13°

23°

Parma

Buzzi: "Quei 7 milioni non sono debiti. Ecco le cifre non "taroccate"

Buzzi: "Quei 7 milioni non sono debiti. Ecco le cifre non "taroccate"
Ricevi gratis le news
16

 «Nel Consiglio Comunale di giovedì scorso sono stati portati come debito fuori bilancio oltre 7 milioni di euro che dall'analisi e dalla discussione avvenuta in aula si sono rivelati opinabili come debiti, non aventi carattere di  attualità quando addirittura non esistenti». Interviene così Paolo Buzzi, capogruppo PdL in consiglio comunale, che prosegue: «Sulla stampa se ne è parlato come se si trattasse di un buco di bilancio dovuto a chissà quali illegittimità: in realtà, scendendo nel dettaglio ben 6.800.000 euro di quei quei 7 milioni non  possono tecnicamente essere definiti debiti fuori bilancio. Infatti: 1.727.000 rappresentano una regolarizzazione contabile di aggio dovuto alla società delle  riscossioni comunali (Parma Gestione Entrate), aggio già trattenuto all'origine e quindi non dovuto e quindi soldi da non versare da parte del Comune.
 1.786.000 per importi dovuti ai soggetti attuatori per opere di urbanizzazione legate ad interventi di edilizia residenziale pubblica ad oggi addirittura in  parte non richiesti né fatturati dai soggetti stessi. 1.400.000 quali indennità di esproprio per la realizzazione dell'asse stradale complanare Casello autostradale/fiere che non si sa se sono a carico del Comune o del soggetto  attuatore dell'intervento e che il Comune di fatto ha deciso di pagare come  atto di liberalità. 400.000 per spese di affitto del palazzo del Tribunale che quasi interamente saranno rifusi al Comune dallo Stato come trasferimenti per spese di giustizia. 1.400.000 per opere eseguite in piazza Ghiaia che potrebbero costituire un residuo a seguito di una transazione con il soggetto attuatore. E comunque, si tratta di opere e servizi per i quali nelle delibere si da atto che hanno rappresentato un arricchimento per l'Ente ed hanno rappresentato una utilità e vantaggiosità pubblica essendo correlate a funzioni  istituzionali dell'Ente stesso». 

«Dobbiamo quindi concludere – conclude Buzzi - che è l'ennesimo  tentativo da parte di qualcuno di gettare discredito sulla passata amministrazione perpetrando quell'operazione di terrorismo contabile che da tempo è venuta avanti ma che, all'esame approfondito dei fatti, si sta sempre  più rivelando per quello che è: una operazione politica, strumentale e  demagogica.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Geronimo

    29 Settembre @ 20.08

    Catone il censore, beh solo la parola sanatoria non mi sembra una gran parola, una di quelle cifre che si mettono in genere al'interno del bilancio, non so se siano debiti fuori bilancio o meno ma sicuramente sono debiti da pagare e soprattutto non inseriti a bilancio

    Rispondi

  • Puzzi

    29 Settembre @ 18.43

    provo ad essere più gentile così vediamo se mi pubblicano (anche se non mi pareva di aver detto niente che giustificasse la censura) PUNTO 1: sicuramente il 1.727.000 di euro non riscossi dal Comune rappresentano un DEBITO FUORI BILANCIO . Se fosse un aggio trattenuto all'origine da Parma Gestione Entrate, e non dovuto al Comune, chi cavolo ha accertato nel 2011 l'entrata di una somma così immensa se non era dovuta? Era un modo per gonfiare le entrate del bilancio e pareggiarlo fittiziamente per nascondere uscite senza copertura? Sarebbe assai censurabile e forse un tantino illegale. E' ovvio che sono soldi che non deve versare il Comune, LI DOVEVA INCASSARE stando ai conti del Sindaco Vignali e del Vice Sindaco Buzzi - per gli amici "low head" -. Diciamo che vogliamo credere che sia un piccolissimo errorino fatto in buona fede; resta comunque un DEBITO FUORI BILANCIO.

    Rispondi

  • oberto

    29 Settembre @ 12.36

    buzzi va a paja!!

