17°

29°

Parma

Il Gcr: "Contratto scaduto. Iren abusiva?". Folli: "Attendiamo lumi da Atersir"

Il Gcr: "Contratto scaduto. Iren abusiva?". Folli: "Attendiamo lumi da Atersir"
Ricevi gratis le news
25

(C.C.) Il contratto Ato-Enìa che dal dicembre 2004 affidava a quella che si sarebbe trasformata in Iren la gestione della raccolta dei rifiuti sarebbe scaduto. Ieri per la precisione. I calcoli sono stati fatti dall'esperto chiamato dal Comune, Paolo Rabitti, e da quel momento sia l'assessore all'Ambiente Gabriele Folli, sia l'Associazione Gestione Corretta Rifiuti hanno continuato a battere sulla questione.

Lo ha fatto anche oggi, il Gcr, con una nota in cui sottolinea che nel contratto in questione, che escludeva lo smaltimento dai servizi di raccolta, "nel solito fraseggio all'italiana, grazie al quale si può scrivere in una sola riga tutto e l'esatto contrario, lo smaltimento era comunque di competenza di Enia. Da oggi quindi Iren opererebbe “abusivamente”, visto che non è in essere alcun contratto di servizio. Ovviamente Iren deve garantire il servizio fino al nuovo bando di gara, ma il silenzio totale sull'argomento che vige da molte settimane in regione e in Atersir non fa che confermare il grande imbarazzo che regna in questi enti pubblici a cui è affidata la regolazione del comparto". E mentre il Gcr snocciola "la procedura di infrazione su quel contratto aperta  dalla Commissione Europea" e "il fascicolo aperto dalla procura di Parma sull'abuso d'ufficio riguardante lo stesso argomento." e si chiede come si uscirà da questa situazione ("Senz'altro urge l'avvio di una fase di gara pubblica. Va riprogettata la programmazione del sistema per aggiornarsi alle moderne tecnologie meccaniche di trattamento a freddo dei rifiuti, vanno accolte e inserite le indicazioni dell'Europa che entro il 2020 prevede il divieto di incenerimento dei materiali compostabili e riciclabili"), l'assessore Folli è chiaro:  "Che sia fra un giorno, fra un mese o fra un anno, i servizi dovranno essere messi a gara". "Non è una guerra fra il Comune ed Iren - tiene a sottolineare Folli - ma è la necessità e il dovere di rispettare la normativa europea a favore di cittadini: la concorrenza può migliorare la qualità del servizio e i costi". E il contratto che sarebbe scaduto? "Stiamo aspettando la risposta di Atersir: abbiamo mandato una lettera in cui chiediamo lumi su come intendano procedere peer la nuova gara di affidamento del servizio di raccolta rifiuti. Ad oggi non abbiamo ricevuto risposta: lunedì manderemo un sollecito".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Thomy

    05 Ottobre @ 17.00

    Se venerdì prossimo l'"abusiva" IREN non dovesse passare a svuotarmi il bidone con i pannoloni sporchi, sabato mattina povrò portarli sotto i portici del grano o nel salotto di casa Folli? Oppure andrà bene anche il vicino greto della Parma?

    Rispondi

  • Abby

    05 Ottobre @ 13.19

    Se Folli afferma che IREN è abusiva sta invitando a non pagare le bollette di raccolta rifiuti?? Guardi che io mi adeguo, Folli... È sicuro che poi un magistrato contabile non verrà a casa sua a chiedere a lei i soldi che IREN non ha incassato e che ha ovviamente addebitato a lei la responsabilità del danno? Guardi che lei dovrebbe essere un filo più prudente. E guardi che, pur con tutta la disistima che ho per la sua incompetenza, lo dico per lei...

    Rispondi

  • Abby

    05 Ottobre @ 13.05

    La gag del GCR che dice dinesserebd\'accordo con l\'assessore è vecchia come quelle di Alighiero Noschese: Folli non sa neanche se firmarsi come assessore del comune o come GCR, quando fa le sue risibili sparate. Però attenzione, sono sì risibili, ma ai cittadinidi Parma costano già 28 milioni di euro, e moltissimi altri ne costeranno. Stay tuned, che questo signore non sa nemmeno che il comune può essere citato per ulteriori danni da IREN... Stay tuned, mi raccomando... Senza contare che il comune é comproprietariomdi IREN al 6,6%, quindi ogni danno economico a IREN è direttamente un danno ai cittadini di Parma, soci di IREN.

