18°

28°

Parma

Marzocchi: non aboliremo le tagesmutter

Ricevi gratis le news
2

 «La nuova legge regola e potenzia le risorse territoriali». Così l’assessore regionale alle Politiche sociali, Teresa Marzocchi, commenta  l’impossibilità di dare continuità alle esperienze delle tagesmutter presenti sul territorio di Parma, stigmatizzata dal capogruppo del Pdl in Regione Luigi Giuseppe Villani, che aveva denunciato come «la legge regionale sulla riforma dei servizi per l'infanzia contiene l'errore di eliminare le tagesmutter». «Respingo - replica la Marzocchi - le accuse che vengono mosse alla Regione di aver voluto deliberatamente lasciar fuori dal sistema dei servizi per l’infanzia le tagesmutter che, invece, nella nuova legge ci sono e i cui servizi vanno sotto la categoria dei piccoli gruppi educativi». 

«Avevo concordato questo passaggio - prosegue l’assessore - con la precedente amministrazione del Comune di Parma e sono disponibile a spiegare la nuova normativa che non cancella le tagesmutter, bensì offre loro legittimità, dignità educativa al pari del servizio nidi. Quel che si chiede - aggiunge - è soltanto di mettersi in rete con i servizi educativi e pedagogici. La Regione ha voluto contribuire all'aumento dell'offerta dei posti per bambini in età 24-36 mesi, in vista del raggiungimento del target europeo. Per questo motivo l'assessorato alla Formazione lavoro ha emanato un bando per l'erogazione di voucher (detto anche assegno o buono) per l’inserimento di bambini in età 0-3 anni in servizi privati autorizzati al funzionamento (nidi d'infanzia, micronidi, sezioni di nido aggregate, nidi part-time, nidi aziendali) e servizi domiciliari (piccoli gruppi educativi) di cui alla direttiva n. 85/2012. Tali famiglie, destinatarie dei voucher, sono rappresentate da entrambi i genitori o uno solo, che devono essere occupati ovvero lavoratori dipendenti, parasubordinati, autonomi o associati». 
In sintesi, la legge regionale n. 1/00 (modificata nella n. 6 del 2012) introduce tra i servizi integrativi i «piccoli gruppi educativi» che possono essere attivati presso il domicilio delle educatrici proponenti e/o in convenzione con il Comune nella seguente forma: una educatrice in possesso di titolo di studio con meno di 5 bambini affiancata da una figura anche senza titolo reperibile nei casi di necessità;  una educatrice in possesso di titolo di studio che accoglie da 5 a 7 bambini affiancata da una figura per almeno il 50% del periodo di apertura e con la reperibilità per il restante periodo anche senza titolo. 
La direttiva n. 85/2012, attuativa della legge regionale, entra ancor di più nella questione delle iniziative di conciliazione autonomamente attivate dalle famiglie sul territorio della nostra regione e che si svolgono presso le abitazioni dei bambini, offrendo a queste esperienze due opportunità per essere collegate al sistema locale dei servizi. Infatti, esse possono essere regolate secondo due opzioni: i servizi (come ad esempio i piccolo gruppi educativi) che appartengono al sistema regionale e che possono essere attivati anche presso il domicilio del soggetto proponente, sono soggetti ad autorizzazione al funzionamento e perciò il personale che in esso opera deve essere in possesso del titolo di studio; i servizi attivati presso le abitazioni dei bambini (come per esempio la baby sitter), non essendo soggetti ad alcun tipo di autorizzazione, non prevedono il titolo di studio da parte del personale che la famiglia individua come adeguata alla cura del proprio figlio. Quanto ai voucher rivolti all'erogazione di posti per servizi da 0 a 3 anni, essi sono stati attivati con fondi europei allo scopo di sviluppare azioni tese a favorire la permanenza nel mercato del lavoro. 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • cabiria11

    11 Novembre @ 23.30

    Mi pare che l'Assessore del Comune di Parma non abbia più motivo di mostrarsi reticente e debba rapidamente rassicurare quei genitori la cui vita lavorativa dipende dal servizio delle tagesmutter. D'altronde lo stesso programma elettorale del M5S garantiva impegno in questo senso e ci si augura di non essere caduti nella solita trappola, quella di scambiare la vecchia politica per la nuova.

