17°

28°

Parma

Torino, la sfida di Iren: "Parma non ci dà i suoi rifiuti? Li prendiamo dal resto d'Italia". Viero smentisce: "Tratteremo solo rifiuti di Parma"

Torino, la sfida di Iren: "Parma non ci dà i suoi rifiuti? Li prendiamo dal resto d'Italia". Viero smentisce: "Tratteremo solo rifiuti di Parma"
Ricevi gratis le news
39

Il testo è articolato, ed esamina le varie facce di una questione decisamente complessa: una sorta di partita a scacchi, o a carte con l'attesa per gli assi che verranno calati dall'una e dall'altra parte.

Ma il titolo è chiarissimo: "Parma non ci dà i suoi rifiuti? Li prendiamo dal resto d'Italia".  Ove le virgolette si riferiscono a "Iren che lancia la sfida al Comune dopo la manifestazione di Grillo".

Un virgolettato che non viene attribuito a questo o quello specifico rappresentante di Iren. Ma l'articolo del quotidiano di Torino (città che insieme a Genova ha un peso determinante, nella società che comprende anche Parma), con la doppia firma di Andrea Rossi e Giuseppe Salvaggiulo, si mostra ben informato sulla rotta che Iren, e soprattutto la parte torinese della multiutility, intende seguire.

Certo, la partita è ancora molto complessa. Si va dal collaudo ai controlli sulle emissioni, dalla possibilità di "importare" rifiuti nell'impianto di Parma alla necessità che la stessa Parma potrebbe incontrare, a inceneritore spento, per  smaltire quei rifiuti che finora hanno smaltito altri (come Reggio, a sua volta presente in Iren ma indisponibile dal 2013).

E, come dice La Stampa, "entrambi i giocatori alzano la posta e sembrano avere tra le mani diversi assi da calare sul tavolo. Ma non è detto che non siano di un colore solo".

IREN PRECISA: "TRATTEREMO SOLO RIFIUTI DELLA PROVINCIA DI PARMA". Su questo tema è arrivata una precisazione di Iren. "In merito all’articolo "Parma non ci dà i suoi rifiuti? Li prendiamo dal resto d'Italia" pubblicato oggi sul quotidiano “La Stampa” - dice una breve nota - l’amministratore delegato di Iren Ambiente, Andrea Viero, smentisce che il Polo Ambientale Integrato di Parma tratterà rifiuti prodotti fuori dall’ambito provinciale. Nella gestione del sistema impiantistico Iren Ambiente si atterrà alle prescrizioni contenute nell’Autorizzazione Integrata Ambientale che limita la provenienza dei rifiuti da trattare alla provincia di Parma".

PER SAPERNE DI PIU'
Inceneritore: polemica infinita - Leggi gli ultimi articoli di gazzettadiparma.it

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Geronimo

    26 Settembre @ 08.19

    Orso bianco in effetti io conosco molti napoletani che vedo durante le vacanze, mi hanno detto che questo sindaco ha fatto molto ma la strada è ancora lunga, dicono che ci sono quartieri dove si è raggiunta l’eccellenza nella raccolta differenziata ma altri dove non si fa ancora. Comunque purtroppo quella dei materiali ingombranti è una brutta storia, anche a parma dove noi siamo al top penso (centri di raccolta ovunque), vediamo ancora rifiuti ingombranti e pericolosi buttati nelle discariche abusive oppure le batterie gettate tra i rifiuti indifferenziati. Io personalmente tutti i rifiuti pericolosi li raccolgo e ogni tanto faccio una capatina al centro di raccolta, addirittura ho visto che sono aperti anche la domenica

    Rispondi

  • Giuseppe

    25 Settembre @ 16.48

    @ Maurizio: la raccolta, più o meno, continua. Però devo dire che la strada, dal lato della sensibilizzazione dei cittadini, è ancora lunga da percorrere...........è una lotto impari: se la raccolta funziona bene ma io continuo a depositare suppellettili dove meglio mi aggrada, la situazione difficilmente può migliorare. E pensare che a Napoli, da oltre 20 anni, è attivo il servizio di ritiro dei materiali ingombranti GRATUITO e a DOMICILIO:

    Rispondi

  • Geronimo

    25 Settembre @ 15.36

    Orsobianco grazie per la risposta, io intendevo dire però se c'è ancora l'emergenza dei mesi scorsi, se ci sono ancora i cumuli o adesso la raccolta prosegue più o meno regolarmente. Non sono stato nei paesi del centro europa ma ho girato molto la Gran Bretagna, oltre alla pulizia che quì ci sogniamo mi hanno colpito due cose, il alcuni locali dove si mangia anche da asporto ti danno quello che richiedi poi ti danno un bicchiere vuoto e tu te lo vai a riempire, provate a farlo quà in Italia, dopo due giorni bisogna chiudere il locale. La seconda cosa che mi ha colpito è la pulizia non solo di strade e fossi ma anche delle ferrovie dove jnoi ci divertiamo a gettare i rifiuti

