17°

28°

Parma

Il "Frecciarossa" devia per portare la Roma a Parma: rivolta dei passeggeri. Esposto del Codacons

Il "Frecciarossa" devia per portare la Roma a Parma: rivolta dei passeggeri. Esposto del Codacons
Ricevi gratis le news
28

Fa discutere la '"fermata straordinaria" del Frecciarossa che ieri ha portato i giocatori della Roma dalla capitale a Parma, dove la squadra è impegnata questa sera in campionato. Tutto previsto secondo Trenitalia che con la società giallorossa, così come con altre squadre di serie A, ha firmato nelle scorse settimane un accordo di collaborazione per alcune trasferte. Ma la rabbia dei passeggeri è montata presto su internet, via Facebook e Twitter: quasi tutti si sono lamentati del ritardo (quaranta minuti secondo le testimonianze) e dell’assenza di segnalazioni nelle stazioni.
Del caso si è occupato anche il Codacons che ha annunciato la presentazione di un esposto alla Procura di Parma, chiedendo «di aprire un’indagine per il reato di interruzione di pubblico servizio». L’associazione si è rivolta anche alla Regione Emilia-Romagna, auspicando «una sanzione nei confronti di Trenitalia, in relazione all’ingiusta prevaricazione a danno degli utenti». Secondo quando riportato da alcune testate, Trenitalia starebbe pensando a un rimborso del 25% del biglietti dei passeggeri, ma allo stesso tempo ha precisato che gran parte del ritardo è stato causato da problemi di rallentamento non legati alla fermata di Parma.

LA RISPOSTA DI TRENITALIA: "NESSUN PRIVILEGIO PER L'AS ROMA"

Nessun privilegio per la As Roma, ma solo la conseguenza di un accordo commerciale di cui sono stati messi al corrente i viaggiatori: così Trenitalia ridimensiona la vicenda della fermata 'straordinarià a Parma effettuata ieri dal Frecciarossa per permettere la sosta alla squadra giallorossa.

«Il ritardo del treno – fanno sapere fonti dell’azienda – è stato di 33 minuti complessivi di cui 19 per la deviazione programmata, il resto è legato al traffico sulla rete. Non è stato privilegiato nessuno: è stato fatto un accordo di tipo commerciale (in questo caso la Roma calcio) come ne sono stati fatti in passato con altri soggetti. Sono stati fatti annunci sonori in stazione – ricorda Trenitalia – e i tabelloni di stazione indicavano la variazione di percorso del treno. Sul treno sono stati fatti due annunci. In ogni caso, per alleviare il disagio – conclude l’azienda – si è deciso di rimborsare il 25% del biglietto».

ESPOSTO DEL CODACONS

Il Codacons ha presentato oggi un esposto alla  Procura della Repubblica di Parma in merito ad un episodio  avvenuto sul treno Frecciarossa 9544 di ieri, martedì 30 ottobre,   con partenza da Napoli alle 14.50, fermate a Roma, Firenze e  Bologna, ed arrivo a Milano centrale alle 19.40. Il treno ha  subito una deviazione per trasportare i calciatori della Roma a  Parma, dove questa sera giocheranno per il turno infrasettimanale  di campionato, abbandonando così la linea dell’alta velocità per  dirigersi verso la città ducale. Alcuni passeggeri non hanno  gradito la sosta straordinaria, lamentando un ritardo di 40 minuti  e denunciando l’accaduto alla Polfer e all’ufficio reclami di  Trenitalia. "In particolare - si legge in una nota del Codacons -  i viaggiatori hanno segnalato la totale mancanza di informazioni  da parte di Trenitalia: nessun avviso sui tabelloni presenti negli  scali di Napoli, Roma, Firenze e Bologna era stato dato circa la  sosta nella stazione di Parma, lo stesso dicasi per quanto  riguarda gli avvisi a bordo. Se non per quella "sosta  straordinaria" dagli altoparlanti del treno a ridosso  dell’arrivo". A seguito di tale grave episodio e dopo aver  ricevuto le segnalazioni anche di alcuni tifosi della Roma,  indignati per la vicenda, "il Codacons ha deciso di presentare  oggi un esposto alla Procura di Parma, chiedendo di aprire una  indagine per il reato di interruzione di pubblico servizio.  L'associazione ha anche chiesto alla Regione Emilia Romagna di  elevare una sanzione nei confronti di Trenitalia, in relazione  all’ingiusta prevaricazione a danno degli utenti". Diversa la  versione dei fatti di Trenitalia, che spiega innanzitutto di avere  siglato un accordo commerciale con la Roma, così come con altri  soggetti. Il ritardo accumulato, poi, non sarebbe di 40 minuti ma  di 33, di cui 19 imputabili alla deviazione per Parma e 14 a  problemi di traffico sulla rete. Inoltre, Trenitalia smentisce  l'assenza di informazioni a riguardo verso i passeggeri,  sostenendo che sono stati fatti annunci sonori in stazione e nel  treno in questione (due, per la precisione) e che le variazioni  del percorso sono state rese pubbliche sui tabelloni. Trenitalia  ha comunque deciso di risarcire i passeggeri del disagio con un  rimborso del biglietto pari al 25 per cento.

