18°

28°

Parma

Caso Bonsu: altri 3 vigili "declassati" vanno al contrattacco

Caso Bonsu: altri 3 vigili "declassati" vanno al contrattacco
Ricevi gratis le news
31

Dopo i primi cinque apripista, altri si fanno avanti. Anche Andrea Sinisi, Giorgio Albertini e Stefania Spotti   hanno presentato ricorso al Tar contro la revoca  della qualifica di agente di pubblica sicurezza.  Dopo Pasquale Fratantuono, Mirko Cremonini, Marco De Blasi, Graziano Cicinato e Fernando Villani, è la volta dei tre colleghi: otto dei dieci vigili condannati in primo grado per il caso Bonsu, con pene tra i 2 e i 7 anni e 9 mesi,  si sono rivolti alla giustizia amministrativa. A non aver scelto le vie legali  - almeno per ora - restano l'ex vice comandante Simona Fabbri e l'agente Marcello Frattini. (...)
La camera di consiglio è stata fissata per il 7 novembre.

L'articolo completo è sulla Gazzetta di Parma in edicola oggi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • kaf

    26 Ottobre @ 23.08

    @maurizio e gazzetta: mi piacerebbe dire di più ma non posso perchè i processi si fanno in tribunale e non sui giornali ma credetemi che tanti aspetti non sono emersi in udienza ed altri sono stati ignorati ma vi assicuro che una mente normale si renderebbe conto che la verità non è quella vista fino ad oggi- è stato un caso politico.non voglio continuare a discutere ma se avete davvero voglia di sapere la verità guardate in modo più attento la storia e vedrete che c'è qualcosa che stona,,,saluti.

    Rispondi

  • Geronimo

    26 Ottobre @ 18.50

    OPS, parto da un presupposto da te citato, "tutto registrato da telecamere", come mai allora sono stati tutti condannati? Tra l'altro sempre citando il tutto filmato da telecamere altre persone non spacciatori e non consumatori di stupefacenti, sono stati testimoni oculari del fatto e hanno anche deposto al processo.....

    Rispondi

  • redazione gazzettadiparma.it

    26 Ottobre @ 13.31

    Caro Ops, alla Gazzetta (di cui - preciso - non sono direttore: io ho già dato in passato a Tv Parma....) potrete sicuramente imputare dei difetti, ma le nostre cronache, glielo assicuro, sono a un livello ben diverso da quello che scrive lei. E tantomeno andiamo a un'udienza già convinti di una storia: raccontiamo quello che emerge, e che fino ad ora (e giustamente lei sottolinea "fino ad ora") corrisponde con quello che poi è stato il verdetto (che è emesso da giudici e non da giornalisti). - Su Bonsu la devo correggere: lei non dice solo quello che penso anch'io (e cioè "che si trovava nel posto sbagliato al momento sbagliato ed ha fatto la cosa sbagliata cercando di fuggire...solo questo!", come ha scritto qui sotto). Lei l'altra volta ha aggiunto due cose che le copioincollo: "cosa ci faceva a quell'ora su quella panchina? perchè è scappato? non lo so", e "poi il sig bonsu ha fatto finta di non saper parlare italiano per tutta la serata ( questo i giornali non lo dicono) e solo a fine serata ha detto che il suo zaino con i documenti si trovava a scuola...". Siccome mi piacciono quelli che non si nascondono dietro un dito, posso ripetere che lei qualche sospetto su Bonsu cerca di gettarlo....? - Ecco perchè le ripeto anche la mia opinione, spero in modo ancora più chiaro: lei è liberissimo di pensare dentro di sè che i vigili sono estranei a quelle accuse, e magari può pensare anche che i prossimi gradi di giudizio ribalteranno il giudizio sul ragazzo. Ma qui dobbiamo capirci bene: se lei, giustamente, invita noi giornalisti e tutti i lettori a non criminalizzare i vigili prima del tempo (e parliamo di persone al momento condannate, seppur in primo grado), io sono d'accordo con lei. Aspettiamo il giudizio definitivo. E se fosse di innocenza, sarà giustissimo chiedere a noi media di dare a quel verdetto un risalto enorme, che restituisca a quei vigili la dignità che anche noi (ma non certo in malafede o per partito preso) abbiamo finora "macchiato", riportando le notizie degli arresti e della prima sentenza - Ma allora, a maggior ragione, credo che nessuno possa al momento fare insinuazioni su chi da quella prima sentenza è uscito innocente e parte lesa. A meno che, il lavoro "investigativo" di cui lei parla non sia in grado di presentare già adesso elementi concreti e a prova di dubbio su quelle che lei, nuovamente insinuando, chiama "ombre che ci sono nel racconto di Bonsu". In caso contrario, pur comprendendo e anche apprezzando umanamente la solidarietà che lei vuole esprimere ai vigili, è meglio che tutti lasciamo fare le "investigazioni" ai giudici e agli inquirenti, per poi accettare e rispettare (e nel nostro caso anche raccontare) i loro verdetti. Grazie per il suo intervento. (G.B.)

