16°

29°

Parma

Caro caffè: in diversi bar costa 1,10 euro

Caro caffè: in diversi bar costa 1,10 euro
Ricevi gratis le news
13

Enrico Gotti

Dopo il caro benzina, il caro tazzina. Un ristretto gruppo di bar è andato in avanscoperta ed ha aumentato i prezzi di espresso e brioches a un euro e dieci centesimi. I primi a prendere l’iniziativa sono stati alcuni locali in centro storico e nel quartiere Cittadella, all’inizio dell’anno. Dal primo settembre il rincaro è anche in Oltretorrente, dove quattro bar nella zona di via Bixio hanno ritoccato i prezzi e pure nel quartiere San Leonardo. «Sono stato uno dei primi ad aumentare il caffè a un euro e dieci, ma non mi sono pentito - dice Enrico Barra, del bar Sottosopra nella galleria Polidoro di via Mazzini -. Questo è uno dei pochi bar a Parma ad avere il caffè biologico e il latte biologico. Potrei lasciarlo a un euro, ma non mi va di diminuire la qualità». «Ho iniziato a gennaio. Sono aumentati tutti i costi fissi. Per i tavolini pago lo stesso plateatico di piazza Garibaldi, anche se qui non c’è traffico. Adesso, piano piano, aumenteranno anche tutti gli altri» - sostiene Barra. «Il motivo dell’aumento è molto semplice: aumenta l’acqua, la luce, il gas, tutti gli aumenti di base, aumenta il caffè - dice Liliano Alfieri, del bar Big Ben di via Bixio -. La luce da gennaio ad adesso è aumentata del 20%. Non abbiamo messo i tavolini perché è aumentato il plateatico. È aumentata l’Iva. Le tasse dei rifiuti sono altissime. Ci siamo sobbarcati tutte le spese. Se non aumento il caffè devo abbassare la qualità della materia prima, prendere miscele che costano la metà, ma poi si sente». «Ci sono tante spese e aumentano sempre, da fuori non se ne ha l’idea - aggiunge Antonios Christakis, del bar Agorà di via Benassi -. C’è un detto greco: chi è fuori dal ballo tante canzoni conosce, cioè pensa di sapere tutti i balli, ma poi quando tocca a lui è un altro conto. Io prima di aprire il bar pensavo che i baristi fossero dei ricconi, adesso lavoro come un matto e si fa davvero fatica». In molti circoli di Parma il caffè resiste ancora a 90 centesimi, ma è diverso il regime fiscale, consentito dalla legge. Un bar di via Mazzini, fino a pochi mesi fa, vendeva il caffè alla stessa cifra. Era il Gran Caffè Orientale Express, ora è chiuso. «I prezzi sono ancora fermi al 2007, quando il costo del caffè si è stabilizzato ad un euro. Qualcuno ha deciso di aumentare, ma sono pochi, è un fenomeno a macchia di leopardo» - afferma Stefano Cantoni, responsabile della federazione esercenti pubblici per la Confesercenti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Alessandro

    03 Giugno @ 21.54

    A Parma in Via Baganza 11 al bar "Via Vai Caffè" il caffè costa ancora 80 centesimi ed è ottimo!! (Non è un circolo, ma un normale bar)

    Rispondi

  • prova

    08 Marzo @ 09.05

    D'accordissimo con te Giancarlo, però questa cosa fa un pò girare le scatole.. L'idea di andare al supermercato per comprare qualunque cosa mi sa un pò briga a dirle il vero .A me piacerebbe andare anche dal fornaio o fruttivendolo nella piccola bottega quando devo comprare solo qualche piccola cosa, però che abbia dei prezzi accettabili, altrimenti mi conviene fare la fila alle casse del supermercato.

    Rispondi

  • prova

    08 Marzo @ 09.00

    Se poi pensi che al proprietario del bar, una tazzina di caffè costerà al massimo 30 centesimi, il guadagno è di ben 80 centesimi su ogni tazzina che preparano. Quasi il triplo di quanto costa a loro... e se poi magari becchi il bar dove fa pure schifo allora il quadro è completo. Perchè vogliamo anche parlare del costo di 1 € per una bottiglietta d'acqua da mezzo litro ? In alcuni supermercati con 1,07 € compri una cassa d'acqua da 6 bottiglie da 2 litri.. fai te !! X Luca e Maurizio ... Pienamente d'accordo con i vostri commenti !!

