16°

28°

Parma

Registro unioni civili: pro e contro

Registro unioni civili: pro e contro
Ricevi gratis le news
0

CONTRO - «Si  discrimina  chi ha scelto di sposarsi»

«Inutile: dove  il registro c'è già le adesioni sono pochissime»
Premessa: sono fermamente convinto che  debbano essere riconosciuti i diritti delle persone rispetto alle proprie scelte affettive, senza discriminazione alcuna. A fronte della approvazione del Consiglio Comunale (con maggioranza bulgara: 30 sì, 2 no) per l'istituzione a Parma del registro sulle unioni civili, mi sorgono tuttavia spontanee alcune considerazioni e, in particolare, alcuni quesiti:
1) A Parma, le delibere della precedente Giunta rispetto agli accessi ai vari benefici (tra cui il Quoziente Parma) prevedono che beneficiaria sia la famiglia anagrafica (quindi, anche le famiglie di fatto). Molte coppie con figli hanno interesse a non sposarsi e, soprattutto, evitano di dichiarare di convivere insieme per evitare un cumulo dei redditi che toglierebbe loro dei benefici in termini di pagamenti di rette o altre assistenze. Siamo a conoscenza di casi di «finte separazioni» finalizzate ad ottenere significativi risparmi economici. Come se non bastasse, il Tar del Veneto, con una sentenza fortemente discriminatoria rispetto alle coppie sposate, ha riconosciuto che le coppie non ufficialmente sposate possano godere di rette ridotte (http://www.famiglienumerose.org/news.php?idnews=9085). Visto anche che nelle città dove è stato finora istituito il registro delle unioni civili, le adesioni sono state praticamente inesistenti, la domanda è: era proprio necessario istituire questo registro?
2) La famiglia fondata sul matrimonio è riconosciuta come tale dall'articolo 29 della Costituzione. Con il matrimonio (a differenza delle coppie di fatto), la coppia si assume degli obblighi e dei doveri. E' corretto riconoscere gli stessi diritti della famiglia fondata sul matrimonio (civile o religioso) anche alle coppie che non si assumono questi obblighi e questi doveri?
3) A fronte delle difficoltà quotidiane che vivono le famiglie, in particolare quelle con figli; a fronte delle discriminazioni che vive oggi la famiglia con figli in Italia rispetto a quelle delle altre nazioni; a fronte del progressivo invecchiamento della popolazione e della sempre minore propensione degli italiani a fare figli (con un indice di natalità di 1,4 figli per donna contro i 2 della Francia), che già diversi studiosi indicano come una delle cause del nostro declino economico, la terza domanda è: non era forse più prioritario prevedere prima degli interventi a favore della famiglia in generale, a cominciare da quelle con figli?
 Mi rendo conto che i consiglieri che hanno votato a favore del registro  lo abbiano fatto soprattutto per evitare discriminazioni nei confronti delle coppie di fatto. Chiedo però loro di riflettere su quante siano le discriminazioni presenti in Italia, e anche nella nostra città, rispetto alle coppie sposate, in particolare quelle con figli.
E chiedo loro anche di riflettere sul rischio di parificare i diritti tra le coppie che hanno dei doveri, e quelle che non li hanno. Perchè questa sarebbe una discriminazione ancora più grossa e devastante. Auspico da parte dei 30 consiglieri che hanno votato favorevolmente una risposta ai tre quesiti e alla riflessione finale.   
Alfredo Caltabiano - Associazione nazionale  Famiglie numerose
 
PRO - «Giusto il cumulo reddituale per chi si iscrive al registro»
«Così stimoleremo dal basso  una legislazione nazionale»
 