    Rispondi

  • kaf

    26 Ottobre @ 09.06

    Gentile Direttore, se io me la prendo tanto con i giornali è perchè le cose che ho scritto sono emerse in udienza ma nessuno le ha scritte, forse interessava di più fare l'articolo e basta, forse il suo giornalista si era già convinto/a della storia senza stare ad analizzare i vari passaggi processuali...dico forse... per quanto riguarda bonsu, io non ho mai detto che faceva lo spacciatore ma solo che si trovava nel posto sbagliato al momento sbagliato ed ha fatto la cosa sbagliata cercando di fuggire...solo questo! E mi permetta di dirle anche che se lei nella sua squadra avesse avuto un giornalista "investigativo" avrebbe potuto tirar fuori dalla vicenda tanti scoop sulle varie, chiamamole così, ombre che ci sono state nel racconto di Bonsu.....buona giornata!

    Rispondi

  • gazzettadiparma.it

    25 Ottobre @ 20.52

    Ops, mi dispiace veramente che ancora una volta chi vuole (e fa benissimo a farlo, se ne è convinto) perorare la causa dei vigili, lo faccia con argomenti che alla fine fanno forse più male che bene a chi vorrebbero aiutare. Ovviamente non interverrei, se lei non tirasse in ballo i giornali. Ma siccome lo fa, le ribatto subito: la verità, lei ha ragione, la conosceremo fino alla fine, ma la verità attuale non è "quella che raccontano i giornali". I giornali, semmai, raccontano quello che hanno deciso i giudici: ed è una cosa un po' diversa - Per cui, lei fa benissimo a dire che in appello potrebbe esserci un verdetto diverso, ma lasci stare i giornali, tanto più se pretende di insinuare che racconteremmo menzogne volutamente (e a che scopo....?) - Infine, credo che non aiutino i vigili neppure le allusioni buttate lì su Bonsu. Perchè i casi sono due: o nei prossimi gradi di giudizio saltano fuori le prove che Bonsu era davvero uno spacciatore (e allora lo scriveremo con grande risalto), oppure, se lei rivendica per i vigili condannati il diritto a non essere criminalizzati fino a sentenza definitiva, a maggior ragione deve concedere quel diritto a chi - per ora - dai giudici è stato identificato come vittima. - Io, come ho già scritto, condivido quelo che dice lei fino alla fase dell'inseguimento: sì, ci stava benissimo che i vigili inseguissero Bonsu credendolo uno spacciatore. Sul dopo, auguro sinceramente ai vigili (per l'affetto che porto alla nostra polizia municipale) di riuscire a scagionarsi da accuse infamanti e di fornire una spiegazione. Ma se gli amici di questi vigili danno la colpa di tutto a Bonsu e ai giornali, beh allora nei panni dei vigili consiglierei a questi amici di smettere di inviare commenti. E comunque, sia chiaro che nessun commento con insinuazioni così superficiali sul nostro lavoro rimarrà senza risposta - Semmai, è giusto chiedere alla stampa che, in caso di verdetti diversi o che ribaltassero la sentenza di primo grado, ci sia per eventuali assoluzioni la stessa risonanza mediatiica che la vicenda ha avuto fin qui. Questo è giusto che ci venga chiesto: per il resto, il mestiere di avvocato è megio lasciarlo fare agli avvocati veri. perchè le assicuro che nessun giornalista di Parma si sveglia il mattino per infangare senza ragione i nostri vigili: e saremmo tutti ben contenti di poter correggere un racconto che, fin qui,ha macchiato l'immagine della nostra città. (Gabriele Balestrazzi)