    Rispondi

  • fernanda

    29 Settembre @ 12.13

    ma nessun giornalista che gli abbia chiesto perchè con tanti debiti il comune abbia sdeciso di pagare "per liberalità" un milione e mezzo? erano soldi nostri... paghi le sue liberalità con i suoi soldi

    Rispondi

  • cantarelli claudio

    29 Settembre @ 11.39

    Abbiamo avuto la fortuna o forse l'acume di non eleggere Buzzi a "nuovo " sindaco, egli è restato intrappolato nei retaggi della vecchia politica, parla il politichese e non distingue che una spesa, un costo per un ente che sia o meno pagata, rappresenta per l'ente un onere, un debito che i cittadini hanno dovuto sostenere sotto forma di imposta o tassa. DICO MA QUESTI POLITICANTI SENZA DIGNITA':DESTRA, CENTRO O SINISTRA CHE RAPPRESENTINO MA CI HANNO PRESO PER DEGLI IDIOTI? Qualunque carica occupino sia a livello locale che nazionale, essi vivono in un pianeta distante anni luce dal nostro, parlano una lingua incomprensibile e se ne strafottono degli italiani. In qualunque altra nazione sarebbero già stati cacciati a calcioni nel fondo schiena, "esseri", perchè definirli uomini o donne sarebbe un' ingiustizia, che manteniamo da venti, trenta, quaranta o cinquanta anni e che si sono incancreniti nel tessuto politico, facendolo marcire, riducendo, quello che un tempo era la responsabilità nazionale di governare, all'esercizio dei propri comodi, facendo si che gli italiani possano solo vergognarsi di coloro che li rappresentano. MANDIAMOLI A CASA!!! BASTA!!!

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Bruce Springsteen, oggi il Boss compie 69 anni

compleanno

Bruce Springsteen, oggi il Boss compie 69 anni

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

fashion week

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

TELEVISIONE

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

Notiziepiùlette

Giulia: «Volate oltre l'odio»
Ghiretti insultata sul web

Giulia: «Volate oltre l'odio»

Ultime notizie

Le cime tempestose di Kate Bush

IL DISCO

Le cime tempestose di Kate Bush

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Ponte sul Taro, arrivano i droni

Lavori

Ponte sul Taro, arrivano i droni

PRIMO PIANO

I negozi e la domenica: "Aperti, sono comodi", "no, meglio stare in famiglia" Videoinchiesta

Viaggio tra commesse, clienti, negozianti: ecco cosa pensano della proposta del ministro Di Maio di chiudere gli esercizi la domenica

Varano Melegari

Mirko Reggiani, morire a 42 anni

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

Via Mantova

Dopo l'incidente, i residenti insorgono: «Qui tutti corrono troppo»

lesignano

Incidente sulla pista da motocross: è gravissimo

VIA TOSCANA

Il rumore dei treni? Fuori legge notte e giorno

CALCIO

Gervinho non ricorda Tino?

LUTTO

Addio alla prof Bacchi, una vita per la scuola

Mariano

«Via Parasacchi, pericolo erbacce»

COLORNO

Tortél Dóls, il sindaco contrattacca la Confraternita.

incidente

Auto finisce nel canale: un ferito grave a Polesine

incidente

Schianto a Vicopò: viabilità nel caos, si attivano i residenti (che protestano)

1commento

anteprima

Una domenica di incidenti sulle strade (e non) del Parmense

Triathlon

Stratosferico Zanardi: record mondiale arrivando quinto (battendo 3mila normodotati)

evento

70 anni di Uisp: lo sport "esplode" in Cittadella Le foto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

LA PEPPA

La ricetta - Mini budini salati

ITALIA/MONDO

terrore a chieti

Violenta rapina in villa: tagliato il lobo dell’orecchio alla donna, «Peggio di Arancia Meccanica»

Reggio

Si schianta il deltaplano. Due feriti. Donna ricoverata al Maggiore

SPORT

Pallavolo

Battuta l’Olanda 3-1. La Polonia è l'ultima qualificata della Final-Six

5a giornata

Ancora Ronaldo: Juve a punteggio pieno. Roma ko, Milan pari. E quel Parma lì... Risultati, classifica

SOCIETA'

GAZZAREPORTER

Pratospilla, un altro porcino gigante

TENDENZE

Nuovi alimenti: presto i primi prodotti sul mercato. Ma non vedremo i grilli nel piatto

MOTORI

SERIE SPECIALE

La Mini Countryman imbocca... Baker Street

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno