13°

28°

Parma

La rivoluzione? Con Hopkins è dolce

La rivoluzione? Con Hopkins è dolce
Ricevi gratis le news
0

Primo assaggio di Kuminda, festival del diritto al cibo alla settima edizione, con il seminario “La rivoluzione dolce delle città in
transizione”, lunedì 24 settembre alle 17 nella Biblioteca di San Giovanni.

Rob Hopkins è  co-fondatore del Movimento delle Transition Towns. L’idea della Transizione nasce in Irlanda, a Kinsale, dove Rob Hopkins, professore inglese, sviluppa assieme ai suoi studenti un piano che affronti i temi fondamentali per il futuro del pianeta e dell’umanità: “Come possiamo aumentare la nostra resilienza (per mitigare le conseguenze del Picco del Petrolio) e ridurre drasticamente le nostre emissioni di CO2 (per mitigare gli effetti del riscaldamento globale) in tutti gli aspetti della vita e delle attività di questa comunità?” Dopo quell’esperimento didattico durato due anni, Hopkins torna in Inghilterra e prova a mettere in pratica le sue idee a Totnes, nel Devon, trovandosi così nel 2005 a originare l’idea delle Transition Towns. Il movimento assume ben presto una dimensione internazionale, una rete articolata della Transizione che ha suscitato entusiasmo e adesioni dalle piccole comunità fino alle città, un esperimento sociale su grande scala. “Se agiamo subito, in modo collettivo – sostiene il movimento – è molto probabile riuscire a creare un nuovo e piacevole modo di vivere con maggiori relazioni tra le persone e maggiore integrazione con
l’ambiente rispetto all’attuale frenetico sistema dipendente dal petrolio.”

Alcune indicazioni di lavoro: non aspettare i governi, andare oltre l’intervento individuale e agire come comunità, attraverso il coinvolgimento delle persone. Un movimento che parte dal basso, dai bisogni e dalla creatività delle persone in una prospettiva di
riorganizzazione sostenibile e resiliente. Consumare meno energia evitando gli sprechi; coltivare nel rispetto della terra e delle persone; produrre nel rispetto dell’utilità sociale; ricercare benessere e felicità.
A buon titolo si può definire un movimento rivoluzionario, nella semplicità e nell’umiltà di un’analisi che trova ampi consensi e proposte sulle quali sono aperte libere discussioni finalizzate ad assumere impegni concreti.

 Le grandi trasformazioni in atto e i possibili scenari futuri sono ampiamente documentati, si tratta di fare una scelta di buon senso:
anziché attendere il peggio e farsi trovare impreparati, lavorare sin d’ora per costruire un’alternativa che consenta il passaggio verso un mondo sostenibile: nell’economia, nell’ambiente, nei rapporti umani avvalendosi di una visione positiva e costruttiva.
Per sperare nel successo, le iniziative di Transizione puntano a coalizzare le diversità presenti nella società come mai prima d’ora.
Le iniziative si impegnano a far si che i loro processi decisionali e i loro gruppi di lavoro siano fondati su principi di apertura e
coinvolgimento. Ogni iniziativa tende a raggiungere la comunità intera e sforzarsi, fin dall’inizio, per coinvolgere il sistema economico locale, i diversi gruppi presenti all’interno della propria comunità e le autorità: l’approccio è sistemico, la Transizione riguarda ogni cosa.  La Resilienza, parola-chiave del movimento, è la capacità della comunità di rispondere al meglio ai repentini cambiamenti, la capacità di riorganizzarsi sempre in positivo, mai ‘contro’ ma ‘per’. Le iniziative di Transizione si impegnano a creare resilienza in diverse aree (alimentazione, economia, energia, ecc) e su diverse scale (dal locale al nazionale) a seconda del caso. Si impegnano inoltre a inserire i loro sforzi all’interno di un processo generale teso ad aumentare la resilienza ambientale a livello globale.
 Il Piano di Decrescita Energetica, comporta stili di vita individuali e collettivi a bassa emissione di CO2 per superare gradualmente l’attuale dipendenza dal petrolio.  Il movimento della Transizione non ha leader. ma facilitatori, e anche questa è una novità, si regge in parte sul lavoro volontario, ma tende a creare e sperimentare nuove forme di impresa perché non vuole affiancarsi a ciò che esiste, ma immagina di riprogettarlo e trasformarlo in altro.
Hopkins ha diffuso il suo pensiero e l’esito delle numerose esperienzeche si stanno diffondendo a macchia d’olio, anche in Italia, pubblicando diversi volumi, tra cui, tradotti in italiano: Manuale pratico della transizione. Dalla dipendenza dal petrolio alla forza delle comunità locali; Cibo locale. Come produrre nella tua comunità alimenti sani e sostenibili. Manuale pratico della transizione

