17°

28°

Parma

Borgo del Correggio, tentano il furto al parchimetro: un residente li fa arrestare

Borgo del Correggio, tentano il furto al parchimetro: un residente li fa arrestare
Ricevi gratis le news
36

Chiara Cacciani

A svegliarlo è stato il rumore di un trapano. Un po' insolito alle 3.45 di notte. E così un uomo che abita nei dintorni di borgo del Correggio si è affacciato alla finestra ed ha visto un gruppetto di persone armeggiare intorno al parchimetro ad un orario in cui era proprio difficile ipotizzare che volessero mettersi in regola per la sosta.

Subito è partita la chiamata alla Centrale operativa della Polizia e poco dopo una Volante si è infilata nella via, in tempo per vedere tre uomini abbandonare il "caro" parchimetro e provare a fuggire. Due uomini sono stati bloccati dopo qualche decina di metri; il terzo ha tentato il tutto per tutto scavalcando la rete di recinzione dell'asilo "Giardino magico" e nascondendosi nell'area della scuola. Anche i poliziotti hanno scavalcato ed han no iniziato la ricognizione, fino a quando l'uomo non è stato sorpreso nascosto in una siepe. Ed anche per lui sono scattate le manette.

I tre - due 27enni e un 23enne, residenti tra Alessandria e Asti - sono stati arrestati per tentato furto aggravato in concorso e denunciati per porto di oggetti atti ad offendere: il processo per direttissima è fissato per oggi a mezzogiorno. Con sè avevano cacciaviti e punte di trapano appositamente limate per "calzare" con la struttura dei parchimetri. Ma anche - ne sono convinti gli uomini delle Volanti - per scassinare finestre e serrature delle abitazioni. All'appello mancavano invece l'auto con cui i tre  trasfertisti  del furto sono arrivati a Parma, le chiavi della vettura e anche il famoso trapano che ha disturbato il sonno del residente nella via. E' per questo che non è difficile ipotizzare la presenza di un quarto complice a cui la fuga sarebbe invece riuscita.

Proprio per provare a risalire al quarto uomo i polizotti delle Volanti hanno setacciato i cellulari dei tre, alla ricerca di numeri utili. E hanno trovato qualcosa di interessante: una foto - benedetta tentazione di imortalare le proprie imprese - che li mostrava mentre si spartivano del denaro. Probabilmente bottino di un furto precedente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Geronimo

    26 Settembre @ 08.14

    Giulio mi dispiace ma lei ha detto quello che sostengo io, cioè che li i problemi li risolvono, il suo “rimetterli in carreggiata” sono le leggi giuste che puniscono i delinquenti e disincentivano a commettere il reato, perché in Italia non avviene? Chi è che ha depenalizzato una marea di reati più o meno gravi? Chi è che ha dimezzato di molto i tempi di prescrizione dei reati? Chi è che ha ingolfato la giustizia creando facendo si addirittura che per vari reati si debba procedere sul doppio binario civile e penale con inutile spreco di tempo e risorse?

    Rispondi

  • Giuio

    25 Settembre @ 18.53

    @Maurizio: mi spiace disilluderla della sua pia illusione, ma all'estero ci vado spesso e le garantisco che anche là non è una favola di Andersen. L'immigrazione ha portato grossi problemi: Parigi, Londra, certe città tedesche, l'Olanda; e in slovacchia o Cechia con i rom ? Ha idea ? Là però intervengono subito e li rimettono in carreggiata. Poi anche là c'è il solito problema dell'informazione che opportunamente nasconde, dice e non dice... E a molti fà comodo che in Italia vada così, che serva da scrematura del grosso dei flussi migratori. A Milano le bande dei latinos sono composte da milanesi o da centro e sudamercani ? Esistono da poco. E le bande di cinesi o le grosse gang di albanesi ? Chi le ha inventate ? Se dobbiamo chiuderci gli occhi siamo liberi di farlo, ma questi problemi restano; storicamente hanno un momento di partenza e non avranno una fine, ma prima o poi toccheranno tutti.

    Rispondi

  • claudio

    25 Settembre @ 17.57

    Ha ragione El Diablo! Liberiamoci dai pidocchi.

