20°

Parma

Il Pdl: "Capelli ha fatto un'azione-verità sul bilancio. No al terrorismo contabile"

Ricevi gratis le news
12

«Stendiamo un velo pietoso sulla relazione sul debito del Comune di Parma che ci ha lasciato in eredità il Commissario Ciclosi; a questo punto spero proprio che non si parli più - a sproposito e in modo irresponsabile - di dissesto della municipalità».
Il capogruppo del Pdl in Consiglio comunale Paolo Buzzi commenta così la relazione sulla situazione finanziaria del Comune, presentata dall’assessore al Bilancio Gino Capelli.
«Il Comune non è a rischio dissesto - continua Buzzi - e il debito 850 euro pro-capite è ampiamente sostenibile. Certo il debito c’è e nessuno nega, ma, e anche l’assessore Capelli ne ha convenuto, è stato contratto per fare investimenti e per creare patrimonio». E sulle società partecipate: «Lo stesso Capelli ha concordato che solo poche società hanno problemi di bilancio, mentre tutte le altre - e ricordo che sono in tutto una trentina - non destano particolari preoccupazioni».
«I problemi ci sono ma niente può giustificare il terrorismo contabile a cui abbiamo assistito in questi mesi né le chiassate sotto i Portici del Grano: francamente ritengo che la Corte dei conti sia più attendibile di una sedicente commissione Audit non meglio identificata. Oggi, finalmente, la campagna mediatica si sta sgonfiando e speriamo che pur riconoscendo gli errori amministrativi che sono stati compiuti, nessuno può negare che questa città ha affrontato importanti investimenti che hanno migliorato le condizioni di vita dei nostri concittadini. Tutto il resto è fare politica e propaganda».
E tornando sull’operato del Commissario Ciclosi: «Lo volete sapere che cosa ha fatto Ciclosi a Parma? Tagliare il personale del Comune; tagliare tutti i progetti d’investimento previsti dalla precedente amministrazione; aumentato al massimo delle aliquote della tassazione per creare un tesoretto di quasi 50 milioni di euro che sarebbe dovuto essere “Gestito dalla prossima amministrazione come una risorsa aggiuntiva a disposizione della città”».

«Va dato atto all’assessore Capelli di avere fatto un’azione-verità che in questi tempi è merce rara. Da tutto questo si evince che Ciclosi ha operato da incompetente oppure in malafede: e francamente preferisco la prima ipotesi». Così il vice coordinatore vicario del Pdl Massimo Moine.
«La giunta Vignali è caduta per un attacco di piazza; la sinistra, che si è sempre affannata in un’opposizione livorosa contro la precedente amministrazione - e oggi fa lo stesso con Pizzarotti - ha giocato solo al “Tanto peggio tanto meglio” puntando solo a mettere le mani sulla città trasferendo Bernazzoli dalla Provincia al Comune. Il Pdl, invece, è in consiglio per fare chiarezza».
«Non ha alcun senso sparare nel mucchio – continua Moine - come sta facendo la sinistra. Gli errori sono stati fatti ma la precedente amministrazione non deve essere additata come l’amministrazione del malaffare e del dissesto finanziario. A parte i debiti ereditati dalle precedenti amministrazioni non ci sembra che sia così».

«Penso che tra quelli che hanno parlato a sproposito di default non doveva esserci il presidente dell’Anci Del Rio», aggiunge il coordinatore comunale del Pdl Massimiliano Bonu.
«Personalmente sono esterrefatto - continua Bonu - nell’apprendere che il Commissario Ciclosi abbia inserito nei debiti del Comune di Parma l’intero indebitamento dell’Autocisa di cui il Comune di Parma è proprietario solo in minima parte. Questo terrorismo contabile ha prodotto un’immagine negativa su Parma, una vera e propria diffamazione di un’intera città, che è passata in pochi mesi da essere tra le migliori in Italia (Carta di Parma, Quoziente Parma) a essere una capitale del malaffare».
«Quando Capelli afferma che le partecipate hanno debiti ma un patrimonio che supera l’indebitamento scopre l’acqua calda: le partecipate si trovano esattamente nelle stesse condizioni di tutte le altre società private, e delle famiglie che oggi stanno affrontando questo momento di crisi. A questo punto bisognerebbe fare un passo avanti. Pizzarotti deve andare avanti e la città deve uscire da questo clima di continua tensione e sospetto. La magistratura faccia il suo lavoro ma la città deve cominciare a chiedersi quanto Parma abbia perso a causa di questa diffamazione mediatica».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • dd_77

    11 Ottobre @ 13.46

    a quanto pare il PDL non sa mai nulla e cio che non sa' è sempre colpa delle precedenti amministrazioni ma guarda caso dal 1998 ad oggi c'è stato due volte Ubaldi e una volta Vignali... OPS!!!