    Rispondi

  • marco

    09 Novembre @ 22.14

    pronto, pronto... Gazzetta? Non fateci stare in pensiero...

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Carlotta Maggiorana è la vincitrice

concorso

Carlotta Maggiorana è la nuova Miss Italia. Terza Chiara, reginetta con la protesi Foto

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

MISS ITALIA

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

1commento

Fabrizio Corona Zoe

GOSSIP

Fabrizio Corona e Zoe si sono lasciati: colpa di un sms

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

HI-TECH

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

di Riccardo Anselmi

Lealtrenotizie

Dura risposta del Viminale: "Parma merita attenzione, non un sindaco che alza polveroni"

sicurezza

Dura risposta del Viminale: "Parma merita attenzione, non un sindaco che alza polveroni"

5commenti

anteprima gazzetta

"La (poca) sicurezza a Parma sta diventando un caso nazionale"

2commenti

sissa trecasali

Un altro rave party sulle rive del Po (a Coltaro): 28 denunciati Video

sicurezza

Incontro al Viminale, Casa: "15 agenti in più. Ma sul presidio in stazione dovremo arrangiarci" Video

5commenti

Prefettura

Boom di patenti ritirate per alcol e droga: giovani, professionisti e tante donne

2commenti

gazzareporter

"Acqua alta" in un vagone del treno Bologna-Milano

centro

Ponte Romano, lavori finiti: apertura confermata il 7 ottobre Video

Parma (e regione)

Ondate maltempo 2016-2107, entro il 23 ottobre le domande di risarcimento

Viabilità

Via Europa, apre il cantiere. E partono le code

5commenti

la festa

Serata Dadaumpa: beneficenza a pubblica e Croce rossa  Gallery

Formaggio

Il caseificio dove il parmigiano è questione di fede. Ebraica

4commenti

BIMBO CONTESO

Fuggì in Spagna con il figlio, condannato a 1 anno

carabinieri

E prima della campanella arriva anche il cane anti-droga: controlli davanti alle scuole Foto Video

Al parco Ducale trovata droga nascosta sugli alberi

1commento

Ambiente

Dall'Olio dà mandato ai legali per diffamazione (contro M5S Forlì)

lavori

San Prospero, il fosso sarà ripulito e coperto. E nascerà un (agognato) marciapiede

1commento

SICUREZZA

Il sindaco a Presadiretta: "Chiediamo al governo un presidio permanente in stazione"

Il primo cittadino, che oggi sarà al Viminale, proporrà anche un aumento di organico per le Forze dell'Ordine

21commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La felice discordia di Salvini e Di Maio

di Vittorio Testa

LA BACHECA

Ecco 57 offerte per chi cerca lavoro

ITALIA/MONDO

MONZA

Portata in Pakistan con l'inganno chiede aiuto (con una lettera) a scuola

rebibbia

Detenuta tenta di uccidere i due figli nell'asilo del carcere: la più piccola è morta

SPORT

Pallavolo

Mondiale: Slovenia rimontata, en plein Italia

CHAMPIONS

Magie di Icardi e Vecino, l'Inter vince all'ultimo respiro

SOCIETA'

BARI

Chitarrista dei Negramaro, i medici: "Un pizzico di ottimismo"

gossip

Il re delle notti? "Troppo noioso", la moglie lascia Bob Sinclar

MOTORI

I PIANI DELLA ROSSA

"In arrivo Ferrari Purosangue. Ma non chiamatelo Suv"

La pagella

Al volante di Volvo XC40 D4 R-Design