18°

28°

Parma

"Bestie da guerra", storie di animali sul campo di battaglia

"Bestie da guerra", storie di animali sul campo di battaglia
Ricevi gratis le news
1

Lisa Oppici

L’argomento è curioso, la trattazione anche: ricca di motivi d’interesse. «Bestie da guerra», firmato dai parmigiani Giuliano Ferrari e Maria Maddalena Ferrari, padre e figlia, propone «storie, curiosità e riflessioni sull’impiego degli animali per scopi bellici»: circa 400 pagine documentatissime che spaziano dalla zoologia alla storia, dall’etologia alla strategia militare. Il tutto focalizzato appunto sul binomio animali-guerra.
 Dai cani agli elefanti, dai colombi alle api: una miriade di curiosità e informazioni capaci di conquistare anche i non esperti di temi bellici.
 Il volume sarà presentato in anteprima a Parma domani alle 18 alla libreria Mondadori dell’Euro Torri: con Giuliano Ferrari ci sarà il caporedattore della «Gazzetta di Parma» Claudio Rinaldi.
L’idea è del generale Ferrari, alpino di lungo corso, molto noto in città (è stato tra gli organizzatori dell’adunata nazionale di Parma nel 2005), all’attivo diversi incarichi nello Stato maggiore dell’Esercito. Insieme a lui la figlia Maria Maddalena, psicologa, docente universitaria e alla Scuola dello sport del Coni, presidente dell’associazione «Think Natural». 
I due hanno messo insieme le loro competenze e passioni. «La materia lo richiedeva. Devo dire che la psicologia è sempre stata di mio interesse, soprattutto il versante dell’etologia e dell’etologia comparata. Qui la materia è molto mista: le parti dell’addestramento, della percezione, dell’intelligenza, del funzionamento del cervello, e tutta la parte simbolica dell’animale, quella cioè araldica e mitologica, riguardano sia la psicologia sia la scienza militare in senso lato. C’erano dunque sovrapposizioni naturali», spiega Ferrari, che già in sé unisce le diverse anime del libro avendo «un profondo interesse o curiosità per gli animali e la zoologia ed essendo al tempo stesso un militare». 
Il tutto nasce da passioni comuni che vengono da lontano: «Tutto risale a mio nonno, militare anche lui, e zoofilo anche lui: è lui che ci ha "infettati" tutti», riconosce il generale.
Leggendo il volume si ha chiara l’impressione di un lungo lavoro di documentazione: un saggio di tale mole deve per forza aver dietro anni di preparazione. «Sono quindici anni - racconta il generale Ferrari - che raccolgo elementi e materiali. L’idea è partita quando ho assunto la direzione del Centro di diritto umanitario dei conflitti armati, e ho iniziato a sensibilizzarmi di più. Da allora, man mano che leggevo o trovavo qualcosa che mi interessasse, raccoglievo e tenevo da parte. Alla fine, arrivato alla pensione, mi sono trovato con un faldone enorme». Su tutto, comunque, la passione per gli animali: infinita. «Diciamo che sono qualcosa di più di un dilettante informato. Amo gli animali da sempre - spiega -. Mi hanno anche nominato presidente onorario dell’Associazione ornitofila parmense, ho allevato tanti uccelli e oltre cento cani. Sono un amico degli animali, per i quali ho sempre avuto un’enorme curiosità cominciata da bambino: volevo sempre capire il perché dei loro comportamenti. Per me si tratta davvero di una passione enorme: ho un amico che ancora mi rinfaccia che nel momento in cui ho assunto il comando della Scuola di guerra dell’esercito, la vetta assoluta della mia carriera, al termine della cerimonia ufficiale di investitura l’ho portato in un laghetto vicino a Civitavecchia dove c’erano un paio di nidi di cannaiola verdognola... Me lo rinfaccia ancora». Il volume è davvero una panoramica tra passato e futuro: si va dalla preistoria fino al domani prossimo venturo. Fino ai robot, gli animali artificiali: «Mi interessava vedere se c’è ancora un ruolo e un impiego possibile. L’animale come essere vivente sarà impiegato soprattutto nella lotta biologica, ma quello che tende sopravvivere - continua Giuliano Ferrari - è la tendenza dell’uomo a delegare il rischio e a sfruttare la capacità di altri esseri. La delega all’animale, che oggi è un animale artificiale, rimane. Il concetto è ancora esattamente lo stesso: l’uomo vuole fare la guerra, vuole anche vincerla, ma cerca di delegarla».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Shunkakan