    Rispondi

  • maggio50

    25 Settembre @ 13.25

    Bravo el diablo, meglio "VIA LO STRANIERO INUTILE DALL'ITALIA".Lo propongo come slogan ..da qualche parte si dovrà pur cominciare.

    Rispondi

  • EL DIABLO

    25 Settembre @ 11.22

    Sono stati presi con le mani nel sacco? Si, bene quindi punirli nel giusto modo: TAGLIARGLI LE MANI E RISPEDERLI NEL LORO PAESE. Solo applicando una giusta punizione potremo ridurre il fenomeno dei furti e LIBERARCI DI PERSONE NON GRADITE. "VIA LO STRANIERO DALL'ITALIA" era il motto durante le guerre di indipendenza per invitare il popolo a cacciare gli usurpatori "austriaci". CERCHIAMO DI IMPARARE DALLA STORIA!!!!

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"A du pass": aperitivo italo-rumeno. Ecco chi c'era: foto

FESTE PGN

"A du pass": aperitivo italo-rumeno Foto

Da Dua Lipa al figlio Matteo: un album ricco di duetti per Andrea Bocelli

MUSICA

Da Dua Lipa al figlio Matteo: un album ricco di duetti per Andrea Bocelli

Belen Iannone

VIP

Belen ha lasciato Iannone: sul web impazza il gossip

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Disoccupazione: come funziona la Naspi

L'ESPERTO

Disoccupazione: come funziona la Naspi

di Paolo Zani*

Lealtrenotizie

Sicurezza: 60 nuove telecamere e più agenti di polizia municipale

PARMA

Sicurezza: 60 nuove telecamere e più agenti di polizia municipale

Ecco i progetti annunciati dal Comune

4commenti

PARMA

I ladri prelevano 1750 euro con il bancomat dopo il borseggio sul bus

LAGASTRELLO

Un fungaiolo cade in un dirupo e muore fra il Parmense e la Lunigiana

Il recupero del corpo è difficile, perché si trova in una zona impervia

incontro

Nando Dalla Chiesa: "Criminalità, mai abbassare la guardia" Video

LIRICA

Macbeth inaugura il Festival Verdi 2018 al Teatro Regio

La "prima" è in programma giovedì 27 settembre

gazzareporter

Bici e pure la borsetta sotto il ponte

PARMA

Riporta il carrello dopo la spesa e la borsa sparisce dall'auto: denunciato un 29enne

INCIDENTE

Auto sbanda e finisce contro un albero: muore un 69enne a San Polo d'Enza

Montechiarugolo

E' morto Mino Bruschi, fu psicoterapeuta nella clinica di Monticelli

Fidenza

Audi nel mirino dei ladri: da una rubato anche il volante

INCIDENTE

Ciclista investito in via Langhirano

INCIDENTI

Auto incastrata sotto un camion in Autocisa: muore una donna

Felino

Incendio di Poggio Sant'Ilario: Mohon condannato a dieci anni

MOBILITA'

In bici sulla pista ciclabile numero 4, tra buche e lampioni

8commenti

SIVIZZANO

Addio all'imprenditore Romano Schiappa

49 ANNI

Addio a Sonia Angela Santagati

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Sicurezza: nessuno volti le spalle alla città

di Filiberto Molossi

FATTO DEL GIORNO

Parma Europa, lo sport, "Parma-Reggio A/R" e altri programmi: ecco come cambia 12 TvParma

ITALIA/MONDO

OMICIDIO-SUICIDIO

Uccide la madre e si getta da un ponte nel Reggiano

CULTURA

E' morta Inge Feltrinelli, aveva 87 anni

SPORT

Calciomercato

Inter, vicino il rinnovo di Icardi

CHAMPIONS

La Juve in dieci stende il Valencia. Roma travolta dal Real

SOCIETA'

McDonald’s

Il Big Mac compie 50 anni: nacque dall'idea di un italoamericano

bergamo

15enne scopre dopo un anno che dall'altra parte della chat erotica c'è il papà

5commenti

MOTORI

I PIANI DELLA ROSSA

"In arrivo Ferrari Purosangue. Ma non chiamatelo Suv"

La pagella

Al volante di Volvo XC40 D4 R-Design