INTERROGAZIONE DEL SENATORE IDV LANNUTTI

«La deviazione del treno Frecciarossa Napoli-Milano e la successiva fermata ad personas a Parma, non prevista dal tragitto, ha causato forti disagi ai passeggeri. Come se non bastassero i continui disservizi, ora Trenitalia accumula ritardi solo per far scendere la squadra di calcio della Roma». È quanto si legge in un’interrogazione che il senatore dell’Idv Elio Lannutti ha presentato al ministero dei Trasporti.

«L'azienda – ha aggiunto il parlamentare – ha parlato di un accordo precedentemente stipulato, ma la fermata e il ritardo non sono stati segnalati agli utenti prima del viaggio. Il ministro Passera spieghi a Trenitalia che non svolge servizio di noleggio con conducente a favore delle grandi squadre di calcio e si attivi affinchè vengano risarciti i passeggeri che hanno pagato un biglietto per l’Alta velocità e sono state vittime di questa decisione intollerabile».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • nicola

    02 Novembre @ 20.24

    Servizio pubblico o privato? Quanto tempo prima un viaggiatore può sapere se il suo treno subirà deviazioni con perdita di tempo, decise e pianificate con sicuro anticipo? C'è scritto sul biglietto che si acquista, che il servizio non garantirà puntualità, discrezionale in funzione di chi si deve spostare da un punto ad un altro non previsto? C'è una lista di coloro che possono usufruire di tale diverso trattamento? Le categorie? Il costo? La frequenza? Auto blu, aerei, elicotteri, ed ora anche treni... presto arriveranno a chiederci le chiavi della nostra auto, se non di mangiare a casa nostra, di dormire nel nostro letto, di sostituirci nel nostro dovere coniugale. Diritto della prima notte, seconda, terza...