L’evento è promosso da Kuminda-Il diritto al cibo, in collaborazione con l’Associazione per la Decrescita, a margine della 3° Conferenza Internazionale sui temi della decrescita, della democrazia, dei bei comuni e del lavoro che si terrà a Venezia dal 15 al 23 settembre www.venezia2012.it

Le associazioni che hanno aderito: Wwf Parma, Verdi Ambiente Società, Comuni Virtuosi, Movimento Decrescita Felice, Legambiente, Slow Food-condotta di Parma, Kwa Dunìa, Associazione Donne Ambientaliste.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Selfie in montagna e maltempo d'agosto: Gazzareporter, ecco le foto premiate

INIZIATIVA

Selfie in montagna e maltempo: Gazzareporter, ecco le foto premiate

S-Chiusi in galleria

parma centro

Con "S-Chiusi in galleria" il teatro riapre i negozi sfitti

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

fashion week

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

10 edifici scolastici della nostra città: li riconosci tutti?

GAZZAFUN

10 edifici scolastici della nostra città: li riconosci tutti?

Lealtrenotizie

Paura a Soragna per un bimbo in bicicletta urtato da un'auto

Si è attivato anche l'elicottero del 118

INCIDENTE

Paura a Soragna per un bimbo in bicicletta urtato da un'auto

incidente

Schianto contro un'auto a Collecchio: grave un motociclista

guardia di finanza

Frode fiscale internazionale, coinvolta anche una squadra di basket di Parma

16 indagati e sequestro per 25 milioni. Come funzionava il sistema di sponsorizzazioni

controlli

Ponte Taro: otto in una notte alla guida sotto l'effetto di alcol o droga

1commento

via emilio lepido

Ladri nella notte da Pittarosso: sparita la cassaforte

PRIMO PIANO

I negozi e la domenica: "Aperti, sono comodi", "no, meglio stare in famiglia" Videoinchiesta

Viaggio tra commesse, clienti, negozianti: ecco cosa pensano della proposta del ministro Di Maio di chiudere gli esercizi la domenica

Varano Melegari

Mirko Reggiani, morire a 42 anni

LUTTO

Addio alla prof Bacchi, una vita per la scuola

VIA TOSCANA

Il rumore dei treni? Fuori legge notte e giorno

4commenti

MONTAGNA

Corniglio, 14enne infortunata durante una gita con classe: interviene il Soccorso alpino

Lavori

Ponte sul Taro, arrivano i droni

curiosità

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

1commento

lesignano

Incidente sulla pista da motocross: è gravissimo

GAZZAREPORTER

Pratospilla, un altro porcino gigante

Via Mantova

Dopo l'incidente, i residenti insorgono: «Qui tutti corrono troppo»

arte

Restaurata la Cassetta Farnese di Capodimonte: presto sarà (temporaneamente) a Parma

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le offese a Giulia e l'odiatore che è in noi

di Anna Maria Ferrari

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

ITALIA/MONDO

REGGIO EMILIA

Incendio in una ditta di luminarie natalizie. Il Comune: "Chiudete le finestre"

GENOVA

Tredicenne litiga con la mamma, si butta dal balcone e muore

SPORT

Pallavolo

Italia nel girone con Serbia e Polonia

5a giornata

Ancora Ronaldo: Juve a punteggio pieno. Roma ko, Milan pari. E quel Parma lì... Risultati, classifica

SOCIETA'

CASTELFRANCO EMILIA

Sparano a uno straniero ed esultano: indagini in corso

MODA

Il Made in Italy è sempre più in mani straniere

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno