14°

27°

Parma

Assistenza agli anziani: le critiche dei sindacati

Ricevi gratis le news
0

“ANCHE LA PAZIENZA DEI PENSIONATI HA UN LIMITE”: questo il titolo del comunicato inviato in redazione dai sindacati dei pensionati. Questo il testo:

A seguito di richieste di convocazione varie, attese infinite, sollecitazioni e proposte rimaste inascoltate, i sindacati pensionati SPI-CGIL, FNP-CISL e UILP-UIL devono purtroppo prendere atto delle difficoltà ad affrontare un confronto costruttivo sulle problematiche della rete di assistenza agli anziani con l’assessore ai servizi sociali del Comune di Parma Paolo Zoni.

I cittadini, pensionati e non solo, hanno il diritto di conoscere quali sono i motivi, non solo di metodo ma soprattutto di merito, da cui prende origine questa denuncia, e che cosa sta cambiando a Parma nel campo del sociale.

Qualcosa sembra contrastare con le buone intenzioni proclamate dal sindaco Vignali in campagna elettorale in merito al confronto con le forze sociali se, come si è verificato in questi ultimi mesi, il sindacato pensionati unitario, rappresentativo di una buona parte degli anziani della nostra città, viene sistematicamente trascurato dall’assessore ai servizi sociali. Il quale probabilmente preferisce confrontarsi con altri soggetti, così come i suoi colleghi con deleghe varie ai settori delle politiche sociali, e a precise richieste di confronto su tematiche importanti per la vita degli anziani non trova nemmeno il tempo di affrontare le questioni.

Metodo a parte - anche se va notato come non sia questo il modo migliore di presentarsi agli ex-lavoratori che hanno contribuito a costruire la tradizione di solidarietà di questa città -, esistono precise questioni di merito che i sindacati pensionati hanno cercato invano di mettere sul tavolo, sui binari di un percorso di relazioni sindacali già collaudato dal precedente assessore Guarnieri.

Il sindacato unitario dei pensionati innanzi tutto vorrebbe sapere quali sono i motivi che hanno indotto il Distretto di Parma, di cui il Comune di Parma è capofila, a produrre regolamenti di accesso ai servizi sociali diversi da quelli realizzati negli altri distretti. Le risorse del Fondo regionale per la non autosufficienza nel distretto di Parma vengono utilizzate con criteri restrittivi per i cittadini, cosa che non avviene negli altri distretti.

Inoltre, è a tutt’oggi ancora aperto il problema dei livelli di assistenza nella nuova ASP Ad personam, ex Iraia, già denunciato in più occasioni dal sindacato pensionati. Ad aggravare una situazione già difficile per gli anziani ospiti dell’ASP, per quanto riguarda il numero di ore di infermieristica, nelle scorse settimane la dirigenza di Ad personam ha ridotto anche le ore di assistenza in 3 reparti della struttura, provocando ulteriori disagi agli anziani e alle operatrici.

Si ricorda che l’ASP del Comune di Parma, pur essendo stata la prima struttura della nostra provincia ad essere costituita con decorrenza giuridica che risale a un anno fa, non ha ancora rinnovato le cariche dirigenziali e che il Comune di Parma, proprietario dell’Ente per oltre il 90% delle quote, è responsabile dei livelli di assistenza dell’ASP stessa.

Ma il sindacato pensionati vorrebbe, più in generale, che in questa città si potesse aprire un confronto ampio e sistematico su che cosa significa oggi per le famiglie di Parma dover assistere un anziano non autosufficiente, soprattutto quando, non trovando risposte adeguate e tempestive, si è costretti ad “arrangiarsi”, cercando una assistente familiare (badante), rivolgendosi ad una casa famiglia o mettendosi in lista di attesa per ottenere un posto in casa protetta.