    Rispondi

  • Francesco

    25 Settembre @ 10.41

    EGREGIO PUZZI , LE RISPOMDO CON DUE PAROLE : FRA QUATTRO MESI VEDREMO CHI HA LA "CONFUSIONE TOTALE IN TESTA" ! Se, poi , lei , come soluzione, propone , per contrastare i fumi dell' inceneritore, di spargere il fumo dei lacrimogeni , faccia lei.........non c' è molto spazio al dialogo se la si mette su questo piano..............certo sarebbe molto edificante se un' Amministrazione Comunale promuovesse situazioni del genere.................

    Rispondi

  • Giuseppe

    24 Settembre @ 21.17

    @ Maurizio: il problema rifiuti, a Napoli, è molto più complesso di quanto si possa immaginare;pensa che le foto con i cumuli di rifiuti sono tutte delle zone più popolari; prova a trovare un sacchetto abbandonato in via Orazio o via Petrarca ( dove una casa costa oltre il milione di euro.......) dove vivono persone a cui basta alzare il telefono per ottenere quello che vogliono. E' proprio per questo che io penso sempre di aver "già visto" queste scene..........interessi ENORMI; favori fatti agli amici degli amici in cambio di qualche voto ecc ecc. La scelta di inviare i rifiuti all'estero pare sia vincente sotto il profilo economico ( costa circa la metà rispetto i costi prospettati da IREN). La mia perplessità è un'altra : siete mai stati in Olanda o in Svezia ? Avete visto che cultura naturalistica esiste in quei posti ? Come coniugano tale filosofia di vita con la "termovalorizzazione" dei rifiuti? Oltretutto, pensate che in Olanda li usano per generare energia.............Possibile che noi non possiamo avere la loro tecnologia ? Questa è la rabbia.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

TELEVISIONE

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

Asia Argento

GOSSIP

Asia Argento, compleanno con ringraziamento a X Factor. Riammessa?

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Le cime tempestose di Kate Bush

IL DISCO

Le cime tempestose di Kate Bush

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Giulia: «Volate oltre l'odio»

La Ghiretti insultata sul web

Giulia: «Volate oltre l'odio»

Via d'Azeglio

Blitz nei kebab, i commercianti: «Avanti così».

WEEKEND

Il saluto all'estate? Pic-nic a castello, sport e profumo di porcini: l'agenda

LUTTO

Addio a Elide La Vecchia, poetessa anarchica e gentile

FIDENZA

Anziano stroncato da un infarto al cimitero

Denuncia

I cacciatori: «Aggrediti dagli animalisti»

Assistenza pubblica

Trent'anni di automedica

SERIE A

Inglese e Gervinho fanno esultare il Tardini. Parma-Cagliari 2-0 Foto

2commenti

parma calcio

D'Aversa promuove Gervinho: "Per Parma fa la differenza" Video

viabilità

Domani chiuso il Ponte sul Taro. Ponte sul Po Boretto-Viadana, possibili sensi unici alternati Video

PARMA

Gervinho, che gol!

Fontanellato

Bocconi avvelenati a Parola: due cagnoline salvate in extremis

ricerche in corso

Albareto, soccorsi attivati per un altro fungaiolo disperso

APPENNINO

E' morto il fungaiolo colto da malore nei boschi di Albareto

Si tratta di un 80enne di Bergamo

12 TG PARMA

Controlli dei carabinieri in piazza della Pace, un 34enne arrestato Video

parma

Lavoro nero: sospesa la licenza a un kebab di via D'Azeglio. Multati altri locali

Controlli interforze in diverse zone della città

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

E' Berlusconi l'arma anti Di Maio di Salvini

di Vittorio Testa

CHICHIBIO

«Locanda Marzolara» generosa tradizione e tanta qualità

di Chichibio

ITALIA/MONDO

Medicina

Primo trapianto di faccia in Italia. E' su una donna

governo

Pensioni: ipotesi quota 100 con 36-37 anni contributi

1commento

SPORT

Pallavolo

L'Italia perde con la Russia al quinto set, ma è già in final-six Foto

Moto

Super pole di Lorenzo, pasticcio Valentino Rossi: 18esimo

SOCIETA'

gazzareporter

Quando il fungo pesa 2,5 kg...

Ivrea

"Vorrei vedere il mare per l'ultima volta": l'ambulanza si ferma vicino alla spiaggia

MOTORI

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"