    Rispondi

  • Paolo Reggiani

    05 Ottobre @ 12.23

    Da questa diatriba infinita, con i saggi commenti dei lettori, emergono alcune domande fondamentali. La prima è: ma la privatizzazione dei servizi non doveva portare efficienza e minori costi (oltre ad altri grandi benefici)? Finora è stato un colossale fallimento degli obiettivi ed in buona sostanza una colossale truffa per il cittadino e le sue tasche. La nostrana Enia/Iren ed altre (leggere la Gazzetta); a livello nazionale le Ferrovie e Poste. E tant’altro. La seconda riguarda la comparsa di strani soggetti che si mettono a dirigere il traffico. Esempio, sempre nostrano, questa GCR, che già un commentatore si è chiesto quale funzione istituzionale abbia. Non bastano enti ed istituzioni ad ingarbugliarci la vita, sentivano fortemente la mancanza di figure non meglio identificate a livello di ufficialità a far confusione dov’è già massima. La terza si riferisce alla contrattualistica, cioè al punto essenziale nella gestione dei rapporti e nel caso in questione di un servizio importante: ma in quale lingua vengono scritti i contratti se poi ognuna delle parti li legge in modo diverso dalle altre. In questo caso è una truffa bella e buona. E nessuno interviene? La quarta concerne una nuova inefficienza delle Regioni, nella fattispecie l’Emilia-Romagna, che non solo è sorda con i cittadini ma nemmeno risponde all’istituzione locale su un quesito amministrativo. Ed invece dovrebbe farlo a stretto giro di posta! Ma siamo tutti ammattiti? Ma già, è vero, si è visto di che pasta sono le Regioni. Una per tutte il Lazio, che ha ridotto ad un decimo gli stanziamenti all’assistenza sociale ma ampliato a dismisura i fondi allo sperpero e bagordi dei politici locali. E per tacere delle altre. Anziché far proteste e lamentele non è ora che la società sana e turlupinata dalla politica incominci a far pulizia? Senza violenza (che è un rischio che sta covando), ma organizzandosi a dare e con forza la propria sfiducia a chi ha così male gestito la cosa pubblica.

    Rispondi

  • Daniele Tanzi

    05 Ottobre @ 12.08

    So che Comune e Atersir sono istituzioni. Iren una società per azioni. Non so chi sia l'Associazione Gestione Corretta Rifiuti. Una corporazione? Una lobby? Se qualcuno mi aiutasse a capire, gliene sarei grato.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"A du pass": aperitivo italo-rumeno. Ecco chi c'era: foto

FESTE PGN

"A du pass": aperitivo italo-rumeno Foto

Belen Iannone

VIP

Belen ha lasciato Iannone: sul web impazza il gossip

Scurano, tuffi e bagni di sole nello scenario del Fuso

PGN

Scurano, tuffi e bagni di sole nello scenario del Fuso Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

57 annunci di lavoro

LA BACHECA

Ecco 57 offerte per chi cerca lavoro

Lealtrenotizie

Incidente Autocisa

INCIDENTI

Auto incastrata sotto un camion in Autocisa: muore una donna

AUDITORIUM PAGANINI

"Il meglio di noi": 12 TvParma presenta le novità, dal palinsesto ai nuovi studi

2commenti

FATTO DEL GIORNO

Parma Europa, lo sport, "Parma-Reggio A/R" e altri programmi: ecco come cambia 12 TvParma

CARABINIERI

Minaccia l'ex compagna e pretende sempre più denaro: arrestato 33enne di Polesine 

L'uomo è accusato di estorsione. E' stato arrestato dai carabinieri dopo l'ultima richiesta: 300 euro da consegnare in un parcheggio

via bixio

La casa dello spaccio con le dosi cucite nelle lenzuola: tre arresti grazie ai residenti "sentinella" Video

5commenti

12 tg parma

Presto il via libera al taser anche a Parma. Ma la polemica sicurezza continua Video

5commenti

49 ANNI

Addio a Sonia Angela Santagati

storia

C'era una volta Parma sul tram (e sui primi bus): inaugurato l'Archivio storico Tep Foto

colorno

Botte e minacce alla moglie per costringerla a rapporti sessuali: arrestato Video

1commento

Fontevivo

«Grattato» il parmigiano: giallo alla Festa dell'Uva

Tizzano

La Regione risponde su Capriglio: "Nessun ritardo, lavori per 1,2 milioni"

VIABILITA'

Via Europa, insieme al cantiere partono anche i disagi

3commenti

SERIE A

Parma, che tour de force

FIERA

Il Salone del Camper di Parma si è chiuso con 130mila visitatori

arte

Complesso della Pilotta, apre la nuova biglietteria: e i primi 100 entrano gratis

STAZIONE

Sfilò 15 euro a un giovane e lo aggredì, condannato

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le Olimpiadi dei litigi nel Paese dei campanili

di Aldo Tagliaferro

2commenti

L'ESPERTO

Disoccupazione: come funziona la Naspi

di Paolo Zani*

ITALIA/MONDO

A21

Incidente a Piacenza: un morto e tre feriti gravissimi. Due bimbi portati al Maggiore

ROMA

Auto investe pedoni vicino a San Pietro: 4 polacchi feriti

SPORT

CHAMPIONS

La Juve in dieci stende il Valencia. Roma travolta dal Real

INTERVISTA

Golf, inizia il Tour Championship: sfida importante per Francesco Molinari Video

SOCIETA'

nuoto

Federica Pellegrini: "Credo ancora all'amore ma con meno paranoie"

natura

Sarà un autunno da record per la raccolta di funghi in tutta Italia

MOTORI

I PIANI DELLA ROSSA

"In arrivo Ferrari Purosangue. Ma non chiamatelo Suv"

La pagella

Al volante di Volvo XC40 D4 R-Design