Oggi la lista di attesa per un posto in ASP è passata da circa 90 a più di 300 persone. Sono segnali che dovrebbero fare riflettere tutti i soggetti pubblici e privati che a Parma si occupano di sociale. L’assessorato competente dovrebbe promuovere e non rifiutare il confronto e le proposte che il sindacato dei pensionati unitario esprime in rappresentanza di una parte consistente della popolazione anziana. Modalità questa che in passato ha funzionato e ha prodotto risultati di condivisione di progetti e scelte.

Ulteriori preoccupazioni proprio sul tema delle relazioni si prospettano infine, a fronte delle dimissioni (a quanto dice la stampa) del dirigente dell’assessorato che rappresentava per il sindacato un interlocutore tecnico spesso alternativo a quello politico. Le difficoltà aumentano e gli anziani aspettano.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Benny Benassi  ricorda Avicii: "E' stato bello conoscerti e aprire il tuo show a Ibiza"

MUSICA

Benny Benassi ricorda Avicii: "E' stato bello conoscerti e aprire il tuo show a Ibiza" Foto

Se una pin-up incontra "mister barba"... Foto fra stile e ironia

PARMA

Se una pin-up incontra "mister barba"... Foto fra stile e ironia

Cina

FOTOGRAFIA

Le città del futuro e le case come alveari: la Cina "mai vista" Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

De André a  “Rimini”

IL DISCO

De André a “Rimini”

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Ambulanza

PARMENSE

Ancora sangue sulle strade: morti due uomini a Coltaro e Pastorello

In entrambi i casi, le auto sono uscite di strada

indagini

Alcol a bimba di 4 anni: famiglia denunciata per maltrattamenti

I protagonisti della vicenda abitano a Parma

2commenti

ANTEPRIMA GAZZETTA

Due incidenti mortali in provincia: sulla Gazzetta il ritratto delle vittime

Le vittime sono Federico Miodini, che lascia due bimbi piccoli, e Luigi Bertolotti

tg parma

Mille persone a Corcagnano per ricordare Giulia Demartis Video

infortuni

Infermeria Parma calcio, cattive notizie per Munari e Lucarelli

3commenti

VERITA' CHOC

Il bimbo morto a 18 mesi aveva assunto metadone

5commenti

scomparso

Alla ricerca di Claudio: elicottero e squadre di terra a San Secondo e Cozzano

viabilità

Terrore in tangenziale Nord: auto contromano in corsia di sorpasso

2commenti

viale pasini

Parcheggio conteso: medico impugna spadino contro infermiere

3commenti

boretto

Spinto giù dalla finestra durante una lite: denunciato un 22enne residente a Parma

1commento

TRAVERSETOLO

Muore colpito alla testa da una fontana di cemento

2commenti

SORBOLO

Abbandona rifiuti: 50enne multato

Vigolante

Ladro in giardino, immortalato dalla telecamera

1commento

Centro Torri

Ruba bottiglie di liquore. Scoperto, se le beve

3commenti

gazzareporter

Tutti di corsa a... Langhirun Foto

INCIDENTI

Schianto in tangenziale nella notte: in quattro all'ospedale

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La generazione che rinuncia a educare i propri figli

di Michele Brambilla

2commenti

IL VINO

«5 Stelle Sfursat di Nino Negri» rigore ed equilibrio unici

di Andrea Grignaffini

ITALIA/MONDO

NEW YORK

Stop alle auto a Central Park dopo un secolo Video

GIAPPONE

Morta la donna più longeva. Ora la seconda più anziana è in Toscana: ha 115 anni

SPORT

MOTOGP

Austin, domina Marquez. Iannone 3°, Rossi 4°. Dovizioso leader del Mondiale

1commento

TENNIS

Nadal trionfa a Montecarlo: è l'undicesima volta!

SOCIETA'

lutto

Morte di Avicii: "Non ci sono sospetti criminali"

low cost

Aerei, arrivano i sedili a forma di sella da cavallo per l'ultima classe Foto

1commento

MOTORI

ANTEPRIMA

Bmw M2 Competion, 410 Cv più "democratici"

NOVITA'

Kia Picanto X-Line: la citycar diventa crossover