    Rispondi

  • Francesco

    01 Novembre @ 17.40

    CAMBOGIANO , forse non ti è chiaro che Trenitalia non assume coi passeggeri nessun impegno vincolante su quale binario userà il treno nella sua marcia. Un impegno che assume sono gli orari di arrivo e di partenza, ma sempre compatibilmente con le esigenze di servizio, e salvo cause di forza maggiore. I passeggeri del "frecciarossa" in questione hanno diritto , a loro richiesta, ad un parziale rimborso del biglietto a causa del ritardo , come spetta a tutti i passeggeri di tutti i "frecciarossa" . Non c' è nulla di scandaloso nel fatto che la Roma abbia chiesto una fermata straordinaria a Parma , e non c' è nulla di scandaloso nel fatto che Trenitalia l' abbia concessa. A questo fine un avviso ai passeggeri può essere un gesto di buona educazione , ma non è per nulla un' esigenza perentoria. I viaggiatori , comperando un biglietto , implicitamente accettano il regolamento di Trenitalia a norma del quale una fermata straordinaria è possibile. L' esposto del Codacons per "interruzione di pubblico servizio" finirà tra le barzellette della "Settimana Enigmistica". MA FORSE NON TI E' CHIARO CHE IL "NOCCIOLO" DELLA QUESTIONE NON E' LA FERMATA STRAORDINARIA , CHE CI PUO' STARE , QUANTO IL FATTO CHE, PER EFFETTUARLA , IL "FRECCIAROSSA" HA DOVUTO ESSERE ISTRADATO DALLA TAV SULLA LINEA ORDINARIA PER L' INTERA TRATTA BOLOGNA - MILANO , PUR ESISTENDO UN' INTERCONNESSIONE PER LA NOSTRA CITTA' . NON E' OPERATIVA ? PERCHE' ? Cosa dice la "Legislazione Civile" in proposito ?

    Rispondi

  • dd_77

    01 Novembre @ 15.09

    @ Vercingetorige: forse non ti è chiaro che Trenitalia è una scoietà statale con capitale socetario valutato in borsa e dalla legislazione in vigore è l'unico vettore che può accedere a finanziamenti statali per il servizio pubblico di trasporto regionale, interrregionale e all'alyta velocità per garantire il trasporto dei viaggiatori definiti pendolari. detto questo se un treno è dichiarato sull'alta velocità e all'atto di vendita del biglietto l'utente non viene informato della deviazione di tragitto e del possibile ritardo, significa che trenitalia non ha svolto correttamente la campagna informativa e che l'utente sia vittima di un disservizio non imputabile a cause di forza maggiore pertanto la società è in DOLO. quello che dice la regolamentazione di trenitalia non può prevaricare la Legislazione Civile in vigore quindi in ogni sede giudiziaria trenitalia sarà in una posizione indifendibile. Al contrario la A.S. Roma in tutto questo non ha colpe, il servizio di trasporto è erogato e gestito direttamente dal vettore trenitalia che sarà quindi l'unica in difetto.

    Rispondi

  • Francesco

    01 Novembre @ 10.50

    MI SEMBRA L' ENNESIMO CASO DI SCADALISMO ASSURDO ! LA POSSIBILITA' DI CHIEDERE LA FERMATA STRAORDINARIA DI UN TRENO IN UNA STAZIONE IN CUI NORMALMENTE NON FERMA ESISTE DA QUALCHE SECOLO ! Bisogna far domanda motivata alla Direzione delle Ferrovie con congruo anticipo (mi pare un paio di mesi ). Se le Ferrovie ritengono la richiesta fondata ed esaudibile, dispongono la fermata, si paga e basta ! Non esiste nessun obbligo di Legge che imponga di avvertire i viaggiatori, né, tantomeno , di chiederne il permesso, anche se avvisare può essere opportuno, ma solo a titolo di cortesia. Trenitalia dice che, sui tabelloni delle Stazioni , l' avviso c' era. E, del resto, i passeggeri cosa se ne sarebbero fatti ? Vedendo, sul tabellone , mentre s' accingevano a salire sul treno , l ' avviso della fermata straordinaria , cosa pensavano di fare ? Andare in biglietteria a cambiare la prenotazione , che, sui "frecciarossa" , è obbligatoria , pagando la relativa "penale" , ed aspettando tre o quattro ore il "frecciarossa" successivo ? Il Codacons non ha niente di più costruttivo di cui occuparsi ? Se tutte le volte che un treno viaggia in ritardo ci dovesse essere il reato di "interruzione di pubblico servizio" , dovremmo fare galere apposta per metterci i Ferrovieri ! Il rimborso che Trenitalia è disposta ad accordare è quello previsto per i ritardi dei "frecciarossa" . SECONDO ME, INVECE, LA DOMANDA PIU' INTERESSANTE CHE CI DOVREMMO PORRE E' UN' ALTRA: Per consentire la fermata a Parma , il "frecciarossa" su cui viaggiava la Roma , tra Bologna Centrale e Milano Centrale , ha lasciato la linea TAV ed è stato istradato sulla linea ordinaria . A questo , e non alla fermata a Parma in sè e per sè , è stato dovuto il ritardo. PERCHE' ? PARMA NON E' COLLEGATA ALLA TAV CON L' INTERCONNESSIONE ? Il treno avrebbe potuto uscire dalla TAV all' interconnessione , effettuare la sua fermata straordinaria , e rientrare in TAV ! Hanno sbudellato mezza città per anni per costruirla ! E' PRONTA O NO ? E, SE , DOPO ANNI , NON E' ANCORA OPERATIVA , COS' ALTRO MANCA ? QUESTO,, SECONDO ME , PUO' ESSERE IL VERO SCANDALO, ALTRO CHE BALLE PER UNA SEMPLICE FERMATA STRAORDINARIA ! ( P.S. = io non sono un tifoso della Roma..)