Ringrazio Alfredo Caltabiano per i quesiti che esprime, utili a sollecitare ulteriori riflessioni su un tema complesso e articolato. Concordo senz'altro con l'osservazione espressa nella seconda domanda che pone in stretto legame diritti e doveri; coloro che si registrano rendono pubblico il loro legame affettivo e la loro convivenza e pertanto devono acquisire alcuni dei doveri delle coppie sposate, il primo dei quali è a mio avviso il cumulo reddituale, con tutto quello che questo comporta. La mancanza di una legislazione nazionale (come invece da diversi decenni beneficiano quasi tutti i Paesi europei) rappresenta il principale ostacolo ad una regolamentazione della materia nel suo complesso, così da rendere coerente ed equilibrato il rapporto diritti-doveri. Non sono invece d'accordo con quanto si afferma nel terzo quesito, dove si distingue tra le famiglie tradizionali con figli e quelle cosiddette di fatto; le coppie non sposate con figli sono in crescente aumento e attualmente a Parma un  bambino su  tre  nasce da genitori non sposati. Ritengo che le politiche sociali debbano tutelare tutti i minori indipendentemente dal fatto che i genitori siano o meno sposati, incrementando il sostegno soprattutto alle famiglie numerose che oggi sentono maggiormente la crisi e la penalizzazione provocata dall'aumento delle tasse indirette (e a questo riguardo voglio sottolineare come l'associazione che Caltabiano rappresenta è davvero molto preziosa, pur accettando per statuto solo famiglie legate da vincolo matrimoniale). Al quesito se era proprio necessario istituire il registro, rispondo che ritengo questa decisione utile per spingere «dal basso» e stimolare il livello parlamentare ad una maggiore concretezza ed efficienza legislativa, così da porre l'Italia allo stesso livello delle altre nazioni. Sarà comunque mio impegno e preoccupazione, per quanto mi compete, sollecitare la commissione al welfare affinchè quanto prima si affrontino i gravi problemi che assillano le famiglie di Parma, partendo proprio dal decalogo che durante la campagna elettorale la Consulta delle famiglie ha proposto ai candidati sindaco.
Alessandro Volta -  Consigliere gruppo Pd
 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

TELEVISIONE

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

Asia Argento

GOSSIP

Asia Argento, compleanno con ringraziamento a X Factor. Riammessa?

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Le cime tempestose di Kate Bush

IL DISCO

Le cime tempestose di Kate Bush

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Auto finisce nel canale: un ferito grave a Polesine

Foto d'archivio

incidente

Auto finisce nel canale: un ferito grave a Polesine

Oltretorrente

Oltretorrente, la notte di "Zorro": compaiono (e poi spariscono) le figurine di pusher e clienti Foto

La Ghiretti insultata sul web

Giulia: «Volate oltre l'odio»

2commenti

Via d'Azeglio

Blitz nei kebab, i commercianti: «Avanti così».

1commento

WEEKEND

Il saluto all'estate? Pic-nic a castello, sport e profumo di porcini: l'agenda

LUTTO

Addio a Elide La Vecchia, poetessa anarchica e gentile

Denuncia

I cacciatori: «Aggrediti dagli animalisti»

3commenti

viabilità

Oggi chiuso il Ponte sul Taro. Ponte sul Po Boretto-Viadana, possibili sensi unici alternati

1commento

FIDENZA

Anziano stroncato da un infarto al cimitero

Fontanellato

Bocconi avvelenati a Parola: due cagnoline salvate in extremis

PARMA

Gervinho, che gol!

1commento

12 TG PARMA

Controlli dei carabinieri in piazza della Pace, un 34enne arrestato Video

Assistenza pubblica

Trent'anni di automedica

Varano

E' l'ora della Dallara Academy: due piani di storia, idee e futuro Gallery Video

SERIE A

Inglese e Gervinho fanno esultare il Tardini. Parma-Cagliari 2-0 Foto

2commenti

festival verdi

Daniele Abbado: "Nei teatri italiani c'e' problema di sicurezza". Ma promuove il Regio

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Locanda Marzolara» generosa tradizione e tanta qualità

di Chichibio

ITALIA/MONDO

brescia

Carabiniere dà fuoco ai peluches della figlia e la chiude in casa

Radio Colonia

La Germania pensa di espellere gli italiani senza lavoro

SPORT

il videocommento

Grossi: "La "fame" di vittoria funziona. La squadra ha dato cuore e polmoni" Video

1commento

Pallavolo

L'Italia perde con la Russia al quinto set, ma è già in final-six Foto

SOCIETA'

verona

Sciame di calabroni durante una gara podistica, in sette all'ospedale

gazzareporter

Quando il fungo pesa 2,5 kg...

MOTORI

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"