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Carlotta Maggiorana è la vincitrice

concorso

Carlotta Maggiorana è la nuova Miss Italia. Terza Chiara, reginetta con la protesi Foto

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

MISS ITALIA

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

1commento

Fabrizio Corona Zoe

GOSSIP

Fabrizio Corona e Zoe si sono lasciati: colpa di un sms

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

HI-TECH

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

di Riccardo Anselmi

Lealtrenotizie

L'amarezza di Pizzarotti e Casa: «Poliziotti in più solo grazie a Minniti»

SICUREZZA

L'amarezza di Pizzarotti e Casa: «Poliziotti in più solo grazie a Minniti»

49 ANNI

Addio a Sonia Angela Santagati

VIABILITA'

Via Europa, insieme al cantiere partono anche i disagi

Lentigione

Piena dell'Enza, risarcimenti e polemiche

STAZIONE

Sfilò 15 euro a un giovane e lo aggredì, condannato

TIZZANO

Frana di Capriglio, l'ira del sindaco Bodria: «I lavori subito o evacuo il paese»

Fontevivo

«Grattato» il parmigiano: giallo alla Festa dell'Uva

SERIE A

Parma, che tour de force

sicurezza

Dura risposta del Viminale: "Parma merita attenzione, non un sindaco che alza polveroni"

5commenti

anteprima gazzetta

"La (poca) sicurezza a Parma sta diventando un caso nazionale"

2commenti

sissa trecasali

Un altro rave party sulle rive del Po (a Coltaro): 28 denunciati Video

sicurezza

Incontro al Viminale, Casa: "15 agenti in più. Ma sul presidio in stazione dovremo arrangiarci" Video

5commenti

Prefettura

Boom di patenti ritirate per alcol e droga: giovani, professionisti e tante donne

2commenti

gazzareporter

"Acqua alta" in un vagone del treno Bologna-Milano

centro

Ponte Romano, lavori finiti: apertura confermata il 7 ottobre Video

Parma (e regione)

Ondate maltempo 2016-2107, entro il 23 ottobre le domande di risarcimento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La felice discordia di Salvini e Di Maio

di Vittorio Testa

LA BACHECA

Ecco 57 offerte per chi cerca lavoro

ITALIA/MONDO

MONZA

Portata in Pakistan con l'inganno chiede aiuto (con una lettera) a scuola

rebibbia

Detenuta tenta di uccidere i due figli nell'asilo del carcere: la più piccola è morta

SPORT

Pallavolo

Mondiale: Slovenia rimontata, en plein Italia

CHAMPIONS

Magie di Icardi e Vecino, l'Inter vince all'ultimo respiro

SOCIETA'

BARI

Chitarrista dei Negramaro, i medici: "Un pizzico di ottimismo"

gossip

Il re delle notti? "Troppo noioso", la moglie lascia Bob Sinclar

MOTORI

I PIANI DELLA ROSSA

"In arrivo Ferrari Purosangue. Ma non chiamatelo Suv"

La pagella

Al volante di Volvo XC40 D4 R-Design