    Rispondi

  • giancarlo

    12 Ottobre @ 11.14

    Parma è sempre stata tra le città più care d'Italia ed in particolare i bar e le panetterie in questi ultimi anni hanno aumentato i prezzi in maniera eccessiva.Ciò è molto strano poichè il numero dei bar e delle panetterie è elevato e questo fattore dovrebbe contribuire ad incrementare la concorreza e non i prezzi.E' evidente che i commercianti in questione fanno "cartello" a spese dei cittadini. Per il pane si può rimediare comprandolo nei supermercati dove viene venduto ad un prezzo inferiore rispetto alla media ed il caffè non è proprio necessario consumarlo,se ne può fare benissimo a meno nonostante ci perseguiti una pubblicità ossessiva.Se propio uno vuole berne una tazza si può usare la vecchia moka di casa.

    Rispondi

  • ANDRE

    11 Ottobre @ 22.56

    I circoli in genere pagano l'iva come cosumatori finali..per questo emettono scontrini non fiscali Quindi il caffè a 90 centesimi lo somministrano in perdita?!?...facciamo informazione seria per cortesia

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Bruce Springsteen, oggi il Boss compie 69 anni

compleanno

Bruce Springsteen, oggi il Boss compie 69 anni

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

fashion week

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

TELEVISIONE

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Le cime tempestose di Kate Bush

IL DISCO

Le cime tempestose di Kate Bush

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

DOMENICA 1

PRIMO PIANO

I negozi e la domenica: "Aperti, sono comodi", "no, meglio stare in famiglia" Videoinchiesta

Viaggio tra commesse, clienti, negozianti: ecco cosa pensano della proposta del ministro Di Maio di chiudere gli esercizi la domenica

lesignano

Incidente sulla pista da motocross: è gravissimo

incidente

Auto finisce nel canale: un ferito grave a Polesine

incidente

Schianto a Vicopò: viabilità nel caos, si attivano i residenti (che protestano)

1commento

anteprima

Una domenica di incidenti sulle strade (e non) del Parmense

evento

70 anni di Uisp: lo sport "esplode" in Cittadella Le foto

meteo

L'autunno debutta col caldo, ma da martedì temperature in calo

Oltretorrente

Oltretorrente, la notte di "Zorro": compaiono (e poi spariscono) le figurine di pusher e clienti Foto

6commenti

Triathlon

Stratosferico Zanardi: record mondiale arrivando quinto (battendo 3mila normodotati)

Ghiretti insultata sul web

Giulia: «Volate oltre l'odio»

5commenti

viabilità

Oggi chiuso il Ponte sul Taro. Ponte sul Po Boretto-Viadana, possibili sensi unici alternati

1commento

WEEKEND

Il saluto all'estate? Pic-nic a castello, sport e profumo di porcini: l'agenda

LUTTO

Addio a Elide La Vecchia, poetessa anarchica e gentile

Denuncia

I cacciatori: «Aggrediti dagli animalisti»

12commenti

Via d'Azeglio

Blitz nei kebab, i commercianti: «Avanti così».

6commenti

FIDENZA

Anziano stroncato da un infarto al cimitero

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Locanda Marzolara» generosa tradizione e tanta qualità

di Chichibio

ITALIA/MONDO

terrore a chieti

Violenta rapina in villa: tagliato il lobo dell’orecchio alla donna, «Peggio di Arancia Meccanica»

Reggio

Si schianta il deltaplano. Due feriti. Donna ricoverata al Maggiore

SPORT

Ciclismo

Mondiali di Innsbruck, i convocati di Cassani. Aru ha rinunciato

3a giornata

Roma ko a Bologna, crisi nera. Milan pari. E quel Parma lì, chi l'avrebbe detto Risultati, classifica

SOCIETA'

verona

Sciame di calabroni durante una gara podistica, in sette all'ospedale

Ivrea

"Vorrei vedere il mare per l'ultima volta": l'ambulanza si ferma vicino alla spiaggia

MOTORI

LA PROVA

Kia Sportage diventa «Mild Hybrid»

SERIE SPECIALE

La Mini Countryman imbocca... Baker Street