12commenti

Via d'Azeglio

Blitz nei kebab, i commercianti: «Avanti così».

6commenti

FIDENZA

Anziano stroncato da un infarto al cimitero

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

LA PEPPA

La ricetta - Mini budini salati

ITALIA/MONDO

terrore a chieti

Violenta rapina in villa: tagliato il lobo dell’orecchio alla donna, «Peggio di Arancia Meccanica»

Reggio

Si schianta il deltaplano. Due feriti. Donna ricoverata al Maggiore

SPORT

5a giornata

Ancora Ronaldo: Juve a punteggio pieno. Roma ko, Milan pari. E quel Parma lì... Risultati, classifica

GOLF

Al Tour Championship Molinari chiude in crescendo Videointervista

SOCIETA'

GAZZAREPORTER

Pratospilla, un altro porcino gigante a Pratospilla

TENDENZE

Nuovi alimenti: presto i primi prodotti sul mercato. Ma non vedremo i grilli nel piatto

MOTORI

SERIE SPECIALE

La Mini Countryman imbocca... Baker Street

LA PROVA

Kia Sportage diventa «Mild Hybrid»