    16 Novembre @ 01.01

    Infatti gli animali, essendo molto più intelligenti degli uomini, non si fanno guerre, non inventano armi di distruzione e rispettano l'ambiente. Da loro c'è solo da imparare.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"A du pass": aperitivo italo-rumeno. Ecco chi c'era: foto

FESTE PGN

"A du pass": aperitivo italo-rumeno Foto

Belen Iannone

VIP

Belen ha lasciato Iannone: sul web impazza il gossip

Scurano, tuffi e bagni di sole nello scenario del Fuso

PGN

Scurano, tuffi e bagni di sole nello scenario del Fuso Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

57 annunci di lavoro

LA BACHECA

Ecco 57 offerte per chi cerca lavoro

Lealtrenotizie

Incendio di Poggio Sant'Ilario: Mohon condannato a dieci anni

Felino

Incendio di Poggio Sant'Ilario: Mohon condannato a dieci anni

Dopo il borseggio sul bus

I ladri prelevano 1750 euro con il bancomat

lutto

Scomparso Mino Bruschi

SIVIZZANO

Addio all'imprenditore Romano Schiappa

calcio

Riecco Ciciretti

SALSO

E' morto Ruggero Vanucci, storico edicolante

Fidenza

Audi nel mirino dei ladri: da una rubato anche il volante

MOBILITA'

Pista ciclabile pericolosa

INCIDENTI

Auto incastrata sotto un camion in Autocisa: muore una donna

AUDITORIUM PAGANINI

"Il meglio di noi": 12 TvParma presenta le novità, dal palinsesto ai nuovi studi

2commenti

FATTO DEL GIORNO

Parma Europa, lo sport, "Parma-Reggio A/R" e altri programmi: ecco come cambia 12 TvParma

CARABINIERI

Minaccia l'ex compagna e pretende sempre più denaro: arrestato 33enne di Polesine 

L'uomo è accusato di estorsione. E' stato arrestato dai carabinieri dopo l'ultima richiesta: 300 euro da consegnare in un parcheggio

via bixio

La casa dello spaccio con le dosi cucite nelle lenzuola: tre arresti grazie ai residenti "sentinella" Video

5commenti

12 tg parma

Presto il via libera al taser anche a Parma. Ma la polemica sicurezza continua Video

5commenti

49 ANNI

Addio a Sonia Angela Santagati

storia

C'era una volta Parma sul tram (e sui primi bus): inaugurato l'Archivio storico Tep Foto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le Olimpiadi dei litigi nel Paese dei campanili

di Aldo Tagliaferro

2commenti

L'ESPERTO

Disoccupazione: come funziona la Naspi

di Paolo Zani*

ITALIA/MONDO

A21

Incidente a Piacenza: un morto e tre feriti gravissimi. Due bimbi portati al Maggiore

ROMA

Auto investe pedoni vicino a San Pietro: 4 polacchi feriti

SPORT

CHAMPIONS

La Juve in dieci stende il Valencia. Roma travolta dal Real

INTERVISTA

Golf, inizia il Tour Championship: sfida importante per Francesco Molinari Video

SOCIETA'

nuoto

Federica Pellegrini: "Credo ancora all'amore ma con meno paranoie"

natura

Sarà un autunno da record per la raccolta di funghi in tutta Italia

MOTORI

I PIANI DELLA ROSSA

"In arrivo Ferrari Purosangue. Ma non chiamatelo Suv"

La pagella

Al volante di Volvo XC40 D4 R-Design