    Rispondi

  • franco

    01 Novembre @ 10.40

    Ciò che più stupisce ( in senso negativo ) , è vedere come per questi raccomandati si arrivi a questi eccessi , mentre nel caso dei lavoratori pendolari ,ovvero dei cittadini , i treni in generale ,siano solo un vago ricordo ,sostituiti spesso dai bus !!!!!! CRISS.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

TELEVISIONE

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

Asia Argento

GOSSIP

Asia Argento, compleanno con ringraziamento a X Factor. Riammessa?

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Le cime tempestose di Kate Bush

IL DISCO

Le cime tempestose di Kate Bush

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Giulia: «Volate oltre l'odio»

La Ghiretti insultata sul web

Giulia: «Volate oltre l'odio»

Via d'Azeglio

Blitz nei kebab, i commercianti: «Avanti così».

WEEKEND

Il saluto all'estate? Pic-nic a castello, sport e profumo di porcini: l'agenda

LUTTO

Addio a Elide La Vecchia, poetessa anarchica e gentile

FIDENZA

Anziano stroncato da un infarto al cimitero

Denuncia

I cacciatori: «Aggrediti dagli animalisti»

Assistenza pubblica

Trent'anni di automedica

SERIE A

Inglese e Gervinho fanno esultare il Tardini. Parma-Cagliari 2-0 Foto

2commenti

parma calcio

D'Aversa promuove Gervinho: "Per Parma fa la differenza" Video

viabilità

Domani chiuso il Ponte sul Taro. Ponte sul Po Boretto-Viadana, possibili sensi unici alternati Video

PARMA

Gervinho, che gol!

Fontanellato

Bocconi avvelenati a Parola: due cagnoline salvate in extremis

ricerche in corso

Albareto, soccorsi attivati per un altro fungaiolo disperso

APPENNINO

E' morto il fungaiolo colto da malore nei boschi di Albareto

Si tratta di un 80enne di Bergamo

12 TG PARMA

Controlli dei carabinieri in piazza della Pace, un 34enne arrestato Video

parma

Lavoro nero: sospesa la licenza a un kebab di via D'Azeglio. Multati altri locali

Controlli interforze in diverse zone della città

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

E' Berlusconi l'arma anti Di Maio di Salvini

di Vittorio Testa

CHICHIBIO

«Locanda Marzolara» generosa tradizione e tanta qualità

di Chichibio

ITALIA/MONDO

Medicina

Primo trapianto di faccia in Italia. E' su una donna

governo

Pensioni: ipotesi quota 100 con 36-37 anni contributi

1commento

SPORT

Pallavolo

L'Italia perde con la Russia al quinto set, ma è già in final-six Foto

Moto

Super pole di Lorenzo, pasticcio Valentino Rossi: 18esimo

SOCIETA'

gazzareporter

Quando il fungo pesa 2,5 kg...

Ivrea

"Vorrei vedere il mare per l'ultima volta": l'ambulanza si ferma vicino alla spiaggia

MOTORI

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"