    Rispondi

  • Daniele Tanzi

    11 Ottobre @ 12.29

    Mi chiedo se la matematica sia un'opinione. Il Commissario aveva parlato di oltre un miliardo di debito, Capelli di 600 milioni. Quattrocento milioni non sono bruscolini. A chi credere?

    Rispondi

  • Gino

    11 Ottobre @ 09.16

    Bravo Pinzarotti,da notare l'atteggiamento della banca BNL,forse preferisce altri colori politici per elargire i finanziamenti con i risparmi dei parmensi.

    Rispondi

  • Olindo

    10 Ottobre @ 21.18

    Ma i commentatori della Gazzetta hanno capito, come già stanno dicendo diversi giornali, che la roba della corte dei conti é una bufala o siete a scoppio ritardato?

    Rispondi

  • GABRIELE

    10 Ottobre @ 20.26

    il PDL non esiste piu' e ancora parlano?

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Ricordando... un'estate in piscina: foto da Campora

PGN

Ricordando... un'estate in piscina: foto da Campora

E' iniziato il Grande Fratello Vip. Benedetta Mazza: "Cerco l'amore" Video

TELEVISIONE

E' iniziato il Grande Fratello Vip. Benedetta Mazza: "Cerco l'amore" Video

Selfie in montagna e maltempo d'agosto: Gazzareporter, ecco le foto premiate

INIZIATIVA

Selfie in montagna e maltempo: Gazzareporter, ecco le foto premiate

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Smartphone: da nemici ad alleati in classe

HI-TECH

Smartphone in classe: nemici o alleati?

di Riccardo Anselmi

Lealtrenotizie

Massaggi

FIAMME GIALLE

Prostituzione: sequestrati 22 centri massaggi cinesi, 34 denunciati

Identificate 25 ragazze cinesi. Il denaro era spedito in Cina via money transfer

1commento

CALCIO GIOVANILE

«Mio figlio col braccio rotto, ma nessuno ferma l'azione»

VIABILITA'

Incidente in viale Milazzo, due auto coinvolte. Code anche in Autocisa

CARABINIERI

Operazione antidroga: arrestato tunisino sfuggito all'arresto in giugno

Il 30enne, residente a Parma, è stato fermato al porto di Genova, al suo rientro dalla Tunisia

VIABILITA'

Via Europa, il cantiere provoca il caos

1commento

Via Emilia Ovest

Il ladro scappa. Ma lascia i documenti

Archeologia

Torna alla luce l'antica Tannetum

MEDESANO

Ladri all'asilo: rubano e danneggiano e poi si fanno la pizza

1commento

FIDENZA

Fallimento Di Vittorio, Gli alloggi verso la vendita a una nuova coop

NUOVO PADIGLIONE

Barilla, il futuro è green

San Polo D'Enza

Perde un panetto di hashish e il telefono con i numeri dei clienti: 20enne nei guai

PRIMO PIANO

I negozi e la domenica: "Aperti, sono comodi", "no, meglio stare in famiglia" Videoinchiesta

Viaggio tra commesse, clienti, negozianti: ecco cosa pensano della proposta del ministro Di Maio di chiudere gli esercizi la domenica

INCIDENTE

Paura a Soragna per un bimbo in bicicletta urtato da un'auto

incidente

Schianto contro un'auto a Collecchio: grave un motociclista

guardia di finanza

Frode fiscale internazionale, coinvolto anche il Basket Parma

Fra i 16 indagati c'è l'ex presidente Bertolazzi. Sequestro per 25 milioni. Ecco come funzionava il sistema di sponsorizzazioni

Varano Melegari

Mirko Reggiani, morire a 42 anni

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le offese a Giulia e l'odiatore che è in noi

di Anna Maria Ferrari

2commenti

UNIVERSITA'

L'Ateneo di Parma visto dagli studenti

di Katia Golini

ITALIA/MONDO

Napoli

"Lo sposo è scappato con i soldi dei regali". Scoppia una rissa al matrimonio

1commento

REGGIO EMILIA

Tentò di stuprare la figlia di 11 anni: condannato a 4 anni e 8 mesi

1commento

SPORT

CICLISMO

Il Giro d'Italia 2019 partirà da Bologna. Crono-prologo sul monte di San Luca

Pallavolo

Italia nel girone con Serbia e Polonia

SOCIETA'

curiosità

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

1commento

parma centro

Con "S-Chiusi in galleria" il teatro riapre i negozi sfitti

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno