18°

28°

Parma

Carenza di spazi e altre difficoltà: la Garante "fotografa" il carcere di Parma

Carenza di spazi e altre difficoltà: la Garante "fotografa" il carcere di Parma
Ricevi gratis le news
7

COMUNICATO

Il totale dei detenuti del carcere di Parma ammonta a 617 (tutti uomini, 250 stranieri); le presenze si dividono fra la Casa di reclusione (318) e la Casa circondariale (299), dove è sistemata gran parte dei detenuti in attesa di giudizio (i condannati in via definitiva sono 391). La capienza regolamentare prevede 385 posti, quella “tollerata” 652. I detenuti comuni sono 465, quelli in regime di alta sicurezza 85, altri 69 sono reclusi in regime di 41 bis; 13 in semilibertà, 16 lavoranti esterni in articolo 21 O.P..

Nei giorni scorsi Desi Bruno, Garante regionale dei diritti dei detenuti per l’Emilia Romagna, ha visitato l’Istituto penale di via Burla, a Parma. La Garante segnala positivamente la recente riapertura, dopo quasi due anni, del Centro diagnostico terapeutico, affidato all’Ausl di Parma, che ospita alla data della visita anche detenuti con disabilità motoria, essendo insufficienti gli spazi della sezione (9 celle) dedicata ai detenuti paraplegici.
Nella corso della visita, Desi Bruno ha incontrato due ergastolani, uno dei quali ancora in sciopero della fame: chiedono di essere collocati in celle singole, come prevede il Regolamento penitenziario, allo stato non possibile per carenze di spazi; la Garante ha già rivolto una richiesta al nuovo Provveditore delle carceri dell’Emilia-Romagna, Pietro Buffa, che sta procedendo alla riorganizzazione delle presenze negli istituti.

La Garante ha poi incontrato le realtà locali che si occupano delle problematiche legate alla condizione carceraria. All’incontro, convocato nella sede del Consorzio di Solidarietà sociale di Parma, hanno partecipato rappresentanze di molte associazioni di volontariato che quotidianamente frequentano il carcere di Parma, portando sostegno e aiuto ai detenuti in maggior difficoltà, e fornendo un sostanziale supporto per il raggiungimento delle finalità istituzionale del carcere; all’incontro erano presenti anche rappresentanti di cooperative sociali di tipo B, che si occupano dell’inserimento lavorativo di detenuti e ex detenuti.
La Garante è stata informata delle difficoltà che volontari e cooperative incontrano nella loro attività, legate alla mancanza di risorse per la scuola, alla rigidità di alcuni orari per gli interventi in carcere, agli ostacoli incontrati per organizzare attività lavorative dentro le mura. Il confronto è stato arricchito dagli interventi di rappresentanti delle istituzioni di Parma, fra cui l’assessore comunale alle Politiche sociali, Laura Rossi, Il direttore delle attività socio sanitarie della Ausl, Paolo Volta, il direttore del Dipartimento cure primarie del Distretto di Parma, Sigismondo Ferrante, il responsabile personale sanitario carcere, Francesco Ciusa; sono inoltre intervenuti la senatrice Albertina Soliani, la deputata Carmen Motta, la consigliera regionale Gabriella Meo, membro dell'Ufficio di Presidenza dell'Assemblea legislativa dell'Emilia-Romagna. Tutti gli interventi hanno sottolineato la necessità di garantire continuità agli interventi di inserimento lavorativo esterno al carcere, e la richiesta di un coordinamento stabile fra le realtà che si occupano di carcere del nostro territorio e gli uffici della Garante, soprattutto in relazione alle condizioni di vita e di salute dei detenuti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • pier luigi

    17 Ottobre @ 09.35

    correggiamo il titolo? 'Carenze................... e altre difficoltà .........................................'. scusate! Ritornando al nocciolo della questione, quanti sono gli 'stranieri' che potrebbero cedere il posto ai 'nostrani'? Capisco che è difficile far capire a certi paesi che chi commette un reato in Italia può non averlo commesso nella sua Patria o peggio potrebbe non essere un reato in quel Paese! oppure, in Italia la pena sarebbe di qualche anno e al loro Paese la pena di morte!

    Rispondi

  • Giorgio Ossimprandi

    16 Ottobre @ 18.58

    c'è tanto spazio,nelle miniere abbandonate !

    Rispondi

  • oberto

    16 Ottobre @ 17.36

    si podema cater di sistema par sfoltiria un po.

    Rispondi

  • ROBERTO

    16 Ottobre @ 16.14

    In effetti la situazione è molto grave; c'è la necessità di una serie di interventi per dare una svolta alla vita carceraria. Propongo : ripristino della pena di morte per i delitti più odiosi e per i pluriomicidi; ripristino dei lavori forzati e delle colonie penali in isolotti sperduti; vitto scarso; perdita dei diritti di voto per tutto il periodo detentivo e impossibilità di accedere in futuro a lavori nella pubblica amministrazione. Con questi semplici e economici interventi la popolazione carceraria diminuirebbe sensilmente, ed anche la delinquenza. Ma ai politici certo non conviene.....

    Rispondi

  • parmigiana 72

    16 Ottobre @ 15.54

    Sono indignata! Ma la garante della "gente onesta che viene quotidianamente derubata" dov'e'? Ma i cittadini chi li difende? nessuno! Ne' i poliziotti, troppo pochi ormai, ne' i giudici che applicano leggi fatte apposta da chi non vuole andare in galera, ne' i politici che si tutelano creando leggi "garantiste" apposta per difendersi. Situazione davvero insostenibile!

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"A du pass": aperitivo italo-rumeno. Ecco chi c'era: foto

FESTE PGN

"A du pass": aperitivo italo-rumeno Foto

Belen Iannone

VIP

Belen ha lasciato Iannone: sul web impazza il gossip

Scurano, tuffi e bagni di sole nello scenario del Fuso

PGN

Scurano, tuffi e bagni di sole nello scenario del Fuso Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

57 annunci di lavoro

LA BACHECA

Ecco 57 offerte per chi cerca lavoro

Lealtrenotizie

Incidente Autocisa

INCIDENTI

Auto incastrata sotto un camion in Autocisa: muore una donna

AUDITORIUM PAGANINI

"Il meglio di noi": 12 TvParma presenta le novità, dal palinsesto ai nuovi studi

2commenti

FATTO DEL GIORNO

Parma Europa, lo sport, "Parma-Reggio A/R" e altri programmi: ecco come cambia 12 TvParma

CARABINIERI

Minaccia l'ex compagna e pretende sempre più denaro: arrestato 33enne di Polesine 

L'uomo è accusato di estorsione. E' stato arrestato dai carabinieri dopo l'ultima richiesta: 300 euro da consegnare in un parcheggio

via bixio

La casa dello spaccio con le dosi cucite nelle lenzuola: tre arresti grazie ai residenti "sentinella" Video

5commenti

12 tg parma

Presto il via libera al taser anche a Parma. Ma la polemica sicurezza continua Video

5commenti

49 ANNI

Addio a Sonia Angela Santagati

storia

C'era una volta Parma sul tram (e sui primi bus): inaugurato l'Archivio storico Tep Foto

colorno

Botte e minacce alla moglie per costringerla a rapporti sessuali: arrestato Video

1commento

Fontevivo

«Grattato» il parmigiano: giallo alla Festa dell'Uva

Tizzano

La Regione risponde su Capriglio: "Nessun ritardo, lavori per 1,2 milioni"

VIABILITA'

Via Europa, insieme al cantiere partono anche i disagi

3commenti

SERIE A

Parma, che tour de force

FIERA

Il Salone del Camper di Parma si è chiuso con 130mila visitatori

arte

Complesso della Pilotta, apre la nuova biglietteria: e i primi 100 entrano gratis

STAZIONE

Sfilò 15 euro a un giovane e lo aggredì, condannato

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le Olimpiadi dei litigi nel Paese dei campanili

di Aldo Tagliaferro

2commenti

L'ESPERTO

Disoccupazione: come funziona la Naspi

di Paolo Zani*

ITALIA/MONDO

A21

Incidente a Piacenza: un morto e tre feriti gravissimi. Due bimbi portati al Maggiore

ROMA

Auto investe pedoni vicino a San Pietro: 4 polacchi feriti

SPORT

CHAMPIONS

La Juve in dieci stende il Valencia. Roma travolta dal Real

INTERVISTA

Golf, inizia il Tour Championship: sfida importante per Francesco Molinari Video

SOCIETA'

nuoto

Federica Pellegrini: "Credo ancora all'amore ma con meno paranoie"

natura

Sarà un autunno da record per la raccolta di funghi in tutta Italia

MOTORI

I PIANI DELLA ROSSA

"In arrivo Ferrari Purosangue. Ma non chiamatelo Suv"

La pagella

Al volante di Volvo XC40 D4 R-Design